Home / ComeDonChisciotte (pagina 480)

ComeDonChisciotte

Categoria generica

UN CAPPIO, NON UN BRACCIALETTO

DI  NAOMI KLEIN Gordon Brown ha una nuova idea su come “rendere la povertà storia” nell’occasione del summit del G8 in Scozia. Con Washington che rifiuta di raddoppiare i suoi aiuti all’Africa dal 2015, il cancelliere dello Scacchiere (Ministro delle Finanze, ndt) ha fatto un appello ai ricchi stati produttori di petrolio del medio oriente perché coprissero la scarsità delle donazioni di fondi: “Le ricchezze del petrolio chiamate a salvare l’Africa..”. Si legge nei titoli di testa del London’s Observer. …

Leggi tutto »

PER BUSH CI VORREBBERO DELLE IDEE VERAMENTE MALVAGE

DI MURIEL GRAY Ben lungi dall’essere il presidente USA degli ultimi 40 anni più positivamente incline verso l’Africa, come sostiene Bob Geldof, l’inquilino della Casa Bianca rappresenta invece l’ostacolo maggiore che si oppone alla ricerca di un’equa soluzione per le nazioni più povere del mondo. Leggere l’elenco delle persone e delle organizzazioni che sostengono l’iniziativa Make Poverty History crea una sensazione di benessere simile a quando si fa un bel bagno caldo. Sapere che qui ci sono quasi tutti è …

Leggi tutto »

STRATEGIE MORBOSE PER UN'ASSURDA CARNEFICINA

DI JOHN KAMINSKI The cat is out of the bag now. (Letteralmente: il gatto è scappato dal sacco!) È successo quasi per caso, come avviene per la maggior parte delle rivelazioni. Ed è vista dalla maggior parte del mondo come la più rivoltante delle atrocità Americano/Israeliane degli ultimi anni, sebbene sia difficile stilare un elenco visto il livello e la frequenza di atti barbarici che vengono commessi regolarmente da quegli opulenti automi che amano definirsi bravi ragazzi. Eppure ormai tutti …

Leggi tutto »

USA Patriot Act and the Nazi Enabling Act

On March 23, 1933, Adolf Hitler pushed the the Enabling Act, which provided the newly elected Nazi government with additional powers to act against enemies of the state. This particular piece of legislation bears remarkable resemblance to the U.S.A Patriot Act. 1) How the Patriot Act Compares to Hitler’s Ermächtigungsgesetz (Enabling Act) On March 23, 1933, the newly elected members of the Reichstag met in the Kroll Opera House in Berlin to consider passing Hitler’s “Ermächtigungsgesetz”. The “Enabling Act” was …

Leggi tutto »

UN EPISODIO NASCOSTO DELLA GUERRA DEI SEI GIORNI

I SOPRAVISSUTI DEL ‘LIBERTY’ NON POTRANNO MAI DIMENTICARE”. DI DAVID ROSSIE Non ci saranno bande musicali ad accoglierli, e nemmeno parate militari con i soliti discorsi presidenziali in onore dei loro sacrifici. No. Ma non è che non se li sarebbero meritati. Tutto il contrario. Sono i superstiti di una delle navi più decorate d’America. Si tratta di un equipaggio che nel 1967, dopo una tremenda giornata, si è guadagnata due Croci della Marina, 11 stelle d’argento, 20 stelle di …

Leggi tutto »

I MERCENARI DELLO STATO ITALIANO

DOPO IL SEQUESTRO E LA LIBERAZIONE DI CLEMENTINA CANTONI, PORTIAMO ALLA LUCE LA COMMISTIONE FRA ESERCITI DI RAMBO PRIVATI, STRANE ASSOCIAZIONI PARAMASSONICHE E INTERI PEZZI DELLO STATO ITALIANO. DI RITA PENNAROLA Dove c’è guerra c’è IBSSA. Dove c’è massacro di popolazioni civili ci sono uomini come Giacomo Spartaco Bertoletti. Dove c’è sterminio c’è il Parlamento Mondiale di Palermo. Mentre negli ultimi vent’anni i grandi della terra e i capi di stato tessevano strategie ed accordi sotterranei per la spartizione delle …

