navigazione Tag

Afghanistan

Il disastro afgano e la glasnost’ americana

Dmitry Orlov cluborlov.com I recenti avvenimenti mi costringono ad interrompere la regolare programmazione per farvi un resoconto sugli sviluppi in Afghanistan e su ciò che significheranno per gli Stati Uniti. Gli Stati Uniti e la NATO hanno finalmente abbandonato l'Afghanistan dopo 20 anni di occupazione. A questo punto, mantengono ancora una base operativa all'aeroporto internazionale Hamid Karzai di Kabul, dal quale stanno tentando di rimpatriare i propri cittadini, insieme al personale…

Capitano dei Marines: in due frasi la verità sull’Afghanistan

Lucas Kunce per The Kansas City Star – 23 agosto 2021 Quello che stiamo vedendo in Afghanistan in questo momento non dovrebbe scioccarvi. Sembra così solo perché le nostre istituzioni sono intrise di sistematica disonestà. Non serve una dissertazione per spiegare quello che state vedendo. Solo due frasi. Uno: per 20 anni, politici, élite e capi militari di Washington ci hanno mentito sull'Afghanistan. Due: quello che è successo la scorsa settimana era inevitabile, e…

E adesso che cosa farà l’Impero?

Steven Brown – The Duran – 18 agosto 2021 Un egemone mondiale non ama essere messo in ridicolo. E la reazione globale al vergognoso ritiro degli Stati Uniti dall’Afghanistan è stata davvero dura. Ma la reazione interna dello Stato di Sicurezza alla perdita della sua narrazione militarista può provocare una risposta ancora più dura. Senza dubbio la “Stazione Doha” (sede CIA in Qatar, n.d.t.) deve pianificare qualcosa di nuovo; adesso, subito. Questo perché hanno sbagliato.…

Afghanistan: un caso di studio di vergogna nazionale

Dmitry Orlov cluborlov.com L'occupazione americana dell'Afghanistan è fortunatamente finita e il modo in cui si è conclusa è l'esatta dimostrazione di uno sforzo che era stato completamente fuorviato. Gli Stati Uniti si sono ritirati nel cuore della notte, senza avvertire i loro alleati e lasciandosi alle spalle uno stato fantoccio in rapido collasso, uno stato istituito e poi sostenuto per due decenni, al costo di 2,26 trilioni di dollari. Per darvi un'idea di questi numeri, la popolazione…

Fulvio Grimaldi – Afghanistan: è finito il ventennio Neocon? – Sancho Special

L'ultima offensiva dei Taliban è stata decisiva: il 12 agosto hanno preso contemporaneamente Ghazni, Kandahar e Herat, assicurandosi così il controllo di tre quarti dell'Afghanistan. Siamo così a un passo dalla fine di un incubo iniziato vent'anni fa, quando la cricca Neocon (Rumsfield, Cheney & Co.) lo invase, attribuendo falsamente l'11 settembre - ormai conclamato "Inside Job" - al saudita Osama Bin Laden e seguaci. Per la sua posizione strategica tra il Medio Oriente e i giacimenti…

Kabul sta per diventare una nuova Saigon

Pepe Escobar asiatimes.com 12 agosto 2021. La storia lo registrerà come il giorno in cui i Talebani, quasi 20 anni dopo l'11 settembre e il successivo rovesciamento del loro regno del 1996-2001 da parte dei bombardamenti americani, avevano sferrato il colpo decisivo contro il governo centrale di Kabul. In una guerra lampo coordinata, i Talebani hanno catturato tre centri cruciali: Ghazni e Kandahar nel centro e Herat a ovest. Avevano già catturato la maggior parte del nord. Allo stato…

Nell’Hindu Kush come a Saigon

Pepe Escobar asiatimes.com And it’s all over For the unknown soldier It’s all over For the unknown soldier The Doors, “The Unknown Soldier” Cominciamo con alcuni incredibili fatti accaduti in territorio afgano. I Talebani sono su di giri. All'inizio di questa settimana, il loro reparto pubbliche relazioni sosteneva di controllare in tutto l'Afghanistan 218 distretti su 421 e di catturarne di nuovi ogni giorno. Decine di distretti sono contestati. Intere province afgane sono…

