Home / ComeDonChisciotte (pagina 481)

ComeDonChisciotte

Categoria generica

Putin sta spostando l’attenzione in Europa o in Sud America?

BTC (Baku-Tbilisi-Ceyhan), Iran, Sud America. Petrolio prosciugato, territori strappati dalla loro naturale appartenenza geopolitica. A che serve tutto questo? Qual’è lo scopo del gioco? Mentre Putin durante gli ultimi 2 anni ha tenuto gli stati europei legati alla Russia grazie al gas, la famosa “BTC”, anche non trattandosi di un affare economicamente vantaggioso, ha dimostrato di essere il “vaso di pandora statunitense”, a scapito delle offerte energetiche russe verso lo stesso anelato continente. La lotta diplomatica contro l’Iran, che è …

Leggi tutto »

LE FOTO DELLE ATROCITA’ DI BUSH, BLAIR & HOWARD

Furono le schiaccianti prove fotografiche a portare i criminali di guerra giapponesi davanti alla giustizia nei processi di Tokio, e lo stesso dovrà valere per gli invasori illegali dell’Iraq. Fate una copia delle terrificanti immagini più sotto, e mettetela da parte. Ci sarà bisogno anche della vostra testimonianza quando si dovranno perseguire questi tre barbari criminali di guerra. DI JOE VIALLS (Un grazie di cuore per le immagini inviate da Iraq e Afghanistan)

Leggi tutto »

L’uomo non può ripetere la fine del dinosauro

intervista di Sergio Ferrari (Red Voltaire) a Leonardo Boff Se esiste una sfida essenziale dell’essere umano nell’attuale tappa storica, è salvare la “casa comune”, la Terra. Questo significa, implicitamente, liberare l’uomo da un sistema che “paradossalmente, e questo è una novità, ha creato tutti i meccanismi per la sua autodistruzione”. Lo definisce così, con la semplicità del pedagogo e la chiarezza del militante, il teologo brasiliano Leonardo Boff, in questa intervista esclusiva dove il presente e il futuro dell’alter-mondialismo non …

Leggi tutto »

Gli USA levano il freno al nucleare

Di Reuven Pedatzur L’amministrazione americana, coperta dal segreto indicato dall’uso di nomi in codice militari, ha intrapreso un passo molto lungo e pericoloso che trasformerà la bomba nucleare in un’arma legittima per condurre la guerra. Dall’attacco terroristico dell’11 settembre 2001, l’amministrazione Bush ha gradualmente staccato tutti i freni nucleari che hanno caratterizzato la politica americana durante la Guerra Fredda. Le bombe nucleari non sono più considerate “l’arma dell’estrema ratio”. La bomba nucleare non è più l’ultimo mezzo deterrente contro i …

Leggi tutto »

L’IDEOLOGIA DELL’IGNORANZA

Leggendo articoli di giornalisti dall’Iraq e’ come essere risucchiato in un vortice temporale nel quale la primordiale incompetenza ti piove addosso con sarcastica vendetta. Allo stesso modo e’ un’esperienza che conferma che chi fa politica non imparera’ mai, finche’ l’ideologia e’ vista come capace di trionfare sulla storia. Negli ultimi tempi i Bush sono stati i best-and-brightest*(1) “adulti “. Erano i realisti dallo sguardo determinato che hanno capito il mondo e come andava maneggiato. Loro soltanto, i giovani e intransigenti …

Leggi tutto »

LA FINE DELL'ILLUMINISMO

DI JOHN KELLEY “L’illuminismo é l’uscita dell’uomo dallo stato di minorità che egli deve imputare a se stesso [ … ] abbi il coraggio di servirti della tua propria ragione! E’ questo il motto dell’illuminismo”. (Immanuel Kant) Per una settimana non sono riuscito a scrivere, e adesso so il perché. Ho osservato quanto succedeva negli USA e all’estero con una preoccupazione crescente per quanto riguardava la sopravvivenza dell’illuminismo. Come noto si tratta del pensiero filosofico che riconosce nell’uomo la facoltà …

