Home / ComeDonChisciotte (pagina 490)

ComeDonChisciotte

Categoria generica

GEORGE SHULTZ, IL PADRINO DI BUSH E SCHWARZENEGER

Un mago dietro le quinte: dall’abolizione di Bretton Woods alla privatizzazione delle pensioni, dalla scuola post-industriale del MIT alla Scuola di Chicago con il suo “esperimento cileno”. Nella campagna contro la privatizzazione delle pensioni negli Stati Uniti, nel febbraio 2005 l’organizzazione di LaRouche ha prodotto una nuova documentazione di cui riportiamo l’articolo introduttivo, scritto da Jeffrey Steinberg, Richard Freeman, e Harley Schlanger, con alcune modifiche e aggiunte. La pagina che segue è tratta dall’opuscolo. George Shultz, il padrino politico del …

Leggi tutto »

L'EVOLUZIONE DELLA RIVOLUZIONE PARTE I: L'ANIMALE UMANO

DI MANUEL VALENZUELA Fin dagli albori della sua storia, al tempo in cui l’umanità camminava sulle distese pianure selvagge, dalle sue origini nelle giungle dell’Africa e poi nella successiva diaspora che questa specie ha vissuto, verso le grandi savane ed poi in tutti gli angoli del globo, sempre noi uomini abbiamo dovuto intraprendere una lotta accanita e senza fine con i demoni che abitano all’interno di noi stessi e sono parte integrante della nostra natura. Incastonati nella nostra psiche, inseriti …

Leggi tutto »

HA VINTO IL "FAZISMO" POVERI RISPARMIATORI

DI MAURIZIO BLONDET Dicono che Antonio Fazio abbia seguito minuto per minuto in tv, con tutti i suoi dirigenti di Bankitalia, la discussione alla Camera che ha salvato la sua poltrona a vita. L’avreste fatto anche voi, se come lui guadagnaste 2 miliardi l’anno che sapete di non meritare, senza contare gli spropositati benefit. Basterà dire che i funzionari di Bankitalia che vanno a New York alle sedute periodiche del Fondo Monetario ricevono, oltre al rimborso-spese a piè di lista, …

Leggi tutto »

CRUDELE ED USUALE

Gli Oltraggi a Camp Breadbasket sono coerenti con il precetto colonialista Britannico – Brutale, oppressivo e razzista DI GARY YOUNGE A metà gennaio, il Cancelliere Gordon Brown si è recato in Africa allo scopo di rassicurare gli abitanti locali sulle preoccupazioni riguardo al peso del loro debito e la Gran Bretagna dal peso della sua storia. “Sono finiti i giorni in cui la Gran Bretagna deve chiedere scusa per la sua storia coloniale,” ha argomentato. “Dovremmo parlare, giustamente, dei valori …

Leggi tutto »

LA TENTAZIONE MOLDAVA

George W. Bush alla conquista dell’Est Tutto è pronto a Chisinau per una “rivoluzione arancione” in occasione delle elezioni legislative il prossimo 7 Marzo. Non è chiaro, però, in cosa i democratici cristiani di Yuri Rosca potrebbero rappresentare una rottura con l’attuale governo comunista di Vladimir Vorovin. Quest’ultimo è infatti approdato da tempo al liberalismo ad agli interessi statunitensi. “Ancor di più al Summit di Bratislava, Vladimir Putin dovrà far capire a G. W. Bush che egli non può abusare …

Leggi tutto »

L’ENTROPIA DELL’IMPERO, PERCHE’ L’AMERICA E’ DESTINATA AL COLLASSO

DI KIRKPATRICK SALE E’ una ironia della storia che solo dopo una decina d’anni da quando è stata accettata l’idea, sia a destra che a sinistra, che gli Stati Uniti siano una potenza imperiale e da quando la gente ormai ne discute apertamente, già si cominciano a scorgere i segni del crollo. Anzi oggi si può intravedere e discutere della prossima caduta dell’impero americano. Naturalmente i neo-con di Washington, tutti presi ad esaltare l’America come unica superpotenza mondiale dopo la …

Leggi tutto »

IL RITORNO DELL'UMBERTO

DI MASSIMO FINI “Signori, l’Umberto è tornato!” scriveva ieri la Padania, il quotidiano della Lega. S’è fatto vedere, per la prima volta in forma ufficiale, in pubblico, inaugurando un asilo-nido della Lega, domenica sarà a Lugano con i suoi per celebrare Carlo Cattaneo, il gran padre del federalismo, e ha concesso, vis a vis, una lunga intervista al neo direttore della Padania Gianluigi Paragni, un giovane (33 anni) molto interessante che vuole trasformare l’attuale bollettino di partito, zeppo di interventi …