La politica dell’eroina e il ritiro USA dall’Afghanistan

F. William Engdahl journal-neo.org L'amministrazione Biden ha annunciato come data del ritiro delle truppe americane dall'Afghanistan l'11 settembre 2021, simbolicamente vent'anni esatti dagli attacchi del 911 a New York e Washington. Tuttavia, il Pentagono e la Casa Bianca non dicono nulla su uno dei motivi principali per cui i poteri che controllano Washington rimangono in Afghanistan, fin dai tempi dalla finta caccia ad un ex dipendente a contratto della CIA chiamato Osama bin Laden.…

Cultura della Guerra

DI PANAGIOTIS GRIGORIOU greekcrisis.fr La situazione al confine tra Grecia e Turchia si va polarizzando. Da un lato i greci sempre più convinti e compatti dietro alle proprie truppe nel difendere i confini, e dall'altro la Turchia di Erdogan che comincia apertamente ad adottare misure di tipo militare per sostenere l'avanzata dei profughi. La variabile ignota, al momento, è l'èlite greca, politici in testa. Di fronte all'ondata di sostegno popolare al respingimento, al momento Mitsotakis…

La guerra aerea in Afghanistan si espande su entrambi i fronti

Moon of Alabama moonofalabama.org Sotto l'amministrazione Trump gli attacchi aerei statunitensi in Afghanistan sono notevolmente aumentati. Ma ora sembra che i Talebani siano in possesso di nuovi mezzi per contrastarli. L'anno scorso, gli Stati Uniti avevano sganciato un numero record di bombe sull'Afghanistan, causando sempre più vittime tra i civili: Secondo le statistiche di missione per il periodo 2013-2019 del Comando della Componente Aerea della Forza Congiunta (CFACC), rilasciate a…

Il fondo… ma è una tragedia?

DI MIGUEL MARTINEZ kelebeklerblog.com I negatori dei cambiamenti climatici non criticano solo alcune ipotesi (in senso scientifico) sul clima stesso. Ma sono preoccupati, cioè affermano che l’interesse, o la moda, o il panico ambientalista di questi anni costituisca un grave pericolo, da cui cercano di salvare l’umanità. Nei commenti qui, qualcuno fa l’esempio del panico terrorismo islamico del 2001, che ha portato alla guerra in Afghanistan e poi in Iraq. Voglio regalare loro una…

Come uccidere 10 milioni di Afgani e non vincere

PEPE ESCOBAR asiatimes.com "Siamo come poliziotti. Non stiamo combattendo una guerra. Se volessimo combattere una guerra in Afghanistan e vincerla, avrei potuto vincere quella guerra in una settimana. Ma non voglio uccidere 10 milioni di persone. L'Afghanistan potrebbe essere spazzato via dalla faccia della Terra. Non voglio seguire quella strada." Anche considerando le continue cronache del trumpismo più demenziale, rafforzato ogni singolo giorno da un torrente di tweet e citazioni…

Mentre il mondo guarda Donald Trump, non si accorge di quello che sta veramente facendo la politica estera degli Stati Uniti

ROBERT FISK independent.co.uk I nostri leader sanno come battere i tamburi di guerra e, di solito, noi li assecondiamo. Gli Stati Uniti minacciano di fare guerra all'Iran, in modo che l'Iran possa chiudere lo Stretto di Hormuz e attaccare le navi da guerra americane nel Golfo? Israele colpisce obiettivi iraniani in Siria dopo che alcuni razzi sono caduti sul Golan, per far sì che che un conflitto arabo-israeliano, dopo quello del 1973, diventi sempre più probabile? Jared Kushner…

Il progetto americano “della Grande Asia Centrale” in atto

DI ALEXEJ PAKHOLIN fondsk.ru Una versione di "pluralismo geopolitico controllato" Il 1° marzo, l'agenzia di stampa tagika “Avesta” ha riferito che la costruzione della sezione tagika del progetto CASA-1000 (Central Asia – South Asia) inizia a metà marzo. Il progetto dovrebbe collegare, con un'unica linea elettrica, il Kirghizistan e il Tagikistan con l'Afghanistan e il Pakistan. Sostengono il progetto il Dipartimento di Stato Americano, l’USAID, la Banca Mondiale, la Banca islamica…

Un’omelia di stagione: gratitudine e gioia!

