Ultimi articoli

Aldo Moro fu davvero rapito in via Fani?

DI RITA DI GIOVACCHINO ilfattoquotidiano.it Aldo Moro fu davvero rapito in via Fani? Prendo spunto da una lettera pubblicata oggi da Il Fatto Quotidiano per rispondere all’interrogativo posto da Ugo Mattei. Primo, basilare interrogativo dei tanti che ancora avvolgono i misteri sulla fine del presidente della Democrazia cristiana.Il professore pone “due quesiti e un dubbio”. Come mai Moro non è stato ucciso o perlomeno ferito dalla gragnuola di colpi sparati in via Fani contro la Fiat 130, come gli è stato …

Leggi tutto »

Trump è il nuovo Gheddafi

DI ROBERT FISK counterpunch.org Qualche ora fa, subito dopo la vergognosa, infame e assurda rottura di un importante trattato internazionale, stavo sforzandomi di pensare chi mi ricordasse Donald Trump. Avevo cominciato con quel presuntuoso, fanatico, razzista di Theodore Roosevelt, il “domatore di cavalli”, a cui piacevano la guerra (e le minacce). Però Theodore Roosevelt aveva vinto il Premio Nobel per la Pace. E poi ho capito. L’uomo politico che più assomiglia a Trump è il defunto Colonnello Gheddafi, (il dittatore) …

Leggi tutto »

Sant’Antonio di Padova e Canale Italia (diario)

DI GIOVANNI LAZZARETTI comedonchisciotte.org Un resoconto molto personale della diretta TV di Moneta Positiva su Canale Italia   Martedì 24 aprile. «Giovanni hai un minuto? Ti andrebbe di venire in una trasmissione TV su “Come nascono i soldi”? Ho un paio di defezioni e mi serve una riserva». All’amico Fabio Conditi direi sempre di “sì”. Ma ho nella testa l’idea della TV come mezzo di disinformazione e mi verrebbe da dire “no”. «Che trasmissione sarebbe?» «Quella di Vito Monaco su …

Leggi tutto »

QUELLO CHE MARX E NIETZSCHE AVEVANO IN COMUNE Nessuno dei due è responsabile degli eccessi dei loro sostenitori

DI PATRICK WEST spiked-online.com In superficie, i due maggiori esponenti della filosofia politica del XIX° secolo, Karl Marx e Friedrich Nietzsche, erano diametralmente opposti l’uno all’altro. Mentre Marx cercava la “ragione”, Nietzsche assecondava la “passione”. Il primo credeva nel collettivo, il secondo nell’individuo. Marx era il paladino delle masse e degli oppressi, mentre Nietzsche detestava “il gregge” e credeva che i più in basso nella scala sociale dovessero essere tenuti sotto controllo. Marx era per l’uguaglianza, Nietzsche per la gerarchia. …

Leggi tutto »

Quando il Sionismo si scontra con la realtà

DI STANLEY  L. COHEN counterpunch.org “I torti che ci sforziamo di condannare e di punire sono stati così premeditati, così malvagi e così devastanti, che una civiltà non può tollerare che essi vengano ignorati, perché non potrebbe sopravvivere alla loro reiterazione” Con queste autorevoli parole, Robert H. Jackson, Procuratore Capo per gli Stati Uniti, aveva aperto i lavori del Tribunale per i Crimini di Guerra a Norimberga, Germania, subito dopo la conclusione della Seconda Guerra Mondiale. Incaricato di accertare la …

Leggi tutto »
comedonchisciotte-controinformazione-alternativa-m5s_lega

La sovranità appartiene al popolo e deve essere usata per evitare il fallimento dell’Europa

DI FABIO CONDITI comedonchisciotte.org Se vogliamo evitare il fallimento del’Europa, dobbiamo ricordarci di uno dei principi fondamentali della nostra Costituzione, la sovranità che insieme a popolo e territorio è uno degli elementi costitutivi di uno Stato. Secondo l’art.1 “la sovranità appartiene al popolo” e per il successivo art.3 “è compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l’eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l’effettiva partecipazione …

Leggi tutto »

Trump dovrebbe ricevere il Nobel per la pace?