Leggi tutto »

I MALATI COMPRANO IN CINA GLI ORGANI DEI CONDANNATI

DI MI. GIO. E’ la Cina il paese dove ogni anno si recano decine di israeliani gravemente ammalati e bisognosi di un trapianto d’organo. La notizia, riferita ieri dal quotidiano Maariv di Tel Aviv, di primo acchito non contiene elementi di novita’. E’ noto da tempo che tanti cittadini di paesi occidentali, incluso Israele, che necessitano un trapianto vadano alla ricerca di organi a basso costo in Asia o in America latina rivolgendosi spesso ad individui ed organizzazioni senza scrupoli. …

Leggi tutto »

LA TORTURA FA PARTE DEL PAESAGGIO

DI NAOMI KLEIN Tenetevi forte perché sta per arrivare una nuova ondata di foto raccapriccianti. La settimana scorsa un giudice federale americano ha ordinato al Ministero della Difesa di consegnare decine di foto e filmati riguardanti le torture inflitte ai detenuti iracheni nella prigione di Abu Ghraib. Quando appariranno le foto già si sa quale sarà la risposta del Segretario alla difesa, Donald Rumsfeld: egli manifesterà la propria indignazione e fornirà assicurazioni che saranno prese tutte le misure necessarie per …

Leggi tutto »

Emergency Preparedness against the ''Universal Adversary"

by Michel Chossudovsky Orwellian “Scenarios” A recent Report of the Homeland Security Council entitled Planning Scenarios describes in minute detail, the Bush administration’s preparations in the case of a terrorist attack by an outside enemy called the Universal Adversary (UA). The Universal Adversary, is identified in the scenarios as an abstract entity used for the purposes of simulation. Yet upon more careful examination, this Universal Adversary is by no means illusory. It includes the following categories of potential “conspirators”: – …

Leggi tutto »

LABORATORI CRIMINALI

“Dannazione… ti distruggo… piccola puttana, piccola odiosa di una stupida” – Capotecnico di Covance mentre si rivolge ad una scimmia che sta cercando di tener ferma. 4 Settembre 2004 Introduzione Un’investigatrice della PETA è stata assunta dalla Covance come tecnico, e dal 26 Aprile 2004 all’ 11 Marzo 2005 ha lavorato all’interno del laboratorio di Vienna, in Virginia, dove vengono eseguiti test sui primati. La documentazione video dell’ investigatrice all’interno del laboratorio è iniziata il 30 Luglio 2004 e ciò …

Leggi tutto »

I GUASTATORI DI BUSH: SPACCARE L'IRAQ IN SEI PEZZI

DI KURT NIMMO Secondo un oscuro articolo apparso sull’agenzia Italiana Adnkronos International website, dalla destra Americana è uscita una proposta demenziale, un disegno per “terminare la Guerra in Iraq dividendo il paese in sei territori completamente autonomi.” Adnkronos ha raccolto l’informazione apparentemente segreta da “diversi siti web Iraniani”, compreso Baztab. < Come commentato dagli Iraniani (anche se non viene data alcuna indicazione su come abbiano ottenuto l’informazione), “il piano è stato sviluppato da David Philip, un ex consigliere della Casa …

Leggi tutto »

US War Crimes, An International Vow of Silence

by Ghali Hassan Months before the start of the U.S. invasion of Iraq, members of Saddam regime and his military echelons in Baghdad cut deals with the US Army to surrender the capital and the rest of the country to U.S. forces. Yet despite this no war surrender, the Bush-Blair axis continued to bomb Iraq infrastructure. State buildings and Iraq’s vital civilian infrastructure were destroyed and looted. As a result of this criminal act of “Shock and Awe”, thousands of …