Leggi tutto »

The Evolution of Revolution: Part III: Expelling the Demons of the Opiate

Writer’s Note: This is a social criticism and commentary on religion, meant to stir thought and insight into a different way of seeing the world. My wish is not to offend anyone’s beliefs, only to open minds to new realms of understanding and to what just might be possible. I do not claim to be right, or to know the truth. Quite simply, I wish only for the reader to absorb this essay with an open mind, willing to challenge …

Leggi tutto »

LA CIA INDAGATA IN ITALIA

DI CRISTIANO TINAZZI Il 17 febbraio 2003 un uomo viene “prelevato” da sconosciuti a Milano vicino alla sua abitazione in via Conte Verde. Di fronte allo sguardo di alcuni testimoni, tre uomini a volto scoperto lo fanno salire a forza su unfurgoncino. L’uomo è Osama Moustafa Nasr, noto come Abu Omar, indagato dalla procura milanese perché nella sua casa di Milano avrebbe ospitato Es Sayed, “riconosciuto” come uno dei fantomatici capi di Al Qaeda. Chi si ricorda della notizia, apparsa …

Leggi tutto »

DA SEMI MINUSCOLI…

L’attivismo per il premio Nobel a Wangari Maathai ha posizionato la questione ambientale al vertice dell’agenda sulla sicurezza globale. E’ chiamata in molti modi. Tra i disagiati rurali del Kenya è conosciuta come la Crociata Verde o la Militante Verde. Il precedente presidente del Kenya Daniel arap Moi la chiamava “la donna pazza” e l’ha giudicata una seria minaccia per la stabilità del paese. Suo marito ha detto che era molto colta, forte, di successo, ostinata e difficile da controllare.” …

Leggi tutto »

TORTURA IN TV: MANDARE IN ONDA LA RIVOLUZIONE

DI KURT NIMMO Se ci fossero dei dubbi che il Nuovo Ordine Mondiale stia galoppando verso l’adempimento degli ideali fascisti contro i quali ci hanno messo in guardia da tempo, le notizie dall’Iraq di Iyad Allawi dovrebbe dissiparli interamente. Il governo d’occupazione di Iyad Allawi ha lanciato una nuovo TV show, una specie di versione irachena di reality Tv. ” Terroristi nelle Mani della Giustizia” va in onda diverse volte al giorno in Iraq e mostra le confessioni dei “ribelli” …

Leggi tutto »

Il giudice: ecco perch il crocifisso va tolto

ROMA – Il crocifisso non può essere esposto nelle aule scolastiche perché le norme che lo prevedevano sono da ritenersi abrogate dopo l’entrata in vigore della legge di revisione dei Patti Lateranensi, che ha cancellato il principio della religione cattolica come religione di Stato. E’ questo il presupposto sul quale il giudice del Tribunale dell’ Aquila, Mario Montanaro – accogliendo il ricorso proposto da Adel Smith e dopo aver sentito il parere del Ministero dell’ Istruzione (che si è costituito …

Leggi tutto »

IAMS: TORTURATI A MORTE PER UNA SCATOLETTA

Perché IAMS? “L’alimentazione animale è il lavoro della nostra vita, ma non rappresenta che uno dei fattori che contribuiscono al benessere di un animale da compagnia. È per questo che abbiamo costruito la Paul F Iams Technical Care Facility. È la casa di un gruppo di cani e gatti che ci aiutano a comprendere le esigenze fisiche e psicologiche degli animali d’affezione. I cani e i gatti che vi sono ospitati vengono trattati con il massimo rispetto. Proprio come gli …

Leggi tutto »

''L'INTEGRAZIONE LATINO-AMERICANA E' UN'UTOPIA REALIZZABILE''

La Comunità sud-americana delle nazioni Mentre dodici stati dell’America latina hanno appena iniziato un processo d’integrazione economica e politica a fine di costituire la Comunità sud-americana delle nazioni, il presidente della Repubblica bolivariana del Venezuela, Hugo Chávez Fria, risponde alle nostre domande. Riavvicinandosi ai sogni del Libertador Simon Bolivar, e rinforzato dall’esperienza cubana, apre fronti multipli contro la dominazione degli Stati-Uniti, nei campi culturali, energetici e finanziari. L’8 di dicembre 2004 in Perù, dodici stati d’America Latina hanno firmato la …

Leggi tutto »

BUSH E CAMUS SULLA LIBERTA'