DI SLAVOJ ZIZEK rt.com Donald Trump non dovrebbe ricevere il premio Nobel per la pace. Sarà così? I francesi hanno una bella espressione, “voyons voir”, che può essere tradotta più o meno come “aspettiamo e vediamo cosa succede”. Quattro presidenti americani hanno già ricevuto questo premio: Theodore Roosevelt, Wilson, Carter (dopo aver lasciato la presidenza) ed Obama nel 2009, per i suoi “straordinari sforzi per rafforzare la diplomazia internazionale e la cooperazione tra i popoli”. Motivo mendace, più che altro …

Leggi tutto »

L’Iran usa l’Euro al posto del Dollaro

DI SAEED JALILI Al Jazeera.com L’Iran sostituirà il dollaro USA con l’euro nelle relazioni finanziarie. Nel mezzo della crisi valutaria, con questo cambiamento si tenta di eludere le restrizioni sull’accessibilità al dollaro USA e di prevenire instabilità di mercato. Il Rial Iraniano ha perso quasi due terzi del suo valore in dollari USA negli ultimi tre anni [Thaier al-Sudani/Reuters] Tehran, Iran – Il governo Iraniano ha presentato un progetto per sostituire il  Dollaro USA  con L’Euro nelle relazioni finanziarie ufficiali, secondo quanto riportano organi …

Leggi tutto »

Le larghe fraintese

DI MARCO TRAVAGLIO ilfattoquotidiano.it Una sola cosa, nel caos generale, è certa: oggi avremo i dettagli del governo targato 5Stelle-Lega, oppure di quello “neutro” e “di servizio” targato Mattarella. E dunque sapremo se le elezioni sono vicine o lontane. Intanto già sappiamo che, comunque vada, sarà un pastrocchio. Perché da che mondo e mondo, persino nel Paese più bizantino dell’Occidente, i governi devono avere una maggioranza (o una minoranza, se destinati alla sfiducia o alla non sfiducia) chiara. E tutto …

Leggi tutto »

In nottata Luce Verde di Putin sui Bombardamenti Israeliani in Siria?

di  Tyler Durden Zerohedge.com  Poco dopo una visita di 10 ore al Presidente russo Vladimir Putin a Mosca, e meno di un giorno dopo che Trump si è ritirato dall’accordo sul nucleare iraniano, il PM israeliano Benjamin Netanyahu oggi ha detto che non si aspetta una reazione russa contro le forze israeliane che continuano a sparare in Siria. Sembra che il meeting si sia concluso proprio nel momento in cui cominciava la grande escalation sulle alture del Golan, con Siria e …

Leggi tutto »
Ragazze mussulmane manifestano a Londra contro la guerra all'Iran

La guerra all’Iran è iniziata. La Russia deve farla finire

DI DAN GLAZEBROOK La distruzione di stati come Libia, Siria ed Iran ha il solo scopo di isolare la Russia, per quando toccherà a lei Le cose stanno nuovamente peggiorando in una delle tante guerre siriane. Il 29 aprile, due massicci bombardamenti, presumibilmente da parte di Israele, avrebbero colpito la base militare e la polveriera della 47° Brigata dell’Esercito Siriano presso Hama e l’aereoporto militare di Nayrab presso Aleppo. Gli attacchi avrebbero avuto come bersaglio i missili superficie-superficie destinati ad …

Leggi tutto »

Gli Stati Uniti congelano i finanziamenti per l’unità di soccorso dei Caschi Bianchi siriani

FONTE: MIDDLEEASTMONITOR.COM Gli Stati Uniti hanno congelato i finanziamenti all’unità di difesa civile dei Caschi Bianchi siriani, a meno di due mesi dall’elogio per i risultati del gruppo, nel corso di un incontro con loro a Washington, ha riferito CBS News. Il Dipartimento di Stato americano ha annunciato ieri che i fondi al gruppo, che costituiscono un terzo del loro budget totale, sono stati sottoposti a “revisione attiva”. “Questo è uno sviluppo molto inquietante”, ha detto un funzionario dei Caschi …

