navigazione Tag

Hamas

La strategia di Hamas funziona?

Philip Kraske – The Unz Review - 21 febbraio 2024 Continuo a guardare le immagini di bambini miserabili che mangiano cibo per cani, case crollate sugli occupanti e medici che cercano di curare pazienti sanguinanti con poco più di un asciugamano sporco e una preghiera, e mi chiedo: la strategia di Hamas sta funzionando? Le vittime della più grande furia politica dai tempi di Pol Pot si consolano con la visione di una bandiera palestinese issata sul loro territorio? Qual…

L’Asse della Resistenza sta guadagnando consensi nel CCG?

Giorgio Cafiero – The Cradle - 5 febbraio 2024 Per decenni, l'Arabia Saudita e gli altri Stati del Consiglio di Cooperazione del Golfo (CCG) hanno considerato gli attori non statali dell'Asse della Resistenza dell'Asia occidentale, guidato dall'Iran, come una grave minaccia. In quanto Stati controrivoluzionari, i governanti di Arabia Saudita, Emirati Arabi Uniti e Bahrein hanno percepito gruppi come Hamas, Hezbollah in Libano e Ansarallah in Yemen come entità che…

Il giorno della resa dei conti per Israele

John J. Mearsheimer mearsheimer.substack.com La Corte Internazionale di Giustizia (CIG) ha emesso ieri (26 gennaio 2024) la sua ordinanza sul caso del Sudafrica contro Israele relativo ad un possibile genocidio a Gaza. Prevedibilmente, la copertura dell'ordinanza da parte dei media mainstream in Occidente mira a presentare la storia nel modo più favorevole a Israele, cioè minimizzare o omettere quegli elementi della storia che mettono Israele in cattiva luce e sottolineare che la CIG non…

La preside di Harvard Claudine Gay si dimette in mezzo alle polemiche

cbsnews.com, 2 gennaio 2024 Di Emily Mae Czachor Traduzione di Katia Migliore per ComeDonChisciotte.org Claudine Gay, presidente dell'Università di Harvard, si è dimessa martedì dopo soli sei mesi di mandato. La Gay è stata recentemente sottoposta a un forte scrutinio pubblico per la sua gestione dell'antisemitismo nel campus dall'inizio della guerra tra Israele e Hamas, oltre che per le accuse di plagio in alcuni suoi scritti accademici passati. Ha annunciato la sua decisione…

Attentato in Libano. Morto leader di Hamas

A Beirut è appena avvenuto un attentato per mano di Israele. Sono rimasti colpiti molti membri di Hamas tra cui il leader, Saleh al-Aaruri, comandante fondatore delle Brigate Izz ad-Din al-Qassam, considerato il numero due del partito che governa la striscia di Gaza. L'attacco sarebbe avvenuto tramite droni provenienti appunti da Israele. In questo caso i droni potrebbero aver oltrepassato la c.d. Linea Blu, ossia il confine sotto occupazione dei contingenti ONU tra libano sud e Israele nord.…

Possono aspettare con calma, mentre Netanyahu si affanna e sbaglia

Alastair Crooke strategic-culture.su In una piccola stanza poco illuminata di Gaza, era stato possibile distinguere prima la vecchia sedia a rotelle da museo e poi la figura accartocciata e avvolta in una coperta del paraplegico che la occupava. All'improvviso, dalla sedia a rotelle era arrivato uno stridio acuto; l'apparecchio acustico del suo occupante era impazzito e avrebbe continuato a strillare a intervalli regolari per tutta la durata della mia visita. Mi ero chiesto quanto potesse…

La violenza della mentalità ereditata

Julian Macfarlane – News Forensics - 7 dicembre 2023 L'eredità Il termine "eredità" ha diversi significati. Fondamentalmente, è qualcosa che si eredita, come le vecchie cose nella cantina della nonna, ormai fuori moda, ma che si conservano comunque. È come i media “legacy" - che, nonostante la loro mancanza di significato o utilità, si leggono o si guardano solo perché sono in circolazione da molto tempo. Un tempo erano di qualcun altro. Naturalmente, questo fa di voi…

