navigazione Tag

Yuan

Xi, l’ammazza-dollaro

Gilbert Doctorow gilbertdoctorow.com La televisione russa sta sollevando un polverone a proposito della visita di Xi in Arabia Saudita e dell’importantissimo accordo per la denominazione in yuan degli acquisti di petrolio da parte della Cina. A questo proposito, i commentatori russi si spingono chiaramente più avanti rispetto agli stessi Cinesi, che, sul Global Times di ieri, un giornale cinese semi-governativo in lingua inglese, parlano più cautamente di “accordi in discussione” e…

Russia: ripresa delle vendite di obbligazioni locali

Dopo sei mesi di pausa, la Russia ha in programma di riprendere le vendite di obbligazioni locali, ha riferito la fonte Bloomberg mercoledì scorso. Il rapporto ha evidenziato che i bonds in rublo (OFZ) potrebbero potenzialmente tornare sul mercato dalla seconda metà settembre. Il debutto delle obbligazioni in yuan non avverrà prima del prossimo anno. Secondo i dati di Bloomberg, i volumi di scambio tra rublo russo e valuta cinese sono cresciuti di 40 volte dall’inizio dell’anno. Secondo…

La guerra in Ucraina per far grande lo yuan cinese

Non c'è occasione migliore per liberarsi del dollaro americano che uno scontro tra USA e Russia avranno pensato a Pechino quando è scoppiata la guerra in Ucraina, e difatti l'occasione è bella ghiotta. Come sappiamo infatti, a causa di tutte queste sanzioni, la Russia oramai deve necessariamente affidarsi alla Cina per poter sopportare i contraccolpi economici e abbiamo già riportato in precedenza che le due nazioni, insieme con l'Unione Economica Eurasiatica (UEE), hanno concordato di…

Date il benvenuto all’oro russo e al petroyuan cinese

Pepe Escobar thecradle.co C'è voluto molto tempo, ma finalmente stanno venendo alla luce alcuni elementi chiave delle nuove fondamenta del mondo multipolare. Venerdì, dopo una riunione in videoconferenza, l'Unione Economica Eurasiatica (UEE) e la Cina hanno concordato di iniziare il progetto di un sistema monetario e finanziario internazionale indipendente. L'EAEU, che è composta da Russia, Kazakistan, Kirghizistan, Bielorussia e Armenia, sta stabilendo accordi di libero scambio con altre…

Come la Russia vuole sbarcare il dollaro

FONTE: RT.COM Il ministero delle finanze russo ha annunciato un piano per disancorare il paese della sua dipendenza dal dollaro. Ci si aspetta un processo lungo e doloroso, così RT ha chiesto agli analisti di spiegare cosa si dovrebbe fare. Secondo il piano appena pubblicato, la Russia cercherà di de-dollarizzare la sua economia entro il 2024,  un progetto lungo e complicato, il cui cardine sarà convincere gli esportatori russi che, se useranno rubli invece di dollari, potranno ottenere…

Anti-dollar: Un risveglio improvviso e violento ….

DI GAL LUFT CNC.com E' in corso una guerra economica degli USA contro un decimo dei paesi del mondo, cioè contro una popolazione complessiva di quasi 2 miliardi di persone e contro un  Prodotto Interno Lordo (PIL)  che tutto insieme supera i 15 trilioni di dollari. Tra questi paesi ci sono Russia, Iran, Venezuela, Cuba, Sudan, Zimbabwe, Myanmar, Repubblica Democratica del Congo, Corea del Nord e altri paesi sui quali Washington ha imposto sanzioni nel corso degli anni, oltre ad altri paesi…

Prossima Fase Per Le Tensioni In Iran – Abbassare I Prezzi Del Petrolio

DI TOM LUONGO tomluongo.me Il presidente Trump si fa avanti con il suo piano d'attacco all'Iran. Adesso sta optando per un'azione a lungo termine in modo da provocare la massima tenzione. La notizia che Trump abbia di nascosto chiesto all'Arabia Saudita di alzare la produzione di petrolio a un milione di barili al giorno ne È la prova. Dalle analisi di Oilprice.com: "L'Arabia Saudita e alcuni dei suoi alleati Arabi più vicini nel Golfo, assieme al leader delle nazioni non-OPEC…

Il Bitcoin è una reazione all’egemonia del dollaro?

DI FEDERICO PIERACCINI La tecnologia blockchain e la nascita delle cosiddette criptovalute trovano radici in tre fattori: il progresso tecnologico; la manipolazione delle regole economiche e finanziarie globali; il persistente tentativo di indebolire le economie nazionali dei paesi che sfidano geopoliticamente il sistema americano. In questo primo articolo affronterò questi problemi da un punto di vista finanziario, nella prossima analisi intendo approfondire gli aspetti geopolitici ed…

La Bomba del Petro-Yuan

DI PEPE ESCOBAR Counterpunch.org La nuova Strategia di Sicurezza Nazionale "America First"  (55 pagine) La NSS, redatta nel corso del 2017, definisce Russia e  Cina "poteri revisionisti",  cioè "rivali" e, a tutti gli effetti, concorrenti strategici degli Stati Uniti. Alla NSS manca poco per chiamare Russia e Cina paesi nemici, lasciando spazio per un "tentativo di costruire una grande partnership con questi e con altri paesi". Comunque  la NSS qualifica Pechino "spericolata" e…

Oro, Petrolio, Dollari , Russia e Cina

DI F. WILLIAM ENGDAHL journal-neo.org Il sistema monetario internazionale, come stabilito a Bretton Woods nel 1944, è diventato il più grande ostacolo alla pace e alla prosperità del mondo. Ora la Cina, sempre più sostenuta dalla Russia - le due grandi nazioni eurasiatiche - si sta adoperando per creare una valida alternativa alla tirannia del dollaro. Wall Street e Washington sono irritate ma impotenti. Poco prima della fine della seconda guerra mondiale, il governo degli Stati Uniti,…

Il prossimo passo della Cina per distruggere il dollaro

DI BYRON KING dailyreckoning.com La Cina sta lavorando ad un accordo per pagare il petrolio saudita usando il proprio yuan: trattasi di minaccia frontale al primato del dollaro. Se questo affare si farà, sarà un altro passo verso la morte del petroldollaro, che ha dominato la finanza globale dal 1974. Per farla breve, il petroldollaro si sta indebolendo perché il dollaro sta perdendo il proprio potere di valuta di riserva del mondo. La situazione ricorda il declino della sterlina in…

Trump riuscirà a sistemare l’economia nel 2017 ?

DI PAUL CRAIG ROBERTS informationclearinghouse.info Il mondo occidentale e quella parte di globo che si beve le spiegazioni dell’occidente vive in una finzione. Ce ne accorgiamo ogni giorno – nelle presunte macchinazioni russe per far eleggere Trump, nelle dichiarazioni che Saddam Hussein e le sue (inesistenti) armi di distruzione di massa fossero una minaccia per gli Stati Uniti (un fungo atomico sopra le città statunitensi), che Assad usava armi chimiche in Siria contro la sua stessa…