Home / Archivi etichette: Arabia Saudita

Archivi etichette: Arabia Saudita

Israele ed Occidente non hanno i mezzi per contrastare la tecnologia iraniana

DI GILAD ATZMON E  NIR DVORI gilad.online Quella che segue è una traduzione dell’articolo di oggi dell’israeliano News 12, che analizza le lezioni impartite dal recente attacco alle strutture petrolifere saudite. Sebbene io, come molti altri commentatori, sia convinto che l’offensiva non abbia alcunché a che fare con l’Iran, questa ha dimostrato che le armi di Teheran sono probabilmente superiori alle capacità di difesa occidentali. Lo scrittore israeliano Nir Dvori sottolinea come l’attacco sia avvenuto 650 km all’interno del territorio …

Leggi tutto »

Il re è nudo e il principe in mutande

DI ANTONIO DE MARTINI italiaeilmondo.com Tra ieri e oggi mi sono divertito a leggere qua e là i commenti dei « geopolitici » che spuntano come funghi dopo la pioggia. Cercano di scrutare nella breve dichiarazione di Mike Pompeo come gli auruspici nelle viscere degli animali sacrificati. E, conseguentemente, segnalano merda. 1) prima cacca:lasciano intendere che gli Houti siano poco più che una milizia filo iraniana e sciita. FALSO: sono una tribù che vive da almeno un secolo alla frontiera …

Leggi tutto »

Gli attacchi alle principali installazioni petrolifere saudite fanno capire che nello Yemen occorre far pace al più presto

  MOON OF ALABAMA moonofalabama.org Dieci droni controllati dalle forze yemenite degli Houthi hanno colpito la scorsa notte due importanti installazioni petrolifere saudite ed hanno causato numerosi incendi (video). La raffineria petrolifera di Abqaiq (anche Babqaiq) si trova 60 km a sud-ovest del quartier generale dell’Aramco di Dhahran. L’impianto di lavorazione del petrolio tratta il greggio proveniente dal più grande giacimento tradizionale di petrolio del mondo, il supergigante Ghawar, e lo indirizza per l’esportazione verso i terminali di Ras Tanura …

Leggi tutto »

Risposte ad una domanda pleonastica

DI CARLO BERTANI carlobertani.blogspot.com Chi ha messo/tirato delle mine/missili/siluri/bombe od accidenti vari alle due petroliere nel golfo di Oman? Sarebbe bello saperlo, ed io non lo so: però, una vaga idea ce l’ho, anzi, due. Perché? Poiché il copione, sempre lo stesso dal “incidente del Tonchino” del 1964, si ripete nei modi e nei termini di sempre: la Storia non si ripete mai – questo bisogna averlo bene in mente – però i modi, le tecniche, gli approcci sono sempre …

Leggi tutto »

Noam Chomsky : Auguri Professore !

FONTE: DEMOCRACYNOW.ORG Noam Chomsky  ha compiuto 90 anni. A Boston parla di Oggi, guarda al Futuro e ci ricorda il Passato Riportiamo qui di seguito la traduzione della trascrizione di una trasmissione televisiva, andata in onda su Democracy Now, sulla conferenza tenuta a Boston il 12 aprile da Noam Chomsky. Per comodità di esposizione la trascrizione della conferenza è stata suddivisa  in quattro sezioni e presentata  da AMY GOODMAN  in forma di intervista  Qui il Video AMY GOODMAN: stiamo trasmettendo da Boston e oggi …

Leggi tutto »

Nel luogo d’origine del petrodollaro si annida la sua fine

DI VALENTIN  KATASONOV fondsk.ru Sulla strada verso la liberazione dall’egemonia del dollaro USA Il petrodollaro statunitense ha due luoghi e due date di origine. Innanzitutto, la Giamaica. Lì, nella città di Kingston, alla Conferenza Monetaria e Finanziaria Internazionale dei Paesi membri dell’FMI del 1976, si è deciso di passare dallo standard del dollaro collegato all’oro a quello del dollaro di carta, completamente slegato dal metallo giallo. In secondo luogo, l’Arabia Saudita. Lì, nel 1974, dopo la Guerra Arabo-Israeliana del 1973 e …

