Home / ComeDonChisciotte / UFFICIALE: IL PARLAMENTO EUROPEO E' NEO-ANTISEMITA
11376-thumb.jpg

UFFICIALE: IL PARLAMENTO EUROPEO E' NEO-ANTISEMITA

DI MINCUO
comedonchisciotte.org

PROLOGO:

Un anno fa il 18 Febbraio 2012 è stato istituito il Parlamento Ebraico Europeo, con tutti i crismi di legalità.

http://www.mosaico-cem.it/articoli/aperto-a-bruxelles-il-parlamento-europeo-ebraico

E’ riservato ai soli Ebrei (120 membri), sta dentro al Palazzo del Parlamento Europeo di Bruxelles, ha ottenuto un riconoscimento ufficiale e inoltre di essere “ascoltato” regolarmente dal Parlamento Europeo in merito ai provvedimenti e alle leggi discusse da quest’ultimo.
A che titolo non si è ben capito. Nessuno ha osato fiatare, anzi tutti si sono affrettati a complimentarsi, ad eccezione di bravissime persone, guarda caso Ebrei (EJIP) gli unici pare con un po’ di spina dorsale, che senza tanti mezzi termini hanno scritto:
EJJP ha appreso con raccapriccio la creazione di un cosiddetto ”Parlamento degli Ebrei Europei”, presso gli uffici del Parlamento Europeo a Brussels.
EJJP denuncia questa creazione come una triplice mistificazione. Nulla nel modo in cui è stato costruito questo “Parlamento”, nel modo in cui opera, nè nel modo di scelta dei suoi partecipanti gli consente la pretesa di rappresentare tutti gli Ebrei europei. Non c’è alcuna giustificazione per il fatto che alcuni Ebrei Europei mettano su un proprio Parlamento con il compito di dettare una politica comune degli Ebrei in Europa.Tutto indica che, una volta ancora, il creare uno strumento di pressione dedicato alla incondizionata difesa di Israele indipendentemente dai crimini commessi dai governi che in Israele si succedono, e il pretendere che debba esistere un legame indissolubile tra Israele e gli Ebrei del mondo intero, e l’intrigare per fare sì che le istituzioni internazionali si allineino su queste posizioni stimolerà e rafforzerà l’antisemitismo dove già esiste.”

Successivamente gli Islamici (N.B. Gli Islamici Europei sono almeno 40 milioni, gli Ebrei circa 1,5) hanno chiesto a loro volta di avere un loro Parlamento, ma la proposta è stata considerata irricevibile con la motivazione che c’era già un Parlamento Europeo e quello valeva per tutti gli Europei (tutti i goyim evidentemente) senza distinzione di razza o credo, e perciò la richiesta era contraria allo spirito e alla lettera dell’Unione Europea.

SVOLGIMENTO

Come avevo preventivato, da essere “ascoltato” dal Parlamento Europeo in meno di un anno il Parlamento Ebraico Europeo è passato a farsi “ascoltare”.

A Dicembre ha stilato un comunicato ufficiale nel quale l’Unione Europea è stata accusata di legittimare il terrorismo poichè aveva criticato, per bocca di alcuni suoi Parlamentari, la politica di Israele in Palestina.

Qualche settimana fa invece il Parlamento Ebraico Europeo, dopo una riunione, ha stabilito che un Parlamentare Europeo che critichi la politica Israeliana deve essere considerato neo-antisemita, e ha mandato al Parlamento Europeo copia.

Non ho notizie se il Parlamento Europeo abbia già detto “signorsì”.

Come dice Gilad Atzmon, alla fine dovranno accusare tutto il mondo di antisemitismo, e alla fine continuando in questo modo otterranno il magnifico risultato che “antisemita” anzichè indicare un brutto pregiudizio indicherà chi non è d’accordo nel rinchiudere, perseguitare o espellere a forza la gente, nell’erigere muri, nell’abbattere case, e nello sparare a donne e bambini.

Mincuo
9.02.2013

Pubblicato da Davide

  • Tao

    Manca una stella nella bandiera della UE, quella della bandiera israeliana ( che non è la stella di David ).

    Vimana2

  • clausneghe

    Ma si faranno un muro anche lì dentro? Si sa che senza mura non possono stare,questi.

