Home / ComeDonChisciotte (pagina 478)

ComeDonChisciotte

Categoria generica

Giornalista ucciso in Iraq dopo aver investigato sugli squadroni della morte

di James Cogan Il 24 giugno Yasser Salihee, un corrispondente speciale iracheno per l’agenzia stampa Ridder è stato ucciso da un unico proiettile che lo ha colpito alla testa mentre si avvicinava ad un checkpoint che era stato messo su da truppe americane ed irachene vicino a casa sua. Si crede che il colpo sia stato sparato da un tiratore americano. Secondo i testimoni non sono stati sparati colpi di ammonimento. L’esercito americano ha annunciato di aver aperto un’inchiesta sull’uccisione …

Leggi tutto »

The sick mindset of the double terrorists

By abid ullah jan Published: July 9, 2005 If anything positive may emerge from the July 7 tragedy in London it is the growing realization that the terrorists and those who claim to be fighting a ‘war on terrorism’ are just one and the same people. For this reason we must resolve to expose the enemies of freedom and never give up to the hollow rhetoric of freedom and democracy on the part of double-terrorists. Believing in their statements of …

Leggi tutto »

What's Behind the London Attacks?

The bombing of the London Underground was a false-flag operation designed to keep the West mired in war. Don’t believe otherwise. By Matt Hutaff Jul 7, 2005 Only one word sprang to mind when I heard about the bombings that claimed the lives of dozens of Londoners today – convenient. Is there anything convenient in death, or in thousands of lives destroyed from catastrophe? No – and words cannot express the sorrow I feel for the men and women changed …

Leggi tutto »

When The Cops Are The Crooks

Staged bombings terrorize everyone while the real perps keep getting richer… By John Kaminski How long are we going to permit this vicious tomfoolery to continue? Every time there’s an embarrassing incident, a charge of official malfeasance, or some nasty revelation to cover up, the powers that be stage a terrorist incident – randomly throw away the lives of an arbitrary number of innocents – and then blame some fantasy enemy as an excuse to further ratchet up the corrupt …

Leggi tutto »

'It's Imperialism, Stupid!'

By Professor Noam Chomsky, MIT Fighting the so-called, phony and staged ‘War On Terror’ takes a back seat to Bush’s #1 Objective: Controlling the center of the world’s major energy resources and supplies: Iraq – with the world’s 2nd largest known oil reserves! In his June 28 speech, President Bush asserted that the invasion of Iraq was undertaken as part of “a global war against terror” that the United States is waging. In reality, as anticipated, the INVASION INCREASED THE …

Leggi tutto »

LE BOMBE DI BLAIR

La guerra portata in Iraq è ritornata in maniera devastante in Inghilterra. Come era tragicamente prevedibile, le tante rimozioni fatte dall’opinione pubblica inglese sugli orrori iracheni sono esplose ieri nel centro di Londra. Come Alice nel «Paese delle meraviglie» è inutile chiedersi dov’è l’uscita. Per cercarla bisogna cambiare politica verso il mondo povero di JOHN PILGER Le bombe che hanno causato morte e distruzione a Londra sono cominciate ad arrivare il giorno in cui Tony Blair si è unito a …

Leggi tutto »

L'INCIVILE RICCHEZZA DELL'ITALIA IN VACANZA

DI MAURIZIO MAGGIANI Ci spiaccicano su grafici ormai da settimane, chi di dovere non se ne capacita o se ne fa una ragione, e l’uno e l’altro proclamano qualcosa in merito un giorno via l’altro, noi ne soffriamo ormai da un bel pezzo in perfetto silenzio. Il tema è: ma questo Paese è un Paese ricco o un Paese povero? Da come la vedo io è un Paese miserabile, un Paese di miserabile ricchezza e di miserabile povertà. Un Paese …

Leggi tutto »