Hamas, versione 4.0

Julian Macfarlane – News Forensics - 3 dicembre 2023 L'Uomo Nero L'Uomo Nero è senza volto, senza nome e malvagio, nascosto nell'oscurità. Questo è anche Hamas, secondo quelli che una volta erano chiamati i media "mainstream", ma che ora vengono sempre più spesso e più accuratamente definiti i media "legacy"". La loro eredità? Racconti per bambini, VOI. Nessuno si chiede mai chi sia l'Uomo Nero. Nessuno si chiede chi sia Hamas. Sono solo oscure malignità. In…

Il cappello del mago e il grande simulacro del balsamo palliativo

Alastair Crooke strategic-culture.su Il Mago entra in scena con il suo mantello nero svolazzante. Al centro del palco, mostra il suo cappello: è vuoto. Lo batte leggermente con le dita per dimostrarne la solidità. Il Mago prende alcuni oggetti e li mette nel cappello. Vi inserisce il sequestro da parte di AnsarAllah di una nave di proprietà israeliana (la situazione è "monitorata"), vi inserisce gli attacchi iracheni alle basi statunitensi (appena notati dai media main-stream), vi inserisce…

Hamas: la prima vittoria è non perdere

Julian Macfarlane – News Forensics - 24 novembre 2023 Ho studiato diverse arti marziali.  L'ultima era lo Shorinji Kenpo, che è un misto di Kung-Fu Shaolin e Aiki-Jutsu, con un po' di Zen. In ogni sessione, il nostro insegnante ci teneva una breve lezione. Un giorno disse: "Le arti marziali insegnano a vincere. Ma come si fa a vincere se l'avversario è più grande di te, più forte e più abile? Come si fa a vincere contro più di un avversario? O contro un avversario…

Hamas sta vincendo la battaglia di Gaza

Scott Ritter sputnikglobe.com Il cessate il fuoco annunciato di recente è una benedizione sia per i palestinesi che per gli israeliani: un'occasione per lo scambio di prigionieri, per la distribuzione di aiuti umanitari e per raffreddare gli animi delle due parti conflitto. Sebbene il cessate il fuoco, negoziato tra Israele e Hamas dal Qatar, sia stato concordato reciprocamente tra le due parti, non bisogna lasciarsi ingannare e pensare che non si tratti di una vittoria di Hamas. Israele…

Ostaggi in cambio di prigionieri: Hamas e Israele cercano faticosamente un accordo

di Fabrizio Bertolami per ComeDonChisciotte.org Durante la giornata del 21 Novembre, Israele ha acconsentito ad un cessate il fuoco nella sua offensiva su Gaza a seguito di un accordo con Hamas, mediato da USA e Qatar. L'accordo prevede il ritorno di 50 ostaggi, tutti donne e bambini e la contemporanea liberazione di 150 prigionieri dalle carceri israeliane. Anche in questo caso si tratta di donne, adolescenti e bambini, incarcerati negli anni per essersi opposti all'occupazione…

La soluzione a due Stati e l’opzione nucleare di Israele

Scott Ritter consortiumnews.com Il 25 ottobre, il giorno prima dell’attacco a sorpresa di Hamas contro Israele e la successiva rappresaglia israeliana su Gaza, il Presidente degli Stati Uniti Joe Biden aveva dichiarato in un discorso televisivo che, per quanto riguarda le relazioni tra Palestina e Israele, "non si può tornare allo status quo del 6 ottobre". Le parole di Biden avevano fatto eco a quelle del segretario di Stato, Antony Blinken, che, il giorno prima, aveva dichiarato al…

Hamas, il Golan e il rave Abkhazo

Di Luca Pingitore per ComeDonChisciotte.org La oramai secolare questione israelo-palestinese è tornata tragicamente alla ribalta nelle ultime settimane. Il 7 ottobre 2023 le Brigate Al-Qassam di Hamas si rendono infatti protagoniste di operazioni al di fuori della striscia di Gaza. Strategia studiata, effetto sorpresa, libertà di movimento che hanno messo in tilt apparati di sicurezza di uno Stato ad alto tasso tecnologico, Israele, nonchè difeso da uno dei servizi di ricerca…

L’elefante nella stanza: qual’è il vero intento di Netanyahu a Gaza?

