DOCUMENTO SEGRETO DELLA CIA DEFINISCE CONTROPRODUCENTE IL PROGRAMMA DRONI STATUNITENSE

AVVISO PER I LETTORI: Abbiamo cambiato il nostro indirizzo Telegram. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale ufficiale Telegram .

DI JON QUEALLY

commondreams.org

Un documento pubblicato da Wikileaks rivela che una revisione interna ha appurato che la loro strategia anti-terroristica “può supportare”, invece che ostacolare, i gruppi che prende di mira.

Martedì Wikileaks ha reso pubblica un’inedita investigazione condotta dalla CIA sul proprio programma di assassini tramite droni in Afghanistan, Pakistan, Yemen, Somalia e in altri paesi.

L’analisi interna dell’agenzia, condotta nel 2009, ha riscontrato l’elevata probabilità che il loro programma clandestino di droni-assassini abbia degli effetti controproducenti, incluso il rafforzamento dei gruppi più estremi che avrebbe dovuto distruggere.

Ecco un link al documento, intitolato Buone Norme di Antiguerriglia: Rendere la Ricerca di Bersagli d’Alto Livello un Efficace Strumento di Antiguerriglia (pdf)

In un passaggio chiave del rapporto CIA, gli analisti mettono in guardia sugli effetti negativi dell’eliminazione dei cosiddetti Bersagli d’Alto Profilo (HLT) (High Level Targets ndt).

“Le potenziali conseguenze negative delle operazioni HLT”, si legge nel documento, “include l’aumento del supporto ai ribelli […], rafforzando il legame dei gruppi armati con la popolazione civile, radicalizzando i leader dei ribelli sopravvissuti, creando un vuoto che ulteriori gruppi radicali possono riempire, inasprendo o sedando un conflitto in favore degli insorti.”

Wikileaks sottolinea che questa previsione interna “si è rivelata esatta” in quanto l’indagine è stata effettuata all’inizio dell’amministrazione Obama. A dispetto di questi avvertimenti interni, condivisi da esperti di diritti umani e di politica estera critici col programma CIA di droni-assassini, Wikileaks fa anche notare che dopo la stesura dell’indagine, “gli attacchi killer dei droni statunitensi sono aumentati fino a raggiungere i massimi livelli di sempre.”

Interpellata la portavoce della CIA Kali J. Caldwell ha risposto alle domande del Washington Post dicendo che l’agenzia non avrebbe commentato “sull’autenticità o il contenuto di presunti documenti di intelligence sottratti”.

Secondo una dichiarazione rilasciata da Wikileaks:

Il rapporto tratta operazioni omicide (in diversi paesi) contro: i Talebani, al Qa’ida, le FARC, Hezbollah, la PLO, HAMAS, lo Shining Path del Perù, le LTTE del Tamil, l’IRA e il FLN algerino. Gli studi analitici sono relativi alla Cecenia, la Libia, il Pakistan, e la Tailandia.

La valutazione è stata preparata dall’ufficio CIA per le questioni transnazionali (OTI). Il ruolo di questo ufficio è quello di fornire “i maggiori responsabili politici, organizzatori militari e forze di polizia, attraverso l’analisi, il preavviso, e il supporto nelle crisi”. Il rapporto è datato 7 luglio 2009, sei mesi dopo l’insediamento di Leon Panetta come capo della CIA, e poco dopo che l’analista della CIA John Kiriakou ha vuotato il sacco sulle torture nei confronti dei detenuti dalla CIA stessa. Kiriakou è ancora in prigione per aver reso pubblico il programma CIA di torture.

A seguito di questa imbarazzante rivelazione e della crescita dei costi per detenere persone a tempo indeterminato, l’amministrazione Obama ha dovuto affrontare una scelta cruciale circa gli obbiettivi della sua strategia antiguerriglia: deve uccidere, catturare, o fare qualcos’altro?

Dando un accesso esclusivo al documento della CIA prima della pubblicazione, Philip Dorling del Morning Herald di Sydney ha riportato martedì:

Secondo una fuga di notizie del Direttorato di Intelligence della CIA, la Ricerca di Bersagli d’Alto Profilo comprendente attacchi aerei e operazioni di forze speciali contro leader di ribelli può essere efficace, ma può anche avere effetti negativi come l’aumento delle violenze e un maggiore supporto popolare ai gruppi estremisti.

Il documento trapelato è classificato come segreto e “NoForm” (cioè da non condividere, con organi non USA) ed esamina attacchi degli Stati Uniti e altri paesi impegnati in operazioni antiguerriglia durante gli ultimi 50 anni.

La valutazione della CIA trapelata, è il primo documento segreto pubblicato da Wikileaks dal 2011.
Guidato dall’editore australiano Julian Assange, il gruppo anti-segretezza rivela che questo è stato il primo di una serie di documenti trafugati dall’agenzia statunitense.

Lo studio della CIA del 2009 presta sostegno ai critici degli attacchi droni statunitensi in Afghanistan, Iraq, Pakistan, Somalia e Yemen avvertendo che che queste operazioni “possono aumentare supporto ai ribelli, soprattutto se questi attacchi aumentano il fanatismo dei leader ribelli, se si hanno morti tra i civili, se politici più o meno legittimi, vicini agli insorti, sono presi di mira, o se il governo è visto come eccessivamente repressivo o violento.

Gli attacchi dei droni sono stati un elemento chiave dei colpi dell’amministrazione Obama contro terroristi Islamici e gruppi di ribelli in Medio Oriente e nel sud dell’Asia. L’Australia ha appoggiato attivamente questi attacchi attraverso operazioni di spionaggio elettronico nella base congiunta Statunitense-Australiana di Pine Gap vicino Alice Springs nel Northern Territory.

Link: http://www.commondreams.org/news/2014/12/18/report-secret-cia-document-admits-us-drone-program-counterproductive

20.12.2014

Traduzione di ATTILIO HOLLIGE per www.comedonchisciotte.org

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
6 Commenti
vecchi
nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
6
0
È il momento di condividere le tue opinionix