Leggi tutto »

RICORDANDO LA "GUERRA GIUSTA"

Il Bombardamento Atomico e l’Internamento dei nippo-americani nei libri di storia americani Di MARK SELDEN 8 Maggio 2005 Il Giappone, i giapponesi e i nippo-americani compaiono nelle pagine dei libri di storia americani solo quando si parla della Seconda Guerra Mondiale che rappresenta, insieme alla Rivoluzione americana, il maggiore spartiacque del trionfalismo americano. In un periodo in cui i libri di testo giapponesi sono soggetti ad un’attenta e scrupolosa analisi pubblica per il modo in cui si occupano di guerra …

Leggi tutto »

GIOCO DI SPECCHI

DI LAURA ROZEN Per una casualità, un vecchio analista dei servizi d’intelligence della difesa, nonchè funzionario dell’ufficio del Pentagono per la questione iraniana, Larry Franklin, ha offerto l’occasione per far uscire allo scoperto oscure e torbide vicende del recente passato. Questi era un componente dell’ufficio ‘piani speciali’ del Pentagono, che si occupava della tanto contestata intelligence in Iraq; aveva caldeggiato l’esilio del controverso politico Amhed Chalabi, che aveva contribuito parecchio a sviare e intralciare il lavoro dell’intelligence nel territorio iracheno; …

Leggi tutto »

Las tres fuerzas que luchan por el poder en Bolivia

El país, al borde de la guerra civil La oligarquía y las fuerzas neoliberales quieren llevar a Palacio a Vaca Diez, el presidente del Congreso, para aplastar la protesta social por la vía militar. Los más moderados y reformistas, con el apoyo de la Iglesia, apuestan por el Presidente de la Corte Suprema para que convoque a elecciones. La Embajada de Estados Unidos, las transnacionales y el Ejército priorizan la primera alternativa, pero no descartan la segunda. La tercera fuerza …

Leggi tutto »

The New American Century: Un nouveau siècle de barbarie

Gary Schroen, un des agents avec plus de 32 ans aux services de la CIA qui vient de prendre sa retraite à l’âge de 63 ans a terminé la rédaction de son livre à paraîtra incessamment aux Etats-Unis. Il s’agit du : « First In : An insider’s Account of How the CIA Spearheaded the War on Terror in Afghanistan » (Le premier arrivant : Récit de l’intérieur sur la façon dont la CIA dirige la guerre contre le terrorisme …

Leggi tutto »

Gli Stati Uniti si stanno logorando dall’interno

di Ernesto Carmona giornalista e scrittore Cileno (Traduzione di Curzio Bettio di Soccorso Popolare di Padova) Si accentua la caduta del dollaro Se l’abbassamento del dollaro non intacca l’economia degli Stati Uniti, che stampano dollari più del necessario, senza alcun rapporto con la loro produzione interna, ne’ considerazione del loro debito pubblico, questo non vale per i paesi “dollarizzati” dell’America Latina. Perciò, è nella più grande discrezione che uno Stato come il Cile ha deciso di emanare i suoi buoni …

Leggi tutto »

Putin sta spostando l’attenzione in Europa o in Sud America?

BTC (Baku-Tbilisi-Ceyhan), Iran, Sud America. Petrolio prosciugato, territori strappati dalla loro naturale appartenenza geopolitica. A che serve tutto questo? Qual’è lo scopo del gioco? Mentre Putin durante gli ultimi 2 anni ha tenuto gli stati europei legati alla Russia grazie al gas, la famosa “BTC”, anche non trattandosi di un affare economicamente vantaggioso, ha dimostrato di essere il “vaso di pandora statunitense”, a scapito delle offerte energetiche russe verso lo stesso anelato continente. La lotta diplomatica contro l’Iran, che è …

Leggi tutto »

