Home / Archivi etichette: Twitter

Archivi etichette: Twitter

Surveillance capitalism: se trovi un nickname trovi un tesoro

DI ROSANNA SPADINI comedonchisciotte.org La prassi è ormai consolidata, si strumentalizza una notizia clamorosa per demonizzare il web e la sua libertà di informazione, si prende l’episodio Facebook – Cambridge Analytica  e lo si gonfia come un caso clamoroso, con le sue menzogne, fake news, condizionamenti del consenso elettorale. Ma dietro al caso c’è lo scontro di potere tra le potenti élites del regime tecnoligarchico globale. Dice il Financial Times che Bruxelles si prepara a reprimere le società di social media, …

Leggi tutto »

Il New York Times pubblica un articolo in cui ci si domanda: “Putin è un agente della Cia?”

DI ALEX CHRISTOFOROU theduran.com Thomas Friedman, del NYT , pone questa ridicola domanda: “Putin è un agente della CIA?” Secondo la logica di Thomas Friedman, se la Russia ha interferito nelle elezioni americane e se Putin è un agente della CIA, allora la CIA ha interferito nelle elezioni americane. “Putin è un agente della CIA?” potrebbe essere il più stupido articolo di fake news di tutta la storia del New York Times. Scrive Russia Today… Da un quotidiano che vi ha …

Leggi tutto »

L’espansione militare statunitense nell’Artico non è argomento di ironia

FONDSK.RU Gli Americani stanno collaudando sistemi d’armamento che operano sotto la superficie del ghiaccio L’Hartford, sottomarino nucleare americano multiuso ad alta velocità, di classe «Los Angeles», perforando lo spessore del ghiaccio, esegue esercitazioni militari, nell’ambito delle «grandi manovre tra i ghiacci» ICEX 2018, della durata di 5 settimane, condotte per valutare la prontezza operativa delle flotte alleate occidentali per operazioni a latitudini di polari. Le informazioni corrispondenti nell’account Twitter della pubblicazione autorevole U.S. Navy Currents magazine hanno provocato una reazione ironica …

Leggi tutto »

Il divieto delle parole

DI ISRAEL SHAMIR unz.com In passato le “parole oscene” erano un tabù. Rimasero tali più o meno fino a quando D.H. Lawrence scrisse l’Amante di Lady Chatterley, e solo di recente parole più spinte sono diventate pubblicabili. Ora, tuttavia, abbiamo nuove parole vietate, o che si possono usare solo a proprio rischio e pericolo. “Ebrei” è un esempio. Parlare di ebrei implica delle conseguenze. Agli ebrei non piace essere menzionati, a meno che non lo si faccia in termini estremamente …

Leggi tutto »

Lavorate per Facebook gratis. Utenti di tutto il mondo, unitevi!

DI JOHN THORNILL ilsole24ore.com Se vivesse oggi, Platone potrebbe benissimo considerare ozio buona parte del lavoro che facciamo e lavoro buona parte dello svago che ci godiamo. Gli amministratori delegati retribuiti in maniera esorbitante, che hanno preso parte agli incontri di Davos e sfrecciano da una parte all’altra del pianeta per discutere delle grandi tematiche all’ordine del giorno, in verità si abbandonano a un vortice senza fine di simposi. Platone, in ogni caso, quasi certamente guarderebbe in tralice tutti coloro …

Leggi tutto »

Lavrov ha mandato Volker al knockdown diplomatico

FONTE: FONDSK.RU L’8 dicembre, nell’Ambasciata degli Stati Uniti in Ucraina, si è svolta una strana iniziativa: una conferenza via Skype con il rappresentante speciale degli Stati Uniti per l’Ucraina, Kurt Volker, il quale si trovava con Rex Tillerson, Segretario di Stato degli Stati Uniti, nella capitale austriaca in occasione dello svolgimento del Consiglio dei Ministri degli Affari esteri dei Paesi membri dell’OSCE. Volker ha confermato di nuovo la sua idea in stallo di trasferire completamente la DNR e la LNR …

Leggi tutto »

Facebook o Russia: Chi è la vera minaccia ?

