navigazione Tag

violenza

Lettera di dimissioni dal popolo ebraico

Pubblichiamo la lettera che l'ebreo americano Bertell Olmann scrisse nell'ottobre del 2004, ma decisamente più attuale che mai. La scelta, già di per sé inusuale, di dimettersi da un'appartenenza etnico-religiosa (ed in particolare quella "eletta da Dio") è ancora più curiosa nella misura in cui proviene da un professore americano della New York University, un ambiente certamente non anti-sionista e neppure antisemita. Anzi, è lo stesso professore di sociologia a raccontarsi anti-israeliano,…

Brescia: liceale aggredito perché di madre russa

Ecco gli effetti della propaganda atlantista: non si era finito col virus, che già gli italiani hanno trovato un altro motivo per odiarsi. Le bugie dei media di regime non sono solo bugie. Sono atti terroristici, vere e proprie bombe che si vanno a piazzare nel ventre della società civile ed esplodono sempre contro i più deboli. Esistono due guerre d'Ucraina: la prima è quella materiale, degli eserciti schierati e di chi striscia da dietro, armando e sobillando gente stremata da carestia e…

Berlino: 17enne senza mascherina in tram, la picchiano in sei

Un'altra follia cui ci stanno tragicamente abituando i regimi sanitari: a Prenzlauer Berg, Berlino, domenica una ragazzina di 17 anni è salita sul tram non indossando la mascherina. Questo ha fatto scattare tre coppie, con le donne più agguerrite che si sono spinte persino a insulti razziali contro la ragazzina. Non contente, quando sono scesi dal tram una di loro le ha dato un pugno, provando poi a prenderla a calci mentre era a terra; la giovane ha provato a divincolarsi, ma gli uomini l'hanno…

Verso l’ultima frontiera

A marzo in Grecia, ai problemi derivanti dalle scarse risorse sanitarie del paese, decimate da anni di austerità, si aggiungono i malati albanesi che “devono” essere curati in Grecia per volontà superiore e perfino un terremoto magnitudo 6 e oltre in Tessaglia. La polizia di Atene arresta gente per strada e picchia chiunque mostri semplicemente qualche timido segno di resistenza, e la gente reagisce come può, con scontri che si protraggono anche diversi giorni in alcuni quartieri. Il governo…

Breve elogio della violenza

DI FEDERICO DEZZANI federicodezzani.altervista.org Non esiste tabù più grande in Occidente che la violenza: niente è esecrabile, infamante ed ignominioso nella nostra società che il suo uso in politica, una vera profanazione dei principi “democratici” che regolerebbero il nostro vivere. Eppure la violenza è uno strumento cui l’élite occidentale ricorre da sempre per imporre la propria volontà, ammantandola con concetti nobili come la difesa dei diritti umani o la difesa della pace.…

Catalogna ed altri disastri

DI RAUL ILARGI MEIJER theautomaticearth.com Ho visto molti video sul referendum catalano e la cosa che più mi ha colpito, a parte l'insensata violenza della polizia, è stata la mancanza di violenza da parte dei manifestanti. Per cui quando sento il ministro degli interni affermare che 11 poliziotti sono stati feriti, è difficile prenderlo sul serio. Non che i catalani non avessero alcuna ragione per resistere o controbattere. Che centinaia di manifestanti, tra cui molte nonne,…

La bomba nel cervello. Perchè alcuni uomini stuprano ?

DI ROBERT J. BURROWES Information Clearing House Un recente rapporto di Equality Now dal titolo: “La vergogna del mondo: l’epidemia globale di stupri” ha fornito una serie di raccomandazioni per rafforzare le leggi e scoraggiare e punire la violenza sessuale contro donne e ragazze. Tuttavia, non esiste una sostanziale evidenza dell’efficacia di qualsiasi approccio giuridico quando si ha a che fare con la violenza. Ad esempio, l'evidenza empirica delle minacce di punizioni (cioè…