“Pareva tanto dannatamente sicuro di sé, vedete” Di GARY LEUPP Lo sappiamo che ci sono molti ostacoli e sappiamo che la strada è lunga. Albert Camus lo ha scritto, “La libertà è una corsa a lunga distanza.” Siamo impegnati in quella corsa per tutta la sua durata — e c’è ragione di essere ottimisti. L’oppressione non è l’onda del futuro; è la disperata tattica di alcuni uomini che guardano indietro. Le nazioni democratiche crescono in forza perché ricompensano e rispettano …

Leggi tutto »

IL GRILLO DELLE VERITA'

I politici sono superati: non ci rappresentano più. Solo il web ci può salvare. Io non voglio votare pro o contro Fassino. Voglio votare pro o contro Scaroni, Tronchetti Provera, Romiti, perché è questa gente che mi cambia la vita…. DI ANDREA SCANZI Nel 1991, un sondaggio Abacus attestò che Beppe Grillo era il comico più famoso d’Italia. Oggi, a giudicare dai Palasport puntualmente pieni, non molto è cambiato. Eppure Grillo non fa più televisione. Da molto tempo. Niente più …

Leggi tutto »

L’AMERICA ED IL SUO NUOVO CUORE DI TENEBRA

Le comodità ci hanno reso tutti dei codardi silenziosi DI JOHN KAMINSKI …il potere assoluto corrompe in modo assoluto – Lord Acton La sola cosa che un uomo possa tradire è la sua coscienza – Joseph Conrad “Lo facciamo perché possiamo” ha detto il militare compiaciuto. E con questa filosofia, la macchina da guerra corporativa americana cerca di trascinare il mondo alla tomba. Mi rimbombano ancora nelle orecchie le parole dell’ex generale e di recente Segretario di Stato Colin Powell: …

Leggi tutto »

PRODI, FUORI IL PROGRAMMA

DI URIEL E’ buffo come la politica ti arrivi addosso anche se non hai la TV. Leggo in giro le ultime dichiarazioni da parte dell’ Innominato. A sentire lui, l’Italia sarebbe in “Bonus” perchè, anche se strapiena di debiti, ha un capitale pari ad 8 volte il PIL e uno stile di vita tra i piu’ elevati d’Europa. Ora, che questa sia una boiata pazzesca non c’e’ motivo di spiegarlo, e dubito che l’ Innominato non lo sappia. Ma allora …

Leggi tutto »

CHE FINE HA FATTO IL SOGNO AMERICANO?

Il modello americano: per anni il mondo ha sognato di copiare lo stile di vita americano. Ma oggi gli altri paesi trovano esempi migliori in casa propria. DI ANDREW MORAVCSIK Fino a non molto tempo fa il sogno americano era anche una desiderio mondiale. Gli americani non erano i soli a considerarsi il faro della civiltà, lo pensavano anche gli altri. Gli europei dell’est si sintonizzavano su Radio Free Europe, gli studenti cinesi avevano costruito una copia della statua della …

Leggi tutto »

STEPHEN ADLEY, CONSIGLIERE DELLA SICUREZZA NAZIONALE

L’amministrazione Bush II Sconosciuto al grande pubblico, Stephen Hadley ha condotto una brillante carriera all’ombra di Brent Scowcroft e di Condoleezza Rice. Avvocato d’affari condannato per truffa, diviene poi consigliere del primo fabbricante mondiale d’armi, Lockeed Martin. Egli forma il candidato George W. Bush, redige la nuova dottrina nucleare, prepara la creazione del dipartimento di Sicurezza della patria, supervisiona gli ingressi nella NATO e “vende” l’invasione dell’Iraq. Fedele: egli protegge Bush padre dallo scandalo dell’Irangate e Bush figlio dalle menzogne …

Leggi tutto »

NON C'E' POSTO PER LE VITTIME

Le persone che hanno perso i loro cari in attacchi terroristici hanno deciso di riunirsi. Ma una sola sala non li contiene tutti. DI ANNA POLITKOVSKAJA Per la prima volta nella storia della Russia a Mosca si sono riunite le persone che hanno perso i loro cari negli attentati terroristici del periodo putiniano e coloro che durante questo periodo sono rimasti ostaggi. I promotori dell’iniziativa sono gli ex ostaggi del Nord- Ost. La data dell’incontro è stata il 15 febbraio. …

Leggi tutto »

UCCIDERE IL MESSAGGERO

DI JEREMY SCAHILL Uno dei più importanti dirigenti dell’informazione via cavo, Eason Jordan della CNN, è stato costretto a dimettersi dopo aver partecipato ad un dibattito al Forum dell’Economia Mondiale a Gennaio. In un momento di rara sincerità, sembra che Jordan abbia detto che i militari degli Stati Uniti avevano preso di mira una dozzina di giornalisti che erano stati uccisi in Iraq. I commenti hanno provocato una tempesta su Internet, fomentata dai sostenitori di Destra, che hanno condotto Jordan …