Leggi tutto »

L’AMMINISTRAZIONE TRUMP DA UNA MANO A ISRAELE NEL FORNIRE ARMI NUCLEARI ALL’ARABIA SAUDITA

 DI ALAN MCLEAD mintpressnews.com WASHINGTON – Il segretario all’energia del presidente statunitense Donald Trump, Rick Perry, ha segretamente approvato la vendita di tecnologia nucleare e assistenza all’Arabia Saudita, rivela questa settimana la (1) Reuters. Si dice che l’Arabia Saudita stia tentando di costruire almeno due centrali nucleari come parte del suo sforzo per diversificare il suo settore energetico e la sua economia nel suo insieme. Come parte di questo piano ha accettato offerte da Russia, Corea del Sud e Stati Uniti con lucrosi contratti. …

Leggi tutto »

Yemen – Tenere Hodeidah è l’ultima possibilità per gli Houthi

  MOON OF ALABAMA moonofalabama.org Dal MoA review della settimana scorsa: • October 31 – Yemen – After 200,000 Died An Embarrassed U.S. Finally Calls For Negotiations Gli Emirati Arabi Uniti (UAE) e i loro mercenari hanno ripreso il loro deciso attacco in direzione di Hodeidah. Se dovessero catturarla, controllerebbero tutti i rifornimenti destinati alle zone popolate dagli Houthi. I Sauditi e l’UAE sembra stiano utilizzando i 30 giorni concessi loro da Trump per conquistare il più territorio possibile. L’attacco …

Leggi tutto »

Khashoggi versus 50.000 bambini yemeniti

DI PETER KOENIG journal-neo.org Il Parlamento Europeo ha richiesto ieri (25 ottobre) un immediato embargo sulla vendita di armi all’Arabia Saudita, sanzionando in tal modo il Regno della canaglia Arabia Saudita che si unisce agli Stati Uniti e Israele come principale fornitore di criminalità in tutto il Medio Oriente e il mondo. La Francia ha comunque detto che applicherà le sanzioni solo se sarà provato che Riyadh è stato effettivamente coinvolto nell’uccisione del controverso giornalista saudita. La signora Merkel ha …

Leggi tutto »

Slavoj Žižek: Fino a quando il mondo ricco non pensa “un mondo”, la migrazione si intensificherà

DI SLAVOJ ŽIZEK rt.com Il mondo “ricco” ha urgente bisogno di affrontare le ragioni alla base della migrazione di massa, piuttosto che i suoi sintomi. E di capire che [tutti noi] viviamo in un solo mondo. La migrazione è, ancora una volta, notizia principale. Colonne di migranti dell’Honduras si stanno avvicinando al confine degli Stati Uniti attraverso il Messico; i migranti africani hanno rotto le barriere e sono entrati nella piccola exclave spagnola sulla punta settentrionale dell’Africa; i migranti mediorientali stanno cercando …

Leggi tutto »

“La mia speranza se n’è andata”: dopo la tragica morte della ragazza yemenita affamata, i genitori parlano in un’intervista

FONTE: RT.COM I dolenti genitori della giovane yemenita morta di malnutrizione la scorsa settimana hanno parlato in un’intervista straziante dopo che le immagini della loro bambina emaciata hanno attirato l’attenzione sul peggioramento del disastro umanitario della nazione. Le foto strazianti della defunta di sette anni Amal Hussain pubblicate dal New York Times hanno posto l’accento umano sulla carestia dello Yemen e hanno messo in evidenza l’impatto della campagna di bombardamenti guidati dall’Arabia Saudita sui civili inermi del paese, milioni dei quali sono di …

Leggi tutto »

Rieducazione (assassinio premeditato in pieno sole a fini educativi )

DI ANTONIO DE MARTINI italiaeilmondo.com Nessun media del mondo ha pubblicato ( o ripubblicato) gli articoli ( e nemmeno singole frasi) del “ giornalista” Khassoghi che, in realtà abbiamo saputo essere stato il segretario del principe Turki (ex capo dei servizi segreti sauditi e ex ambasciatore negli USA fino a che non si è provato un finanziamento a uno degli attentatori dell’11 settembre da parte della moglie). La ragione del mancato “scoop” giornalistico è che leggendo gli scritti si capirebbe …

