Home / ComeDonChisciotte / CAMPI DI ADDESTRAMENTO DI AL QAEDA PASSATI DALLA CIA A BIN LADEN

CAMPI DI ADDESTRAMENTO DI AL QAEDA PASSATI DALLA CIA A BIN LADEN

DI WAYNE MADSEN
Wayne Madsen Report

Rapporto classificato dell’intelligence francese DGSE: campi di addestramento di Al Qaeda passati dal controllo della CIA a Bin Laden nel 1995

Wayne Madsen Report ha ottenuto un rapporto confidenziale “Solo per la Francia” del servizio di intelligence francese, la Direction General de la Securite Exterieure (DGSE), secondo cui la CIA e il MI-6 britannico hanno mantenuto un effettivo controllo su un importante campo di addestramento in Afghanistan fino al 1995, due anni interi dopo l’attacco con esplosivo al World Trade Center nel 1993, un attacco che fu lanciato con l’aiuto di ufficiali dell’intelligence sudanese fedeli ad Osama Bin Laden. La CIA e il MI-6 permisero che il controllo delle operazioni di addestramento presso Darunta – una base “arabo-afghana” situata vicino al campo di Osama Bin Laden e usata per fabbricare esplosivi ed armi chimiche e per addestrare al loro uso – passassero sotto il controllo di Ibn Cheikh, un leader libico di Al Qaeda.
Il rapporto della DGSE, datato 9 gennaio 2001, classificato come “Solo per la Difesa” e “Solo per uso nazionale (francese)” afferma, “Oltre all’enclave maghrebina, [c’era] l’addestramento a Darunta, che, per circa 2 mesi, ha riguardato principalmente la produzione e l’uso di esplosivi da parte di terroristi. Questo addestramento, inizialmente fornito al campo di Khalden, in Paktia, fu trasferito a Darunta nel 1995, su ordine di Ibn Cheikh, in modo da far slittare [l’addestramento] dal controllo del servizio di sicurezza di certe nazioni, in particolore gli Stati Uniti e il Regno Unito”.

Il rapporto continua affermando che, nel 1998, l’addestramento fu esteso all’uso di esplosivo al plastico C-4 e differenti tipi di detonatori (elettrico, acido, etc). L’addestramento includeva inoltre l’uso di esplosivi fatti in casa (come i congegni eplosivi improvvisati che oggi, in Iraq, uccidono moltissime persone) e veleni come arsenico, cianuro, gas, ‘diamond powder’, nicotina e ricina. Dopo che Al Qaeda prese il controllo di Darunta dalla CIA e dall’MI-6, il campo era usato per addestrare i membri di Al Qaeda per lanciare una serie di attacchi mortali, inclusi quelli del 19 novembre 1995 all’ambasciata egiziana ad Islamabad, gli attacchi del 1998 all’ambasciata americana a Nairobi, il fallito attacco “Millennium” del 31 dicembre 1999 all’aeroporto internazionale di Los Angeles da parte dell’algerino Ahmed Ressam, e l’attacco alla USS Cole.

Nel 1995, James Woolsey terminò il suo mandato come direttore della CIA e fu rimpiazzato da John Deutch. Il vice di Deutch era George Tenet, che precedentemente aveva servito nel Consiglio di Sicurezza Nazionale dell’amministrazione Clinton. Il consigliere per la sicurezza nazionale era Tony Lake. Il Comitato Permanente della Casa Bianca per l’Intelligce ( House Permanent Select Committe on Intelligence, HPSCI) di George Tenet era presieduta da Larry Combest di Lubbock, Texas, e il 1995 fu l’anno in cui Peter Goss si unì al comitato di supervisione della CIA. Il 12 novembre 2002, solo una settimana dopo aver vinto il suo decimo periodo, Combest annunciò le sue dimissioni dalla House. Goss assunse la direzione dell’HPSCI dal 1997, dopo aver lavorato solo due anni nel comitato. Nel 1995, il presidente del Senate Select Committe on Intelligence era Arlen Specter, una persona le cue impronte digitali, come quelle di Goss, sono state su tutte le loshce operazioni di spionaggio a partire dai primi anni ’60. L’analista delle’intelligence della CIA formò l’unità Bin Laden della CIA nel 1996.

Due significanti questioni emergono dal rapporto della DGSE. Una è il fatto che la CIA e l’MI-6 stessero trattando con membri libici di Al Qaeda nello stesso momento in cui il leader Muammar Gheddafi aveva dichiarato guerra ad Al Qaeda. Diversamente dagli Stati Uniti, la Libia emise un mandato di arresto dell’Interpol per Bin Laden il 16 marzo 1998. Con questo tesoro di prove sul sostegno ad Al Qaeda da parte di Stati Uniti (e Gran Bretagna), Gheddafi aveva gli Stati Uniti e i neoconservatori in pugno. Non è una sorpresa perciò che l’amministrazione Bush consideri ora Gheddafi (una volta bollato come terrorista numero uno) un buon amico.

Il mandato di arresto dell’Interpool per Bin Laden

L’altra questione è l’addestramento di Ahmed Ressam a Darunta. Il consigliere per la sicurezza nazionale di Clinton, Sandy Berger, fu accusato di aver rimosso documenti classificati riguardanti l’attacco con esplosivo di Ressam dagli archivi nazionali. L’interrogativo rimane – cosa c’era in quei documenti? Ed hanno nulla a che fare con le impronte digitali della CIA sul campo di Darunta?

Versione originale

Wayne Madsen
Fonte: http://www.waynemadsenreport.com/
24.05.2006

Versione italiana

Fonte: http://diverticolo.blogspot.com/
Link: http://diverticolo.blogspot.com/2006/06/rapporto-classificato-dellintelligence.html

Traduzione a cura di DIVERTICOLO

Pubblicato da God