Cosa è peggiore: il coronavirus o le radiazioni?

Di Vladimir Pojmanov

fondsk.ru

L’Ucraina si sta indebitando sempre di più e l’imminente vendita di terreni non farà che aggravare la sua subordinazione.

Il 13 aprile, i deputati del popolo ucraino si sono presentati a una riunione straordinaria della Verkhovna Rada, sebbene 8 di loro fossero già stati infettati dal coronavirus e uno è pure guarito.

La necessità di una riunione parlamentare è stata determinata dal fatto che il 4 aprile l’FMI ha richiesto all’Ucraina di adottare, in seconda lettura, una legge sulle banche e ha raccomandato modifiche al bilancio per il 2020, «che aiuteranno le autorità a rispondere alle gestioni emergenziali, derivanti da COVID-19». Il Ministro delle Finanze ucraino Sergej Marchenko ha espresso la speranza che dopo l’adozione «dell’ultimo pacchetto di leggi» (sulle banche e sulle modifiche al bilancio statale 2020), entro la fine dell’anno il Paese riceverà la tranche promessa dall’FMI, ammontante a 5 miliardi di dollari.

Non è andata bene con il progetto di legge per le banche: l’opposizione ha apportato 16mila emendamenti e la faccenda è stata sospesa. Ma con l’adeguamento della legge di bilancio, tutto è andato alla perfezione: 249 deputati hanno votato per la sua adozione, di cui 226 voti sono stati espressi dai mobilitati “servitori del popolo”.

La passione per il budget è divampata prima della sessione. I deputati erano indignati per il fatto che il governo avrebbe tagliato le spese per le regioni, fornendo un minimo di sostegno alle persone e all’economia, ma lascia un ingente finanziamento per progetti culturali e umanitari non essenziali. Alcuni hanno definito il progetto di legge equilibrato e realizzabile, altri – irrealistico e ingiusto. Ad esempio, verrà creato un fondo per combattere COVID-19, ma il suo costo è stato ridotto da 97,06 miliardi di grivne a 64,67 miliardi di grivne. In condizioni in cui la malattia sembra guadagnare slancio, questo è incomprensibile. Nella legge adottata, il disavanzo del bilancio statale è aumentato da 96,3 miliardi di grivne a 298,4 miliardi grivne. La copertura dovrebbe avvenire a discapito dei prestiti esteri. Allo stesso tempo, i ricavi sono ridotti da 1.096 trilioni di grivne a 972,6 miliardi di grivne.

Il momento saliente della sessione è stato l’esame di 13 progetti di risoluzione, inerenti all’abolizione della legge sulla vendita di terreni adottata il 31 marzo, che Zelenskij non ha ancora firmato. Julija Tymoshenko, parlando in Parlamento, ha fatto riferimento al rapporto delle Nazioni Unite, secondo cui 820 milioni di persone stanno morendo di fame nel mondo oggigiorno, e con la diffusione di COVID-19, il problema alimentare peggiorerà ancora di più. La legge, adottata sotto pressione dell’FMI, sulla vendita di terreni porterà alla distruzione dell’agricoltura, la terra nera ucraina diventerà un prodotto speculativo e cadrà inevitabilmente nelle mani di banche straniere. Tymoshenko ha avvertito che il potere nel Paese cambierà e coloro che hanno aperto il mercato fondiario saranno ritenuti responsabili penalmente.

Tuttavia, nessuno dei 13 progetti di risoluzione inerenti all’abrogazione della legge sulla vendita di terreni ha ottenuto neanche 70 voti. Le ragioni formali che hanno impedito a Zelenskij di firmare una legge sulla terra sono state eliminate. Allo stesso tempo, la Banca Mondiale è insoddisfatta della versione adottata della legge e ha invitato «ad adottare una serie di leggi aggiuntive il più presto possibile» al fine di «consentire alle persone giuridiche di partecipare al mercato fondiario per garantire una sana concorrenza e allentare le restrizioni sulla superficie totale dei terreni che possono essere acquisiti in proprietà». Cioè, rivedere la norma in base alla quale, fino al 2024, l’acquisto di terreni è consentito solo alle persone fisiche e [per] non più di 100 ettari a persona.

Tra le leggi adottate dalla Rada, c’è anche una legge sul rafforzamento della responsabilità penale e amministrativa per l’inquinamento atmosferico e la distruzione di beni del mondo vegetale. Ora, per gli incendi causati dall’uomo la multa ammonterà da 30.600 a 153.000 di grivne. Questo problema è diventato rilevante dopo che un residente di uno dei villaggi situati nella zona di esclusione di Chernobyl, il 4 aprile, ha dato fuoco alle foglie cadute e all’erba secca. L’incendio innescatosi, si è diffuso sul territorio di tre distretti forestali; non è stato ancora possibile estinguerlo. Uno smog velenoso ha coperto la capitale e la regione di Kiev.