Leggi tutto »

I mercati globali continuano a perdere mentre Bloomberg avverte “La prossima crisi finanziaria ci sta guardando in faccia”

DI MICHAEL SNYDER TheEconomicCollapseBlog.com Sembra un’altra settimana difficile per i mercati finanziari mondiali. All’inizio della settimana, i mercati hanno perso in tutto il mondo e all’improvviso i rapporti USA-Arabia Saudita hanno preso una brutta piega. Cosa che potrebbe significare molto: prezzi del petrolio molto più cari e, inutile anche dirlo, cosa molto negativa per l’economia degli Stati Uniti. Ha sorpreso molti di noi vedere la drammatica accelerazione che hanno preso gli eventi nel mese di Ottobre, e l’aria di Wall Street …

Leggi tutto »

Ehi, la sapete una cosa? Vi hanno mentito a proposito dell’Iran!

DI ANDRE’ VLTCHEK reseauinternational.net Avete già preso in considerazione la possibilità che tutto quello che i media occidentali vi hanno detto su come va il mondo, non sia che menzogna e pura invenzione? Io sono sicuro che voi l’abbiate fatto, perlomeno in questi ultimi tempi, nei quali la follia della propaganda occidentale diventa talmente chiara ed evidente.  Ma quanto è vasto l’indottrinamento al quale siete stati sottoposti? Se voi vivete in Europa o in America del Nord, fino a che …

Leggi tutto »

Stati Uniti e sauditi arruolano Al-Qaida per la guerra nello Yemen

DI TONY CARTALUCCI journal-neo.org La Associated Press ha rivelato che la guerra a guida saudita sostenuta dagli USA contro lo Yemen include l’uso di al-Qaida come forza mercenaria contro i ribelli huthi. Ciò conferma come un fatto ciò che viene ampiamente respinto dal 2011 dai politici occidentali e dai media loro complici come “teoria del complotto”. Le prove che Stati Uniti ed alleati hanno arruolato al-Qaida e altri gruppi estremisti per condurre guerre per procura nel Medio Oriente e Nord …

Leggi tutto »

Mio figlio, Osama: la madre del leader di al-Qaida parla per la prima volta

DI MARTIN CHULOV theguardian.com A quasi 17 anni dall’11 settembre, la famiglia di Osama bin Laden rimane una parte influente della società saudita, ma anche la memoria del momento più oscuro della storia del regno. Potrà sfuggire alla sua eredità? Sul divano d’angolo di una stanza spaziosa, una donna che indossa una veste dai colori vivaci si siede in attesa. L’hijab rosso che copre i suoi capelli si riflette in un armadietto con la facciata di vetro; all’interno, una fotografia …

Leggi tutto »

Come mai ad Aleppo c’erano mortai fabbricati in Bosnia?

  ROBERT FISK independent.co.uk Nelle cantine di un edificio adibito a deposito armi di al-Qaeda, ad Aleppo-Est, l’anno scorso avevo ritrovato i documenti di accompagnamento di armi che provenivano da una fabbrica di mortai in Bosnia, dove, su ogni pagina, vi era la firma di uno dei loro dirigenti, Ifet Krnjic. [Questi documenti] erano arrivati dai Balcani nel gennaio 2016, insieme ad un carico di 500 mortai da 120 mm. Ed ora, nel cuore boscoso della Bosnia Centrale, ho ritrovato …

Leggi tutto »

Yemen – Gli USA danno il consenso al genocidio

FONTE: MOON OF ALABAMA Domani inizierà il genocidio nello Yemen. Otto milioni sono già allo stremo. Su ventisei milioni di Yemeniti, diciotto vivono nell’entroterra montuoso (in verde) che è sotto il controllo degli Houthi e dei loro alleati. Sono circondati dalle truppe e dai mercenari dell’Arabia Saudita e degli Emirati Arabi Uniti. C’è pochissima agricoltura. L’unica linea di rifornimento dal mondo esterno verrà interrotta fra poco. La gente morirà di fame. Anche prima della guerra, lo Yemen importava il 90% …

Leggi tutto »

Tenuta nascosta la morte del principe ereditario saudita Mohammad Bin Salman ?

