Categoria

Letteratura

Resistere a sé stessi.”L’uomo è forte” di Corrado Alvaro

Articolo di Francesco Corigliano pubblicato in Letteratura e Scienze - Atti delle sessioni parallele del XXIII Congresso dell’ADI (Associazione degli Italianisti) Pisa, 12-14 settembre 2019 a cura di Alberto Casadei, Francesca Fedi, Annalisa Nacinovich, Andrea Torre. Roma, Adi editore 2021 Resistere a sé stessi. "L’uomo è forte" di Francesco Corigliano In "L’uomo è forte" di Corrado Alvaro, un romanzo dai toni distopici pubblicato nel 1938, viene descritta realisticamente una ipotetica…

Guido Morselli, “soffro, quindi vivo”

Di Carlo Primerano per Ricognizioni.itIl diario di Guido Morselli non è propriamente un giornale intimo, ma piuttosto il luogo di riflessioni filosofiche  e letterarie, il suo zibaldone. Non vi si troveranno dunque, se non sporadicamente, fatti che illuminino la sua vita appartata. Eppure dalla lettura delle 386 pagine pubblicate da Adelphi, editore di tutti i romanzi di Morselli ad oggi pubblicati, è possibile vedere delinearsi un carattere, un temperamento, e così risalire con precisione…

Il sonno della democrazia genera distopie: Lo smeraldo di Mario Soldati

Agli inizi della storia ventennale di ComeDonChisciotte, in anni in cui quella distopia di cui pubblichiamo quotidianamente era di là da immaginare, era più facile proporre articoli di cultura. Oggi vogliamo presentarvi un eccellente saggio proprio a proposito di un grande romanzo distopico italiano, Lo Smeraldo, opera di quel grande e poliedrico artista che fu Mario Soldati,  che già nel 1974 anticipava, con impressionante precisione, molte, se non tutte, le follie che stiamo vivendo. Buona…

“L’orrore! L’orrore!” Questa volta in Palestina

Pepe Escobar strategic-culture.su "Mistah Kurtz - è morto". Joseph Conrad, Cuore di tenebra Joseph Conrad una volta aveva detto che, prima di andare in Congo, era un semplice animale. Era stato in una di quelle terre parzialmente mappate dalla crudeltà e dall'ipocrisia dell'etica imperiale che Conrad aveva scoperto il colonialismo europeo nella sua incarnazione più terribile, debitamente rappresentata in Cuore di Tenebra, una delle grandi epopee di sensibilizzazione della storia della…

Roald Dahl, James Bond e altri libri proibiti

Di Guy Somerset, pravda.ru Traduzione di Costantino Ceoldo. A circa due ore a sud di Palm Beach si trova uno dei siti più intriganti d'America. È il Coral Castle, un giardino di monoliti che pesano più di 1.000 libbre e che incorporano enormi lastre trasformate in strumenti astrologici, sculture artistiche e oggetti banali come sedie. La cosa più sorprendente è che questi oggetti sono stati scavati, sollevati e sistemati da un minuscolo immigrato lettone di nome Edward…

La guerra all’insensibilità

CJ Hopkins consentfactory.org Ecco una "teoria della cospirazione" tutta per voi. Questa riguarda la psico-polizia del pensiero globale-capitalista e i suoi continui sforzi per epurare la società dall'"insensibilità." Sì, proprio così, l’insensibilità. Se c'è qualcosa che la psico-polizia global-capitalista non sopporta, è l'insensibilità. Come prendere in giro le minoranze etniche o religiose, i disabili fisici o cognitivi, le persone di genere diverso, le persone orribilmente brutte, le…

Il vecchio e il viandante

Con questo racconto dello scrittore e amico di CDC Massimo Ferrini, auguriamo Buon Natale a tutti i lettori di ComeDonChisciotte.org. Buona lettura e tanti auguri a tutti dalla redazione. - Il vecchio e il viandante Di Massimo Ferrini (*) Un vecchio sedeva all’ombra di un grosso albero davanti ad una grotta che da tempo immemorabile era la sua dimora. Nonostante la solitudine, aveva conservato modi gentili nei confronti di chi di tanto in tanto transitava sulla polverosa…

