navigazione Tag

Bielorussia

Russia e Bielorussia discutono piani di difesa congiunti

Mosca e Minsk devono prendere "misure urgenti" per rafforzare le loro capacità militari per far fronte a una "guerra non dichiarata" da parte dell'Occidente, ha avvertito ieri, giovedì 23 giugno, il Ministro della Difesa russo Sergey Shoigu, dopo aver incontrato il suo omologo bielorusso, Viktor Khrenin. "La Bielorussia è il nostro partner strategico più importante, l'amico e l'alleato più vicino", ha detto Shoigu dopo l'incontro a Mosca, aggiungendo che la cooperazione bilaterale si sta…

Minsk vuole creare una nuova milizia popolare

Il presidente bielorusso Lukashenko ha ordinato la creazione di una nuova milizia popolare per espandere le forze armate e scoraggiare le ingerenze esterne, ha dichiarato venerdì 27 maggio il Ministro della Difesa Viktor Khrenin, intervenendo a una riunione dei governatori e dei commissari militari delle regioni bielorusse. Dopo che la questione sarà discussa con i governatori, sarà regolamentata per legge, ha aggiunto Khrenin, dopodiché la forza numerica delle forze armate bielorusse…

Cosa ha detto Lukashenko ad Associated Press

Il presidente della Bielorussia Alexander Lukashenko ha rilasciato un'intervista giovedì 5 maggio all'Associated Press, esprimendo il proprio parere sull'operazione militare speciale della Russia in Ucraina e sulla posizione della Bielorussia su vari aspetti di questa crisi, rispondendo anche sulla possibilità di risolvere il conflitto attraverso la diplomazia. Durante l'intervista sono stati affrontati anche i temi delle sanzioni occidentali, il loro impatto sull'economia della Bielorussia e la…

Lukashenko al Cremlino per discutere del futuro

Nella mattinata di oggi, venerdì 11 marzo, sono iniziati i colloqui al Cremlino tra il presidente Putin e il presidente Lukashenko. Al centro della discussione il rafforzamento della cooperazione tra i due Paesi sia sul piano militare, quanto politico-economico. La necessità principale è ovviamente far fronte alle nuove sanzioni che, colpendo l'economia russa, avranno conseguenze anche per i paesi sotto l'influenza sovietica. Fonte: https://ria.ru/20220311/peregovory-1777660955.html A tal…

Colloqui Russia-Ucraina: 3° round fallisce le attese

Ieri, lunedì 7 marzo, è stato il giorno del terzo round di colloqui russo-ucraini in Bielorussia. Al termine della serata, secondo quanto comunicato a TASS da entrambe le delegazioni diplomatiche, l'incontro non ha prodotto i risultati attesi. Vladimir Medinsky, il capo negoziatore russo, ha affermato che le aspettative riposte sui colloqui non si sono avverate, mentre il consigliere della presidenza ucraina Mikhail Podolyak ha riconosciuto che per il momento non ci sono risultati che…

Secondo round di colloqui tra Russia e Ucraina

Mentre l'Unione Europea lavora a un quarto pacchetto di sanzioni contro la Russia, come affermato dal Ministro degli Esteri austriaco Alexander Schallenberg, e il prezzo del gas in Europa ha raggiunto un nuovo massimo storico di 2181 dollari per mille metri cubi, secondo i giornali russi oggi, mercoledì 2 marzo, si dovrebbe tenere in serata il secondo round di colloqui tra Russia e Ucraina. Secondo le informazioni della testa TASS, il nuovo round si svolgerà a Belovezhskaya Puscha, sempre in…

Russia – Ucraina: iniziati i negoziati in Bielorussia

Come vi avevamo annunciato ieri, oggi 28 febbraio, le delegazioni diplomatiche di Russia e Ucraina hanno iniziato i negoziati presso la regione di Gomel, al confine tra Ucraina e Bielorussia, volti a porre fine alle ostilità tra i due Paesi. Presenti per l'Ucraina in particolare il Ministro della Difesa, Alexey Reznikov, il capo della fazione del partito Servo del Popolo, ora al governo, David Arakhamia, e il vice Ministro degli Esteri Nikolay Tochitskiy. Per la Russia invece il…