Leggi tutto »

LA RIABILITAZIONE DEL COLONIALISMO INGLESE

DI SEUMAS MILNE È passata appena una generazione dalla fine dell’impero britannico e già la sua riabilitazione è oggetto di un’offensiva, discreta ma ben concertata, da parte di influenti giornali britannici, di professori universitari conservatori, fino al massimo livello del governo. Si è avuto modo di apprezzare le dimensioni di questa campagna allorché, nel gennaio scorso, Gordon Brown, attuale ministro delle finanze, ed anche erede presunto di Tony Blair, ha dichiarato nell’Africa dell’Est: «È tramontata l’epoca in cui la Gran …

Leggi tutto »

DICHIARAZIONE SUL SUOLO    

DI IVAN ILLICH, LEE HOINACKI, SIGMAR GROENEVELD I Questo appello è stato presentato il 6 dicembre 1990, in occasione del meeting organizzato a Oldenburg in onore di Robert Rodale, pioniere del movimento per l’agricoltura biologica negli Usa. Il testo originale è reperibile sul sito del Pudel Circle di Brema (www.pudel.uni-bremen.de). Il discorso ecologico sul pianeta terra, la fame globale, le minacce alla vita ci sollecitano, come filosofi, a volgere umilmente lo sguardo al suolo. Noi poggiamo i piedi sul suolo, …

Leggi tutto »

CONSIDERAZIONI SUGLI ASPETTI SCIENTIFICI ED ETICI COLLEGATI

ALLA FECONDAZIONE ASSISTITA E ALLA RICERCA SULLE CELLULE STAMINALI DI GIANNI TAMINO Credo che preliminarmente si debba ribadire la necessità di rifiutare una legge che impone come “unico” punto di vista quello di una sola parte della società: per questo è necessario andare a votare e votare contro la legge 40 del 2004 “Norme in materia di procreazione medicalmente assistita”. Ritengo opportuno anche aggiungere che il ricorso all’astensione, non come diritto individuale, ma come strumento collettivo per imporre un punto …

Leggi tutto »

Informatica, miti e marketing

Ben pochi si sono resi conto che anche la tecnica informatica ha i suoi miti e le sue mode, solitamente ambedue spinti da politiche di marketing. Vale allora la pena di fare alcune considerazioni sull’evoluzione del software e sulle logiche di mercato. Il Titanic l’hanno progettato gli ingegneri, l’Arca di Noè l’hanno fatta i dilettanti. Ricordo ancora il corso Ada degli anni ’80: “Ada, l’ultimo linguaggio di programmazione. Verrà sostituito da generatori automatici di codice (nel 2000)”. Così nelle dispense …

Leggi tutto »

Tillman: una falsa morte da eroe

In realtà il ranger era stato ucciso dai compagni del plotone. di Alec Russell I genitori di un’ex star del football americano, ucciso dal fuoco amico in Afghanistan, hanno accusato ieri il Pentagono di fare falsa propaganda della sua morte per favorire il ritorno del fervore patriottico. Pat Tillman diventò un simbolo nazionale lo scorso anno, quando fu reso noto che la superstar dello sport, che aveva rifiutato un contratto multi-miliardario per arruolarsi nell’esercito dopo gli attacchi terroristici di Settembre …

Leggi tutto »

UN'EUROPA DA CAMBIARE

DI GIULIETTO CHIESA Francia e Olanda hanno detto un no secco, drammatico, al Trattato Costituzionale. E’ stata una scelta popolare molto importante, storica, che influenzera’ non solo la velocita’ (rallentandola) del processo d’integrazione europa, ma anche le forme e i contenuti. E poiché l’Europa é ormai un gigante da quasi mezzo miliardo di persone e la cui moneta influenza in modo determinante la finanza e l’economia mondiale, influenzerà il mondo intero. Che succederà ora? Nessuno lo sa esattamente, ma si …