  • nuvolenelcielo

    Quando si diventa troppo arroganti, stupidi e invadenti, comincia ad avvicinarsi la sconfitta… Essere così apertamente dominanti non fa bene alla continuazione di un dominio… questa trovata del parlamento europeo alla fine si rivelerà un autogoal.

  • erasmo

    Comunque, per amore di cronaca e per evitare di fare disinformazione, questo “parlamento” è in realtà un “forum” degli ebrei di Europa.
    I “loro” rappresentanti sono stati eletti tra 47 paesi (quindi non solo la UE), e non sono affatto ospitati nell’edificio del Parlamento Europeo (che sarebbe gravissimo) ma a Rue de la Loi (una strada di Bruxelles, nel quartiere europeo, dove ci sono lobbies, multinazionali, e tante ONG).
    E quindi, se decidono di fare quest’associazione, penso siano liberissimi.

  • cardisem

    In quanto “ebrei”? E cosa sono dunque propriamente questi “ebrei”? Ed allora perché non procedere: con analoghi parlamenti di genovesi, svizzeri, marchigiani, dentisti, calciatori, e chi più ne ha ne metta?
    Io credo che sia ora di dire: basta!

  • mincuo

    E’ lo stesso palazzo

  • MrStewie

    La Commissione Europea (CE) ha legami particolari con Israele anche a livello di ricerca scientifica, coinvolgendo denaro e personale qualificato, come non fa con nessun’altra nazione nel mondo.
    La CE bandisce dei programmi di finanziamento di molti anni (Framework Programs, Programmi Quadro, ora siamo al settimo, FP7 [1]). Questa iniziativa ne fa uno degli enti finanzianti la ricerca più importanti del mondo: sono bandi per spendere soldi per pagare del personale non strutturato, per pagare materiali di consumo, strumenti, burocrazia, etc.
    La più ampia partecipazione è chiaramente garantita ai soggetti europei (Stati Membri e relative persone fisiche), ma anche ai paesi facenti parte dell’Area Economica Europea (EEA [2]), o alla Svizzera che si trova geograficamente al centro dell’Europa. In alcuni casi, sono previsti dei bandi di progetto dove almeno un paese deve essere extra europa, ma tutti gli altri rispondono ai requisiti sopra detti. Nel caso di persone fisiche (ad esempio, un post-doc che vuole andare a fare ricerca negli USA) esistono dei bandi appositi che prevedono che il soggetto pagato ritorni nel suo ultimo anno a lavorare in un ente europeo (bando IOF [3]). Tradotto, significa che l’UE paga la ricerca che migliori i suoi paesi ed i suoi ricercatori. E’ una regola del resto banale che applicano tutti gli enti finanzianti.
    Ebbene, lo stato di Israele non fa parte nè della UE, nè della EEA, nè si trova geograficamente in Europa, ma è trattato al pari dell’Italia o della Germania. Potete constatarlo voi stessi andando a leggervi i paesi che possono partecipare [4], oppure, ancora più grottesco, andare a vedere sul portale Euraxess [5] dove vengono gestiti i posti vacanti (dottorandi, post-doc, tecnici, etc). Cliccate sulla colonna di destra (Refiny by/Country/More) e scorrendo vi troverete tutti i paesi europei compresa Israele. Considerate che il numero fra parantesi è il numero di voci (=posti vacanti) che interessano quel paese. Fate il conto quante ne ha Israele e quanto è la somma di tutti i paesi considerati “Mondo” e potrete quantificare almeno a spanna, il vantaggio che Israele guadagna su altri paesi, benchè non abbia niente a che fare con l’europa.

    [1] http://ec.europa.eu/research/participants/portal/page/home
    [2] http://it.wikipedia.org/wiki/Spazio_economico_europeo
    [3] http://ec.europa.eu/research/mariecurieactions/about-mca/actions/iof/index_en.htm
    [4] Who can apply/From which countries: http://ec.europa.eu/research/fp7/understanding/fp7inbrief/who-apply_en.html
    [5] http://ec.europa.eu/euraxess/index.cfm/jobs/jvSearch

  • mincuo

    Infatti non intendevo fare disinformazione ma ripetevo le stesse parole dei fondatori riguardo al luogo.
    Che dicono anzi che è significativo che sia nella stesso palazzo, come si può leggere qui.
    http://www.eju.org/news/eju-events/first-ever-european-jewish-parliament-inaugurated-brussels
    Per quanto riguarda il “FORUM” direi sempre dalle dichiarazioni, da come è stato fatto, dai commenti che ho messo sopra, dalle bandiere, simboli, dal fatto di essere ascoltato regolarmente dal aprlamento ecc..si può giudicare.

