Home / Società (pagina 13)

Società

Articoli riguardanti la società, civile e no

L’INSEGNANTE DI SETTE LEZIONI

DI JOHN TAYLOR GATTO Chiamatemi professor Gatto, per favore. Ventisei anni fa, non avendo in quel momento niente di meglio da fare, provai a fare il professore di scuola. La mia licenza certifica che sono un insegnante di lingua e letteratura inglese, ma non è affatto ciò di cui mi occupo. Non insegno l’inglese, insegno la scuola – e facendolo vinco anche dei premi. La parola “Insegnare” ha significati diversi in luoghi diversi, ma sette lezioni sono universalmente impartite da …

Leggi tutto »

FACCIAMOGLI DEL MALE…

DI VUK ZLATAN Ok, sono appena tornato da una di quelle sessioni di “training” di una grande multinazionale informatica. Uno di quei momenti dove devi fingere di essere fighissimo, ricchissimo, di fare cose interessantissime per clienti stupendi che non guardano alla lira. Ci hanno detto alcune cose che per molti saranno arcinote. Voglio scriverle qui e farci alcune considerazioni (che li’ non mi avrebbero fatto fare). Allora, la multinazionale per cui ero li’ ha chiuso l’anno fiscale con un fatturato …

Leggi tutto »

UNA GENERAZIONE DI SMEMORATI CREATA DA INSEGNANTI E PEDAGOGISTI

DI FRANCO CARDINI Ebbene, sì: parliamo di nuovo di scuola. E, sia chiaro, non m’importa niente se queste righe saranno prese per un elogio di Madame Moratti o per un attacco alla sua riforma. Il discorso è più ampio: e, ohimè, ben più drammatico. Una confessione, anzitutto. Dopo oltre un quarantennio di onorato servizio nell’insegnamento pubblico, di cui ben trentasette anni passati nell’Università, mi trovo a non esser più in grado di fare il mio lavoro di professore di storia: …

Leggi tutto »

I jeans a vita bassi delle quindicenni

di MARCO LODOLI Insegnare a scuola mette in contatto con le verità del giorno: è come raccogliere uova appena fatte, ancora calde, magari con il guscio un po’ sporco. Gli storici interrogano i secoli, ma in una classe di una qualsiasi periferia italiana si ascolta il battere dei secondi. Ebbene, oggi una ragazza di quindici anni, un’allieva che non aveva mai rivelato una particolare brillantezza, ha fatto una riflessione che mi ha lasciato a bocca aperta. Eravamo negli ultimi dieci …

Leggi tutto »

La promessa di un mondo post-copyright

di Karl Fogel La storia del copyright ci spiega come esso sia nato per proteggere un modello di business e non gli interessi degli artisti. E sia stato originato dalla censura. Un lungo articolo per spiegare come si può arrivare al superamento del concetto di copyright, in un mondo in cui la creatività non sia dominata dal denaro. L’alternativa è ritornare alla censura. C’è un gruppo di persone che non sono sorprese dalla recente decisione dell’industria discografica di andare in …

Leggi tutto »