Home / Scienza / Siete pronti ad avere il chip di Intelligenza Artificiale di Elon Musk, Neuralink, inserito nel vostro cervello?

Siete pronti ad avere il chip di Intelligenza Artificiale di Elon Musk, Neuralink, inserito nel vostro cervello?

DI CATHERINE J. FROMPOVICH

activistpost.com

Le sperimentazioni per la “robotizzazione” dell’umanitàiniziano nel 2020

La nostra collega, Alexandra Bruce, editore di Forbidden Knowledge TV, ha colpito ancora!

Alexandra ha prodotto una narrazione informativa, che spiega nel minimo dettaglio l’inimmaginabile sfrontatezzadi Muskdi sacrificare il cervello umano all’Intelligenza Artificiale (AI).

Siete pronti a essere dotati di chip e robotizzati?

Ecco cosa ha da dire Alexandra.

[…] David Icke si era fatto un nome parlando del nostro “futuro dotato di microchip”, in cui saremmo tutti costretti a sottometterci all’impianto di un transponder RFID sottocutaneo, per rintracciare la nostraposizione 24 ore su 24, 7 giorni su 7e che sostituirebbe le carte di credito eil denaro, poiché i chip collegherebbero i nostri corpi fisici ai nostri conti bancari.

[…] Icke si è in qualche modo ritirato dalle sue affermazioni sui rettiliani, ma le affermazioni sui RFID impiantati erano basate su sviluppi reali, come ha scoperto il produttore cinematografico Aaron Russo, quando ha stretto amicizia con Nicholas Rockefeller, il quale gli ha detto che il futuro dotato di microchip era davvero quello che avevano in serbo per noi “mangiatori inutili”. [vedi Henry Kissinger e la teoria “Nutzlose Fresser”]

Sembrava che Verichip(1) sarebbe stato il leader del settore in questa tecnologia, ma è andata fuori mercato circa un decennio fa, dopo che gli animali usati per testare i dispositivi hanno sviluppato tumori vicino ai siti di inoculazione dell’impianto.

Tra le preoccupazioni sul cancro e le preoccupazioni relative all’hacking dei dispositivi e al furto di identità – e al fatto che i telefoni cellulari hanno realizzato tutto ciò che Verichip aveva mai aspirato a realizzare, l’idea di chip impiantabili sembrava languire negli ultimi dieci anni.Sette Stati degli USA hanno persino approvato delle leggi che rendono illegale l’impianto involontario di tali dispositivi.

[…]

Ma il chip impiantabile ora è tornato con insistenza e non vuole solo essere il vostro localizzatore GPS e il vostro crypto-wallet, vuole farvi diventare parte dei Borg! (n.d.T.I Borg sono una specie ibrida cibernetica tra organismi umanoidi e macchina) E se non fosse abbastanza spaventoso, la persona che ci ha messo in guardia sull’Intelligenza Artificiale fuori controllo, ElonMusk, è la stessa persona che ha sviluppato questa tecnologia e vi spiegherà perché vorrete l’impianto di un chip AI nel vostro cervello!

[…] “ElonMusk è pronto per iniziare a impiantare la sua tecnologia [Neuralink] sugli umani già dal prossimo anno … Il chip Neuralink è costituito da un migliaio di trefoli di elettrodi che verranno inseriti nel cervello da un robot specializzato.Il chip fungerà da sensore applicato al cranio e un dispositivo di interfaccia verrà posizionato dietro l’orecchio.Il dispositivo sarà controllato con un’app per iPhone “.

Fine modulo

[…]

Musk sottolinea che Neuralink non è “Non una cosa obbligatoria”, ma che, “anche in uno scenario benigno di Intelligenza Artificiale, verremo lasciati indietro … Con un’interfaccia cervello-macchina a larghezza di banda elevata, penso che possiamo effettivamente assecondare il piano [con lo sviluppo e l’impiego dell’Intelligenza Artificiale] e possiamo effettivamente avere la possibilità di fonderci con l’AI”.

