Home / Economia (pagina 9)

Economia

Articoli e notizie di carattere economico locale e internazionale

Wall street: Trump – Cina, l’anello mancante

DI PEPE ESCOBAR rt.com Lo Yuan si appresta ad entrare ufficialmente nel paniere di valute internazionali di riserva del Fondo monetario internazionale questo sabato, dove sarà affiancato da dollaro, sterlina britannica, euro e yen.Questo evento è già di per sé un terremoto geoeconomico. Non soltanto ciò rappresenta un ulteriore passo nell’irresistibile avanzata della Cina verso la supremazia economica; l’inclusione della valuta Cinese nei diritti speciali di prelievo (Special drawing rights, acronimo SDR) inciterà le banche centrali e i più ricchi …

Leggi tutto »

Il debito cinese ha colpito l’occhio preoccupato di Fitch

DI AMBROSE EVANS PRITCHARD telegraph.co.uk Fitch Ratings avvisa che i debiti tossici nel sistema bancario cinese sarebbero dieci volte maggiori di quanto ammesso ufficialmente e i costi di un salvataggio raggiungerebbero un terzo del PIL, negli ultimi due anni le autorità hanno lasciato che la crisi si deteriorasse. L’agenzia ha detto che l’ammontare dei debiti insolubili (NPLs – non performing loans) ha raggiunto un livello tra il 15 e il 21% e sta crescendo veloce mentre il paese rimanda una …

Leggi tutto »

E’ lo squilibrio il motore del progresso?

  DI MARCELLO FOA Il Cuore Del Mondo Come si sviluppa l’umanità? Gianfranco La Grassa in un breve saggio –“Tarzan vs Robinson” – propone un’analisi originale sulle dinamiche che caratterizzano i rapporti umani e lo sviluppo delle società. Oggi la teoria dell’equilibrio è dominante. Il prezzo sul mercato si determina al punto di incrocio fra domanda e offerta, dunque nella creazione di un equilibrio, le società “felici” sono quelle stabili, statiche. Dunque la ricerca di un modo perfetto presuppone il perseguimento …

Leggi tutto »

LA CELEBRAZIONE DEL 1%. L’INEGUAGLIANZA FA BENE ALL’ECONOMIA ?

DI MICHAEL HUDSON counterpunch.org Parafrasando Mark Twain, tutti si lamentano dell’ineguaglianza, ma nessuno fa qualcosa contro di essa. Ciò che al contrario accade spesso è di usare il concetto di ineguaglianza come pretesto per proiettare le proprie vedute su come rendere la società più prospera ed allo stesso tempo più equa. Queste vedute dipendono in larga parte dal fatto che l’osservatore abbia una considerazione dell’1% come innovativo, intelligente, creativo, che la sua ricchezza sia dovuta al suo apporto al resto …

Leggi tutto »

UN PROBLEMA GIGANTE

FONTE: ECONOMIST.COM L’ascesa di aziende colossali minaccia sia la concorrenza sia la legittimità del mercato DISCONTINUITA’ può essere lo slogan del momento nelle sale riunioni societarie, ma oggi l’aspetto più dirompente del mercato non è il rovesciamento dell’ordine costituito. E’ il trinceramento di un gruppo di aziende superstar al centro dell’economia globale. Alcune di queste sono vecchie imprese, come GE (General Electric), che si sono reinventate. Alcune sono eccellenze dei mercati emergenti, come Samsung, che hanno colto le opportunità offerte …

Leggi tutto »

IL PENTAGONO – UNA VORAGINE DI DENARO

DI DAVE LINDORFF counterpunch.org Che cosa potrebbe succedere se l’ispettore generale del Dipartimento di Salute e dei Servizi Umani dovesse rilevare che dai libri contabili risulta che si sono persi seimila e cinquecento miliardi e che questi soldi sono irreperibili? Potremmo immaginare che titoli farebbero i giornali, giusto? E se si fosse trattto di 65 mila-miliardi di dollari? I titoli sarebbero a caratteri grandi come quelli del primo sbarco sulla luna o dello sbarco a Omaha Beach nella seconda guerra …

Leggi tutto »

COME SI TROVANO I SOLDI PER LA RICOSTRUZIONE ?

DI FABIO CONDITI comedonchisciotte.org Anche se mi occupo di economia, sono pur sempre un ingegnere strutturista originario delle Marche, quindi so cosa significa un terremoto, non solo per averlo vissuto più volte come cittadino, ma anche e soprattutto perché ho visionato per lavoro molti edifici più o meno lesionati. E’ una esperienza traumatizzante, perché ti viene subito da pensare alle persone che ci vivevano. Noi abbiamo la percezione che gli edifici siano destinati alla nostra protezione, sia nei confronti delle …

Leggi tutto »

DI CHI E’ LA SOVRANITA’ MONETARIA ?

Rotativa che stampa banconote

  DI FABIO CONDITI comedonchisciotte.org La domanda del titolo ha una grande importanza, perché certamente il denaro è in grado di risolvere la maggior parte dei problemi economici che abbiamo. Ognuno di noi può avere una idea diversa di come potrebbe farlo, ma è indubbio che se lo Stato potesse creare denaro, avrebbe possibilità economiche che oggi gli sono precluse, quali ridurre il debito pubblico e gli interessi conseguenti, finanziare investimenti produttivi, ridurre le tasse o i costi dei servizi …

Leggi tutto »

CHI CREA IL DENARO CHE USIAMO ?