FRA BUSH E SADDAM VINCE BUSH

ECCO LE PROVE DI LYNNTHEDEM Saddam non ha cacciato gli ispettori dell’ONU. http://www.fair.org/activism/post-expulsions.html Bush lo ha fatto. http://www.usatoday.com/news/world/iraq/2003-03-17-inspectors-iraq_x.htm Saddam ha combattuto gli estremisti Shiiti di al-Sadr e i suoi miliziani. http://www.whitehouse.gov/infocus/iraq/decade/sect4.html Anche Bush. http://www.inthesetimes.com/site/main/article/portrait_of_a_rebellion / Saddam non ha consentito ai rappresentanti dei diritti umani di entrare nelle sue prigioni. http://www.whitehouse.gov/infocus/iraq/decade/sect4.html Nemmeno Bush. I gruppi dei diritti umani chiedono agli USA di aprire tutti luoghi di detenzione. http://www.commondreams.org/headlines04/0510-01.htm Un ufficiale afferma che l’esercito ha cercato di non far entrare la Croce …

Leggi tutto »

Attentati a Londra: alcune impressioni

Chi ci guadagna? Chi otterrà dei vantaggi? Sono molte le fonti alternative che stanno diffondendo la possibilità che questi attacchi possano giocare a favore di Blair e di Bush. Ad esempio, i media non dovranno più occuparsi delle loro bugie che hanno portato le loro nazioni in Iraq. Non dovranno più interessarsi di Karl Rove e Valerie Plame. D’altronde come non sottolineare che questi attacchi sono avvenuti pochi giorni dopo che la Gran Bretagna aveva annunciato il suo piano di …

Leggi tutto »

LA FUTURA CRISI PETROLIFERA SAUDITA

Sfide in un mondo di scarsità di petrolio DI MATTHEW R. SIMMONS Dato che il petrolio sta scarseggiando, il suo uso dovra’ essere in un modo o nell’altro, razionato. Ci sono vari modi per assegnare l’uso del petrolio e dirigerlo verso applicazioni piu’ utili. Ma realizzare un piano cosi’ razionale richiede uno sforzo paese per paese ben orchestrato e globale. Lasciato a se stesso, un tale processo presto si trasformerebbe in un autentico caos . L’economia globale puo’ funzionare dopo …

Leggi tutto »

BUSH: MISSIONE IMPOSSIBILE

DI IAN WILLIAMS Per alcuni anni dopo i fatti dell’11 Settembre 2001 il presidente Bush ha tenuto i suoi discorsi in basi militari davanti a ranghi serrati di uomini in uniforme, una platea che non avrebbe mai contestato né disapprovato. In ogni occasione ha indossato qualcosa di militare, dando lo spunto a battute tipo “è stato visto in uniforme più spesso di Fidel Castro”. Ha quindi sorpreso la poco saggia decisione di tenere un discorso a Fort Bragg, nella Carolina …

Leggi tutto »

IL RAPPORTO DELLA COMMISSIONE SULL'11 SETTEMBRE: UNA BUGIA DI 571 PAGINE

DI DAVID RAY GRIFFIN Commentando il mio secondo libro sull’11 settembre, “the 9/11 commission report: Omissions and Distortions”, ho detto spesso, scherzando solo per metà, che un titolo migliore sarebbe stato “una bugia lunga 571 pagine” (ai tempi, dicevo “una bugia lunga 567 pagine”, perché dimenticavo di contare le 4 pagine di prefazione). Costruendo questa affermazione, uno dei miei punti è stato che l’intero rapporto è costruito a supporto di un’enorme bugia: che la storia ufficiale riguardo l’11 settembre sia …

Leggi tutto »

L'AMERICA CHE CI PIACE

DI ALAIN DE BENOIST In alcuni ambiti , si sta svolgendo un dibattito, a volte anche un po’ ridicolo e confuso, sulla questione di sapere chi è “il principale nemico”. Quelli che partecipano a questo dibattito, commettono regolarmente due errori. Il primo consiste a credere che il principale nemico è quello che detestiamo di più, quello di cui ci si sente il più lontano o con il quale abbiamo poche affinità. Errore di metodo che Mao Zedong, al suo tempo, …