Leggi tutto »

L’ultima lettera di Ermanno Olmi

DI MASSIMO FINI massimofini.it “Caro Massimo, ho cercato tra i volti delle tue età e subito ti ho riconosciuto e ricordato in una mattina del ’78, presso la redazione dell’Europeo su cui scrivevi Motivo: il confronto con un Camon arrabbiatissimo che ce l’aveva con l’’Albero degli zoccoli’. Da quella volta, siamo diventati amici e in tutti questi anni non è mai venuta meno la salda stima delle ‘affinità elettive’. Grazie dunque di non avermi dimenticato anche in questa occasione: un …

Leggi tutto »

Se in via Fani c’erano ANCHE le Br, a Washington c’è ANCHE un Trump: cronache di giorni distopici

DI MAURO BOTTARELLI rischiocalcolato.it Esattamente 40 anni fa, oggi, il cadavere di Aldo Moro veniva ritrovato nel bagagliaio di una Renault 4 rossa in via Caetani a Roma, metà strada fra la sede della DC e quella del PCI: mai segnale politico fu più chiaro, il compromesso storico non si doveva fare, i comunisti al potere non erano un prezzo che si poteva e voleva pagare. Oggi tv e giornali ricorderanno la drammaticità di quel giorno e la figura dello …

Leggi tutto »

Cari coloni, scusate se abbiamo ferito i vostri sentimenti

GIDEON LEVY haaretz.com Nessuno statista istraeliano intende scusarsi per la Nabka, nè per la pulizia etnica, nè per l’esilio. Ma Abbas non aveva altra scelta che scusarsi per la sua osservazione circa l’Olocausto. È difficile immaginare uno scenario più assurdo di questo: il leader palestinese costretto a scusarsi col popolo ebraico. Praticamente è come se il derubato si scusasse col ladro. D’altra parte, però, gli occupanti sono così sensibili – ed i loro sentimenti, solo i loro, devono essere presi …

Leggi tutto »

SARA’ IL SOLITO GOVERNO PD – golpista (ma il pericolo sono i populisti)

DI MAURIZIO BLONDET rischiocalcolato.it Tutti i media  a suonare il violino: la nobile ansia di Mattarella, la bella pazienza di Mattarella, la saggezza di Mattarella, la sensibilità istituzionale di Mattarella… Il trucco è perfettamente riuscito.  “Mattarella ha deciso di darsi l’incarico, ingerendosi pesantemente nell’indirizzo politico della  maggioranza”,  come scrive Mario Esposito, docente di diritto costituzionale alla Luiss  (1).  Praticamente, un golpe. “L’ennesimo ricorso allo stato di necessità come fonte di diritto”, per il professor Esposito. Spieghiamo:  come nelle monarchie “il …

Leggi tutto »

Neutrale è una presa in giro

DI MARCELLO VENEZIANI marcelloveneziani.com Ma dove sono, chi sono, da che pianeta provengono i membri di un Governo Neutrale? Conoscete voi allo stato attuale Garanti super partes riconosciuti dalle parti? Ma soprattutto da chi prenderebbe i voti per governare a tempo questo governo neutrale, se le due principali forze politiche, il 5 Stelle e la Lega, più Fratelli d’Italia, che detengono la maggioranza numerica in Parlamento, sono contrarie a questa ipotesi? E dire che Mattarella aveva bocciato l’ipotesi del centro-destra …

Leggi tutto »

Israele ha stabilito che il Giro d’Italia epocale non sarà infamato dalle contraddizioni e controversie di sottofondo

DI LAWRENCE OSTLERE independent.co.uk Il miliardario canadese-israeliano, dietro il trasferimento altamente controverso del Giro in Medio Oriente, riferisce a The Independent il motivo per cui crede che la competizione possa ribattere ai suoi detrattori Due anni fa, in un ristorante sciccoso in Toscana, un miliardario canadese-israeliano ha lanciato un’idea audace a un tarchiato milionario italiano. Sylvan Adams, uomo d’affari e ciclista appassionato, presentava durante la cena il suo piano inverosimile di portare il Giro d’Italia in Israele, mentre il direttore …

