Home / Attualità / La Svezia si scopre trans, tra le giovani disforia di genere in crescita del 1.500%

La Svezia si scopre trans, tra le giovani disforia di genere in crescita del 1.500%

europa.today.it – Redazione Bruxelles

Sono sempre di più le giovani svedesi che si sentono intrappolati in un corpo che non li rappresenta, e questo sta facendo aprire un forte dibattito nel Paese sull’opportunità o meno di sostenere anche a livello pubblico cure ormonali e operazioni per cambiare il proprio sesso.

Disforia in crescita
Un rapporto del Board of Health and Welfare del Paese ha ha mostrato che c’è stato un aumento di ben il 1.500% tra il 2008 e il 2018 nelle diagnosi di disforia di genere tra le ragazze tra i 13 e i 17 anni. Lo studio ha anche sottolineato che il 32,4% di loro soffriva anche di ansia, il 28,9% depressione e 15,2% di autismo. Tra le persone trans i livelli più alti di depressione e ansia indicando spesso la difficile esperienza che vivono in un corpo che si scontra con la loro identità di genere, in particolare quando non si sentono accettati nella società. Le leggi nazionali sul matrimonio omosessuale hanno contribuito far diminuire il numero di suicidi e il governo tempo fa stava anche per andare oltre.

Il cambio di sesso per i giovani
Come racconta il Guardian nell’autunno del 2018, i socialdemocratici aveva proposto una nuova legge che puntava a ridurre l’età minima per le cure mediche di riassegnazione del sesso da 18 a 15 anni, eliminando ogni necessità per i genitori di acconsentire e che consentiva anche ai minori di 12 anni di cambiare il proprio genere legale. Ma il dibattito sul tema, che è infuriato su diversi i media, ha fatto rallentare le cose e sorgere non pochi dubbi sull’opportunità di un intervento del genere.

Il dibattito
A marzo dell’anno scorso Christopher Gillberg, psichiatra dell’Accademia Sahlgrenska di Göteborg, ha scritto un articolo sul giornale Svenska Dagbladet avvertendo che il trattamento ormonale e la chirurgia sui giovani erano un grande azzardo che rischiava di diventare uno dei peggiori scandali medici del paese. Diversi programmi televisivi hanno portato alla luce casi di persone che hanno cambiato sesso e poi si sono pentiti di questa operazione irreversibile, facendo sorgere molti interrogativi sull’opportunità di consentirla anche a minorenni. A finire nel mirino di un programma di giornalismo investigativo, chiamato Uppdrag Granskning, è stato il team dell’ospedale universitario Karolinska di Stoccolma, specializzato nel trattamento di minori con disforia di genere. L’istituto è stato criticato per aver effettuato una doppia mastectomia su ragazzi di 14 anni e accusato di non aver valutato adeguatamente se altre questioni psichiatriche o di sviluppo dei pazienti avrebbero potuto spiegare meglio la loro infelicità rispetto al proprio corpo.

Disegno di legge in standby
Mentre infuriava il dibattito il disegno di legge che avrebbe abbassato l’età minima per la riassegnazione del sesso è stato accantonato e al Board of Health and Welfare è chiesto un nuovo studio sugli impatti di un eventuale intervento che è ora atteso per il prossimo 31 marzo.

Fonte: https://europa.today.it/
Link: https://europa.today.it/attualita/svezia-trans-disforia.html

Pubblicato da Tommesh

Appassionato di civiltà Sumera ed esoterismo, nel 2006 ho iniziato a studiare la scrittura cuneiforme da autodidatta. Vivo la mia vita terrena in questo Periodo Storico che definisco "oscuro"...
Precedente CI TROVIAMO INNANZI A UNA DELLE PIÙ GRANDI CANTONATE CHE LA POLITICA ITALIANA HA PRESO ?
Prossimo L’odio, la pace e l’armonia

Lascia un commento