Leggi tutto »

ESORCISMI

DI LORENZO GALBIATI Dunque, vediamo. Il principino Harry, figlio di Carlo di Inghilterra, si presenta a una festa in divisa nazista con una bella svastica al braccio; la nobiltà e i benpensanti inglesi si scandalizzano; l’ondata di indignazione oltrepassa la Manica e arriva nel continente. In Europa il più sensibile al riprovevole gesto principesco è il commissario Franco Frattini, che si fa promotore di un’iniziativa volta a proibire in tutta l’Unione l’esposizione del simbolo della svastica; alcuni parlamentari popolari di …

Leggi tutto »

IL PIANISTA DELLA PALESTINA

DI OMAR BARGHOUTI   Mentre guardavo il film Il Pianista, sono stato colpito dalle similitudini tra il trattamento degli Ebrei Polacchi da parte degli occupanti Tedeschi ed il trattamento dei Palestinesi da parte degli Israeliani. Ma quando sono giunto alla scena in cui soldati Tedeschi costringono musicisti Ebrei a suonare per loro ad un posto di blocco, ho pensato tra me e me: ” questo i soldati israeliani non l’hanno ancora fatto ai Palestinesi.” Sfortunatamente, mi sbagliavo. Lo scorso Novembre, …

Leggi tutto »

SIRIA: UN OSTACOLO IMPREVISTO

Quei missili Strelets che la Russia ha venduto alla Siria DI VICTOR LITOKVINE Durante la sua conferenza stampa del 15 Febbraio 2005, il generale Sharon ha espresso le sue inquietudini a proposito della vendita di missili russi alla Siria. Israele, che continua ad occupare le aziende agricole del sud del Libano e il Golan siriano, teme che queste armi siano in parte destinate al movimento di resistenza Hezbollah, che qualifica «terrorista» e d’altra parte siano utilizzate per respingere Tsahal (esercito …

Leggi tutto »

PARLANDO CON IL NEMICO

All’interno del dialogo segreto tra gli Stati Uniti e gli insorti in Iraq – e cosa i ribelli vogliono DI MICHAEL WARE L’incontro segreto sta avendo luogo nelle viscere di una base a Baghdad, un palazzo lugubre, austeramente sorvegliato, posto nella green zone controllata dagli Stati Uniti. Il negoziatore iracheno, un componente di mezza età del vecchio regime di Saddam Hussein e rappresentante massimo della sottoscritta rivolta nazionalista, siede a un lato del tavolo. E’qui per parlare a due membri …

Leggi tutto »

ISRAELE, LIBANO E IL PROCESSO DI PACE

DI NOAM CHOMSKY Il Libano è stato la vittima del conflitto arabo-israeliano per oltre mezzo secolo. Nel 1948, e ancora nel 1967, è stato considerato la discarica dei palestinesi che fuggivano, o che venivano cacciati dall’esercito israeliano La Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo (10 dicembre 1948), ribadita in modo esplicito nella risoluzione dell’ONU n. 194, approvata all’unanimità il giorno successivo, e ribadita ogni anno, ha riconosciuto loro diritto di tornare nel proprio paese, o di ottenere in cambio un’adeguato indennizzo. …

Leggi tutto »

E' "EBREO" IL NUOVO ORDINE MONDIALE ?

DI HENRY MAKOW Iniziamo con dare una definizione di “Nuovo ordine mondiale.” Lo scopo del Nuovo ordine mondiale è il desiderio dei grandi banchieri del mondo di tradurre il loro ampio potere economico in istituzioni globali permanenti per il controllo politico e sociale. Il loro potere è basato sul loro monopolio sul credito. Usano l’accreditamento del governo per stampare i soldi e richiedono al contribuente di pagare miliardi per il loro interesse. Le banche centrali come la Federal Reserve fingono …

Leggi tutto »

IL RAPIMENTO DI GIULIANA SGRENA NELLE PAROLE DI HAMID MIR*

Ringraziamo gli autori del contributo inviatoci DI ROBERTO SAVIANO E SERGIO NAZZARO Secondo il tuo parere perché è stata rapita Giuliana Sgrena ? “Giuliana Sgrena è stata rapita a causa della presenza di truppe italiane in Iraq. Sta pagando il prezzo della politica del governo italiano. Io penso che i rapitori siano ribelli Sunniti, e sono certi che lei non sia una spia e che è contro la guerra in Iraq. Il governo italiano non ha fatto niente di serio …

Leggi tutto »