navigazione Tag

Cremlino

Iniziata la storica visita di Xi a Mosca

La situazione geopolitica si sta facendo sempre più calda, la Turchia gia' dilaniata da un terribile terremoto (diverse decine di migliaia di morti) che cambia idea sull’ingresso della Finlandia nella Nato, la Polonia che schiera gli Himars, mentre Washington serpeggia. Intanto il presidente Putin si reca in visita per la prima volta in Crimea e Donbass. 20/03/2023 - Il giorno tanto atteso è arrivato: il presidente cinese Xi Jinping è atterrato in Russia all’aeroporto di Vnukovo alle 12:59…

Discorso presidenziale all’Assemblea federale – Quarta parte

Prima parte - Seconda parte - Terza parte Mosca - 21 febbraio 2023 Traduzione della quarta parte della versione inglese rilasciata dall’Ufficio Stampa del Cremlino – Siamo in attesa delle parti successive che tradurremo e pubblicheremo appena disponibili. Le mie parole speciali vanno ai residenti delle Repubbliche popolari di Donetsk e Lugansk e delle regioni di Zaporozhye e Kherson. Voi, amici miei, avete determinato il vostro futuro con i referendum e avete fatto…

Discorso presidenziale all’Assemblea federale – Terza parte

Prima parte - Seconda parte Mosca - 21 febbraio 2023 Traduzione della terza parte della versione inglese rilasciata dall’Ufficio Stampa del Cremlino – Siamo in attesa delle parti successive che tradurremo e pubblicheremo appena disponibili. I neonazisti dicono chiaramente di chi si considerano eredi. Sorprendentemente, nessuno dei potenti dell'Occidente se ne accorge. Perché? Perché - scusate il linguaggio - non gliene può fregare di meno. Non gli importa su chi…

Discorso presidenziale all’Assemblea Federale – Seconda parte

Prima parte Traduzione della seconda parte della versione inglese rilasciata dall’Ufficio Stampa del Cremlino – Siamo in attesa delle parti successive che tradurremo e pubblicheremo appena disponibili. Mosca – 21 febbraio 2023 La minaccia cresceva di giorno in giorno. A giudicare dalle informazioni che abbiamo ricevuto, non c'era dubbio che entro febbraio 2022 tutto sarebbe stato pronto per lanciare un'altra sanguinosa operazione “punitiva” nel Donbass. Vi ricordo che nel 2014…

Discorso presidenziale all’Assemblea Federale

Traduzione della prima parte della versione inglese rilasciata dall’Ufficio Stampa del Cremlino. Al fondo i collegamenti a tutte le parti successive. Mosca - 21 febbraio 2023 Presidente della Russia Vladimir Putin: Buon pomeriggio, Membri dell'Assemblea della Federazione, senatori, deputati della Duma di Stato, cittadini della Russia, questo discorso presidenziale giunge, come tutti sappiamo, in un periodo difficile e di svolta per il nostro Paese. È un momento…

Il fiasco missilistico di Trump. Il Pentagono si è accordato con Mosca su quali obiettivi colpire?

DI MIKE WHITNEY unz.com I missili in Siria del 14 aprile servivano a mettere a tacere i critici del presidente. Gli attacchi, coordinati con Mosca, non hanno fatto fuori alcuna truppa da combattimento russa, siriana, iraniana o di Hezbollah. Non hanno ucciso alcun civile siriano. Non hanno ostacolato l'offensiva militare dell'esercito siriano e non hanno annullato alcuna delle recenti conquiste territoriali a Ghuta est. Non hanno neanche distrutto alcuna infrastruttura critica. In pratica,…

L’ MI5 avvelena un altro asset russo per infangare Putin nella guerra di propaganda in corso

DI JOE QUINN alethonews.wordpress.com Come avrete notato dal titolo, vado subito al punto. Contestualizzare è fondamentale di questi tempi, quando si tenta di comprendere importanti eventi geopolitici. Sergei Skripal è un ex colonnello dell'esercito russo che ha lavorato per l'intelligence militare sovietica durante la Guerra Fredda. A fine anni '90 venne reclutato dall'MI6 come doppio agente. Nel dicembre 2004, Skripal è stato arrestato ed accusato di "alto tradimento sotto forma di…

Attacchi americani uccidono 100 combattenti russi in Siria

FONE: ZEROHEDGE.COM La notte scorsa la notizia bomba era che almeno due mercenari russi in Siria erano stati uccisi dalle forze della coalizione a guida USA. Questa mattina Bloomberg ha pubblicato un'esclusiva, secondo la quale invece il numero dei cadaveri è ben maggiore di quanto non fosse stato divulgato: le forze americane avrebbero ucciso 'dozzine' di mercenari russi in Siria la scorsa settimana, "in quello che potrebbe essere il più grande scontro tra cittadini dei due paesi dai tempi…

Gli USA mobilitano 150 mila riservisti. Sta per iniziare una vera guerra?

DI MARCELLO FOA Il Cuore Del Mondo Sta per iniziare una vera guerra? I segnali che giungono in queste ore sono molto allarmanti. L'esercito americano sta inviando in queste ore a 150 mila riservisti delle lettere con un preavviso di mobilitazione. L'annuncio ufficiale del ministero della Difesa verrà dato a breve, ma alcuni riservisti che hanno già ricevuto la missiva lo stanno raccontando ad amici e parenti, i quali iniziano a far circolare le notizia. Secondo queste indiscrezioni,…

Dopo l’auto-attentato, ecco la strage di bimbi con gas nervino in Siria. Ok, scopriamo le carte ora?

DI MAURO BOTTARELLI rischiocalcolato.it Quanti russi ci vogliono per fare un occidentale (mi tocca usare questa formula perché l’insegnante di storia e geografia della gran parte dei grandi giornalisti italiani deve essere morta al primo quadrimestre)? Sicuramente non ne bastano 14, il loro sangue non deve essere abbastanza rosso, il dolore dei loro familiari non abbastanza straziante, la loro paura non abbastanza meritevole di pietà. Viene da chiederselo, al netto della reazione di…

Miracolo a San Pietroburgo! Se le bombe sono per Putin, il complottismo va in onda tra gli applausi

DI MAURO BOTTARELLI rischiocalcolato.it Fatti, dinamica e triste conta di morti e feriti è inutile che la faccia io: ognuno di noi vive incollato a Internet e alla tv, gli aggiornamenti sono continui. Mi limiterò, parlando a caldo dell’attentato a San Pietroburgo, prima a mettere in fila alcuni fatti e poi a trarre l’unica conclusione extra-indagini che si possa ritenere vera, fuori di dubbio. Si è colpita la seconda città della Russia non in un giorno qualsiasi e non in un posto…

La (ri)russificazione del Mediterraneo

DI FEDERICO DEZZANI federicodezzani.altervista.org Sin dai tempi delle guerre napoleoniche, la storia insegna che le offensive contro i russi terminano puntualmente con un loro balzo in avanti: non fanno eccezione le “Primavere Arabe” e l’ISIS che, scatenati anche in chiave anti-russa, si sono trasformati in una paradossale avanzata di Mosca in tutto il Medio Oriente. Dall’Algeria all’Iraq, dalla Siria all’Egitto, la Russia sta assurgendo, proprio come negli anni ’60, a stella polare per…