Leggi tutto »

LIVE 8: L’ IMPERIALISMO REALIZZA UN ATTACCO IDEOLOGICO SU LARGA SCALA

CONTRO IL MOVIMENTO ANTIGLOBAL “E’ stato il maggior evento musicale delle storia”, probabilmente, il più grande attacco ideologico al movimento anticapitalista internazionale dal Rinascimento a metà e fine della decade degli anni ’90” DI ROBERTO DELGADO Centomila persone hanno accolto sabato 2 luglio i 10 concerti celebrati in nove paesi, coincidenti con le riunioni che i leader degli 8 paesi più ricchi del mondo, hanno realizzato nei pressi di Edimburgo, Scozia, tra il 6 e l’8 Tokio (Giappone) ha aperto …

Leggi tutto »

MILITARIZZAZIONE DELLO SPAZIO

Robert Joseph, un diplomatico per le guerre stellari Robert G. Joseph si è messo in luce conducendo alla sua maniera il ritiro degli Stati Uniti dal Trattato di non proliferazione dei missili balistici. Nominato Sottosegretario di Stato per il controllo degli armamenti, avrebbe dovuto adoperarsi per rinforzare la superiorità militare statunitense, impedendo ai piccoli paesi di armarsi e obbligando le altre potenze nucleari a limitare i loro armamenti, tutto questo però militarizzando lo spazio. Per fermare questo disequilibrio la Russia …

Leggi tutto »

IRAK, CHI FA AUMENTARE IL NUMERO DEI RIBELLI?

NOI! RAYMOND LONG Finalmente la maggioranza degli americani si sta rendendo conto che l’occupazione dell’Irak è un disastro, il problema è cosa fare? La scusa per continuare a rimanere è quella di voler stabilizzare il paese fino a quando le istituzioni governative, comprese la polizia e l’esercito, saranno capaci di camminare da sole. In aggiunta si parla di costruire “la democrazia” e, siccome l’Irak è il fronte della “guerra al terrore”, di combattere lì adesso per non dover combattere dopo …

Leggi tutto »

NUOVE PROVE PUNTANO AGLI STATI UNITI

DI DAHR JAMAIL Nuove prove sui crimini di guerra degli Stati Uniti e sulle violazione del diritto internazionale sono state presentate alla sessione finale del tribunale mondiale sull’Iraq durante le udienze a Istanbul, questo lunedì. Il tribunale mondiale sull’Iraq (World Tribunal on Iraq, WTI) è una ‘corte delle persone’ istituita da accademici, attivisti per i diritti umani e organizzazioni non governative per avere una prospettiva indipendente sull’invasione e l’occupazione dell’Iraq da parte degli Stati Uniti e delle altre potenze occupanti, …

Leggi tutto »

ASCOLTA SI FA PERA

Trasformismi DI MARCO TRAVAGLIO Ogni volta che il ragionier Marcello Pera, inopinatamente presidente del Senato, apre bocca, il pensiero corre disperato al suo ruolo di seconda carica dello Stato. E al fatto che, se il capo dello Stato sta poco bene, gli subentra Pera. La qual cosa accresce smisuratamente il valore della salute di Ciampi. Ieri il cosiddetto filosofo era a Madrid per arringare una sparuta pattuglia di incolpevoli studenti spagnoli sui presunti crimini del loro presidente del Consiglio, che …

Leggi tutto »

Sourkov: ''La stabilizzazione della Russia non è affatto assicurata''