[enfasi di Catherine J. Frompovich]

Per capire più nel dettaglio come stanno le cose con il dietrofront da “Daffy Duck’ di Elon Musk riguardante l’AI, prendetevi il tempo di ascoltare il video sottostante.

Neuralink

Filmato: NeuralinkThe War Against Humanity Goes Mainstream
6:37 minuti

Cari lettori, quanto sopra non fa altro che confermare le “teorie della cospirazione” di cui abbiamo sentito e/o letto negli anni.Come quasi sempre, le teorie della cospirazione e/o “fake news” si rivelano concrete, ma propagandate in modo da far percepire ai “mangiatori inutili” che sono “al sicuro” della sorveglianza e che diventano robot o “bot”.Nulla può essere più lontano dalle realtà fattuali della “verità in azione”.

Credo che ora sia più importante che mai svegliarsi e annusare gli aromi putridi di ciò che è stato pianificato per gli esseri umani a vari livelli di geo-governance tecnologica a cui si stenterebbe a credere.

Non è forse questo il motivo per cui le piattaforme Internet hanno iniziato a addolcire le informazioni fattuali come hate speech, razzismo o qualunque cosa non si adatta alla loro “etica aziendale”, se mai ne hanno avuta una, a partire dalle loro piattaforme?

Catherine J Frompovich (sito web) è una nutrizionista naturale in pensione, che ha conseguito lauree specialistiche in Nutrition and HolisticHealth Sciences, Certification in Orthomolecular Theory and Practice, oltre a Studi paralegali.Il suo lavoro viene pubblicato su riviste nazionali e delle linee aeree dai primi anni ’80.Catherine è autrice di numerosi libri su problemi di salute, insieme a lavori di co-autrice e monografie con medici, infermieri e operatori sanitari olistici. È ricercatrice sui problemi di salute dei consumatori e sostenitrice dell’assistenza sanitaria olistica dalla fine degli anni ’70;continua [pur essendo] in pensione a fare ricerche e a scrivere.La sua carriera nell’assistenza sanitaria olistica è iniziata nei primi anni ’70, quando ha dovuto salvare e riorganizzare la sua vita,in conseguenza all’essere “stata ignorata dal paradigma medico allopatico”.

Catherine J. Frompovich ha scritto numerosi libri:

Eat To Beat Disease, Foods Medicinal Qualities (2016)
Vaccination Voodoo, What YOU Don’t Know About Vaccines (2013)
A Cancer Answer, Holistic BREAST Cancer Management, A Guide to Effective & Non-Toxic Treatments (2012)
Our Chemical Lives And The Hijacking Of Our DNA, A Probe Into What’s Probably Making Us Sick (2009)
Lord, How Can I Make It Through Grieving My Loss, An Inspirational Guide Through the Grieving Process (2008)

 

Fonte: https://www.activistpost.com/

Linkhttps://www.activistpost.com/2019/07/are-you-ready-to-have-elon-musks-artificial-intelligence-chip-neuralink-inserted-into-your-brain-trials-start-2020-for-the-robotization-of-humankind.html

31.07.2019

 

Scelto e tradotto per www.comedonchisciotte.org da NICKAL88

 

Nota a cura del traduttore 

  • VeriChip è l’unico chip RFID approvato dalla Food and Drug Administration che può essere impiantato sulle persone. Commercializzato dalla PositiveID (ex VeriChip corporation) sussidiaria della Digital Angel Inc., ha ottenuto l’approvazione della FDA nel 2004. Della dimensione di una monetina di 10 centesimi, viene normalmente impiantato nell’area tra spalla e gomito in anestesia locale. Scandendolo alla giusta frequenza, il dispositivo fornisce un ID di 16 cifre che può essere collegato a un database esterno contenente l’identità del soggetto, la cartella clinica e altre informazioni. Essendo il dispositivo progettato per la lettura da parte di terzi, il suo utilizzo ha fatto nascere controversie da cui sono scaturiti diversi dibattiti. […]

Possibili applicazioni del Verichip riguardano il controllo di detenuti in libertà vigilata, pazienti psichiatrici, immigrati clandestini, cittadini senza fissa dimora.

