Browsing Tag

George Orwell

IL PENSIERO UTOPICO/DISTOPICO E LE SUE IMPLICAZIONI AL PRESENTE

Zory Petzova Comedonchisciotte.org C’è un genere letterario che nasce da una inquietudine profonda, da una preoccupazione quasi paterna, dove l’immaginazione degli autori, per quanto cupa e brutale, svolge una missione protettiva nei confronti dei lettori, cercando di avvertirli su imminenti pericoli e rischi per il loro futuro; e poi c’è quella immaginazione serena, di largo respiro, che descrive mondi affascinanti e strade possibili che portano alla salvezza e alla felicità. Possiamo…

Tre distopie: tre modelli per ricreare l’Homo Sapiens

DI VALENTIN KATASONOV fondsk.ru Sulla gestione dell'uomo e della razza umana La distopia è un nuovo genere nella letteratura mondiale. Dal mio punto di vista, le distopie sono, piuttosto, piani, scenari del futuro, avvolti in una forma d'arte. Piani e scenari sviluppati dall'élite mondiale e volti a stabilire un nuovo ordine mondiale, ovvero il potere assoluto ed eterno di questa élite sul resto dell'umanità. Anche nell'antichità c'erano re, imperatori, dittatori che cercavano di…

La virata globale da “Il mondo nuovo” alla società totalitaria di “1984”

DI VALENTIN KATASONOV fondsk.ru Due modelli della futura società "ideale" È già tre o quattro anni che nel mondo si assiste a una virata piuttosto marcata. Molti l’associano all'arrivo alla Casa Bianca del Presidente americano Donald Trump, che ha radicalmente sottoposto a revisione radicale molti dogmi della politica americana e mondiale. La virata è diventata ancora più tangibile,a causa della cosiddetta pandemia da coronavirus, che ha avuto avvio all'inizio del 2020. Il corso che…

Orwell Cancellato? Un giornalista lo definisce un “Vile”, perché avrebbe aiutato i nazisti

DI PAUL JOSEPH WATSON summit.news "Orwell è stato una totale frode" Nonostante sia morto da 70 anni, George Orwell potrebbe diventare l'ultimo personaggio pubblico ad essere cancellato, dopo che un giornalista di sinistra lo ha definito un "uomo vile", che ha aiutato i nazisti con le sue aspre critiche alla Russia stalinista. Sì davvero, proprio così. "Oltre ad essere una spia del governo inglese, George Orwell ha trascorso la Seconda Guerra Mondiale a demonizzare l'URSS, che…

Il sovranismo psichico

DI ANDREA ZHOK facebook.com Dopo essere stata presa in giro sui social per mesi la definizione di "sovranismo psichico" ha l'onore di essere ospitata come voce dalla Treccani online. Forse è il caso di smettere di ridere e di chiederci se ci siano ancora limiti che i poteri mediaticamente ed economicamente più influenti (l'establishment) considerano non sorpassabili, o se oramai siamo arrivati al punto in cui si ritiene che valga tutto, assolutamente tutto, pur di abbattere…

Divertirsi fino a morirne

Neil Postman darkmoon.me “Quasi tutti hanno accesso ad una biblioteca pubblica (almeno in America). In queste biblioteche troviamo la più grande, profonda e illuminante letteratura che gli esseri umani abbiano mai prodotto. La maggior parte delle persone legge questi libri? Avete mai letto Cervantes? Avete letto i sonetti di Shakespeare? Avete letto Hegel o Nietzsche? I loro libri sono nelle biblioteche, potete andarci, perché non conoscete questa letteratura? Anche se così non fosse, penso…