DI YOURI FILIPPOV Vladislav Sourkov, il braccio destro del presidente Putin, che rifiuta abitualmente ogni contatto con la stampa, ha concesso un’intervista al settimanale tedesco Der Spiegel. Il numero due russo indirizza un messaggio ai suoi partner europei: la riconquista del paese non è affatto terminata e la conclusione pacifica della questione cecena si scontra sempre con l’opposizione, in seno all’apparato dello Stato, di quelli che rifiutano una Russia federale multietnica, nello stesso tempo ortodossa e musulmana. Il rischio del …

Leggi tutto »

L'IMMINENTE DECLINO NELLA PRODUZIONE PETROLIFERA SAUDITA

DI MICHAEL T. KLARE Per gli entusiasti del petrolio, che credono che sarà abbondantemente disponibile per i prossimi decenni – da annoverare tra questi il Presidente George W Bush, il Vicepresidente Dick Cheney e tutti i loro amici dell’industria petrolifera – ogni obiezione che abbia quale oggetto il “peak” nella produzione globale di petrolio e il suo successivo calo, può essere facilmente respinta con un semplice ritornello: “Arabia Saudita, Arabia Saudita, Arabia Saudita”. Gli arabi non si limitano solo ad …

Leggi tutto »

CINESI IN VENEZUELA

Allarme negli Stati Uniti per l’arrivo di forze speciali cinesi in Venezuela, in seguito alla scoperta di un complotto americano per assassinare il Presidente Chavez DI VIKTOR Esperti di intelligence russi riferiscono della crescente preoccupazione dei capi militari statunitensi riguardo l’arrivo di forze speciali cinesi in Venezuela. Il contingente di forze speciali cinesi, che ammonterebbe a circa 350 militari, comprende sia elementi di Special Reconnaissance (SR) [Ricognizione], sia di Counter-Terrorism (CT) [Antiterrorismo], è giunto in Venezuela nelle prime ore del …

Leggi tutto »

L'USA Patriot Act e la Legge nazista dei pieni poteri

Il 23 marzo 1933, Adolf Hitler pressò la promulgazione della Ermächtigungsgesetz, detta la Legge dei Pieni Poteri, che conferiva al neoeletto governo nazista speciali poteri d’azione contro i nemici dello stato. Questo specifico decreto presenta evidenti analogie con il Patriot Act statunitense: 1) La Legge dei Pieni Poteri il 23 marzo 1933, i neoeletti ministri del Reichstag si riunirono alla Kroll Opera House di Berlin per deliberare sulla promulgazione della “Ermächtigungsgesetz” di Hitler. La cosiddetta “Legge dei Pieni Poteri” fu …

Leggi tutto »

LA CREAZIONE DI UN TERRORISTA

DI SYED SALEEM SHAHZAD Due anni e mezzo fa, il ricercato pakistano numero uno Asif Ramzi fu trovato morto insieme ad altre cinque persone, a seguito di un’esplosione in una fabbrica di bombe a Korangi, distretto satellite della città portuale meridionale Karachi. Ramzi era ricercato in relazione all’uccisione del giornalista del Wall Street Journal Daniel Pearl ed in relazione all’attentato del 2002 contro il consolato americano a Karachi. Questo incidente mise in allarme sia l’agenzia di sicurezza pakistana che quella …

Leggi tutto »

BAMBINI NEL MIRINO DEI CECCHINI

I civili palestinesi uccisi impunemente dall’esercito DI CHRIS MCGREAL E’ stata la morte di Asma Mughayar a cancellare ogni persistente dubbio che avevo su come l’esercito israeliano uccida così tanti bambini palestinesi e civili. Asma,16 anni, ed il suo giovane fratello, Ahmad, stavano raccogliendo la biancheria sul tetto della loro casa nel sud della striscia di Gaza nel Maggio dello scorso anno quando sono stati abbattuti da un cecchino dell’esercito israeliano. Nessuno dei due bambini era armato nè stava minacciando …

Leggi tutto »