Russia e Ucraina pronte ai colloqui in Bielorussia

Il ​​capo negoziatore russo Vladimir Medinsky ha confermato che, dopo alcune titubanze, intorno alle 15:00 (ore di Mosca) l'Ucraina ha accettato di inviare una squadra in Bielorussia, nella regione del Gomel, per procedere ai colloqui di pace. Per questo motivo, la delegazione russa a Misk lascerà la capitale bielorussa per recarsi nella regione di Gomel, vicina ai confini sia della Russia che dell'Ucraina. “Garantiamo che il percorso di viaggio sarà sicuro al 100%. Aspetteremo la delegazione…

Seggi aperti per il referendum costituzionale in Bielorussia

Da questa mattina, domenica 27 febbraio, dalle ore 8:00 (ora di Mosca) - e fino alle ore 20:00 -, sono aperti in Bielorussia i seggi elettorali per il referendum costituzionale. I cittadino sono chiamati a votare un unico quesito riguardante la possibilità di emendamenti e integrazioni alla costituzione. Come riposta RIA Novosti, Ogni partecipante al referendum vedrà una sola domanda nella scheda elettorale: "Accetti emendamenti e integrazioni alla Costituzione della Repubblica di…

Moody’s spaventa gli alleati russi

In un articolo pubblicato ieri, forbes.ru commenta un rapporto di Moody's Coorporation - società privata con sede a New York che esegue ricerche finanziarie e analisi sulle attività di imprese commerciali e statali, con oltre 13.000 dipendenti in più di 40 paesi - nel quale si individuano i paesi della CSI più vulnerabili in caso di dure sanzioni occidentali contro la Russia. La Comunità degli Stati Indipendenti (CSI) è un'organizzazione internazionale di cooperazione economica, politica e…

Iniziate le esercitazioni militari in Bielorussia

Ieri sono partite le esercitazioni militari congiunte di Russia e Bielorussia "Allied Resolve - 2022". Le manovre dureranno 10 giorni e verteranno sulla necessità degli eserciti di farsi trovare pronti in caso di aggressione dei paesi occidentali. Il numero del personale militare e dei mezzi di equipaggiamento non è stato dichiarato dai due governi ma, secondo le ultime stime, circa 120mila soldati russi sarebbero già concentrati vicino ai confini con l'Ucraina. Inoltre è noto che la Russia…

USA richiamano i familiari dei diplomatici bielorussi

Come riporta l'avviso presente sul sito travel.state.gov "Il 31 gennaio 2022 il Dipartimento di Stato ha ordinato la partenza dei familiari dei dipendenti del governo statunitense" presenti in Bielorussia, una decisione presa "a causa dell'aumento dell'attività militare russa insolita e preoccupante vicino al confine con l'Ucraina". Arriva quindi una decisione che ricalca quella presa poco più di una settimana fa, il 23 Gennaio, quando il Dipartimento di Stato ha autorizzato la partenza…

La Russia conta i suoi alleati

Dalla fine della Guerra Fredda mai momento è stato più delicato nelle relazioni tra Mosca e l'Occidente, con USA e UE che continuano a "provocare diplomaticamente" la Russia, militarizzando l'Ucraina nonostante non faccia parte della NATO - e chiedendo invece a Putin di ritirare le truppe dal proprio confine nazionale -, insistendo sulle sanzioni politico/economiche e disprezzando le proposte di pace del Cremlino. Mosca dal canto suo, se da una parte non cede alle bullesche provocazioni,…

Alcune osservazioni sulle esercitazioni NATO nel Mar Nero

The Saker thesaker.is Si fanno molte ipotesi sulle attuali operazioni USA/NATO nella regione del Mar Nero. Ecco quali sono, seconde me, i punti salienti della situazione. Se sommiamo tutte le forze USA+NATO coinvolte in questa operazione, sono molto inferiori a quelle che sarebbero necessarie per un attacco alla Russia. Quindi, in termini puramente militari, questo è solo un teatro Kabuki, non una reale minaccia alla Russia. Sia i Russi che i comandanti statunitensi lo sanno. Il…

