Home / ComeDonChisciotte / FINZIONE DELLA DEMOCRAZIA, REPRESSIONE DEGLI ISTINTI E VITALITA'

FINZIONE DELLA DEMOCRAZIA, REPRESSIONE DEGLI ISTINTI E VITALITA'

FONTE: COBRAF.COM

Le considerazioni di Massimo Fini (1) sul prendere delle mazze da baseball contro le mafie dei partiti, la repressione degli istinti, la società svirilizzata e la mancanza di vitalità degli italiani. (A questo proposito quelli di Massimi Fini non solo solo impressioni soggettive, è un fatto documentato che il contenuto di spermatozoi medio in Europa è diminuito di terzo solo negli ultimi venti anni (2) e di circa la metà dai tempi dei nostri nonni)

… per me sarebbe prendere delle mazze da baseball e cacciare questi con la forza, sennò non ne usciremo mai, in mancanza di questo dico: o astensione o 5 Stelle…

…la democrazia così come si è venuta sviluppando in Italia e non solo, la democrazia rappresentativa, non è la democrazia, è una sua parodia, è una truffa, tradisce profondamente il pensiero liberare, perché che cosa voleva il pensiero liberale? I padri fondatori John Locke, Mill e Tocqueville, che cosa volevano?

Il pensiero liberale voleva che ognuno potesse esprimere le proprie capacità, potenzialità, meriti, e quindi è antitetico alle lobby, perché le lobby chi premiano? Premiano i propri adepti, e del resto la cosiddetta scuola elitista italiana dei primi del ‘900, cioè Vilfredo Pareto, Mosca e Michael, l’ha detto in modo inequivocabile e definitivo: cioè mille che agiscono sempre, dice Mosca, d’accordo tra di loro, prevarranno su centomila che invece questo accordo non hanno , cioè sul cittadino libero, che non vuole infeudarsi a queste lobby e mafie, e questo è la democrazia rappresentativa….

…Secondo me è legato a una società che comprime in modo troppo totalizzante, istinti naturali e questi istinti devono trovare, ripeto, un qualche sfogo, in forme il meno possibile cruente, ma non puoi..lo Stato oggi entra in tutte le questioni della vita dell’individuo…

…Noi perché siamo così tremebondi con gli immigrati balcanici o magrebini, perché abbiamo perso vitalità, loro l’hanno mantenuta , ora questo non vuole dire che si debba andare a sbudellare la gente, ma che la aggressività fa parte della vitalità e una quota di aggressività deve essere mantenuta, sennò ci trasformiamo in una società totalmente svirilizzata, uno, due la violenza esplode poi in forme ancora peggiori naturalmente.
Una buona scaz-zottata, come un tempo si faceva, è una forma di sfogo, l’educazione sentimentale di noi ragazzini è stata che sulla strada ogni tanto si faceva a *** tti e non è mai morto nessuno, c’erano delle regole, chi cadeva per terra non si toccava, etc.. E’ l’errore dell’illuminismo, che non considera l’uomo per quello che è, ma per quello che dovrebbe astrattamente essere, le società precedenti erano più realiste e concrete. Poniamo una cosa che ci riguarda in realtà da vicino, in Tunisia in due giorni di rivolta violenta, ma non armata, hanno cacciato il dittatore e la sua cricca. Qui non siamo in grado di reagire in questo modo anche perché siamo un popolo vecchio. L’età media dei tunisini è 32 anni, la nostra è 44,5 , ma sopportare, come sopportiamo noi è una presa in giro costante e continua, un insulto al cittadino, significa aver perso vitalità….

… per me sarebbe prendere delle mazze da baseball e cacciare questi con la forza, sennò non ne usciremo mai, in mancanza di questo dico: o astensione o 5 Stelle…

Ehi, io però cerco di reagire alla mancanza di vitalità e forza con il Crossfit ! (3)

Fonte: www.cobraf.com
16.01.2013

1) http://www.beppegrillo.it/2013/01/passaparola_lopportunismo_dei_partiti_e_i_fessi_che_gli_credono_massimo_fini.html#commenti
2) http://www.corriere.it/salute/12_dicembre_05/spermatozoi-calo-fertilita-maschile_32cb7224-3ed5-11e2-b5b1-5f0211149faf.shtml
3) http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=6SMtJpqg7P8

Pubblicato da Davide