L’appello ai promotori delle manifestazioni: basta divisioni, uniamoci nella lotta

Il Comitato di Sana e Robusta Costituzione illustra le criticità legate alle recenti dimostrazioni di Milano e Roma

AVVISO PER I LETTORI: ComeDonChisciotte continua a subire la censura delle multinazionali del web: Facebook ha chiuso definitivamente la nostra pagina a dicembre 2021, Youtube ha sospeso il nostro canale per 4 volte nell'ultimo anno, Twitter ci ha sospeso il profilo una volta e mandato ulteriori avvertimenti di sospensione definitiva. Per adesso sembra che Telegram non segua le stesse logiche dei colossi Big Tech, per cui abbiamo deciso di aprire i nostri canali e gruppi. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale "Ultime Notizie".

La redazione riceve e pubblica il comunicato del Comitato di Sana e Robusta Costituzione:

Sabato 23 aprile, a Milano sono andate in scena due manifestazioni alla stessa ora, in due piazze diverse e il comitato “Di Sana e Robusta Costituzione” ha lanciato una mail bombing indirizzata ai promotori delle piazze. L’azione è stata un successo e ringraziamo uno ad uno chi ha manifestato la propria indignazione verso questo increscioso e recidivo episodio; ricordiamo infatti che soli due mesi fa, era il 26 febbraio, a Roma erano andate in scena nuovamente e contemporaneamente due manifestazioni divise.

Il comitato “Di Sana e Robusta Costituzione” con il presente comunicato denuncia la piega egoistica che stanno prendendo le manifestazioni nel nostro Paese. Questa disgregazione comporta la divisione dei gruppi organizzati, costretti ogni volta a dover scegliere una delle due piazze, anzichè rimanere uniti in un momento di criticità vitale non solo della democrazia ma dell’umanità tutta, sull’orlo del baratro di una terza guerra mondiale.

L’ unione, auspicabile in questo particolare frangente storico, è di fatto impossibile (se non per meri scopi elettorali) tra uomini più avvezzi a mettere in mostra il proprio ego, piuttosto che a sintonizzarsi coi bisogni più intimi e profondi degli italiani. Mancano personalità politiche capaci di parlare alle anime e alle pance di un popolo per destarne una reazione; mancano organizzazioni politiche in grado di rappresentare, unire e incarnare i bisogni di un popolo deprivato delle energie vitali.

Il comitato è all’opera per formare celermente uomini nuovi, puri e non contaminati dalle dinamiche egoiche di una politica cannibale che abbiano ben chiara la portata della sfida consegnataci dalla storia. Il comitato dice BASTA coi palchi-passerella per rispetto di coloro che macinano km su km o in generale per tutti coloro disposti a fare estremi sacrifici pur di presenziare alla manifestazione.

BASTA, inoltre, con le “diagnosi” dei problemi: il popolo ha bisogno della terapia e il comitato “Di Sana e Robusta Costituzione” la mette a disposizione. Ma per beneficiare della nostra terapia, bisogna avere “coscienza di malattia”, solo così potremo curare e disinnescare le dinamiche dell’ego che rappresenta il principale fattore ostacolante i processi aggregativi.

Ci teniamo a precisare che la critica NON è rivolta agli amici di Ancora Italia o del No Paura Day. Il comitato intende porre al centro una riflessione su un modo di concepire la politica che rivolge la propria contestazione unicamente alle strutture esterne di questo mondo. Oggi invece il potere ha agito perfidamente anche dentro di noi, ovvero ha agito subdolamente all’ interno anche di coloro che lo contestano. Questo mostro, coi suoi tentacoli, ci ha sbriciolati tutti nel nostro ego e qualsiasi processo di unione, se non parte avendo ben salda questa consapevolezza come premessa, è destinato a fallire miseramente.

 

Pubblicato da Jacopo Brogi per ComeDonChisciotte.org

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x