Leggi tutto »

Guerra Civile 2.0: più una “Rivoluzione Francese” che una Guerra Civile n°1

DI JAMES HOWARD KUNSTLER clusterfuck-nation Arriva la mosca cavallina Si può vedere dove sta andando tutta questa faccenda su Mueller: al punto in cui il Grande Golem di Magnificenza schiaccerà finalmente quel tafano politico che ha orbitato per un anno intero intorno al suo cranio scintillante, dicendo “Ecco fatto! L’ho preso.” Tutto questo implica che la Guerra Civile n°2, alla fine, assomiglierà molto di più alla Rivoluzione Francese che alla Guerra Civile n°1… Quest’ultima si rivelò una grande tragedia, mentre …

Leggi tutto »

Chi è James Le Mesurier

  DI JOHN WIGHT ahtribune.com Chi è James Le Mesurier, l’ex ufficiale dell’esercito britannico e appaltatore militare che ha fondato i Caschi Bianchi, l’organizzazione di difesa civile che opera esclusivamente nelle parti della Siria in mano all’opposizione? È una domanda che sempre più persone si stanno ponendo, in quanto il loro ruolo e la loro funzione vengono sottoposti a un controllo sempre più approfondito. Le Mesurier reca con sé l’ineluttabile ombra maligna del retaggio e della storia delle guerre sporche …

Leggi tutto »
comedonchisciotte-controinformazione-alternativa-di-maio_salvini

Volete uscire dalla crisi o siete solo “chiacchiere e distintivo” ?

DI FABIO CONDITI comedonchisciotte.org Cari Luigi Di Maio e Matteo Salvini, se volete davvero cambiare la politica in questo paese, dovete affrontare il toro per le corna, altrimenti siete solo “chiacchiere e distintivo”, come diceva Al Capone (alias Robert De Niro) nel famoso film di Brian De Palma “The Untouchables – Gli intoccabili“. Inutile girarci intorno, per mantenere le vostre promesse elettorali e uscire definitivamente dalla crisi economica, servono i soldi, ci vogliono gli “schèi”. Pensare di rimediarli tagliando le …

Leggi tutto »

Lo Spettro della recessione

FONTE: DEDEFENSA.ORG Il presente articolo cita e commenta lo scritto di J. H. Kunstler, l’originale del quale si trova tradotto nel seguito James Howard Kunstler, cronachista famoso per la sua mordente ironia nel descrivere le avventure straordinarie del ridicolo e misterioso Impero dell’Americanismo, il 25 aprile 2018 sul suo sito Clusterfuck Nation, si concede questa volta una sorta di interruzione del suo lavoro di cronista giorno per giorno per considerare la situazione generale. Lascia allora trasparire i suoi sentimenti ugualmente …

Leggi tutto »

Gli Stati Uniti “si pentiranno come mai prima” se si ritireranno dall’accordo nucleare iraniano – Rouhani

FONTE: RT .COM Gli Stati Uniti si pentiranno se decideranno di ritirarsi dall’accordo nucleare concordato con Teheran, ha avvertito il presidente iraniano Hassan Rouhani, aggiungendo che il suo governo ha “piani per resistere” a questa mossa. “Se gli Stati Uniti lasciano l’accordo nucleare, presto vedrete che se ne pentiranno come mai prima nella storia”, ha detto Rouhani in un discorso televisivo di domenica, come citato da Reuters. Il capo della sicurezza nazionale dell’Iran Rouhani ha proseguito affermando che Teheran ha …

Leggi tutto »

Io so quale sarà la prossima nazione ad essere invasa dagli Stati Uniti

DI LEE CAMP informationclearinghouse.info Alla fine di questo articolo, sarà chiaro quale sarà la prossima nazione ad essere invasa e devastata dagli Stati Uniti. O, in mancanza di ciò, quale sarà la prossima nazione che il nostro complesso industriale militare e di intelligence cercherà a tutti i costi di invadere. Noi tutti vorremmo sapere perché l’America fa quello che fa. E non intendo riferirmi al perché gli Americani fanno quello che facciamo noi. Penso che questa domanda se la potrebbe …

Leggi tutto »
Un immigrato negro fa il gesto dell'ombrello.