DI JIM W. DEAN veteranstoday.com Continua l’inchiesta di Veterans Today sul Principe ereditario saudita, Mohammad bin Salman. Ecco la traduzione di un rapporto sulla sua morte, tratto dall’aggiornamento che abbiamo pubblicato la scorsa settimana. Possiamo garantire l’accuratezza della traduzione, ma non la veridicità della scansione internet del documento. Il rapporto, in effetti, è un po’ confuso ed impedisce un serio confronto con lo stile tipico di tali documenti. E’ un mezzo-indizio, forse il modo migliore per poter individuare un falso, …

Leggi tutto »

In realtà i militari italiani in Niger…

DI DANIELE SCALEA facebook.com I militari italiani in Niger: – non potranno debellare i jihadisti: missione formalmente “no combat” con regole d’ingaggio iper-restrittive; – non potranno bloccare i trafficanti d’esseri umani: manca un accordo col Niger per arrestarli e consegnarli alla giustizia; – non potranno pattugliare efficacemente il tratto di confine ipotizzato: per le deficienze giuridiche di cui sopra e per quelle materiali di un contingente troppo leggero; – potranno addestrare le forze nigerine: ma in tal caso il contingente …

Leggi tutto »

Mohammed Bin Salman. Roma e la mafia. Lo hub più visionary della storia.

DI PAOLO BARNARD paolobarnard.info Se Enrico Mattei fosse di fianco a me, ora, mi offrirebbe il suo favorito whisky & soda, lo stesso drink che gustava nell’agosto del 1957 seduto all’ombra di un albero a Farmanieh, in Iran, quando per caso fu visto dall’ambasciatore inglese a Tehran dopo che Mattei aveva frantumato le uova nel paniere ai Big del petrolio anglo-americani, con quello che fu quasi di certo l’accordo petrolifero che gli costò la vita. Ma Enrico oggi discuterebbe con …

Leggi tutto »

Un film dell’orrore: il nuovo piano per lo Yemen

DI DAN  GLAZERBROOK counterpunch.org Si presentano come scioccati spettatori per la crescente carestia dello Yemen, ma gli Stati Uniti e il Regno Unito sono invece il motore primario della strategia che la farà peggiorare. I protagonisti della guerra nello Yemen – Stati Uniti, Regno Unito, Arabia Saudita e Emirati Arabi – sono stati assaliti da problemi sin da quando hanno lanciato l’operazione nel marzo 2015. Ma negli ultimi mesi questi problemi sembrano essere arrivati all’esasperazione. Primo punto, nonché principale, è …

Leggi tutto »

Trump, Netanyahu e Mohammad Bin Salman: i distruttori dell’ordine mondiale neoliberista

DI FEDERICO PIERACCINI strategic-culture.org L’ordine mondiale neoliberista è in crisi da alcuni anni, senza segni di ripresa. La vittoria di Trump è espressione di una rottura della fiducia tra il popolo americano e le élite nazionali. La tempesta perfetta. Così appare la situazione in Medio Oriente. Sempre più eventi sembrano condurre verso un cambiamento epocale nel delicato equilibrio di potere della regione. Quest’ultimo è stato rapidamente modificato dopo la vittoria sul terrorismo in Siria da parte di Damasco e dei …

Leggi tutto »

Il Peccato Cardinale della Finanza Internazionale

DI NICK GIAMBRUNO Internationalman.com       Come ha giustamente osservato Doug Casey, il primo obiettivo di qualsiasi organismo – che si tratti di un’ameba o di una persona, di una società o di un governo – è sopravvivere. Ecco perché il governo degli Stati Uniti protegge il petrodollaro con tanto zelo. Ha bisogno di questo sistema per sopravvivere e quei leader mondiali che hanno sfidato il petrodollaro sono finiti per morire  … Perché tutti usano il dollaro USA … per ora …