La Russia vieta il proprio spazio aereo ai voli che evitano la Bielorussia.

scenarieconomici.it di Guido da Landriano Il corrispondente europeo di Sky News Adam Parsons riferisce di una preoccupante enorme escalation tra l’UE e la Russia a seguito al dirottamente dell’aereo Ryanair e dell’arresto di Roman Protasevich domenica. I vettori europei hanno evitato lo spazio aereo bielorusso a seguito della condanna diffusa di quello che è stato definito “dirottamento di stato”, dopo che i caccia MiG bielorussi hanno scortato il volo diretto in Lituania a Minsk, dove le…

La vendetta di Lukashenko (servita fredda)

Moon of Alabama moonofalabama.org Sulla vicenda di ieri Petri Krohn ha scritto: LA VENDETTA DI LUKASHENKO (Meglio servita fredda) La scorsa estate il servizio di sicurezza ucraino SBU aveva cercato di giocare un brutto tiro a Lukashenko. Ad alcuni volontari russi che avevano combattuto dalla parte della Novorussia nella guerra civile ucraina era stata fatta una finta offerta di lavoro, un incarico di "vigilanza" nei campi petroliferi siriani. Questi Wagneriti (come vengono chiamati i…

Lukashenko rivela i dettagli del piano golpista in Bielorussia

lantidiplomatico.it Prima di entrare nel merito di quanto reso noto dal presidente della Bielorussia Lukashenko riguardo ai tentativi golpisti orditi contro il suo governo, ricapitoliamo brevemente i fatti: il 17 aprile il presidente bielorusso Lukashenko ha annunciato che il politico di opposizione Grigory Kostusev, l'analista politico Alexander Feduta e l'avvocato Yuri Zenkovich avevano tramato un attentato per ucciderlo insieme ai suoi figli. Ha indicato come mandati dell’operazione i…

Dall’Armenia alla Bielorussia, la fine dell’Urss non finisce mai

Fulvio Scaglione Comedonchisciotte.org La guerra tra Azerbaigian e Armenia per il controllo del Nagorno Karabakh gode di poca attenzione dalle nostre parti. Ed è un errore, perché dietro questo conflitto si nascondono temi che stiamo rimuovendo e che, al contrario, dovremmo affrontare. Chi volesse andare alle origini del conflitto dovrebbe risalire almeno al 1921, quando per volere del già potente Stalin la provincia, allora popolata al 98% da armeni, venne assegnata alla giurisdizione…

La Bielorussia con la Russia – nessuna ambiguità

Da Mosca, il giornalista Valery Korovin ci dà una visione della crisi bielorussa non propriamente allineata alla versione che ne danno i principali media occidentali. Spesso le singole nazioni fanno parte di un risiko più grande di loro. Secondo Korovin, molto presto il presidente Lukašenko non avrà altra alternativa: la Bielorussia dovrà diventare, in qualche modo, Russia. In ogni caso, Ovest o Est, cosa ne sarà della cosiddetta sovranità nazionale, che poi dovrebbe poter coincidere con…

NEXTA come coordinatore della protesta. (Una nuova tecnologia di “Maidan” con l’aiuto del canale Telegram è stata sperimentata in Bielorussia)

DI VLADIMIR MALYSHEV Coloro che, nella notte, quando dopo le elezioni presidenziali a Minsk con il tentativo di un “Maidan” bielorusso, o meglio, di un colpo di stato, hanno seguito su internet gli eventi di questo Paese, certamente hanno prestato attenzione al canale Telegram NEXTA. È proprio su questo canale che si trovavano i video più scottanti delle proteste con le migliori angolazioni e le ultimissime informazioni. È da li che sono state lanciate sullo schermo anche le “papere”…