“Gli immorali”, un giallo-noir che è anche un romanzo generazionale

Di Domenico Moro I generi letterari giallo e noir sono spesso visti come letteratura leggera o d’evasione, il cui scopo è divertire e intrattenere. Tuttavia, nelle loro espressioni migliori questi generi sono anche uno strumento attraverso il quale l’autore ci dice qualcosa sul proprio tempo, fornendo una lettura della società contemporanea. In qualche caso il romanzo giallo e noir può rappresentare addirittura una metafora della condizione umana. Del resto, si sono cimentati nel genere anche…

Elizabeth Gaskell

Di Maria Rosaria Teni, instoria.it Inoltrarsi nella trattazione della storia di genere è tuttora un fatto assai complesso proprio per la contraddittoria tendenza che, da un lato porta alla liberalizzazione progressiva del ruolo della donna ma, dall’altro, continua a mantenere ben radicata una tradizione maschilista. Tuttavia, troppo marcata è la presenza della scrittura femminile nel corso dei secoli perché si possa tralasciare e, di conseguenza, è bene raccontare e rendere note figure di…

Dune Rosse

Questa è una poesia che getta uno sguardo sull'umanità e sul momento storico che essa sta vivendo. Da sempre il genere umano si arrabatta per sopravvivere agli eventi che la storia e il momento offrono. A volte ce la fa. A volte no.

CANTO DELLA COGLIONITUDINE

(Andrea Cavalleri) La settimana scorsa ho ricevuto una strana visita. Un uomo dai modi di fare buffi e timidi ha suonato al mio campanello e mi ha chiesto di entrare “perché lui era in vacanza”. Io sono rimasto abbastanza sbigottito: il fatto che un estraneo acquisisse una sorta di diritto a entrare in casa mia per la ragione di essere in vacanza mi suonava alquanto strano. Ma lui era così timido e inoffensivo che l'ho fatto accomodare lo stesso, dato che mi ha promesso che…

Profondità

Tonguessy Lo scoglio dista qualche centinaio di metri da riva. La parete rocciosa da cui mi tuffo scende a piombo verso un fondale biancastro per le rocce carsiche. La decina di metri di acqua mi permette ancora di distinguerne i lineamenti. Via via che nuoto verso lo scoglio il fondale si inabissa, rendendone i contorni sempre più indistinti fino a sparire del tutto. Sto nuotando nel blu. Un blu infinito potrei dire, se credessi che la parola “infinito” avesse per me qualche…

Ho visto Favolacce dei fratelli D’Innocenzo

Riflessioni sull'opera cinematografica dei fratelli D'Innocenzo di Claudio Vitagliano Comedonchisciotte.org Ho visto Favolacce dei fratelli D'Innocenzo. Avrei detto che è un bel film, se non fosse che l’opera si presenta come un incubo afasico che non riesce neanche ad urlare il proprio orrore. Esso è uno sguardo allucinato su un nostro possibile destino in cui non c’è più memoria di una comune felicità. I modelli umani che il film mette in campo sono prototipi di una umanità…

Oh coraggioso uomo nuovo!

DI VALENTIN KATASONOV fondsk.ru Metodologie di "soft power" nella distopia di A. Huxley La letteratura, nel genere distopico, sta diventando sempre più richiesta. Ciò non sorprende: ci sono seri indicatori del fatto che l'umanità si sta muovendo con passi da gigante verso un nuovo ordine mondiale. E le distopie possono contenere indizi su che tipo di ordine si tratta. Menziono le più famose distopie: “Noi” (1920) di Evgenij Zamjatin; "Kotlovan" (1930) di Andrej Platonov, "Il mondo…

La distopia che si fa realtà

Di VALENTIN KATASONOV fondsk.ru In occasione del centenario della stesura del romanzo "Noi" di Evgenij Zamjatin Le distopie letterarie sono un genere molto giovane. Ed è nato esattamente un secolo fa, nel 1920, quando il romanzo "Noi" è stato scritto dallo scrittore russo Evgenij Zamjatin. Da lì a poco sono apparse altre famose distopie: "Kotlovan" (1930) di AndrejPlatonov, "Il mondo nuovo" (1932) di Aldous Huxley, "Guerra delle salamandre" (1936) diKarel Čapek, "La fattoria degli…