navigazione Tag

G20

G20 (in Italia), Biden dichiara la fine della globalizzazione?

Di Megas Alexandros (alias Fabio Bonciani) Nessuno è saltato sulla sedia, eppure questa parte delle dichiarazioni di Joe Biden nella conferenza stampa a chiusura del G20, avrà messo in seria agitazione tutti quei poteri, sia europei che d’oltreoceano, che hanno fatto e tutt’ora stanno facendo, della globalizzazione infarcita delle devastanti (per i popoli) teorie economiche neoliberal il loro “mantra” assoluto ed irrinunciabile. Eccolo il pezzo della conferenza stampa, riportato da Ansa.it…

Dite “cheese”, poi togliete la mascherina

www.lantidiplomatico.it G20 ovvero il vertice dell’ipocrisia. In questo vertice che dovrebbe riunire i cosiddetti "grandi della Terra", ma l’assenza dei presidenti di due pesi massimi come Cina e Russia la dice lunga sulla realtà, si connota come un evento denso di ipocrisia e doppia morale ai massimi livelli. Abbiamo visto capi di Stato (lo statunitense Joe Biden) arrivare a Roma per parlare di ambiente e transizione ecologica scortato da un corteo composto da ben 85 mezzi. Di certo non…

Green ferocia

di Enza Sirianni comedonchisciotte.org Non ha notato il modo in cui la nostra società s'è organizzata per liquidare la gente? Avrà certo sentito parlare di quei minuscoli pesci dei fiumi brasiliani che attaccano a migliaia il nuotatore imprudente, lo ripuliscono in pochi istanti a piccoli e rapidi bocconi, e lasciano solo uno scheletro immacolato? Ebbene, la loro organizzazione è così.«Volete una bella vita ordinata e pulita? Come tutti?» Uno dice di sì, naturalmente. Vuol dire di no?…

Manifestanti a Napoli: no al G20, sì al Grande Reset

NAPOLI – Oggi e domani si sta tenendo il G20 a Palazzo Reale su “Ambiente, clima ed energia”, in un clima che trasuda silenzio e ubbidienza. Già ieri, i celebri alberghi fronte mare (Continental, Vesuvio, Excelsior) erano fittamente presidiati, mentre oggi e domani è interdetto ai cittadini tutto il lungomare fino a piazza del Plebiscito compresa. Possiamo dire sin da ora che, oltre a qualche lamentela dei ristoratori della zona per i quali questi due giorni sono la beffa che si aggiunge al…

Il G20 dall’inferno

DI PEPE ESCOBAR counterpunch.org Una storia futura sul G20 di Amburgo potrebbe cominciare con un problema posto da Trump qualche giorno prima a Varsavia: "La questione fondamentale del nostro tempo è se l'Occidente abbia la volontà di sopravvivere". Nonostante le filippiche di Stephen Miller - lo stesso che aveva previsto una "carneficina americana" all'inaugurazione del presidente - ad Amburgo potrebbero esserci state alcune risposte. Il G20 nel suo complesso è stata una parata…

Putin e Trump si sono parlati

DI ISRAEL SHAMIR unz.com L'atteso incontro è andato molto meglio del previsto. Le aspettative erano molto basse, soprattutto dopo la visita di Trump a Varsavia, dove ha recitato obbedientemente le banalità della guerra fredda impostegli. The Donald era stato mandato da Washington al G20 di Amburgo con un avvertimento: doveva parlare con Putin solo  in presenza di "adulti", come la zia Fiona (Hill) o lo zio HR (McMaster), ben noti per la loro avversione verso i russi. Lo hanno avvertito…

Putin: il Trump rappresentato in tv è “molto diverso da quello che ho incontrato”

FONTE: ZEROHEDGE.COM Mentre il presidente americano aveva detto che il suo incontro con Putin era stato "tremendo", il collega russo ha dato una nota di ottimismo circa le future relazioni con l'America. Ha infatti detto che il Trump visto in televisione è diverso da quello della vita reale, aggiungendo che "credo che abbiamo stabilito una relazione". Nella sua conferenza stampa di 25 minuti, Putin ha accuratamente toccato tutte i temi caldi, esprimendo speranza per la Siria, spiegando le…

La valutazione di Putin su Trump al G20 determinerà il nostro futuro

DI PAUL CRAIG ROBERTS Sullo sfondo della riunione di Putin-Trump ci sono le aspirazioni di Israele e dei neocon. Sono queste che guidano la politica estera americana. Perché Washington si impegna così tanto a rovesciare il presidente siriano? Come si spiega l'improvvisa apparizione nel 21° secolo della "minaccia musulmana"? La preoccupazione su tale minaccia come fa ad essere coerente con le guerre fatte contro Saddam, Gheddafi ed Assad, leader che hanno soppresso il jihadismo? Come si…

In che modo l’India è diventata la cavia di Bill Gates

DI NORBERT HARING norberthaering.de Bill Gates di Microsoft è una delle persone più ricche e influenti sulla faccia della terra. Ha annunciato, nel 2015, che la sua Bill & Melinda Gates Foundation puntava a ottenere la completa digitalizzazione dei sistemi di pagamento dell’India e di altri Paesi popolosi in via di sviluppo, entro il 2018. Per l’India tale programma di "inclusione finanziaria" risale a ben prima che Narendra Modi salisse al potere. È stato elevato a linea politica…