Leggi tutto »

L’AIPAC vuole farti morire in Iran

Per avere un esempio lampante di come l’AIPAC (AMERICAN ISRAEL PUBLIC AFFAIRES COMMITTEE) conduca la politica estera degli Stati Uniti, prendete in considerazione l’articolo di Dana Milbank, AIPAC’s Big, Bigger, Biggest Moment, pubblicato dal Washington Post. La Milbank ci dice: il meeting annuale dell’American Israel Public Affairs Committee, tenutosi recentemente a Washington, ha confermato che il “comitato di azione politica” pro-Israele, (sarebbe meglio definirlo comitato, o racket, di intimidazione e corruzione, per non parlare di spionaggio) è “qui per rimanerci” …

Leggi tutto »

La Morte del Dollaro

di Jason Hommel Cesare si supponeva fosse un dio. Giulio Cesare venne ucciso alle Idi di Marzo (15 Marzo). Oggi non creiamo più uomini dio. La società invece ha fatto del nostro sistema finanziario un falso dio. Il 15 Marzo 2005 (le Idi di marzo), forse abbiamo assistito all’inizio della fine del nostro sistema finanziario con la picchiata delle azioni della General Motor (GM) da $34 per azione a sotto i $30.

Leggi tutto »

Dettagli incompleti

DI DAHR JAMAIL Ieri, il Ministro della Difesa, Sadoun al-Dulaimi, ha annunciato che a partire da sabato 40.000 truppe irachene sigilleranno Baghdad e cominceranno a dare la caccia agli insorti e alle loro armi. Baghdad verrà divisa in 2 sezioni principali, est e ovest, e all’interno di ciascuna sezione ci saranno aree di controllo più piccole. Ci saranno almeno 675 posti di blocco e al Dulaimi ha detto che questa è solo la prima fase del giro di vite sulla …

Leggi tutto »

LA STORIA DELLA DESTRA NEOCONSERVATRICE

DI MAURIZIO SCIUTO Nel corso degli anni ’80 e ’90 il declino dell’egemonia delle ideologie progressiste ha aperto la strada alla diffusione di una nuova destra neoconservatrice, che ha assunto un ruolo egemone nella cultura politica statunitense e ha cominciato a influenzare anche quella europea. (Alcune idee di questa corrente sono state divulgate in Italia dai libri più recenti della scrittrice Oriana Fallaci.) Le correnti neoconservatrici della politica americana (tra cui quella dei cosiddetti neocons, un gruppo di intellettuali molto …

Leggi tutto »

GALLONI DIVERSI PER MERCENARI DIVERSI !

Albert M. Jabara 21 maggio 2005 Gli Stati Uniti hanno più di 60.000 mercenari in Iraq, raccolti in oltre 30 paesi. Questi mercenari operano in un modo che è di gran lunga peggiore rispetto a quello dei killer malavitosi. Non prendono ordini da alcuna autorità. Sì, gli Stati Uniti d’America hanno violato ogni norma concepibile ed ogni legge universale di tutte le confessioni. Mercenari, pagati profumatamente per assassinare persone innocenti, non sono mai esistiti nel vocabolario di una qualunque civiltà …

Leggi tutto »

CARCERIERI USA TORTURANO UN INNOCENTE AFGHANO FINO ALLA MORTE

Di Victoria Ward, New York Un taxista afghano di 22 anni il cui solo crimine e’ stato quello di essere passato nei pressi di una base Usa nel momento sbagliato e’ stato così duramente colpito alle gambe da non poterle piu’ piegare e incatenato per i polsi al soffitto della sua cella nella quale dopo poco tempo e’ morto. Secondo un rapporto pubblicato ieri [20.05.04], i detenuti in custodia dell’esercito Usa in Afghanistan sono stati vittime di innumerevoli abusi da …

Leggi tutto »

ACCLAMIAMO I NUOVI ROBBER BARON (1) ?

