Home / Archivi etichette: Goldman Sachs

Archivi etichette: Goldman Sachs

Il linfoma di Lloyd “Goldman Sachs” Blankfein e una orrenda visione

DI PAOLO BARNARD paolobarnard.info Avete mai posto attenzione a come i ‘superDei’ del pianeta parlano della loro morte? Lloyd Blankfein è il CEO di Goldman Sachs, la banca più potente e aggressiva del mondo – ho già scritto cento volte del potere di questa banca che fu l’innesco di una pagina di orribile Storia mondiale quando esplose la crisi del ’29, poi nella modernità possiede storicamente percentuali dal 20% al 40% del governo USA (suoi insiders nei ministeri), poi ha …

Leggi tutto »

Vietato amare: così Ray Dalio metterà fine all’umanità

FONTE: LIBREIDEE.ORG Che personalità deve avere un direttore dell’Fbi, cioè il reale Principe delle Tenebre della politica interna degli Stati Uniti dall’assassinio di Jfk e anche prima? Come dev’essere, nell’anima, uno che regge il potere assoluto? Risposta più che ovvia: «Non può essere un umano, deve essere una macchina senza scrupoli, un androide di spietata logica, occhi vitrei, implacabile. Oggi questo uomo si chiama James Comey». E allora, scrive Paolo Barnard, che effetto fa scoprire che «un siffatto micidiale androide», …

Leggi tutto »

L’effetto Goldman Sachs (Come una Banca ha conquistato Washington)

DI NOMI PRINS unz.com Il paradosso non è un concetto con il quale il Presidente Donald J. Trump ha familiarità. Nel suo discorso inaugurale, dopo aver nominato il gabinetto più danaroso nella storia americana, ha proclamato, “Per troppo tempo, un piccolo gruppo nella capitale della nostra nazione ha raccolto i compensi governativi, mentre la gente ne ha sostenuto le spese. Washington ha prosperato, tuttavia il popolo non ha condiviso la sua ricchezza”. Durante la presidenza Trump un gruppo ancora più …

Leggi tutto »

Può finire il Pd, non il romanzo criminale che sabota l’Italia

FONTE: LIBREIDEE.ORG In “Romanzo criminale”, la saga della Banda della Magliana ripercorsa da Giancarlo De Cataldo, nessuno riesce mai neppure a sfiorare il supremo potere del Grande Vecchio, il burattinaio che agisce nell’ombra e, dal Palazzo, manovra i fili che tengono insieme una sceneggiatura anche atroce, in cui si muovono guardie e ladri, terroristi e affaristi, servizi segreti e malavita imprenditrice. Nel saggio “Il più grande crimine”, il giornalista Paolo Barnard ricostruisce in chiave criminologica quello che chiama “economicidio” dell’Italia, …

Leggi tutto »

Dark arts (Come una rete di dark money sta acquisendo potere da entrambe le parti dell’Atlantico.)

  DI GEORGE MONBIOT theguardian.com C’è voluto un po’ perché la Corporate America si appassionasse a Donald Trump. Alcune delle sue posizioni, sopratutto quelle sul mercato, hanno inorridito i leader dell’economia. Molti di loro hanno favorito Ted Cruz o Scott Walker. Ma una volta che si è assicurato la nomina, la grande quantità di denaro ha iniziato a far vedere un’opportunità senza precedenti. Trump era preparato non solo a promuovere la causa delle corporazioni al governo, ma a trasformare il …

Leggi tutto »

Gli Obamas passano alla cassa

DI DAVID WALSH wsws.org Barack Obama ha certamente fatto la sua parte. Durante i suoi otto anni di mandato i profitti delle imprese sono aumentati. La ricchezza dei 400 americani più ricchi è cresciuta tra i  1.570 e i 2.400 miliardi di dollari. La disuguaglianza sociale è aumentata ad un ritmo sempre più veloce. Con Obama alla Casa Bianca, il mercato azionario ha vissuto una delle sue corse di maggior successo in tutta la storia (il Dow Jones Industrial Average …

Leggi tutto »

Trump: United States of Goldman Sachs

FONTE: ICEBERGFINANZA (BLOG) Una premessa è necessaria prima che qualche anima candida e ingenua incominci ad agitarsi dopo aver letto la nostra analisi. Noi di Icebergfinanza le pulci le facciamo a tutti, nessuno escluso, che si chiami Obama o Trump, Monti o Renzi, non importa, dalle nostre parti abbiamo a cuore la verità figlia del tempo, Abbiamo incominciato raccontandovi come Trump abbia scelto un giornalista come Larry Kludow a capo del Council Of Economic Advisor, uno che nel 2007 suggeriva …

Leggi tutto »

Le nomine di Trump… sarà ancora Goldman Sachs a comandare la politica economica americana?

DI PAUL CRAIG ROBERTS Information Clearing House Cosa intendevano ? Prima di dare una spiegazione, assicuriamoci di sapere bene cosa essa sia. Una spiegazione non è una giustificazione. La decadenza del sistema educativo statunitense è cosi grave che molti americani, specialmente i più giovani, non sanno distinguere tra una spiegazione e una difesa, giustificazione, o scusa per quello che viene considerato un colpevole, persona o partito. Se una spiegazione non è probante di ciò di cui sono convinti, o non …

Leggi tutto »

No, ovvero: per l’oste il suo vino è sempre il migliore

FONTE: ROSSLAND (BLOG) La cosa più irritante di questo voto referendario, è il fatto che si scarichi sulle spalle degli italiani la responsabilità di decidere su una Riforma Costituzionale le cui modifiche sono talmente astruse e il cui quesito referendario è talmente incomprensibile, da costringere le persone a mettere una crocetta sul Sì o sul No con lo stesso spirito con cui tiferebbe a una partita di calcio, dove qualunque sia la ragione di chi perde, conta solo il risultato …

Leggi tutto »

ESCLUSIVA : IN UN AUDIO SEGRETO, ECCO COSA PENSA VERAMENTE THERESA MAY SULLA BREXIT

DI NICK HOPKINS e ROWENA MASON  guardian.com Una registrazione segreta dell’incontro tra Theresa May e Goldman Sachs dello scorso Maggio rivela i suoi timori riguardo a una fuga di imprese dal Regno Unito e il suo vecchio desiderio di vedere il suo Paese leader dell’Europa. Durante un incontro riservato con i banchieri d’investimento Goldman Sachs un mese prima del referendum inglese, Theresa May esprimeva i suoi timori circa una probabile fuga di imprese dal paese se questo avesse votato per …

Leggi tutto »