navigazione Tag

Belt and Road Initiative

Uno squarcio nella nebbia rivela “una nuova pagina nell’arte della guerra”

Pepe Escobar strategic-culture.org Ormai è chiaro che è stata quella che ormai potremmo chiamare la Tripla Minaccia ad aver fatto da catalizzatore per il lancio dell'Operazione Z. 1. L'Ucraina sviluppa armi nucleari. Lo stesso Zelensky lo ha accennato alla Conferenza sulla sicurezza di Monaco. 2. I laboratori statunitensi di armi biologiche in Ucraina. Confermato, concisamente, nientemeno che dalla Sinistra Dispensatrice di Biscottini, la signora neocon dell'ultra-neoconservatore Kaganato…

Le osservazioni di Xi Jinping a Davos dimostrano che è un fantoccio globalista? “Li riconoscerai dai loro frutti”

Matthew Ehret strategic-culture.org “Un albero buono non può dare frutti cattivi, né un albero cattivo dare frutti buoni. Ogni albero che non dà buon frutto è tagliato e gettato nel fuoco. Li riconoscerete dunque dai loro frutti.” -Matteo 7:20 Il 17 gennaio, il presidente Xi Jinping ha tenuto un discorso al vertice annuale di Davos, dove un gruppo di miliardari con aspirazioni megalomani di rimodellare il mondo in una nuova distopia tecno-feudale si è riunito per diversi giorni di discorsi…

Un vero Destino Manifesto – Cina e Russia riescono dove gli Stati Uniti hanno fallito

Matthew Ehret strategic-culture.org "Il modo migliore per prevedere il futuro è crearlo." -Abraham Lincoln Dovrebbe essere ovvio che il mondo sta venendo risucchiato in una nuova Guerra Fredda, con cortine di ferro alla vecchia maniera, retorica anticomunista e persino con il tintinnar di spade nucleari, un conflitto spinto in Occidente dai falchi di guerra dell'unipolarismo. A differenza della prima Guerra Fredda, questa nuova variante vede Russia e Cina lavorare a stretto contatto insieme…

L’accerchiamento degli “Stati sentinella” armati dall’America

Alastair Crooke strategic-culture.org La chiave della replica della Cina agli Stati Uniti in materia di sicurezza è legata a due parole introvabili nei documenti politici formali statunitensi, ma la cui presenza silenziosa tuttavia pervade e informa il testo del National Defense Authorization Act del 2022. Il termine 'contenimento' non compare mai, né la parola 'accerchiamento'. Eppure, come scrive il professor Michael Klare, questa legge “fornisce un progetto dettagliato per circondare…

Nell’Hindu Kush come a Saigon

Pepe Escobar asiatimes.com And it’s all over For the unknown soldier It’s all over For the unknown soldier The Doors, “The Unknown Soldier” Cominciamo con alcuni incredibili fatti accaduti in territorio afgano. I Talebani sono su di giri. All'inizio di questa settimana, il loro reparto pubbliche relazioni sosteneva di controllare in tutto l'Afghanistan 218 distretti su 421 e di catturarne di nuovi ogni giorno. Decine di distretti sono contestati. Intere province afgane sono…

La vera alleanza euroasiatica è più vicina di quello che pensate

Pepe Escobar unz.com Abbiamo visto come la Cina stia pianificando meticolosamente tutte le sue più importanti mosse geopolitiche e geoeconomiche fino al 2030 ed oltre. Quello che state per leggere è il sunto di una serie di discussioni multilaterali e private e tra analisti dell'intelligence che potrebbero essere utili per disegnare i contorni di un quadro generale. In Cina, è chiaro che la strada da percorrere è quella di stimolare la domanda interna e indirizzare la politica…

In Cina tutto va secondo i piani

Pepe Escobar unz.com I contorni della strategia di lungo periodo della Cina per la Nuova Guerra Fredda stanno rapidamente venendo alla luce. Cominciamo con la storia di un vertice incredibilmente scomparso. Tutti gli anni, nel mese di agosto, la leadership del Partito Comunista Cinese (PCC) si riunisce nella città di Beidaihe, una località balneare a circa due ore da Pechino, per discutere di politiche serie, che si fondono in cruciali strategie di pianificazione che verranno poi approvate…

Guerra batteriologica

DI ROSANNA SPADINI comedonchisciotte.org Direttamente dal backstage di "The road", stiamo vivendo una psicosi collettiva inedita, mentre sulla base della “mappa del contagio” relativa alla diffusione del nuovo coronavirus emerso in Cina, al momento  l'Italia sembra essere il terzo Paese al mondo per numero di contagiati, con i suoi circa 500 positivi. Saremmo al quarto posto se ai casi del Giappone si aggiungessero quelli della nave da crociera Diamond Princess attraccata al porto di…

Ombre cinesi, in svendita l’Italia del Marchese del Grillo

FONTE: LIBREIDEE.ORG L’imperatore Xi Jinping è venuto in Italia a dare un’occhiata ai suoi nuovi possedimenti, e tutta la politica nostrana sullo sfondo è apparsa tristemente per quel patetico agitarsi di moschini della merda che è sempre stata. L’Italia è una colonia (colonialista) che passa periodicamente da un padrone all’altro a seconda della convenienza, vera o presunta. I suoi governanti di facciata non sono che passacarte, pataccari, squallidi traffichini interessati solo a concimare…

Marco Polo è tornato in Cina – Di nuovo

PEPE ESCOBAR asiatimes.com Il presidente Xi Jinping arriverà in Italia per una visita ufficiale il 22 marzo. Il tema principale della discussione sarà la Nuova Via della Seta, detta anche Belt and Road Initiative (BRI). Il giorno prima, a Bruxelles, l'UE discuterà una strategia comune relativa agli investimenti cinesi in Europa. Una parte sostanziale dell'UE è già collegata, di fatto, con la BRI. Essa comprende la Grecia, il Portogallo, le 11 nazioni dell'UE appartenenti al gruppo 16 +…

L’ascesa della Cina dal Circolo polare artico alla Terra del Fuoco

DI WAYNE MADSEN strategic-culture.com Donald Trump, per favorire la riformulazione della sua politica estera proto-neoconservatrice, è tornato agli inizi del 19° secolo. Parlando all'Assemblea Generale delle Nazioni Unite il 25 settembre, Trump ha invocato l'arcana e discutibile Dottrina Monroe(1) del 1824. Ha affermato: "Il nostro respingere l'interferenza delle nazioni straniere in questo emisfero e nei nostri affari èla linea politica formale del nostro Paese, dal Presidente James…

Jihad 2.0: Come nasce il prossimo incubo

DI PEPE ESCOBAR Counterpunch.org Cominciamo con i 28 leader europei che discutono sui Balcani occidentali  durante uno degli ultimi summit e si lamentano di una "aggressione russa" - e non poteva essere altro - subita nel giardinetto della UE. Tanto per dare una mano a un procuratore del Montenegro che sospetta che "certi organismi statali russi", durante le elezioni del 2016, abbiano tentato di fermare il paese che voleva aderire  alla NATO:  Questo è stato anche un segnale per il…