Marsiglia, sanitari ospedalieri in sciopero a tempo indeterminato

Avviso di sciopero a tempo indeterminato negli ospedali di Marsiglia, contro la vaccinazione obbligatoria degli operatori sanitari.

 

France Info – 31 luglio 2021

  

La movimentazione parte dal sindacato degli operatori sanitari del Sud (Sud Santé). L’APHM e l’ospedale Edouard Toulouse hanno presentato un avviso di sciopero a tempo indeterminato per protestare contro la vaccinazione obbligatoria degli operatori sanitari . Per il 5 agosto saranno indette due manifestazioni.

A Marsiglia l’APHM rappresenta 13.000 lavoratori, 1.077 l’ospedale Edouard Toulouse. Due realtà che, tramite il sindacato Sud Santé, si sono unite per una manifestazione

Secondo Kader Benayed, vice segretario dipartimentale del sindacato Sud Santé: “Da quando la legge ha obbligato gli operatori a vaccinarsi assistiamo ad un aumento del tasso di assenteismo: dimissioni, preavvisi di dimissioni, richieste di ferie non retribuite, malattie…

Sud Santé ha emesso un preavviso di sciopero a tempo indeterminato a partire dal 4 agosto per quanto riguarda l’APHM e dal 9 agosto per l’Edouard Toulouse.

Sono previste due manifestazioni per giovedì 5 agosto alle 11. Una all’ospedale Nord l’altra davanti a La Timone (centro ospedaliero di Marsiglia, N.d.T.).

Il movimento presenterà 8 rivendicazioni (estratto):

  • Richiesta di dichiarazione sistematica di infortunio sul lavoro in caso di Covid 19
  • Abolizione della sospensione dei lavoratori ospedalieri non vaccinati contro la Covid 19 e rispetto delle leggi e della Costituzione per quanto riguarda la decisione di ogni lavoratore sulla vaccinazione contro la Covid 19
  • Rispetto della libera scelta di ogni operatore di essere vaccinato o meno senza obblighi e minacce di licenziamento. Ogni operatore non vaccinato continuerà, come dall’inizio della pandemia a esercitare la propria attività con i dispositivi di protezione idonei e i comportamenti di sicurezza.
  • Possibilità di scegliere il tipo di vaccino e la data di inoculazione, se l’operatore sceglie di vaccinarsi.
  • Tutela dei dati personali e il rispetto del segreto medico per quanto riguarda lo stato vaccinale dei dipendenti.
  • Condizioni di lavoro che, qualunque sia lo stato vaccinale, rispettino la salute fisica e psicologica senza ripercussioni sui carichi di lavoro che ci sottraggano alla nostra missione di servizio pubblico ai cittadini.
  • Nessuna discriminazione sui pazienti: ci rifiutiamo di smistarli all’ingresso delle nostre strutture di salute pubblica.
  • Il rispetto della missione del servizio pubblico accessibile a tutti, senza alcuna distinzione .

Fermo restando che le direzioni di questi ospedali sono obbligate a rispettare le leggi, speriamo che il nostro messaggio arrivi molto in alto. Il 5 agosto il consiglio Costituzionale prenderà una decisione sulla legge in merito alla gestione della crisi sanitaria. Riponiamo in loro le nostre speranze.

 

http://france3-regions.francetvinfo.fr/provence-alpes-cote-d-azur/bouches-du-rhone/marseille/preavis-de-greve-illimitee-dans-les-hopitaux-de-marseille-contre-la-vaccination-obligatoire-des-soignants-2199838.html

 

Traduzione di Ilaria Pagliarini per ComeDonChisciotte

Notifica di
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x