Fonte: https://it.wikipedia.org/wiki/VeriChip

 

 

Pubblicato da Rosanna

La mia insolita passione è quella di andare a caccia della "verità" nelle vicende contemporanee, attraverso gli interstizi dell'informazione, il mio vizio assurdo invece consiste nell'amare l'anonimato più della notorietà, la responsabilità più del narcisismo, l'impegno sociale più del letargo intellettuale. Allergica al pelo di capra e alle fake news.

21 Commenti

  1. No.
    Non voglio andare a fuoco.

  2. Nel filmato di infowars lui pero’ non dice che se lo fa’ l’impianto ;)) , dice agli altri che non sono obbligati ;)). E poi, uno “shampoo” , “alla Gaber”, riesco piu’ a farmelo? Con tutti quei fili in testa .. ;)).
    Scherzi a parte, il problema e’ piu’ serio di come venga presentato e andrebbe effrontato con un po’ piu’ di equilibrio e non “alla Infowars”.

  3. No! Non sono pronto per il chip di intelligenza anche perchè consapevole di essere poco o punto intelligente e poco o nulla desideroso di diventarlo!! Sono pronto, invece, a tornare ad usare mg42, ak47 ed altre salvifiche analoghe benefiche armi siccome desideroso di eliminare tanta mer….ia infame e immonda che contamina e devasta tutto e tutti!!! Ma a chi lo racconti??? Oggi, se non erro, inizia purtroppo il porcile contaminato e contaminante detto calcio!! Bravi!! Tutti pronti per la festa! Complimenti!

  4. Vincenzo Siesto da Pomigliano

    Ma se ne vadano a ca##re su una piantagione di fichi d’India!!!! ‘St’ imbecilli dementi…. “….Nell’universo di infinito c’è solo la stupidità umana“. Così rispose Alberto quando gli chiesero se l’universo fosse infinito.

  5. A giudicare dal video si direbbe che Musk il chip ce lo ha già ed è già telecomandato dalla AI. Questo spiegherebbe anche il suo voltafaccia sull’argomento…

    Bezos invece è un robot al 100%, e non è neanche venuto benissimo…

    Scherzi a parte… i computer gestiscono le transazioni finanziarie e i giochi in borsa da anni, da questo a far gestire loro la finanza globale il passo è breve. E dato che la finanza controlla la politica e la politica controlla i popoli…

  6. Sembrano proprio le NUROMOD del videgioco della BETESDA Prey ^_^

  7. Può essere utile per rintracciare in tempo reale, lo ritengo molto utile per sbrogliare la mega truffa del furto d’identità che è un reato grave contro la vita e chi lo conosce sa a quale gravità mi riferisco, prendono di mira la buona reputazione sociale e professionale e soprattutto il conto corrente, cercano di rubarti un ruolo ed il denaro con intenti solo distruttivi. È altrettanto utile anche per monitorare il corpo e le cellule di chi ha il cancro. Il buon uso della tecnologia da sempre degli ottimi risultati perché fornisce una chance in più…….

  8. in 7 stati usa è vietato l’impianto senza consenso, cioè nel maggior numero degli stati non è reato l’impianto del chip in maniera fraudolenta!

  9. Piuttosto che sul mio cervello ne metterei uno sul c… di Elon Musk e suoi soci. Gli farei pagare una tassa di transito (a discrezione del popolo) ogni volta che hanno bisogno…

  10. Anche con questa diavoleria orwelliana le masse non saranno più pilotabili, sono già nate con questo talento e i parallelepipedi lo dimostrano, attenti ai non votanti, massa silente e imprevedibile. Ah…ma si parla di intelligenza, che idiota barzelletta di articolo!

