navigazione Categoria

Regno Unito

Terza ondata: una strage “per colpa di bambini e non vaccinati”

Indagine: un modello del governo britannico prevede che i completamente vaccinati avranno il maggior numero di morti nella terza ondata e daranno la colpa ai bambini e ai non vaccinati The Daily Expose – 11 aprile 2021 Un documento elaborato per conto del governo britannico, intitolato "Summary of further modelling of easing of restrictions - Roadmap Step 2" (Sintesi dell'ulteriore modellazione dell'allentamento delle restrizioni - Fase 2 della tabella di marcia) che li…

Più di 240 morti in Gran Bretagna dopo il vaccino

Il governo britannico riporta che più di 240 persone sono morte poco dopo aver ricevuto il vaccino contro il COVID-19  Lo studio segnala che, fino ad ora, ci sono stati otto aborti dovuti alla vaccinazione. Dorothy Cummings McLean – LifeSiteNews – 11 febbraio 2021 Londra, 11 Febbraio 2021. Una revisione del governo britannico dello studio sui vaccini ha rivelato che 244 persone, inclusi otto bambini non ancora nati, sono morte poco dopo aver ricevuto la prima dose di…

Selfie per comprovare l’auto-isolamento

Le autorità del Regno Unito potrebbero obbligare le persone a scattarsi dei selfie ogni giorno per "dimostrare" di essere in auto-isolamento L'inadempienza comporterebbe la visita della polizia.   Paul Joseph Watson via Summit News - 18 gennaio 2021 Le autorità britanniche stanno prendendo in considerazione una nuova misura che costringerebbe le persone a inviare selfie ogni giorno per dimostrare che  stanno rispettando l’auto-isolamento, foto che verrebbero poi incrociate…

Schermi TV sopra la testa per non infrangere le regole di lockdown.

Nicole Conner – MailOnLine – 8 gennaio 2021 La scelta stravagante di volontari che percorrono a piedi le strade di Bradford, nello Yorkshire, con schermi TV Il Consiglio di Bradford ha annunciato il programma "iWalkers" questa settimana, ma ha cancellato il post Gli schermi da 19 pollici pesano 8 kg e sono posizionati sopra le spalle. Un consiglio comunale ha reclutato uomini con schermi TV legati sopra la testa per percorrere a piedi le strade al fine di far rispettare…

Speciale brexit: “un’occasione anche per l’Italia” – video

Con la fine del periodo di transizione e la firma dell’Accordo Commerciale e di Cooperazione, si perfeziona il processo di uscita del Regno Unito dall’Unione Europea. Andrea Trunzo (residente a Londra e già membro del comitato referendario per la brexit nel Regno Unito) e Musso (editorialista di AtlanticoQuotidiano) ripercorrono la storia remota e recente che ha portato al referendum, al travagliato percorso delle trattative ed infine all’accordo, del quale vengono analizzati sia i punti…

L’accordo sulla brexit è un successo per il Regno Unito

In questo articolo, scritto originariamente da “Musso” per AtlanticoQuotidiano due giorni prima dell’annuncio ufficiale dell’accordo commerciale tra Regno Unito e Ue raggiunto in seguito alla “brexit”, l’autore aveva correttamente previsto quale tipo di conclusione avrebbe avuto la trattativa. Infatti, l'accordo è stato poi siglato davvero. Si tratta di un successo rilevante per la diplomazia britannica. Da oggi si stabilisce un precedente importante per qualsiasi nazione voglia uscire…

Corbyn e la tirannia della correttezza

Gilad Atzmon gilad.online Il regista liberale Michael Moore, che nel 2016 aveva predetto la vittoria elettorale di Donald Trump, sta nuovamente interferendo con le celebrazioni anticipate per la vittoria di Biden. Ieri, a cinque giorni dalle elezioni, Moore ha lanciato l'allarme, mettendo in guardia sul fatto che i sondaggi che mostrano Biden in netto vantaggio su Trump potrebbero non essere veritieri. In un'intervista televisiva Moore ha detto: "Il voto in favore di Trump è sempre…

Operazione Moonshot: il Regno Unito afferma che test COVID settimanali potrebbero offrire un “passaporto per la libertà”

Robert Wheeler theorganicprepper.com Tuttti coloro che, negli ultimi decenni, hanno assistito alla crescita dello stato di polizia sanno che ciò che fa il Regno Unito, verrà poi fatto dal resto del mondo occidentale. Sfortunatamente, la popolazione britannica è il banco di prova per le politiche intrusive e totalitarie che saranno attuate nel resto dell'Europa Occidentale e, successivamente, negli Stati Uniti. Molti ricercatori avevano messo in guardia fin dall'inizio (quando l'isteria…

Guerra Fredda e profitto

Craig Murray craigmurray.org.uk Il Guardian ha pubblicato ieri un pezzo molto strano dal titolo "Francobolli che celebrano in immagini la resistenza ucraina." Questa è l'immagine di copertina: L'esercito insurrezionale ucraino (Ukrainian Insurgent Army - UPA) è stato, senza ombra di dubbio, responsabile del massacro di almeno 200.000 civili polacchi, con la distruzione di intere comunità polacche in Volinia e in Galizia, comprese donne e bambini. L'attuale governo polacco, che è…

Il Putin-Ferio: ma chi ha vinto la Seconda Guerra Mondiale?

