Categoria

Cinema

Articoli e recensioni riguardanti il cinema

PERVERSO SYRIANA

Informazione, diversivo o propaganda? DI MIREILLE BEAULIEU I film con grande successo di pubblico veicolano rappresentazioni della politica internazionale che possono influenzare le opinioni di milioni di spettatori nel mondo. Reseau Voltaire inizia oggi la pubblicazione di una serie di articoli che mettono in luce questa dimensione della produzione cinematografica. Mireille Beaulieu analizza il percorso sottinteso dal thriller politico “Syriana”, di Stephen Gaghan e…

'MONACO': KILLER ISRAELIANI UMANIZZATI E PALESTINESI DISUMANIZZATI

Coperture e bugie di Spielberg Chi fa rappresaglia contro chi nel conflitto arabo-israeliano? Questa è la domanda DI AS’AD ABUKHALIL Questa pellicola mi ricorda una battuta che il commediografo George Carlin ha usato spesso nelle sue commedie e che fa più o meno così: "Perchè denominiamo i terroristi israeliani 'commando', e i commando palestinesi ‘terroristi’?" La sua domanda non ha mai fatto ridere nelle due volte che l’ho visto davanti ad un pubblico, dal vivo.…

I DIECI FILM CHE SPIELBERG DEVE ANCORA FARE

Immagina se fossimo in un universo parallelo nel quale Hollywood dà agli arabi e ai musulmani un’equa opportunità. Ecco dieci film (tutti basati su storie vere) che stanno giusto aspettando la magia di Spielberg. DI MAS’ OOD CAJEE "Munich", l’ultimo film del magnate di Hollywood Steven Spielberg (da oggi nelle sale italiane ndr), si concentra sugli sforzi di Israele per vendicarsi dell’uccisione dei suoi atleti nei Giochi Olimpici a Monaco del 1972.…

IL CINEMA E LA SICUREZZA NAZIONALE

DI JEAN-MICHEL VALANTIN A quanti di noi non è capitato almeno una volta di vedere James Bond sventare una serie di complotti transnazionali che mettevano a rischio gli equilibri strategici mondiali, Bruce Willis sterminare eserciti di terroristi prima di salvare l'umanità dalle minacce spaziali, Rambo porre fine alla guerra del Vietnam vincendola, il presidente degli Stati Uniti assumere il comando dell'Air Force per annientare gli extraterrestri? Questi film provengono dagli Stati…

RICHARD OXMAN: ''L'OSCAR AI TEMPI DI GUERRA''

DI BIANCA CERRI Sta per iniziare la battaglia per aggiudicarsi gli Oscar del cinema, che verranno consegnati questa notte, a cavallo tra il 27 ed il 28 febbraio. Per l’occasione, ci siamo avventurati in un’analisi sull’industria di Hollywood, attraverso un’intervista esclusiva che Richard Oxman ha concesso a Reporter Associati. Oxman, cattedra di storia della cinematografia alla Reugers University, è una delle persone più qualificate a guidarci nei meandri…

COME TI STRAVOLGO IL MITO DEL CONQUISTATORE MACEDONE

La trasposizione cinematografica restituisce un’immagine di Alessandro Magno falsata ad arte dai media americani DI LUCA LEONELLO RIMBOTTI Se non l’avete ancora visto, andateci. Il film su Alessandro Magno, intendiamo. La vicenda è appassionante, il personaggio ha un fascino memorabile, ci sono storia e mito insieme, e tutto fa parte del nostro grande immaginario collettivo. Passato europeo, storia nostra. L’eroe, la conquista, la gloria, le armi, il potere.…

POLAR EXPRESS, DESTINAZIONE: L'INCUBO

DI EVELINA SANTANGELO Non so quanti hanno visto, o hanno portato i loro figli al cinema a vedere Polar Express. Io l'ho fatto, e, devo dire, all'inizio, con molto entusiasmo. "Un film sul mondo incantato dell'infanzia che oppone resistenza alla prosaica verità del mondo adulto, incapace di sognare, e ormai persino d'immaginare un mondo diverso, un'umanità diversa". È stata con questa idea (sbagliata) che mi sono recata al cinema. E forse per questo la delusione è stata più acerba.…

POLAR EXPRESS, DESTINAZIONE: L'INCUBO

DI EVELINA SANTANGELO Non so quanti hanno visto, o hanno portato i loro figli al cinema a vedere Polar Express. Io l'ho fatto, e, devo dire, all'inizio, con molto entusiasmo. "Un film sul mondo incantato dell'infanzia che oppone resistenza alla prosaica verità del mondo adulto, incapace di sognare, e ormai persino d'immaginare un mondo diverso, un'umanità diversa". È stata con questa idea (sbagliata) che mi sono recata al cinema. E forse per questo la delusione è stata più acerba.…