FONTE: ACCURACY.ORG Matt Taibbi scrive su Rolling Stone:  “Riposa in pace Edward Herman, colui che ha co-realizzato un libro che ora è più importante che mai,” e che : “Edward Herman, il co-autore (con Noam Chomsky) di Manufacturing Consent, è morto. Lui aveva 92 anni. Il suo lavoro non è mai stato più importante. Manufacturing Consent fu una sorta di Bibbia della critica dei media per una generazione di pensatori dissidenti”. Herman, strenuo sostenitore dell’Institute for Public Accuracy (IPA) scrisse …

Leggi tutto »

“Movimento Arturo”: le truppe cammellate di George Soros in rete

DI FEDERICO DEZZANI federicodezzani.altervista.org La crisi diplomatica tra Italia ed Egitto, vero obiettivo dell’omicidio di Giulio Regeni, è stata perseguita ricorrendo ad ogni strumento: politica, ong, mondo delle associazioni e media. Se nell’ambito dei media tradizionali il Gruppo l’Espresso ha giocato la parte del leone, in rete si è distinto per attivismo il “Movimento Arturo”, esperimento informatico-politico del conduttore televisivo Diego Bianchi, in arte “Zoro”. Il movimento, nato lo scorso febbraio e già assurto a “quarto partito italiano su Twitter”, …

Leggi tutto »

L’emergenza, la pace

FONTE: ILPEDANTE.ORG Sul tema delle ONG umanitarie, al netto di quelle semisconosciute oggi giustamente sotto processo, in linea di principio non esulto quando soggetti non governativi operano in settori strategici e vitali. Ma è pur vero che se i governi non si attivano in quei settori o se ne ritirano adducendo i pretesti più penosi, è un bene che quegli spazi siano occupati da organizzazioni motivate e senza scopo di lucro piuttosto che dai “mercati” o da nessuno. Evidentemente chi …

Leggi tutto »

Idioti in marcia (la merde)

DI ALCESTE pauperclass.myblog.it Raspail. Sulle recenti elezioni presidenziali francesi non si può che citare, a spanne, Jean Raspail: “I Francesi di fegato? Gli ultimi sono morti in Algeria“. L’eventuale vittoria della Le Pen, pur benvenuta, è solo un sassetto in una macina da mulino. Barbie. C’è poco da dire o fare. Il primo turno l’ha vinto la Barbie del potere, l’asessuato Macron. Anch’egli un vizioso, ne sono certo. Il potere seleziona con cura i suoi pupazzi: li vuole fotogenici e …

Leggi tutto »

Turchia: perché in realtà ha vinto il NO

DI G. comedonchisciotte.org Si sta verificando qualcosa di importante in Turchia non so se ve ne siete accorti, e accade in un contesto di certo non facile per chi ci vive e vuole uscir fuori dalla situazione attuale, nel mentre l’Europa sta a guardare imbarazzata e in continua alternanza di sentimenti per paura che il famigerato sportello migranti venga aperto a tradimento. Invece di trovare il coraggio, per una volta, di fare la cosa giusta schierandosi con un popolo, una …

Leggi tutto »

La Germania imporrà a Facebook, Google e Twitter di intervenire contro i contenuti offensivi

DI PHILIP OLTERMANN theguardian.com La Germania sta valutando nuove leggi che obbligheranno le piattaforme di social media come Facebook e i motori di ricerca come Google ad assumere un ruolo più attivo nel regolamentare i contenuti offensivi sui loro siti. Le misure ipotizzate dalla coalizione di governo di Angela Merkel includono il costringere le società a prevedere canali specifici per trasmettere reclami, a pubblicare il numero di segnalazioni ricevute e assumere mediatori legalmente qualificati per far eseguire le richieste di cancellazione. …

Leggi tutto »

LE ÉLITES NON LO SANNO: LA SOCIETÀ È VICINA AL PUNTO DI ROTTURA

DI CHINDIT13 zerohedge.com Quello che oggi trovo sorprendente è che gli addetti ai lavori e le ‘élite’ non hanno idea di ciò che stia ribollendo sotto la superficie. Va bene, forse la loro arroganza produce nebbia, quindi non dovrebbe essere una sorpresa che siano accecati. Loro non guardano il calendario: se lo facessero più da vicino e con attenzione su di esso vedrebbero “1788″. Qualcosa sta per succedere, la società si avvicina a un punto di rottura. Nella mia esperienza, …

Leggi tutto »