Il Mondialismo

L'amarezza di essere italiano. Di vedere annichilito il proprio Paese, la propria storia, la propria cultura, il proprio futuro, la propria vita. Perché, nel bene e nel male, siamo il nostro Paese. Senza che nessuno alzi un dito per opporsi alla propria morte...

Leggi tutto »

“Tocca All’Europa” – Paul Craig Roberts – Cosa si può fare per salvare il mondo

DI PAUL CRAIG ROBERTS zerohedge.com Starà all’Europa dire l’ultima parola, se la Terra finirà o no per una Catastrofe nucleare.  I governi europei non si rendono conto del potenziale di cui dispongono per salvare il mondo dall’aggressione di Washington, perché gli europei occidentali, dalla fine della Seconda guerra mondiale, sono abituati ad essere Paesi- vassalli di Washington, mentre gli europei centro-orientali hanno accettato di diventare vassalli di Washington dopo il crollo dell’URSS. Il Vassallaggio paga bene però solo se non si …

Leggi tutto »

In arrivo una nuova provocazione contro Damasco senza i precedenti errori

FONTE: РИА Новост Una fonte collegata alle forze di sicurezza siriane ha riferito (a Ria Novosti n.d.r.) che i servizi segreti americani stanno preparando una nuova provocazione in Siria mediante “attacco chimico”. Secondo la fonte: “L’operazione è guidata da un ex militante dell’ISIS Mishan Idriz al-Hamash. Scopo dell’operazione è l’attuazione della messinscena di un attacco chimico contro i civili con la sua successiva diffusione sui media”. Sempre secondo i dati in possesso della fonte, come luogo della futura messinscena è …

Leggi tutto »

La nuova guerra civile europea

DI SANDRO MOISO carmillaonline.com Oggi, 3 maggio 2018, mentre i media nazionali rispettosi soltanto dei vuoti rituali della politica guardano a ciò che avverrà nella direzione del PD, cade il venticinquesimo giorno dell’occupazione militare della ZAD di Notre Dame des Landes da parte dei mercenari in divisa da gendarmi dello Stato francese. 2500 agenti che da venticinque giorni, con ogni mezzo non necessario se non a ferire gravemente i corpi o a violentare i territori percorsi da autoblindo, ruspe e …

Leggi tutto »

Infinity war (of identity)

DI JOE H. LESTER comedonchisciotte.org Il 25 aprile, giorno della liberazione, ho scelto di non recarmi in pellegrinaggio presso qualche luogo simbolo della resistenza in compagnia di deludenti e anacronistici residuati degli anni ’70, gente che non ci sta capendo “più un cazzo, ma da mo!” – la citazione viene da Ferie d’Agosto di Virzì e andrebbe girata allo stesso regista recentemente in visita a una sede romana del PD – sofisticati politologi caduti dalle nuvole all’imporsi di Trump, della …

Leggi tutto »

Bilancio UE, meno fondi per l’agricoltura in favore di migranti ed Erasmus. E per chi si oppone, zac!

DI MAURO BOTTARELLI rischiocalcolato.it Mentre noi ci masturbiamo con le frecciate velenose e le accuse crudeli tipiche degli amanti traditi fra Luigi Di Maio e Matteo Salvini, immagino con immenso divertimento di Silvio Berlusconi, giunto per l’ennesima volta a ottenere il risultato sperato alla faccia nostra e della legge Severino, in Europa si sta dibattendo di una quisquiglia come il Bilancio 2021-2027, una partita da 1.279 miliardi di euro che, formalmente, vede il nostro Paese fuori dai giochi. Chi sta …

Leggi tutto »