LE FOTO DELLE ATROCITA’ DI BUSH, BLAIR & HOWARD

Furono le schiaccianti prove fotografiche a portare i criminali di guerra giapponesi davanti alla giustizia nei processi di Tokio, e lo stesso dovrà valere per gli invasori illegali dell’Iraq. Fate una copia delle terrificanti immagini più sotto, e mettetela da parte. Ci sarà bisogno anche della vostra testimonianza quando si dovranno perseguire questi tre barbari criminali di guerra. DI JOE VIALLS (Un grazie di cuore per le immagini inviate da Iraq e Afghanistan)

Leggi tutto »

L’uomo non può ripetere la fine del dinosauro

intervista di Sergio Ferrari (Red Voltaire) a Leonardo Boff Se esiste una sfida essenziale dell’essere umano nell’attuale tappa storica, è salvare la “casa comune”, la Terra. Questo significa, implicitamente, liberare l’uomo da un sistema che “paradossalmente, e questo è una novità, ha creato tutti i meccanismi per la sua autodistruzione”. Lo definisce così, con la semplicità del pedagogo e la chiarezza del militante, il teologo brasiliano Leonardo Boff, in questa intervista esclusiva dove il presente e il futuro dell’alter-mondialismo non …

Leggi tutto »

Gli USA levano il freno al nucleare

Di Reuven Pedatzur L’amministrazione americana, coperta dal segreto indicato dall’uso di nomi in codice militari, ha intrapreso un passo molto lungo e pericoloso che trasformerà la bomba nucleare in un’arma legittima per condurre la guerra. Dall’attacco terroristico dell’11 settembre 2001, l’amministrazione Bush ha gradualmente staccato tutti i freni nucleari che hanno caratterizzato la politica americana durante la Guerra Fredda. Le bombe nucleari non sono più considerate “l’arma dell’estrema ratio”. La bomba nucleare non è più l’ultimo mezzo deterrente contro i …

Leggi tutto »

L’IDEOLOGIA DELL’IGNORANZA

Leggendo articoli di giornalisti dall’Iraq e’ come essere risucchiato in un vortice temporale nel quale la primordiale incompetenza ti piove addosso con sarcastica vendetta. Allo stesso modo e’ un’esperienza che conferma che chi fa politica non imparera’ mai, finche’ l’ideologia e’ vista come capace di trionfare sulla storia. Negli ultimi tempi i Bush sono stati i best-and-brightest*(1) “adulti “. Erano i realisti dallo sguardo determinato che hanno capito il mondo e come andava maneggiato. Loro soltanto, i giovani e intransigenti …

Leggi tutto »

LA FINE DELL'ILLUMINISMO

DI JOHN KELLEY “L’illuminismo é l’uscita dell’uomo dallo stato di minorità che egli deve imputare a se stesso [ … ] abbi il coraggio di servirti della tua propria ragione! E’ questo il motto dell’illuminismo”. (Immanuel Kant) Per una settimana non sono riuscito a scrivere, e adesso so il perché. Ho osservato quanto succedeva negli USA e all’estero con una preoccupazione crescente per quanto riguardava la sopravvivenza dell’illuminismo. Come noto si tratta del pensiero filosofico che riconosce nell’uomo la facoltà …

Leggi tutto »

LA RIABILITAZIONE DEL COLONIALISMO INGLESE

DI SEUMAS MILNE È passata appena una generazione dalla fine dell’impero britannico e già la sua riabilitazione è oggetto di un’offensiva, discreta ma ben concertata, da parte di influenti giornali britannici, di professori universitari conservatori, fino al massimo livello del governo. Si è avuto modo di apprezzare le dimensioni di questa campagna allorché, nel gennaio scorso, Gordon Brown, attuale ministro delle finanze, ed anche erede presunto di Tony Blair, ha dichiarato nell’Africa dell’Est: «È tramontata l’epoca in cui la Gran …

Leggi tutto »