L'ESPLOSIONE NEI SOTTERRANEI DEL WORLD TRADE CENTER E UNA VITTIMA

USTIONATA SMENTISCONO IN PIENO LA “VERSIONE UFFICIALE DEL 9/11”: UN TESTIMONE OCULARE E’ CRUCIALE PER STABILIRE CHE LA TORRE NORD CROLLO’ PER DEMOLIZIONE CONTROLLATA DI GREG SZYMANSKI Un portiere del World Trade Center porta in salvo vittima ustionata da un’esplosione che scuote la torre nord alcuni secondi prima che un jet di linea colpisca i piani superiori. Inoltre due altri uomini intrappolati nel vano di un ascensore nello scantinato sono stati portati in salvo mentre si verificavano esplosioni sotterranee. Quello …

Leggi tutto »

Ricatto finanziario: Washington prepara un ultimatum contro l'ONU

di THIERRY MEYSSAN L’amministrazione Bush moltiplica le sue manovre per dissolvere il diritto internazionale e ridurre l’ONU allo stato di una semplice amministrazione umanitaria. Preparando la prossima puntata di questa guerra diplomatica, la camera dei rappresentanti si prepara ad adottare una proposta di legge che ingiunge all’ONU di piegarsi a 38 riforme strutturali sotto pena di sabotare il suo bilancio. L’amministrazione Bush non ha cessato di farlo dire ai giornalisti neo-conservatori: non comprende perché dovrebbe piegarsi al diritto internazionale, cioè …

Leggi tutto »

SULLO SCRITTORE POLACCO KAPUSCINSKI

DI IGNACIO RAMONET Ebbi il privilegio di trovarmi, venerdí 17 giugno, nella universitá Ramon Llull di Barcellona, dove fu nominato dottore honoris causa il giornalista e scrittore polacco Ryszard Kapuscinski. Lo conosco e lo ammiro da numerosi anni. Ebbe la gentilezza di invitarmi ad assistere alla cerimonia insieme ad altre personalitá che hanno sempre difeso il suo lavoro, come Maria Cordón, che si occupó della direzione, insieme a Joaquin Estefanía, della sezione di opinione de “El Pais” nella sua epoca …

Leggi tutto »

AD HARBIN LA NUOVA CINA DIVORA LA VECCHIA RUSSIA

Viaggio al confine con l’ex impero sovietico, nella Manciuria che da povera è diventata simbolo di un’economia in aggressiva espansione. Milioni di abitanti, di luci, di auto: è partito l’assalto al grande Nord   DI GIULIETTO CHIESA HARBIN. Sulle banconote da cento yuan della Repubblica Popolare Cinese campeggia Mao Tsetung. Otto di questi biglietti, all’incirca, da tempo immemorabile (per i criteri della new economy) fanno un dollaro americano. E, nonostante tutti gli sforzi di Bush perché lo yuan venga rivalutato …

Leggi tutto »

LE PERSONE FANTASMA

Questa folle venerazione per la guerra e’ davvero un caso in cui incolpiamo gli altri della nostra stessa colpa, della nostra paura ancestrale per la morte proiettati verso l’esterno dentro al mondo DI JOHN KAMINSKI Chi e’ il terzo che cammina sempre accanto a te? Quando conto, ci siamo solo tu ed io insieme Ma quando guardo avanti lungo la strada bianca C’e’ sempre un altro che cammina accanto a te Scivola ravvolto in un ammanto bruno, incappucciato Non so …

Leggi tutto »

LA SVEGLIA SUONA

DI DAHR JAMAIL Dopo la sessione finale del tribunale sull’Iraq, la giuria di coscienza ha rilasciato le sue raccomandazioni. Spedirò l’articolo che ho scritto al riguardo più tardi, fornendo dettagli maggiori. Ora aggiungerò – come prefazione ad una lettera che ho appena ricevuto da un Iracheno, il quale mi ha chiesto di farla girare tra gli Americani – quanto è stato detto oggi, in breve: “Le raccomandazioni fatte dalla giuria includono la richiesta di un ritiro immediato ed incondizionato di …

Leggi tutto »