Leggi tutto »

I milioni di Facce della Fame in Yemen per il Blocco Saudita

DI MICHAEL KRIEGER Liberty Blitzkrieg.com Due anni fa, l’intelligence tedesco mise in guardia il mondo dal rischio gravissimo che l’Arabia Saudita stava creando in questa regione. All’epoca sull’argomento scrissi un post, German Intelligence Warns – Saudi Arabia to Play “Destabilizing Role” in the Middle East.   Eccone un estratto: L’Arabia Saudita sta rischiando di diventare il paese più destabilizzante nel mondo arabo, secondo quanto informa  l’intelligence tedesca. Secondo il servizio di intelligence BND, lotte di potere interne e voglie di emergere come  principale …

Leggi tutto »

Quanto sta a pezzi la Casa Saudita ?

DI RAUL ILARGI MEIJER The Automatic Earth.com Pur cercando di comprendere cosa sta succedendo nelle terre del Medio Oriente sembra che ogni giorno diventi più difficile. Forse (perché) diventa sempre più pericoloso. Ci sono così tanti giocatori e così tanti  accordi tra i giocatori, ormai coinvolti, che anche facendo solo una sintesi schematica non si riesce ad arrivare a qualcosa di sensato. Ci sono troppi punti sconosciuti e troppo oscuri. Ecco una elenco breve e incompleto degli interpreti principali: Sunniti, …

Leggi tutto »

Un “esplosivo” telegramma segreto israeliano conferma l’alleanza israeliano-saudita per provocare la guerra

DI TYLER DURDEN zerohedge.com Questa mattina, il tg dell’israeliano Canale 10 ha reso pubblico un telegramma diplomatico, inviato a tutti gli ambasciatori israeliani nel mondo e riguardante i  caotici eventi svoltisi nel fine settimana in Libano ed Arabia Saudita. Il tutto è iniziato con le dimissioni del primo ministro libanese Saad Hariri, dopo esser stato convocato a Riyad dai suoi sostenitori sauditi, e che ha portato questi ultimi ad annunciare che il  Libano aveva “dichiarato guerra” contro di loro. Il …

Leggi tutto »

Datemi la testa di Jeff Bezos

DI ISRAEL SHAMIR unz.com Questo è ciò a cui Trump dovrebbe puntare, stamane. È il momento giusto per alzare la posta in gioco contro la Lügenpresse. Tutti i suoi sforzi per evitare che la società americana affondi sono vani se c’è una falla nello scafo della nave. Se delle notizie false plaudono ad ogni sciocco col mantello che ferma un decreto presidenziale, gli sciocchi si moltiplicheranno e a quel punto quale valore avranno i decreti presidenziali? Diventeranno una rarità da …

Leggi tutto »

Il blocco del Qatar, la sfida petrolio-yuan e la guerra all’Iran

DI DAN GLAZEBROOK rt.com Il Qatar non sta seguendo al progetto di isolare l’Iran, guidato dai sauditi e approvato dagli americani. Non solo perché Doha ha reso l’indipendenza da Riyadh un segno distintivo della propria politica estera, ma soprattutto perché Qatar ed Iran condividono il più grande giacimento di gas naturale del mondo. Il discorso di Trump ai leader del Golfo riuniti in Arabia Saudita il 21 maggio merita una lettura. È molto inquietante. Dopo essersi elogiato per l’affare di …

Leggi tutto »

Terrore in Gran Bretagna: che cosa sapeva il Primo Ministro?

DI JOHN  PILGER counterpunch.org Ciò che non si può dire, in campagna elettorale in Gran Bretagna, è proprio questo. Che le cause dell’attentato di Manchester, in cui 22 persone, perlopiù giovani, sono state uccise da un jihadista, sono tenute nascoste per proteggere i segreti della politica estera britannica. Domande cruciali, come il motivo per cui i servizi di sicurezza dell’MI5 lasciavano a piede libero cellule terroristiche a Manchester e perché il governo non aveva avvertito i cittadini di quella minaccia …

Leggi tutto »