Alastair Crooke strategic-culture.su Il punto della crisi di Gaza è che, se tutti sono d'accordo nel mettere la testa sotto la sabbia e ignorare l'"elefante nella stanza", allora è abbastanza facile farlo. Il significato di una grave crisi viene compreso adeguatamente solo quando qualcuno si accorge dell'"elefante" e dice: "Attenti, qui c'è un elefante che si agita". Ed è qui che ci troviamo oggi. Lentamente, l'Occidente sta iniziando a prenderne atto. Il resto del mondo, tuttavia, ne è…

Perchè sostengo Hamas

Kevin Barrett kevinbarrett.substack.com Nelle False Flag Weekly News di questa settimana (per una volta) ho superato persino Cat McGuire nel dire cose che non piacciono all'ADL . Infuriato per il genocidio di Gaza, mi sono lasciato andare a molti commenti poco lusinghieri e/o infiammatori sul Popolo Eletto e sul suo Stato Eletto. Ma, tra tutte le cose che ho detto, quella che l'ADL odierà di più è la mia aperta dichiarazione di sostegno ad Hamas. E questo, ovviamente, è il motivo più…

Anche senza Hamas, Gaza non sarebbe ancora libera

Jonathan Cook jonathan-cook.net Mi sconvolge il fatto che, nelle mie discussioni, continuo ad imbattermi in varianti del seguente tweet: I palestinesi hanno la possibilità di sollevarsi contro Hamas per ritornare liberi. Oppure, Hamas potrebbe arrendersi volontariamente. Due scelte reali. Questa visione non viene promossa in malafede solo dagli apologeti di Israele. Sembra essere diffusa anche tra la gente comune che, presumibilmente, conosce molto poco la storia della Palestina o del…

La tempesta di Al-Aqsa non è stata un’operazione sotto falsa bandiera

Kevin Barrett – Kevin’s Newsletter - 31 ottobre 2023 L'ISIS è, funzionalmente, un gruppo terroristico a sotto falsa bandiera con un sostegno popolare praticamente nullo tra i musulmani. Mentre Hamas è un gruppo di resistenza legittimo, non un gruppo terroristico, e gode di un sostegno molto ampio tra i musulmani e altri nella regione. La mia collega di False Flag Weekly News, Cat McGuire, mi ha inviato un e-mail: "Molte persone continuano a sostenere che Israele sia…

Gli Ebrei stanno forse vendicando i loro prepuzi?

Kevin Barrett kevinbarrett.substack.com Mentre scrivo, l'autoproclamato Stato Ebraico sta compiendo una vendetta biblica sui goy di Gaza. L'IDF sta bombardando a tappeto i civili in quella che è ora la zona più densamente popolata della Terra. Più di 5.000 persone sono state uccise, tra cui oltre 2.000 bambini. Gli israeliani non nascondono nemmeno che si tratta di vendetta, non di strategia. Sanno di non poter finire Hamas, perché l'intera regione dell'Asia occidentale e il mondo…

La guerra tra Israele e Hamas sta favorendo l’agenda del Grande Reset

Kit Knightly off-guardian.org Pochi giorni fa avevamo pubblicato un articolo su come l'agenda del Grande Reset stia tuttora avanzando dietro le quinte, mentre i titoli dei giornali non parlano altro che di Israele-Palestina. Ma è anche vero che, nei suoi tredici giorni di vita, la guerra stessa ha già fatto avanzare l'agenda. LA CENSURA La normalizzazione della soppressione del dissenso e la creazione di una cultura della paura allo scopo di limitare la libertà di parola sono una…