  • mincuo

    Infatti non intendevo fare disinformazione ma ripetevo le stesse parole dei fondatori riguardo al luogo.
    Che dicono anzi che è significativo che sia nello stesso palazzo, come si può leggere qui.
    “Per amore di cronaca”
    http://www.eju.org/news/eju-events/first-ever-european-jewish-parliament-inaugurated-brussels
    Per quanto riguarda il “FORUM” direi sempre dalle dichiarazioni, da come è stato fatto, dai commenti che ho messo sopra, dalle bandiere, simboli, dal fatto di essere ascoltato regolarmente dal Parlamento Europeo ecc..si può giudicare.

  • mincuo

    E come peraltro riportavo nel post dalla stessa EJIP.
    “EJJP ha appreso con raccapriccio la creazione di un cosiddetto ”Parlamento degli Ebrei Europei”, presso gli uffici del Parlamento Europeo a Brussels.

    Sempre “per amore di cronaca e per non fare disinformazione” signor Erasmo.

  • erasmo

    a me sembra di capire che l’inaugurazione è stata ospitata dal parlamento europeo. (per ospitare i 400 membri!)

    comunque se vai nei contatti ci sono gli indirizzi degli uffici:
    http://www.eju.org/about

    è a rue de la loi 223.
    che non è dentro al parlamento europeo.

  • Jor-el

    “il fatto che il EJU si riunisca nello stesso edificio del Parlamento Europeo, l’istituzione parlamentare elettiva dell’EU, è più che simbolico” Joel Rubinfld, ex presidente delle organizzazioni ebraiche del Belgio. Dal sito del EJU, http://www.eju.org , leggere per credere.

  • Merio

    Dove si trovano i riferimenti per le dichiarazioni tipo questa:

    A Dicembre ha stilato un comunicato ufficiale nel quale l’Unione Europea è stata accusata di legittimare il terrorismo poichè aveva criticato, per bocca di alcuni suoi Parlamentari, la politica di Israele in Palestina.

    Sono sul sito stesso?

  • Vocenellanotte

    Ma non erano gli stessi che si lamentavano che erano stati chiusi nei ghetti?

  • mincuo

    Scusa Merio io ho fatto uan prova su Google. Tipo “European Jewish Parliament EU terrorism” ne sono venuti fuori un tot.
    Alle volte basta un tantino cercare…
    http://www.jta.org/news/article/2012/12/12/3114286/jewish-group-says-eu-legtimized-terror

  • erasmo

    si è riunito solo per l’inaugurazione. il parlamento europeo ospita anche premi culturali..
    e poi è un’associazione a livello europeo. Io non ci leggerei quello che ci vogliono leggere.
    ma tra l’essere ospitati per una riunione e dire che l’associazione è dentro il parlamento…ce ne passa..

  • mincuo

    Non è solo ospitata all’inaugurazione Erasmo.
    Comunque abbiamo capito il concetto che vuoi eprimere: “è come le Giovani Marmotte”. Che il Parlamento Europeo interpella infatti e riconosce ufficialmente.

  • erasmo

    Non ho espresso questo concetto.
    é che odio la disinformazione. Dire che DENTRO al Parlamento europeo c’è un parlamento di ebrei è una cosa…
    dire che è stata ospitata la prima riunione di questo “parlamento”, che è un “forum” (come si legge anche dal sito) per gli ebrei di tutta Europa, e che ha sede in una strada vicina al parlamento è altra cosa…
    e io sono per dare le informazioni giuste. Poi le si può interpretare.
    In questo sito, cerchiamo di dare proprio quelle informazioni che non vengono date dai media.
    Se anche noi, ci mettiamo a fare disinformazione…questo sito stesso non ha ragione di esistere, perchè ce ne sono tanti a fare lo stesso.
    Che poi vogliam dire che la comunità ebraica in Europa è forte e ha influenze, possiamo dirlo e argomentarlo ma non con informazioni sbagliate.

  • mincuo

    Però ai Musulmani che volevano adottare il nome “Parlamento Musulmano Europeo” gli hanno detto NIET, NEIN, NO, non se ne parla nemmeno di adottare un nome che possa richiamare un’ Istituzione.
    Si faranno un FORUM magari, gli Isalmaici. Ma non con scritto “Parlamento Europeo XYZ”.
    Tu Erasmo, che mi sembri particolarmente perspicace, come te lo spieghi? Con parole semplici intendo….