DI YOSHI TSURUMI   Trent’anni fa il Presidente Bush fu mio allievo presso la Harvard Business School. Durante una mia lezione chiamò l’ex Presidente Franklin D. Roosevelt, Classe 1904, un  “socialista” e si pronunciò contro la Previdenza Sociale, i supporti alla disoccupazione, la Commissione di titoli Americana (SEC) e altre innovazioni derivanti dal New Deal (2). Rifiutava di comprendere che il capitalismo doveva sempre essere contaminato da valori civili democratici e limitazioni etiche. In quei giorni Bush faceva parte di …

Leggi tutto »

LA FRANCIA ''HA ESPOSTO GLI ISOLANI ALLE RADIAZIONI''

E’ risaputo che la Francia ha esposto il popolo della Polinesia Francese alla pioggia radioattiva durante i test nucleari negli anni ‘90 secondo i documenti militari ottenuti da due giornali.Per citare un “documento militare segreto”, il quotidiano francese Liberation ha detto che la Francia ha “nascosto i rischi che i test nucleari hanno generato sui polinesiani” e che non ha protetto i cittadini durante il test del ‘66. Le Figaro ha pubblicato degli estratti dai “documenti segreti” sull’evacuazione dell’isola di …

Leggi tutto »

Ha inizio il grande gioco del Pipelineistan

di Pepe Escobar La storia potrà giudicarla come una delle mosse più importanti del nuovo Grande Gioco del XXI secolo: 25 maggio, il giorno in cui il petrolio grezzo leggero di alta qualità proveniente dal Caspio ha cominciato a scorrere attraverso il Caucaso verso il Mediterraneo, in Turchia. L’oleodotto Baku-Tbilisi-Ceyhan (BTC) – creato dagli USA come la principale via di salvezza dalla dipendenza dal petrolio del Golfo Persico – è finalmente in funzione. Il Pipelineistan è soprattutto questo: una legge …

Leggi tutto »

L'INCONSISTENZA DEL FEDERALISMO IRACHENO

DI LAITH SAUD Il 16 marzo il parlamento iracheno si è riunito per convocare la sua prima sessione ufficiale dei deputati del cosiddetto nuovo Iraq. Il nuovo governo ha dovuto ovviamente affrontare molti problemi come la nomina dei ministri, la scelta di un consiglio presidenziale e chiaramente la ricerca di un accordo sul primo ministro. Comunque la sessione è stata macchiata da una sottile e ancor più preoccupante omissione: cioè non ha fatto riferimento allo stato di occupazione straniera dell’Iraq. …

Leggi tutto »

I BUONI AFFARI DEL PATRONATO US CON IL REICH

di Vladimir Simonov Mentre persiste la polemica tra gli ex-alleati riguardo al loro rispettivo ruolo durante la seconda guerra mondiale, Vladimir Simonov confronta la doppiezza degli Anglosassoni all’impegno senza pecche dei Sovietici. Egli evoca il doppio gioco degli Stati Uniti durato fino alla fine del conflitto: da una parte l’azione eroica dei suoi soldati contro la Wehrmacht, dall’altra i commerci segreti con il Reich della classe dirigente USA. Un punto di vista che resta comunque cortese, dato che evita di …

Leggi tutto »

The Neocons’ Second Front

By Anne Williamson “The idea of countries helping others become free, I would hope that would be viewed as not revolutionary, but rational foreign policy, as decent foreign policy, as humane foreign policy.” -George W. Bush Two hand-in-glove presidential appointments – Undersecretary of Defense Paul Wolfowitz to the World Bank, and Undersecretary for Arms Control John Bolton as US Ambassador to the UN – have had wildly divergent histories. In Wolfowitz’s case, once the initially-hesitant WB Directors were assured their …

Leggi tutto »