  DI FABIO CONDITI comedonchisciotte.org Da qualche mese il sistema bancario è sotto l’occhio del ciclone, le persone hanno cominciato a rendersi conto che nel bene e nel male, è lì che si annidano molti dei problemi che abbiamo, ma nessuno capisce perché. La questione ha cominciato a chiarirsi soprattutto quando per la prima volta nel 2012, Sir Marvyn King, Governatore della Bank of England, ha ammesso che nella creazione di denaro, il ruolo di gran lunga maggiore viene svolto …

Leggi tutto »

A CHI DOBBIAMO RESTITUIRE IL DEBITO PUBBLICO ?

  DI FABIO CONDITI comedonchisciotte.org Ci siamo talmente abituati alla crisi economica, che facciamo fatica ad immaginare che possa esistere una società che non ne sia caratterizzata. Sono anni che ci ripetono che il debito pubblico è insostenibile e che dobbiamo seguitare con politiche di austerity perchè in questo modo riusciremo a risolvere il problema : ma nonostante i grandi sacrifici a cui ci sottoponiamo, la situazione invece che migliorare, peggiora. Tutti gli Stati del mondo sono indebitati, per una …

Leggi tutto »

DA COPENAGHEN AI BOND: BREVE STORIA DEI RISPARMIATORI, FESSI DI PROFESSIONE

DI MASSIMO FINI ilfattoquotidiano.it Il risparmiatore è il fesso istituzionale del sistema del denaro. Perché, avendone poco, lo presta, attraverso l’intermediazione delle banche, ai ricchi perché diventino sempre più ricchi. Se poi a costoro le cose van male scaricano i loro debiti, divenuti inesigibili, sulle banche che, a loro volta, li scaricano sui risparmiatori che, in varie forme (conti correnti, obbligazioni) vi han depositato i propri quattrini. Il fatto è che esiste una regola generale, quella enunciata da Vittorio Mathieu …

Leggi tutto »

PUO’ L’INTRODUZIONE DI UNA MONETA COMPLEMENTARE ESSERE UNA ALTERNATIVA ALL’USCITA DALL’EURO?

DI ENRICO FERRINI Geopolitica-rivista La crisi che ha colpito i paesi periferici dell’Eurozona ha sollevato il dibattito circa l’opportunità di uscire o meno dall’unione monetaria. L’introduzione di monete complementari, in coesistenza con la valuta principale, costituisce tuttavia una terza via non ancora contemplata seriamente a livello politico ma che conferirebbe più flessibilità e sostenibilità all’intero sistema economico. La moneta continua ad essere il fulcro dell’economia e, per come è concepita oggi, costituisce probabilmente la principale causa dei suoi stessi problemi. …

Leggi tutto »

LA GRAVISSIMA VICENDA DELLA PRIVATIZZAZIONE DI BANKITALIA

FONTE: SENZASOSTE.IT Tutti ricordiamo il tormentone Imu sì-Imu no, una bolla mediatica che ha accompagnato la vita politica istituzionale per metà 2013. È stato sostituto, sempre con Silvio protagonista (complimenti, anche vicino al sarcofago riesce a condizionare i nanerottoli politici di via del Nazareno) dall’altra bolla mediatica, quella della legge elettorale. Bene, immaginate che casino succederebbe se qualcuno grosso, qualcuno di importante, volesse imporre una bella patrimoniale, di quelle toste. Già, immaginate il coro dei Roberto Speranza, uno che la …

Leggi tutto »

DAL 30 APRILE L’ITALIA SI FERMERA’

DI PIERLUIGI PAOLETTI Centro Fondi Il 30 aprile prossimo avranno attuazione le norme “antiriciclaggio e finanziamento del terrorismo” adottate con il decreto 231 del novembre scorso: dal 1 di maggio non sarà più possibile emettere assegni che non siano nominativi, l’assegno intestato a “me medesimo” potrà incassarlo solo l’emittente presso una banca o presso le poste. Fino a 5.000 euro si potranno emettere assegni nominativi trasferibili solo pagando una imposta di 1,5 euro a modulo e le girate dovranno riportare …

Leggi tutto »

GUERRA TRA CAPITALI

  Dollaro contro Euro: ultime notizie dal fronte di Vladimiro Giacchè (La Contraddizione n. 96 del 05/05/2003) “Se non si fa subito qualcosa, credo che il dollaro possa perdere il suo status di valuta di riserva e di mezzo di scambio mondiale. E questo condurrebbe ad una forte caduta negli standard di vita dei cittadini Usa: una caduta senza confronti da quasi un secolo a questa parte.” [J. Rogers, The downward spiral, marzo 2003] 1. Riassunto delle puntate precedenti. Della …

Leggi tutto »

FACCIAMOGLI DEL MALE…

DI VUK ZLATAN Ok, sono appena tornato da una di quelle sessioni di “training” di una grande multinazionale informatica. Uno di quei momenti dove devi fingere di essere fighissimo, ricchissimo, di fare cose interessantissime per clienti stupendi che non guardano alla lira. Ci hanno detto alcune cose che per molti saranno arcinote. Voglio scriverle qui e farci alcune considerazioni (che li’ non mi avrebbero fatto fare). Allora, la multinazionale per cui ero li’ ha chiuso l’anno fiscale con un fatturato …

Leggi tutto »

La promessa di un mondo post-copyright

di Karl Fogel La storia del copyright ci spiega come esso sia nato per proteggere un modello di business e non gli interessi degli artisti. E sia stato originato dalla censura. Un lungo articolo per spiegare come si può arrivare al superamento del concetto di copyright, in un mondo in cui la creatività non sia dominata dal denaro. L’alternativa è ritornare alla censura. C’è un gruppo di persone che non sono sorprese dalla recente decisione dell’industria discografica di andare in …

Leggi tutto »