Una lettera aperta agli israeliani da parte degli israeliani: Vogliamo la verità sul 7 ottobre

sovranitapopolare.org

Nota dell’editore: la seguente dichiarazione è stata scritta da un gruppo di cittadini israeliani che vogliono rimanere anonimi per la loro sicurezza e per paura di rappresaglie governative.

Come israeliani chiediamo una commissione ufficiale sugli eventi del 7 ottobre. A Gaza si sta perpetrando un genocidio in nome delle vittime israeliane e ancora non sappiamo chi è stato ucciso, come è stato ucciso e chi lo ha fatto. Esigiamo risposte e dovreste farlo anche voi.

Dopo 36 giorni di bombardamenti indiscriminati sulla Striscia di Gaza, arresti e uccisioni nella Palestina occupata, Israele ha ancora semaforo verde, da parte dell’Occidente. I sintesi può ancora agire in piena libertà. Dopo le accuse di Apartheid e evidenti comportamenti criminali e crimini di guerra, l’Occidente perdona ancora Israele. I palestinesi per continuare ad esistere cosa devono fare?

Ai nostri concittadini israeliani,

Vi chiamiamo dalla nebbia del genocidio. Siamo addolorati e preoccupati per i “nostri”, così come per coloro che la maggior parte di voi ignora o considera “animali”.

Quando gli ufficiali militari israeliani hanno iniziato a diffondere voci attraverso i media israeliani di lingua inglese su “bambini decapitati”, siamo stati immediatamente colpiti. Ci siamo resi conto che la propaganda del nostro governo non sarebbe stata la stessa dei precedenti attacchi omicidi a Gaza.

Mentre Israele continua a sfornare immagini di presunti “edifici di Hamas” nel campo di concentramento di Gaza (cosa non lo è, agli occhi degli israeliani?), per giustificare i propri bombardamenti, la retorica interna e internazionale di Israele contiene ora qualcosa di molto più simile alla propaganda di sterminio nazista.

Sappiamo qual è lo scopo di questa propaganda. Più di 8.500 bambini, donne e uomini palestinesi indigeni sono stati sterminati – e il numero aumenta mentre scriviamo. Molti sono intrappolati sotto le macerie delle loro case, morendo lentamente. Altri devono affrontare la sete, la fame e le malattie infettive. Allo stesso tempo, alti esponenti israeliani, persino il nostro presidente, continuano ad urlare che a Gaza “non ci sono civili innocenti”.

Non fraintendetemi, quello che Israele sta facendo ora a Gaza perseguiterà gli israeliani per decenni. È il momento di assicurarsi che tutti gli israeliani lo capiscano. E questa comprensione dovrebbe iniziare con la piena divulgazione degli eventi del 7 ottobre 2023.

Ecco alcune richieste che ogni israeliano dovrebbe fare in questo momento, anche se nega il genocidio di Gaza in corso. La prima è un elenco completo di tutte le vittime israeliane che sono state identificate. Non esiste un elenco completo su un sito web ufficiale del governo. L’elenco pubblicato da Ha’aretz è parziale. Alcuni nomi sono in attesa di essere “autorizzati alla pubblicazione”, e vorremmo sapere cosa significa.

La mancanza di un elenco completo, dopo tre settimane, porta alla prossima richiesta che i cittadini israeliani devono fare: l’istituzione di una commissione d’inchiesta ufficiale. I massicci fallimenti da parte delle unità di intelligence e di combattimento, così come l’insistenza israeliana nel trasformare Gaza in una prigione a cielo aperto nei decenni precedenti, dovrebbero ovviamente essere affrontati da tale commissione. Vorremmo sapere in che modo questi fallimenti hanno contribuito alle vittime civili del 7 ottobre e dei giorni successivi.

Inoltre, secondo il portavoce di Hamas, 50 prigionieri israeliani sono già stati uccisi a causa della decisione del nostro governo di bombardare Gaza a tappeto. Il portavoce di Hamas può essere considerato o meno una fonte affidabile, ma sappiamo che i prigionieri israeliani, cari a molti di noi, sono stati dispersi in tutta la Striscia e Israele non sembra conoscere la loro posizione precisa.

I cittadini israeliani dovrebbero chiedersi se sostengono i bombardamenti indiscriminati che minacciano la vita dei prigionieri. Un accordo di scambio è sul tavolo. Sappiamo che Hamas lo ha proposto fin dal primo giorno. La cieca vendetta genocida di Israele ignora il benessere dei prigionieri israeliani.

E mentre i nostri militari sterminano esseri umani a Gaza, le piattaforme Hasbara (propaganda) israeliane sono in overdrive, soprattutto all’estero. I resti carbonizzati dei propri cari vengono mostrati in giro, senza nome, contestualizzati solo da appelli disumanizzanti a sradicare i detenuti del campo di concentramento di Gaza. Vedendo queste immagini, rivolte a un pubblico occidentale e nel totale disprezzo delle famiglie dei sopravvissuti, notiamo ancora una volta che tutti noi meritiamo informazioni precise su chi sono queste vittime e come sono morte.

Senza un’indagine indipendente, possiamo solo sperare di mettere insieme articoli sporadici e testimonianze di sopravvissuti. Le teorie cospiratorie fioriranno. Stiamo già assistendo a tentativi di negare il fatto stesso che civili israeliani siano stati uccisi da combattenti di Hamas.

Inoltre, respingiamo i tentativi israeliani di etichettare i suoi soldati caduti e altri operatori di sicurezza come vittime del terrorismo equivalenti a vittime civili. Se un soldato israeliano è solo un civile israeliano, un civile israeliano è solo un soldato. Rifiutiamo questa pericolosa equazione.

Infine, la domanda su chi abbia ucciso alcuni civili israeliani ci perseguita. Da diversi rapporti emerge che alcuni sono stati uccisi dall’esercito israeliano. Che siano stati presi nel fuoco incrociato, o che abbiano deliberatamente sparato con carri armati o elicotteri per eliminare i combattenti di Hamas o per impedire ad Hamas di fare altri prigionieri, meritiamo una risposta.

Chiediamo risposte perché a Gaza si sta perpetrando un genocidio in nome delle vittime israeliane, anche se le famiglie in lutto si oppongono fermamente a questa atrocità vendicativa. Esigiamo risposte e dovreste farlo anche voi.

La lettera è stata pubblicata dal media Mondoweiss

31.10.2023

SEGUI LIVE IL CONFLITTO PALESTINA ISRAELE

Letture suggerite

11.11.2023

Fonte: https://www.sovranitapopolare.org/2023/11/11/palestina-libera-2/

ISCRIVETEVI AI NOSTRI CANALI
CANALE YOUTUBE: https://www.youtube.com/@ComeDonChisciotte2003
CANALE RUMBLE: https://rumble.com/user/comedonchisciotte
CANALE ODYSEE: https://odysee.com/@ComeDonChisciotte2003

CANALI UFFICIALI TELEGRAM:
Principale - https://t.me/comedonchisciotteorg
Notizie - https://t.me/comedonchisciotte_notizie
Salute - https://t.me/CDCPiuSalute
Video - https://t.me/comedonchisciotte_video

CANALE UFFICIALE WHATSAPP:
Principale - ComeDonChisciotte.org

Potrebbe piacerti anche
Notifica di
26 Commenti
vecchi
nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
26
0
È il momento di condividere le tue opinionix