DICHIARAZIONE SUL SUOLO    

DI IVAN ILLICH, LEE HOINACKI, SIGMAR GROENEVELD I Questo appello è stato presentato il 6 dicembre 1990, in occasione del meeting organizzato a Oldenburg in onore di Robert Rodale, pioniere del movimento per l’agricoltura biologica negli Usa. Il testo originale è reperibile sul sito del Pudel Circle di Brema (www.pudel.uni-bremen.de). Il discorso ecologico sul pianeta terra, la fame globale, le minacce alla vita ci sollecitano, come filosofi, a volgere umilmente lo sguardo al suolo. Noi poggiamo i piedi sul suolo, …

Leggi tutto »

CONSIDERAZIONI SUGLI ASPETTI SCIENTIFICI ED ETICI COLLEGATI

ALLA FECONDAZIONE ASSISTITA E ALLA RICERCA SULLE CELLULE STAMINALI DI GIANNI TAMINO Credo che preliminarmente si debba ribadire la necessità di rifiutare una legge che impone come “unico” punto di vista quello di una sola parte della società: per questo è necessario andare a votare e votare contro la legge 40 del 2004 “Norme in materia di procreazione medicalmente assistita”. Ritengo opportuno anche aggiungere che il ricorso all’astensione, non come diritto individuale, ma come strumento collettivo per imporre un punto …

Leggi tutto »

Informatica, miti e marketing

Ben pochi si sono resi conto che anche la tecnica informatica ha i suoi miti e le sue mode, solitamente ambedue spinti da politiche di marketing. Vale allora la pena di fare alcune considerazioni sull’evoluzione del software e sulle logiche di mercato. Il Titanic l’hanno progettato gli ingegneri, l’Arca di Noè l’hanno fatta i dilettanti. Ricordo ancora il corso Ada degli anni ’80: “Ada, l’ultimo linguaggio di programmazione. Verrà sostituito da generatori automatici di codice (nel 2000)”. Così nelle dispense …

Leggi tutto »

Tillman: una falsa morte da eroe

In realtà il ranger era stato ucciso dai compagni del plotone. di Alec Russell I genitori di un’ex star del football americano, ucciso dal fuoco amico in Afghanistan, hanno accusato ieri il Pentagono di fare falsa propaganda della sua morte per favorire il ritorno del fervore patriottico. Pat Tillman diventò un simbolo nazionale lo scorso anno, quando fu reso noto che la superstar dello sport, che aveva rifiutato un contratto multi-miliardario per arruolarsi nell’esercito dopo gli attacchi terroristici di Settembre …

Leggi tutto »

UN'EUROPA DA CAMBIARE

DI GIULIETTO CHIESA Francia e Olanda hanno detto un no secco, drammatico, al Trattato Costituzionale. E’ stata una scelta popolare molto importante, storica, che influenzera’ non solo la velocita’ (rallentandola) del processo d’integrazione europa, ma anche le forme e i contenuti. E poiché l’Europa é ormai un gigante da quasi mezzo miliardo di persone e la cui moneta influenza in modo determinante la finanza e l’economia mondiale, influenzerà il mondo intero. Che succederà ora? Nessuno lo sa esattamente, ma si …

Leggi tutto »

L’AIPAC vuole farti morire in Iran

Per avere un esempio lampante di come l’AIPAC (AMERICAN ISRAEL PUBLIC AFFAIRES COMMITTEE) conduca la politica estera degli Stati Uniti, prendete in considerazione l’articolo di Dana Milbank, AIPAC’s Big, Bigger, Biggest Moment, pubblicato dal Washington Post. La Milbank ci dice: il meeting annuale dell’American Israel Public Affairs Committee, tenutosi recentemente a Washington, ha confermato che il “comitato di azione politica” pro-Israele, (sarebbe meglio definirlo comitato, o racket, di intimidazione e corruzione, per non parlare di spionaggio) è “qui per rimanerci” …

Leggi tutto »