  • erasmo

    Che non c’è alcun bisogno di chiedere al Parlamento Europeo un’autorizzazione per chiamarsi “europeo”. Ci sono tante associazioni che usano l’aggettivo “europeo”.
    comunque, ti ripeto, queste considerazioni si possono anche fare, anzi sono il primo a dire e sapere che ci sono lobbies molto potenti che muovono gli interessi in Europa attraverso la Commissione e il Parlamento Europeo.
    ma quelle informazioni sono sbagliate e fanno vedere la cosa in maniera completamente diversa da quello che è.

  • Merio

    Grazie… avevo cercato nel loro sito, ma trovavo poco o niente… guarderò meglio la prossima volta…

  • Tanita

    Nella mia qualitá di agnostica, cittadina europea con tanto di carta di cittadinanza italiana, convoco tutti gli agnostici per preparare la presentazione della creazione del nostro Parlamento Europeo degli Agnostici.

  • Jor-el

    OK, OK, questi si vantano di riunirsi nel palazzo sede del parlamento europeo e noi che lo riportiamo facciamo della disinformazione.

  • Jor-el

    Ma perché non gli rifiliamo anche l’Euro?

  • mincuo

    Dovresti rivolgerti ai fondatori e soci per la disinformazione. Io riporto loro. E dovresti forse considerare che esiste pure un limite per le figure penose.

  • erasmo

    se io pubblico sul sito di aver vinto il festival di sanremo..non penso che riportiate la notizia.
    e nel sito c’è scritto che si sono riuniti non che la sede del parlamento è nel parlamento europeo.
    non ve la prendete…ho chiesto un pò di precisione nelle notizie. Basta verificarle prima, come ho fatto io.
    ci lamentiamo della disinformazione che c’è in giro e poi noi stessi a scrivere cose non vere…
    non mi pare coerente.

  • Tonguessy

    In qualità di agnostico mi dissocio da tale proposta. Gli esistenti parlamenti sono già zeppi di paragnosti figli di paragnosti e non vorrei mai che due figure così distanti venissero minimamente messe a confronto 🙂

  • FreeDo

    Se anche nelle tue intenzioni il tuo fosse amore per la corretta informazione, in pratica stai sviando l’attenzione. Il punto non e’ “dove” si riunisce ma e’ che “esista” un forum, o chiamalo come ti pare, il cui chiaro intento e’ condizionare a proprio vantaggio le scelte del parlamento europeo, di cui per altro possiamo essere tutt’altro che fieri.

  • castigo

    esiste un programma, del quale purtroppo non ricordo il nome, che segnala ai suoi utenti tutti i post che riguardano israele o gli ebrei, in modo che possano inserirsi nella discussione ed esprimere un parere o indirizzarla nel modo desiderato.
    un po’ come quello che sta facendo la ue addestrando alcuni suoi funzionari a diventare troll…..
    solo che in israele sono furbi e tutto è gestito per la gran parte su base volontaria 😉

  • mincuo

    Guarda che non c’è niente di disinformazione. Io ho messo i link in cui parlano i fondatori. Tu mi pare che non hai messo niente.
    Hai solo dichiarato per conto tuo.
    IN BASE ALLE dichiarazioni FATTE DA LORO, SI RIUNISCONO A BRUSSELS NEL PALAZZO DEL PARLAMENTO. LO CAPISCI O NO. DICHIARAZIONI FATTE DA LORO NON DA ME. LO CAPISCI O NO?

  • MassimoContini

    effettivamente sempre “per amore di cronaca”

    c’è scritto

    “the fact that the European Jewish Parliament is GATHERING IN THE SAME BUILDING as the European Parliament … is more than symbolic …”

  • MassimoContini
  • Petrus

    Perché sono stati loro a rifilarlo a noi. E’ di loro proprietà.

  • RicBo

    ok ma non giudichiamo questi avvenimenti più pericolosi di quanto non siano. i sionisti sono potenti e ricchi, ma sono solo una ruota nell’enorme ingranaggio della geopolitica mondiale

  • Kiddo

    Sara’… intanto ci hanno imposto la giornata della memoria.
    Ribadisco che da questa europa è meglio uscire SUBITO!!