Home / 2014 / giugno / 02

Archivi giornalieri: 2 giugno 2014 , 23:10

UN FRONT NATIONAL ANCHE PER L'ITALIA

DI EUGENIO ORSO pauperclass.myblog.it 1. Necessario e urgente, per salvare il paese più colpito dalla crisi e dall’euro, la costituzione di un raggruppamento politico e sociale sull’esempio del Fronte Nazionale francese, che rappresenti un vero aggregatore di massa e una concreta speranza di riscatto per l’Italia. Voglio aprire il discorso richiamando il compianto Costanzo Preve, che dopo aver letto in lingua originale il libro di Marine Le Pen, Pour que vive la France del 2012, ebbe a scrivere in Se …

Leggi tutto »

IL MOSTRO EUROPEO GENERA SOGNI

DI BARBARA TAMPIERI ilblogdilameduck.blogspot Secondo lo statista ateniese Alexis Tsipras, le mostruosità create dall’austerity sono Marine Le Pen e Nigel Farage, non l’euro e le politiche di shock economy eurocratiche che infiniti lutti addussero agli achei suoi compatrioti. Tsipras è colui che ha appena fatto l’Erasmus politico in Italia pescando a strascico tutto il meglio intellettualume della sinistra griffata per mandare la figlia del poro Spinelli a Bruxelles a difendere il sogno europeo. Farage invece è quello che a Bruxelles …

Leggi tutto »

BILDERBERG E UCRAINA: VERTICI MILITARI, FABBRICANTI DI ARMI E SPECULAZIONI MILIARDARIE

DI CHARLIE SKELTON theguardian.com Poco prima del pranzo, venerdì scorso, due auto hanno lasciato una dopo l’altra l’hotel Marriott a Copenaghen. La prima portava un carico superdecorato: il comandante supremo statunitense delle forze alleate in Europa, il generale Philip Breedlove con i suoi assistenti. Quattro stelle sul berretto e uno sguardo cupo in volto. Ovviamente è molto seccato per dover saltare il buffet. Ancora sente il profumo di quelle polpettine danesi. La cosa lo sta uccidendo. Nella foto: Il comandante …

Leggi tutto »

ACCOMPAGNAMOLI ALLA MORGUE – PIANO PIANO

DI PEPE ESCOBAR rt.com “Credo nell’eccezionalismo americano con ogni fibra del mio essere.” Sentito direttamente dalla bocca del leone, il Presidente USA – Barack Obama. Nel frattempo la nuova strategia “Take it to the Morgue – Quietly” già funziona bene a Donetsk, con quelli che hanno rovesciato il regime di Kiev – e con il pieno appoggio di Washington – negando, nello stile del Pentagono, che siano stati uccisi dei civili nell’operazione “anti-terrorismo” in corso. I Civili di Donetsk sono …

Leggi tutto »