Il 5S tornerà forte

DI MARCO GIANNINI comedonchisciotte.org Nel giorno in cui mi sono convinto ad acquistare “La fattoria degli animali” di George Orwell, opera che già sento entrerà a far parte della mia “Gestalt”, ho appreso che Luigi Di Maio, il tanto odiato dalla “opulenta macchina del fango” mediatico Luigi Di Maio, ha deciso che alle elezioni europee il M5s non solo si doterà di 10 punti programmatici comuni per una Europa differente (magari simile a ciò che fu la CEE cioè “a misura d’uomo”), ma…

Perchè Orwell è superiore ad Huxley

COLIN LIDDELL unz.com Uno dei confronti più frequenti nella Destra Dissidente è su chi sia stato più corretto o preveggente, Orwell o Huxley. Infatti, essendo l’unico, vero gruppo di intellettuali ad essere oppresso, la Destra Dissidente è l’unica a poter offrire una valida opinione sull’argomento, visto che nessun altro gruppo di intellettuali viene censurato, spiato e licenziato dai posti di lavoro allo stesso modo. Al giorno d’oggi, è solo la Destra Dissidente ad esistere…

L’uomo in rivolta nell’era digitale

DI PIERO CIPRIANO carmillaonline.com Vivremo in una democrazia in cui “la libertà sarà stata un episodio”, così inizia Psicopolitica, il libro dell’apocalittico filosofo tedesco-sud coreano Byung-Chul Han. Una democrazia neoliberale sotto il segno del like. O del dislike. Una comunicazione contrappuntata, quando tutto va per il bene, dagli stucchevoli love, o dagli sganasciati haha, o dagli stupefatti wow, quando va per il male dai melanconici sigh o dai livorosi grr. Lo so, sembro…

Ricordando Orwell

DI  CARLO BERTANI carlobertani.blogspot.it Non so se George Orwell, quando scrisse “1984”, si rese conto di cosa e, soprattutto, di “quanto” scrisse in quelle pagine che dovettero transitare nella sua mente come un grande sogno, od incubo, prima di finire impresse sulla carta. Mistero della scrittura onirica: viene da chiedersi se grandi e libere menti, da oltre la “siepe”, ci aiutino nel comunicare, perché si comunichi ad altri, in una catena senza fine. Stamani, quando mi sono accorto…

Siamo solo tanti “Numero 6” nel villaggio globale del controllo sociale. Vale la pena andare avanti?

DI MAURO BOTTARELLI rischiocalcolato.it Prima di tutto, scusatemi in anticipo per la lunghezza dell’articolo di oggi. Immagino che pochi di voi abbiano visto la serie tv “Il prigioniero”, io stesso l’ho scoperto da poco, grazie alla lettura di un articolo del “Boston Globe”. Andata in onda sulla tv britannica 50 anni fa, 17 episodi in tutto, racconta la storia di un agente segreto – il cui nome è semplicemente un numero di matricola, “Numero 6”- che abbandona il suo lavoro ma che si…

10 Cose che Non hai mai Saputo di 1984 di Orwell

DI ANNA MATHEWS Fee.org " 1984 " il romanzo di George Orwell era già incredibilmente popolare quando fu pubblicato, e ancora oggi rimane incredibilmente popolare. Sono molti i divi che parlano di questo libro come uno dei loro preferiti - tra questi Stephen King, David Bowie, Mel Gibson e Kit Harrington - e  1984 è cresciuto in popolarità in questi ultimi anni. Il libro è riapparso nella classifica dei best-seller all'inizio dell'anno, dato che qualcuno si è accorto che la visione…

L’antirussismo spiegato da Orwell

DI NICOLAS BONNAL dedefensa.org A proposito della rivalità tra russi e americani, un inquieto generale De Gaulle rivelò a Alain Peyrefitte: «le due super potenze vanno d’accordo come pane e formaggio». Era lo storico Charles Beard che, durante la lugubre presidenza Truman, parlava di una guerra perpetua per una pace perpetua. La guerra perpetua è quella che l’America sta conducendo oggi in diverse parti del mondo. Gli Stati Uniti hanno guidato nel mondo 200 conflitti, come ha dimostrato…