LA SINISTRA SMARRITA NELLA PROVETTA SELVAGGIA

  Intervista a Pietro Barcellona* DI PIERLUIGI FORNARI Il figlio in provetta, una tappa dell’emancipazione del proletariato? «Grande balla», parola di un «comunista convinto», Pietro Barcellona. Un uomo da sempre di sinistra anche se da qualche anno ha deciso di non fare più politica. Laico, «ma non antireligioso per principio, perché il tema della trascendenza dovrebbe interessare chiunque». A Pannella e compagni che gridano alla penalizzazione dei centri di ricerca nazionali e all’ingiustizia sociale perché i ricchi, a differenza dei …

Leggi tutto »

GRUPPI CIVICI: SIATE CIVILI CON GLI ANIMALI

Raccogliere denaro per programmi meritevoli è parte fondamentale del lavoro di ogni organizzazione di beneficenza. Dai gala pieni di sfarzo agli autolavaggi, dalle lotterie alla vendita di biscotti, l’intento e le dimensioni delle raccolte di fondi a scopo benefico possono variare in modo considerevole. Molte organizzazioni nazionali e regionali, come la United Way of America, la Jaycees, Rotary International, Shriners, e il PTA, permettono ai loro soci di organizzare eventi in cui terribili crudeltà inflitte ad animali ignari, sono alla …

Leggi tutto »

Il trattato istitutivo della Costituzione europea e la guerra

DI DIANA JOHNSTONE La dipendenza storica dell’Unione europea nei confronti della NATO prosegue ancora. Nel dicembre 2003, Javier Solana (segretario generale dell’Unione dopo esser stato quello della NATO) faceva adottare dal Consiglio la sua strategia europea di sicurezza che trasferiva all’interno dell’Unione la “dottrina Bush”. Oggi, il progetto di Trattato costituzionale tenta di mettere nero su bianco il vassallaggio dell’Unione europea ed il suo coinvolgimento nella “guerra al terrorismo”, spiega la giornalista britannica Diana Johnstone. Il progetto del Trattato di …

Leggi tutto »

E' OPERATIVA LA DOTTRINA DEL ''PRIMO COLPO'' NUCLEARE

Gli USA hanno adottato piani per ricorrere alle armi nucleari in eventuali attacchi preventivi contro l’Iran e la Corea del Nord. La conferma è stata data il 5 maggio sul Washington Post da William Arkin, ex analista dell’Intelligence dell’esercito. La sostanza della sua analisi è stata confermata all’EIR da alti funzionari dell’intelligence USA. Questo nuovo indirizzo è considerato dagli esperti una conseguenza del fallimento sia nel cercare di paralizzare psicologicamente l’Afghanistan e l’Iraq, con massicci bombardamenti convenzionali (“shock and awe”), …

Leggi tutto »

IL COLLOQUIO SEGRETO TRA GEORGE W. BUSH E VLADIMIR PUTIN

La trascrizione ufficiale dei negoziati diplomatici a porte chiuse tra il Presidente Bush e il suo migliorissimo scagnozzo del KGB, il Presidente Vladimir Putipù [dal sito satirico whitehouse.org] [inizio trascrizione] B: Adesso siamo soli, no? P: Da. B: Uffff… Guarda, non hai idea di come sia dura per me negli States. Almeno qui da te nessuno batte ciglio se, diciamo, qualche brillantone di giornalista boccalarga viene scaricato in un bel gulag artico, per una decade o quattro di lavori forzati …

Leggi tutto »

IL MONDO NEL PALMO DELLE LORO MANI: BILDERBERG 2005

DI DANIEL ESTULIN Il meeting annuale segreto del gruppo Bilderberg determina molte delle linee guida e degli sviluppi delle notizie di cui leggerete nei mesi a venire. Ma i media dell’Establishment lo oscurano completamente. A parte una mezza dozzina di membri della stampa di alto livello votati alla segretezza, ben pochi hanno mai sentito nominare il segreto ed esclusivo gruppo chiamato I Bilderbergers. Tutti i membri dell’informazione di massa, sempre pronti a celebrare i loro successi investigativi, si sono dimostrati …

Leggi tutto »