I jet da combattimento russi hanno nuovamente impedito a Israele di effettuare attacchi in Siria

avia.pro

L’esercito russo è passato dalle parole ai fatti, e ha iniziato a impedire all’IDF di bombardare la repubblica araba.

La riluttanza israeliana ad attuare i precedenti accordi raggiunti tra Binyamin Netanyahu e Vladimir Putin per de-escalation la situazione sul territorio della Siria si è ora trasformata in problemi abbastanza gravi per l’IDF. Un giorno fa gli aerei israeliani stavano cercando di attaccare la capitale siriana dal confine libanese-siriano, ma i caccia dell’aviazione russa erano già in cielo, costringendo l’IDF ad attaccare l’aeroporto internazionale di Damasco da una lunga distanza dalle alture del Golan.

Secondo la risorsa di monitoraggio Sentry Syria, circa un’ora prima dell’attacco israeliano, l’intero spazio aereo occidentale della Siria era attivamente controllato dagli aerei militari dell’aviazione russa, proprio come il 9 marzo, quando, come precedentemente affermato, l’attacco israeliano è stato sventato del tutto a causa dei caccia Su-30 e Su-35 in aria, così come il potente disturbo da un sistema REB sconosciuto.

Non ci sono commenti ufficiali sulla questione, ma gli analisti sottolineano che gli attacchi missilistici contro l’aeroporto internazionale di Damasco dalle alture del Golan sono stati inefficaci per Israele a causa delle numerose strutture di difesa aerea schierate in quella direzione, che presumibilmente hanno portato all’abbattimento di almeno tre missili mentre erano ancora in aria.

Si sa che Israele ha colpito dopo che tre aerei Ilyushin-76 dalla base aerea di Hmeimimim sono atterrati a Damasco.

18.03.2021

FONTE: https://avia.pro/news/rossiyskie-istrebiteli-vnov-pomeshali-izrailyu-nanosit-udary-po-sirii
Scelto e tradotto da Tommesh per Comedonchisciotte.org

3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Holodoc
Holodoc
19 Marzo 2021 0:32

La Russia sta iniziando a mostrare sul campo i suoi muscoli che sono muscoli intelligenti. Come la misteriosa arma che nel Donbass ha colpito e annientato in maniera chirurgica le postazioni dell’artiglieria ucraina.

Holodoc
Holodoc
19 Marzo 2021 0:32

La Russia sta iniziando a mostrare sul campo i suoi muscoli che sono muscoli intelligenti. Come la misteriosa arma che nel Donbass ha colpito e annientato in maniera chirurgica le postazioni dell’artiglieria ucraina.

merolone
merolone
21 Marzo 2021 7:14

La Russia comincia ad usufruire del sempre maggiore peso militare della Cina, le cui ormai spese militari raggiungono i 300 miliardi di dollari, meno della metà dei 750 degli USA ma concentrate solo in armamenti sempre più avanzati mentre gli USA spendono cifre enormi per la logistica riguardante il migliaio di basi che hanno in giro per il mondo. La Russia con la Crimea raggiunge i 150 milioni di abitanti, associando il Donbass e l’alleata-appendice Bielorussia supera i 160 e tenendo conto che sta dando la cittadinanza a milioni di russofoni immigrati può raggiungere i 170, con 1,5 milioni di soldati, migliaia di carri armati ed aerei avanzati, migliaia di testate nucleari, sistemi missilistici antiaerei e di disturbo di guerra elettronica ineguagliati, acquistati in versione depotenziata da tutto il mondo tranne la NATO, mentre gli USA devono tentare pateticamente di creare alleanze improbabili tra India, Giappone, Corea del Sud, Australia e Taiwan per arginare la Cina. Basta dire che l’India usa armi russe. Gli USA si sono ridotti a far rivendicare la Crimea, popolata da circa tre milioni di russi, dall’Ucraina, e stazionano con le navi davanti a Sebastopoli nella speranza che i russi riconsegnino la penisola all’Ucraina e facciano… Leggi tutto »