Incendio nella zona di Chernobyl. Foto: Vyacheslav Shramovich

L’ex capo del Centro di informazione e scienza forestale Mikhail Popkov afferma che le radiazioni delle foreste di Chernobyl (cesio e stronzio) si alzano in aria e sono trasportate con le correnti d’aria. Il Centro di sicurezza nucleare ha riconosciuto che il cesio-137 radioattivo è presente nell’aria, ma ha osservato che la sua concentrazione è inferiore di cento volte al valore pericoloso per la vita umana.

Il 6 aprile, l’Osservatorio geofisico centrale ha registrato a Kiev la concentrazione di sostanze in sospensione e anidride solforosa che ha superato il valore medio giornaliero di 1,6-5,6 volte. I cittadini di diverse aree si sono lamentati dell’odore pungente di bruciato e dell’impossibilità di aprire le finestre per l’aerazione – e questo in condizioni di autoisolamento.

Incendi a Chernobyl. Foto della NASA

E Jaroslav Emel’janenko, membro del Consiglio pubblico dell’Agenzia statale ucraina per la gestione della zona di esclusione, ha scritto il 13 aprile sulla sua pagina Facebook che l’incendio aveva raggiunto Pripjat’ e si trovava a due chilometri dall’impianto di stoccaggio di rifiuti radioattivi «Podlesnyj», dove si trovano i rifiuti più altamente radioattivi dell’intera zona di Chernobyl.

In questo caso, il pericolo di contaminazione del territorio ucraino da radiazioni non cancella l’epidemia di coronavirus. Al 13 aprile sono stati registrati 3102 casi confermati della malattia (di cui 530 erano operatori sanitari), 97 persone guarite, 93 decedute. Secondo il principale medico sanitario Viktor Lyashko, il tasso di incidenza di COVID-19 per 100 mila persone è del 6%, la mortalità del 2,9%. Allo stesso tempo, l’82% dei morti aveva malattie preesistenti: cardiovascolari, diabete mellito, neoplasie, malattie renali e polmonari. Lyashko afferma che il picco del coronavirus è atteso per il 17 aprile, ma se il Paese aderisce agli attuali standard restrittivi, lo “scenario italiano” può essere evitato. Sulla base delle informazioni fornite dal Servizio statistico statale, l’Ufficio del principale medico sanitario prevede che 800 mila persone vengano contagiate dal coronavirus. In caso di contagio superiore al 10% della popolazione, è possibile il collasso del sistema sanitario.

Inoltre, in Ucraina non c’è modo di aumentare il numero di test. Secondo l’ex capo del Servizio sanitario nazionale ed epidemiologico (2014-2016) Svjatoslav Protas, le apparecchiature aggiuntive e i test PCR (n.d.T. reazione a catena della polimerasi – in inglese: Polymerase Chain Reaction) non risolveranno il problema. Nel Paese mancano specialisti con cui sarebbe possibile formare squadre che lavorino 24 ore su 24, aumentando di molto la produttività dei laboratori. Le attuali 100 ricerche per singolo settore sono il limite. Cinque anni fa, in Ucraina è stato eliminato il SES (n.d.T. Санитарно-Эпидемиологическая Служба – Servizio Sanitario Epidemiologico) e la formazione degli epidemiologi è stata ridotta. Ora abbiamo i risultati dell’”ottimizzazione” del sistema sanitario.

Neanche gli economisti sono soddisfatti. Secondo il direttore esecutivo del Center for Economic Strategy Gleb Vyshlinskij, il primo mese di quarantena è costato all’Ucraina il 3% di perdita di PIL. Anche nello scenario più ottimistico, il suo declino nel 2020 potrebbe ammontare al 5-10%.

Allo stesso tempo, il livello del debito pubblico aumenterà al 59% del PIL, mentre nel 2019 era del 51%.

L’Ucraina si sta indebitando sempre di più e l’imminente vendita di terreni non farà che aggravare la sua subordinazione.

14.04.2020

 

Vladimir Pojmanov

Fonte: https://www.fondsk.ru/

Linkhttps://www.fondsk.ru/news/2020/04/14/chto-strashnee-koronavirus-ili-radiacia-50629.html

14.04.2020

Scelto e tradotto per www.comedonchisciotte.org da NICKAL88