DMITRY ORLOV cluborlov.blogspot.com Buon Natale! Ma, se non gradite l'idea di celebrare il 2019° compleanno di un bambino nato da una casta unione fra una vergine e lo Spirito Santo, e che poi era morto per i vostri peccati e per salvarvi da un'eternità agli inferi, allora buon Anno Nuovo! Siate grati che la Terra, il nostro esclusivo ed unico pianeta, sia riuscita, ancora una volta, a fare un giro intorno al sole senza essere stata colpita da un meteorite gigante o sterilizzata da…

Io sono sempre stato leale, ma adesso basta

DI MASSIMO FINI massimofini.it Nel 2003 il produttore e regista Eduardo Fiorillo mi propose di partecipare a un format che avrebbe chiamato Cyrano e che sarebbe dovuto andare in onda in terza serata su Rai Due diretta dal leghista Antonio Marano. Io non vi avevo nemmeno la parte del conduttore (per questo c’era la bella, brava e sperimentata Francesca Roveda) dovevo solo dare un filo coeso ai vari spezzoni dello spettacolo che trattavano di vecchiaia, di narcisismo, della morte cioè di…

L’impero suicida

DMITRY ORLOV cluborlov.blogspot.com Ci sono un sacco di comportamenti, esibiti dalle persone che gestiscono le leve del potere negli Stati Uniti, che sembrano strani e disomogenei. Vediamo Trump, che impone sanzioni a carico di una nazione dopo l’altra, sognando di eliminare il deficit commerciale strutturale che il suo paese ha con il resto del mondo. Vediamo che praticamente tutti i congressisti americani fano a gara nel tentativo di imporre alla Russia le sanzioni più dure possibili. La…

Più a lungo Washington rimane, più droga esce dall’Afghanistan

DI MARTIN BERGER  journal-neo.org Secondo i dati resi noti dall’Ufficio delle Nazioni Unite per il controllo della droga e la prevenzione del crimine, all’incirca 30 milioni di persone in tutto il mondo possono essere considerate consumatori abituali di stupefacenti. Questo significa che tutta questa gente non solo è assuefatta alla droga, ma necessita anche di un trattamento professionale. A causa del commercio illegale di sostanze stupefacenti, costantemente in aumento, ogni anno muoiono…

Il colpo di stato è compiuto. Trump è finito

DI TOM LUONGO tomluongo.me Se c’è una cosa che mi hanno dimostrato le ultime 48 ore, è questa: Donald Trump non sarà a lungo Presidente degli Stati Uniti. Il colpo di Stato nei suoi confronti è stato ultimato. Lo spiegherò in modo molto semplice. Leggete i punti e provate a capirne il senso. 1 Le bugie del Deep State si stanno smascherando grazie all’ intelligenza collettiva di Internet e alla nostra capacità di sintetizzare i dati in tempo reale. 2 L’avvelenamento di Skripal e…

La guerra 2014-2018?

DI CARLO BERTANI carlobertani.blogspot.it Tutti avevano avvertito, per mesi, per anni…una grande guerra c’attende: è lì, dietro l’angolo, s’aspetta solo che qualcuno prema il bottone…a dire il vero la guerra non è mai cessata dal 1945 in poi: Corea, Vietnam, Afghanistan (URSS), Jugoslavia, Afghanistan (USA), Iraq, Libia, Ucraina, Siria…Non bastano le centinaia di migliaia di vittime per chiamarle “guerre”? No, sarà Armagheddon, la battaglia delle battaglie…perché, ad ogni richiamo di…