DI ALESSANDRO GUARDAMAGNA comedonchisciotte.org Da quando il Parlamento europeo il 19 settembre 2019 ha attribuito le responsabilità di aver scatenato il secondo conflitto mondiale all’URSS di Stalin e alla Germania nazista, Putin, che non ha apprezzato la risoluzione di Bruxelles per motivi fin troppo ovvi, non si è risparmiato per controbattere le accuse. Non solo ha ripetutamente attaccato la Polonia, ma nel corso di una settimana ha puntato il dito 5 volte contro il governo Polacco…

Il coronavirus “scompare” così rapidamente che il vaccino di Oxford ha “solo il 50% di possibilità di funzionare”

news.sky.com Il professor Adrian Hill descrive gli sforzi per creare un vaccino come una "corsa contro la scomparsa del virus e contro il tempo". Esiste solo il 50% di probabilità che il vaccino contro il coronavirus di Oxford funzioni perché i casi nel Regno Unito stanno diminuendo così rapidamente, ha avvertito uno degli scienziati. Il Jenner Institute dell'Università di Oxford e l'Oxford Vaccine Group hanno iniziato a sviluppare un vaccino COVID-19 a gennaio usando un virus prelevato da…

Boris Johnson: una scelta obbligata?

DI DEBORA BILLI facebook.com A differenza dei nostri nonni, e di tutti i nostri avi nei secoli, non abbiamo mai vissuto situazioni di drammatica emergenza: guerre, pestilenze, carestie. Lo sappiamo benissimo e, qualora ci sfuggisse, in questi giorni ci viene continuamente ripetuto. C’è anche un’altra enorme differenza con il passato, però: neppure ai governi dei nostri Paesi viene ormai più richiesto di prendere decisioni drammatiche di vita o di morte. Noi siamo da tempo abituati ad…

Infettare tutti per ottenere l’immunità di gregge

DI ROSANNA SPADINI comedonchisciotte.org Giovedì scorso il Primo Ministro inglese Boris Johnson, insieme con i due principali consiglieri scientifici del governo britannico, il chief medical officer Chris Whitty (definito dal Guardian "un esperto rasserenante di cui abbiamo bisogno per affrontare la crisi") e il chief scientific adviser, Patrick Vallance hanno tenuto una conferenza stampa sul Coronavirus, rispondendo per circa una mezz'ora alle domande dei giornalisti. I due professori,…

Il ‘processo’ a Julian Assange è un assurdo incubo kafkiano

Caitlin Johnstone medium.com Si è conclusa la prima settimana del processo, destinato a riprendere il 18 maggio, per l’estradizione di Julian Assange. Nel caso non aveste seguito da vicino le fasi processuali, lasciatemi riassumere ciò che vi siete persi: L'accusa sta lavorando per estradare Assange negli Stati Uniti ai sensi di un trattato di estradizione USA-Regno Unito, trattato di cui, secondo l'accusa, dovremmo ignorare i contenuti, dal momento che proibiscono esplicitamente le…

Il massimo che possiamo fare

  DI GEORGE MONBIOT Monbiot.com I target climatici sembrano sensati, ma l'aver fissato dei target non significa che si sta facendo il massimo che  possiamo fare. Facciamo qualcosa di completamente diverso. La crisi non è imminente. La crisi è arrivata. I recenti inferni che si sono scatenati in Australia, le tempeste e le inondazioni in Brasile, in Madagascar, in Spagna e negli USA,   il  collasso economico in Somalia provocato in parte da un devastante ciclo di siccità e di…

Buffoni e no

DI ALESSANDRO GUARDAMAGNA comedonchisciotte.org Nel 1982 quando Margaret Thatcher decise di dichiarare guerra all’Argentina in seguito all’invasione delle isole Falklands, il mondo rimase incredulo. La Gran Bretagna aveva dato un ultimatum al governo di Buenos Aires, ma molti commentatori e politici europei non avevano preso la cosa sul serio, per cui quando nell’Aprile di quell’anno il governo Inglese dichiarò guerra, coloro che non credevano alla gravità delle intenzioni di Londra…