Browsing Tag

1984

Il Nuovo Paradigma Sociale

Con questo articolo si inaugura la collaborazione fra Enrica Perucchietti e Comedonchisciotte. La settimana scorsa era già stata pubblicata l'intervista che ci ha rilasciato. La trovate qui, in attesa che torni disponibile anche sul canale Youtube. Essere stati oggetto dell'attenzione di lor signori della censura attesta che si sta lottando dalla parte giusta. Di Enrica Perucchietti Dai tempi della Grecia antica, culla della cultura occidentale, l’uomo era, secondo la definizione di…

Un potere ostile e “narcotico”

Roberto Pecchioli accademianuovaitalia.it L’estensore di queste note ha fama di rompiscatole, ipercritico, bastian contrario, per quanto preferisca definirsi un ribelle alla Juenger, un anarca che “passa al bosco”, come il grande autore del Lavoratore e Sulle scogliere di marmo.  Talvolta, dinanzi agli spropositi cui assistiamo, la reazione è insieme di rabbia e dolore, come un cane a cui qualcuno abbia calpestato la coda. I cosiddetti buonisti, poi, riescono a scatenare in noi reazioni…

FAHRENHEIT 451: A CHE TEMPERATURA BRUCIA IL PENSIERO?

DI EMANUELA LORENZI comedonchisciotte.org Non dimenticate che i militi del fuoco sono raramente necessari. Lo stesso pubblico ha cessato di leggere di sua iniziativa. Per cui sono ben pochi quelli che oggi sono disposti a un’azione ribelle. E di questi pochi, la maggior parte, come me, si spaventano facilmente. (Fahrenheit 451, Ray Bradbury 1951) Il Panopticon e i due minuti di odio contro i criceti ribelli Bastano davvero poche settimane di irregimentazione dei cervelli perché…

Divertirsi fino a morirne

Neil Postman darkmoon.me “Quasi tutti hanno accesso ad una biblioteca pubblica (almeno in America). In queste biblioteche troviamo la più grande, profonda e illuminante letteratura che gli esseri umani abbiano mai prodotto. La maggior parte delle persone legge questi libri? Avete mai letto Cervantes? Avete letto i sonetti di Shakespeare? Avete letto Hegel o Nietzsche? I loro libri sono nelle biblioteche, potete andarci, perché non conoscete questa letteratura? Anche se così non fosse, penso…

Michel Onfray: “La teoria di genere prepara il transumano, obiettivo finale del capitalismo”

DI SAMUEL PRUVOT E HUGUES LEFEBRE famillechretienne.fr Il saggista e filosofo Michel Onfray dà alle stampe un libro nel quale costruisce una teoria della dittatura appoggiandosi all’opera di George Orwell. In questo libro afferma che noi siamo entrati In un tipo di società totalitaria che distrugge la libertà, abolisce la verità e nega anche la natura. Lei non esagera sostenendo che la Francia del 2019 assomiglia alla società di “1984” di Orwell? Certamente no. E credo anche che il…

Perchè Orwell è superiore ad Huxley

COLIN LIDDELL unz.com Uno dei confronti più frequenti nella Destra Dissidente è su chi sia stato più corretto o preveggente, Orwell o Huxley. Infatti, essendo l’unico, vero gruppo di intellettuali ad essere oppresso, la Destra Dissidente è l’unica a poter offrire una valida opinione sull’argomento, visto che nessun altro gruppo di intellettuali viene censurato, spiato e licenziato dai posti di lavoro allo stesso modo. Al giorno d’oggi, è solo la Destra Dissidente ad esistere…

L’uomo in rivolta nell’era digitale

DI PIERO CIPRIANO carmillaonline.com Vivremo in una democrazia in cui “la libertà sarà stata un episodio”, così inizia Psicopolitica, il libro dell’apocalittico filosofo tedesco-sud coreano Byung-Chul Han. Una democrazia neoliberale sotto il segno del like. O del dislike. Una comunicazione contrappuntata, quando tutto va per il bene, dagli stucchevoli love, o dagli sganasciati haha, o dagli stupefatti wow, quando va per il male dai melanconici sigh o dai livorosi grr. Lo so, sembro…

Ricordando Orwell

DI  CARLO BERTANI carlobertani.blogspot.it Non so se George Orwell, quando scrisse “1984”, si rese conto di cosa e, soprattutto, di “quanto” scrisse in quelle pagine che dovettero transitare nella sua mente come un grande sogno, od incubo, prima di finire impresse sulla carta. Mistero della scrittura onirica: viene da chiedersi se grandi e libere menti, da oltre la “siepe”, ci aiutino nel comunicare, perché si comunichi ad altri, in una catena senza fine. Stamani, quando mi sono accorto…

10 Cose che Non hai mai Saputo di 1984 di Orwell

DI ANNA MATHEWS Fee.org " 1984 " il romanzo di George Orwell era già incredibilmente popolare quando fu pubblicato, e ancora oggi rimane incredibilmente popolare. Sono molti i divi che parlano di questo libro come uno dei loro preferiti - tra questi Stephen King, David Bowie, Mel Gibson e Kit Harrington - e  1984 è cresciuto in popolarità in questi ultimi anni. Il libro è riapparso nella classifica dei best-seller all'inizio dell'anno, dato che qualcuno si è accorto che la visione…

Storia di mafie, di rivoluzioni mancate e di patti fruttuosi

DI CARLO BERTANI carlobertani.blogspot.it Che l’Italia fosse una terra dominata dalle mafie è un fatto risaputo, ma che un importante “pezzo” dello Stato – il Procuratore antimafia Roberti – lo ammettesse (1) freddamente durante un’audizione di fronte alla commissione antimafia della Camera, dovrebbe far meditare. Non tanto per il fatto in sé, quanto per le varie strategie politiche di cui, spesso, si sente dissertare, condite – a volte – persino da litigi di parte…tutto ciò viene…

L’attacco terrorista a Londra? Tutta colpa di WhatsApp!

DI ROBERTO QUAGLIA roberto.info Il movente dell'atto di terrorismo sul ponte di Westminster a Londra vi sfugge? Per fortuna a fare chiarezza ci ha subito pensato il ministro britannico degli interni, Amber Rudd, che ora pretende che WhatsApp fornisca loro le chiavi di accesso ai messaggi dei loro utenti, poiché. "il terrorista avrebbe usato WhatsApp". Improvvisamente ci è adesso chiaro l'esatto movente di questa specifica operazione psicologica false flag. Ennesimo episodio della saga…