  11. Però mica male.
    Un microonde ficcato nel cervello che ci spia anche quando trombiamo.
    Potrebbe essere eccitante.
    Ci sta bene.
    Ci hanno avvisato in tutti i modi, persino nella Bibbia, sapevamo benissimo che sarebbe accaduto, e invece abbiamo continuato a fare shopping e guardare la tv, lasciando il kulo allo scoperto. Ora che sappiamo che il missile è puntato dritto verso il nostro sfintere, di colpo ci indignamo per cose che sapevamo già.
    Dovevamo solo essere meno idioti.
    Inizieranno gli zombie 2.0 a correre per barattare quel poco di cervello che hanno in cambio della comodità, e poi i giochi si ribalteranno.
    Non sarà più una scelta, ma un male necessario per non essere tagliati fuori da questa società idiota.
    Io preferisco andare a pascolare su qualche collina, tanto non ho figli da proteggere e da accompagnare alla vita.
    Se solo il 50% di ciò che c’è scritto qui è vero, dobbiamo tenere duro e non farci fregare.

  12. Ma che razza di genitori siete ? Siete disposti a perdere i vostri figli pur di non impiantare loro un microchip !
    qui il programma MassoniChip
    https://angel2840148089.wordpress.com/tag/judeo-masoneria/page/1/
    navigate nella pagina con fiducia e senza vomitare, più o meno a metà pagina troverete il MassoniChip; non avete figli ? fateli che così poi loro li microcippano, non fate loro perdere business

  13. Restiamo ai fatti.
    I cip oggi in uso sono “strumenti passivi” poco piú grandi di un grano di frumento e che si impantano, normalmente, nella mano.
    Strumenti passivi significa che rispondono solo se interrogati, a brevissima distanza, da un apposito lettore.
    Possono servire come identificatori di accesso o identificatori personali dipendendo dai dati memorizzati.
    Nessun risponditore GPS attivo (serve troppa energia) od altro.

    Per quanto riguarda una interfaccia neuronale con il pc, la riterrei utile, sempre soddisfacendo le seguenti condizioni:
    – contatto di stretta prossimitá; inattivo a distanze superiori ai 50 cm.
    – contatto realizzato solo con pass-phrase criptata e memorizzata e codice di sicurezza inviato ad un cellulare o e-mail previamente registrato.
    – cip totalmente passivo ed inattivo, quando non collegato al pc di riferimento.

    Il risultato sarebbe poter accedere rapidamente a tutte le funzionalitá del pc senza l´uso del mouse o della tastiera.
    E, scusate se é poco.

  14. io ricordo i video sui chip destinati agli umani che giravano su youtbe nel 2005, 2006, e tutti i commenti dei cogloni che scrivevano gombloddo gombloddo. Ora il glombloddo se lo trovano dove non batte mai il sole.

  15. dopo i satelliti per rinco…nirci dallo spazio un comodo chip personale.No non lo voglio nè per me nè per alcuna parte della vita su questa terra.

  16. Ho realizzato un video molto esplicativo su Neuralink di Elon Musk, e le implicazioni future, riguardo al transumanesimo. https://www.youtube.com/watch?v=Cv37X0fDl88

  17. Non vi preoccupate, il futuro è quì Musk ce lo regala!
    Tesla= autocombustione
    Solar city= autocombustione
    Lanciafiamme= combustione di se stessi e altri
    Space X= bisogna vedere ma voci sul destino della capsula….
    Boring company= non sono ancora riusciti ma se beccano la tubatura giusta….
    Con queste premesse direi che il futuro dei Borg è decisamente rovente, Neurallink troverà il modo di fondere il cervello del simpatico utilizzatore anche solo perchè inserie dei cavi di diversi cm e collegarli con i neuroni apre la strada ad una serie di simpatiche correnti parassite che saltano fuori nei momenti meno opportuni. Quando fate un EEG serio la stanza è schermata a radiofrequenze poichè i segnali neuronali sono microscopici (mV), qualsiasi sovraccarico di un impianto, o un effetto antenna, e solo un volt è 1000 volte il picco massimo neuronale quindi posso immaginare gli effetti.
    PS si ricercano cavie umane visto che il nostro imbonitore il Neurallink lo vende ma non lo compra!

  18. Dal modo in cui parla, il chip che Musk ha nel suo cervello non sembra funzionare bene, il tempo di download delle parole è molto lento, ma se non ha uno impiantato, allora dobbiamo essere preoccupati poi le sue idee possono essere un tantino confuse.

Lascia un commento