Archivi etichette: scienza

Covid-19: caso o necessità?

DI PIERO RIVOIRA comedonchisciotte.org «Nessuna teoria fondamentale ci consentirà di prevedere se in una determinata regione dell’universo l’acqua sia sotto forma liquida, di ghiaccio o di vapore. Nessuna teoria è in grado, soltanto sulla base di principi teorici, di prevedere in che direzione cadrà una penna in bilico sulla sua punta, o chi sposerà chi. Tutto ciò non dipende da una comprensione più profonda della natura delle cose, ma dalla storia e dalla configurazione dell’universo nel suo insieme.» Lee Smolin, The Life …

Leggi tutto »

Covid-19 è Carnival Row

DI ROSANNA SPADINI comedonchisciotte.org Il clima è quello di Carnival Row, chimerico, surreale, paranoico, noir, con indagini nel cuore del sistema, lotte di potere tra etnie diverse, rettili umanoidi simili a pipistrelli, puck miliardari che manipolano la società… Una rievocazione dell’immaginario collettivo europeo, a partire dal medioevo, dove le rappresentazioni storiche del contagio, sia di peste che di colera, assumevano forme oscure, ammantate e incappucciate, simili a quelle dei “dottori della morte”, che indossavano un’ampia veste nera lunga fino alle …

Leggi tutto »

Porre fine al blocco: procediamo per gradi

DI MIKE WHITNEY unz.com Possiamo ammettere di aver sbagliato? Possiamo ammettere che il coronavirus non ucciderà “centinaia di migliaia o addirittura milioni” di americani? Possiamo ammettere che il sistema sanitario pubblico non crollerà? Possiamo ammettere che abbiamo modellato la nostra politica pubblica su modelli informatici difettosi che si sono rivelati del tutto inutili? Possiamo ammettere che il numero di persone infettate è significativamente maggiore di quello ufficiale? Possiamo ammettere che la percentuale di decessi sarà significativamente più bassa? Possiamo ammettere …

Leggi tutto »

The Revolution will not be televised, brother

DI EMANUELA LORENZI comedonchisciotte.org È nella rivolta che l’uomo si supera nell’altro, e, da questo punto di vista, la solidarietà umana è metafisica. Nell’esperienza assurda, la tragedia è individuale. A partire dal movimento di rivolta, essa ha coscienza d’esser collettiva, è avventura di tutti. Il male che un solo uomo provava diviene peste collettiva. Mi rivolto, dunque siamo. (Albert Camus, L’Homme révolté , 1951)  Nel paese della bugia, la verità è una malattia…[1] Ci siamo, l’esperimento è riuscito. Hanno annichilito …

Leggi tutto »

Manifesto per un dopo che era un prima

DI LEONARDO CAFFO minimaetmoralia.it Nel 2017 pubblicavo Fragile Umanità (Einaudi) in cui sostenevo che l’umanità fosse arrivata al collasso è che la nostra nicchia ecologica, la nostra vita “normale”, sarebbe ceduta sotto il peso di una epidemia, di un problema ambientale, di una cattiva gestione generale delle risorse. La fragilità di Homo Sapiens andava a intendersi in due modi: (1) concettuale / non sappiamo cosa sia davvero “umanità”, dove inizi e termini l’estensione di questo concetto, non capiamo quale sia …

Leggi tutto »

Feyerabend o Burioni?

DI TONGUESSY comedonchisciotte.org Siamo stati abituati da decenni a rifugiarci nell’individualismo. Il sistema ci ha coccolato in tutti i modi affinché credessimo che abbandonare una certa forma di aggregazione che non fosse la Curva Sud era segno di civiltà e progresso. La lady di ferro (M. Thatcher) ci ha ripetuto fino alla nausea che “la società non esiste, ci sono solo individui” dando così valore all’idea che anche le classi sociali fossero categorie obsolete. Va da sé che avendo ridicolizzato …

Leggi tutto »

Tranquilli, alla fine Vaccinator ci salverà

DI ROSANNA SPADINI comedonchisciotte.org Molti esperti sostengono che la paura del Coronavirus sia esagerata, però nei giorni scorsi l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha annunciato che il tasso di mortalità dal Wuhan Coronavirus (noto come CoVid-19) è del  3,4% a  livello globale. L’influenza spagnola del 1918 – che uccise decine di milioni  di persone – aveva un tasso di mortalità più basso, stimato dall’OMS  tra il  2/3%. Per consolarci allora  potremmo chiederci se il Coronavirus possa essere forse meno contagioso …

Leggi tutto »

Sulla fine del mondo

DI GIORGIO AGAMBEN quodlibet.it Il tema della fine del mondo è apparso più volte nella storia della cristianità e in ogni tempo sono comparsi profeti che annunciavano come prossimo l’ultimo giorno. È singolare che oggi questa funzione escatologica, che la chiesa ha lasciato cadere, sia stata assunta dagli scienziati, che si presentano sempre più spesso come profeti, che predicono e descrivono con assoluta certezza le catastrofi climatiche che porteranno alla fine della vita sulla terra. Singolare, ma non sorprendente, se …

Leggi tutto »

Greta la scienziata

DI  MICHAEL ONFRAY michelonfray.com Francois de Rugy che si è fatto catturare quest’estate da alcune aragoste impazzite, forse perché erano imbevute di Yquem (1), ha lasciato il suo posto di Ministro dell’Ecologia. Mi sarebbe piaciuto che fosse sostituito da Greta Thunberg la quale è vegana e non avrebbe mai potuto causare la morte di quei poveri crostacei giganti. Vegana e probabilmente bevitrice di acqua, non esce mai senza la sua borraccia rossa eco-responsabile come una volta il comandante Cousteau con …

Leggi tutto »

KALOKAGATHIA, il Tacchino Induttivista e la FREEVAXFOBIA dei gelatai

DI EMANUELA LORENZI comedonchisciotte.org   La Verità è uno specchio caduto dalle mani di Dio e andato in frantumi. Ognuno ne raccoglie un frammento e sostiene che lì è racchiusa tutta la Verità. (Jalaladdin Rumi) (DISCLAIMER : Chiedo venia per l’ennesimo articolo sul tema. Non è colpa mia purtroppo, ma della canicule che dà alla testa di questo paese smidollato, dimentico del bene comune e della consapevolezza del potere di cambiare le cose. Quelli come me, affetti da accanimento terapeutico …

Leggi tutto »