navigazione Tag

Macron

Golpe in Niger: interverrà l’esercito francese?

de.rt.com L'Unione Africana ha dato ai golpisti in Niger un ultimatum entro 15 giorni per ripristinare il governo democraticamente eletto. Tramite una dichiarazione, il Consiglio per la pace e la sicurezza dell'Alleanza degli Stati ha chiesto il ripristino dell'ordine costituzionale nel Paese. Secondo l'ultimatum, il presidente Bazoum deve essere rilasciato immediatamente. Inoltre, i militari dovrebbero rientrare in caserma senza porre alcuna precondizione. Nel frattempo, la Francia ha…

Guerriglia in Francia, Élisabeth Borne annuncia il dispiegamento di veicoli corazzati

Aveva cercato di fuggire dal posto di blocco nonostante la pistola puntata contro, il ragazzo di 17 anni (Nahel) ucciso da un poliziotto della stradale il 27 giugno in Francia. Il dramma di Nanterre è stato ribattezzato l'episodio, che ora vede accusato di "omicidio volontario" l'agente grazie alla registrazione fatta da un passante, e che ha scatenato un'ondata di violente proteste nel Paese. Accostato faziosamente al caso di George Floyd - nonostante le dinamiche siano totalmente diverse -…

Quando la Spagna sembra la Francia (e la Francia sembra la Cina)

Ted Snider – antiwar.com - 02 giugno 2023 Ad aprile, il presidente francese Emmanuel Macron è uscito da tre giorni di incontri con il presidente cinese Xi Jinping a Pechino con l'aria di essere tanto a suo agio nel parlare con Pechino quanto con Washington. Gli Stati Uniti stanno facendo pressione sull'Europa affinché si separi dalla Cina, riconsiderando le loro relazioni e rompendo i loro importanti legami economici. Ma quando Macron si è recato in Cina, i suoi…

Tutte le strade portano a Pechino

Pepe Escobar - Strategic Culture - 15 aprile 2023 Questa è la storia di due pellegrini che seguono la strada che conta davvero nel giovane XXI secolo, uno proveniente dal NATOstan e l'altro dai BRICS. Cominciamo con Le Petit Roi, Emmanuel Macron. Immaginatelo con un sorriso di plastica in faccia mentre passeggia accanto a Xi Jinping a Guangzhou. Seguendo il suono - lungo e delicato - del classico "Alta montagna e acqua che scorre" (potete ascoltarlo qui, merita,…

Italiani residenti a Parigi: Che la protesta dilaghi

La Redazione di ComeDonChisciotte.org riceve e pubblica il comunicato stampa degli "Italiani da Parigi" che invitano i loro fratelli in Italia sostenere e supportare la protesta, denunciando allo stesso tempo la brutalità della repressione delle forze dell'ordine. * * * Comunicato ITALIANI DA PARIGI Noi, Italiani residenti a Parigi, sollecitiamo i nostri connazionali, a manifestare presso le ambasciate e i consolati francesi in tutta Italia a sostegno dei nostri fratelli d'Oltralpe che,…

Francia: In Parlamento Macron perde la maggioranza

La situazione politica francese risulta davvero intricata dopo il voto di ieri. Ensemble!, il partito del presidente Macron, ha infatti perso la maggioranza assoluta e adesso deve correre ai ripari per poter governare il paese. Dei 289 seggi necessari per non guardare in faccia a nessuno, quello che resta comunque il primo partito, ne otterrà circa 230/240. A trionfare invece sono stati Mélenchon e Le Pen, considerata la vera sorpresa. Rassemblement National ha infatti decuplicato gli…

I leader europei arrivano a Kiev

Il cancelliere tedesco Olaf Scholz, il presidente francese Emmanuel Macron, il primo ministro italiano Mario Draghi e il presidente rumeno Klaus Iohannis sono arrivati in treno a Kiev questa mattina, 16 giugno. Si tratta della prima visita per ciascuno di loro dall'inizio dell'operazione militare russa in Ucraina a fine febbraio. Come riportato dai vari quotidiani nazionali la visita di Scholz, Macron e Draghi era prevista da tempo ma nessuno dei tre governi l'aveva annunciata per questioni…

Macron rieletto Presidente della Repubblica

Con i conteggi ufficiali che verranno pubblicati lunedì, il risultato oramai sembra già chiaro secondo gli exit poll pubblicati da Ipsos & Sopra Steria e ripresi dai media francesi. Con il 58,8% dei voti, contro il 41,2% di Le Pen, Emmanuel Macron si appresta a diventare per la seconda volta consecutiva Presidente della Repubblica francese. Dopo un primo mandato caratterizzato negli ultimi due anni dalla pandemia, ecco che il successivo incomincia nel pieno del conflitto a est, che…

Presidenziali francesi: Macron e Le Pen al ballottaggio

È stato un testa a testa per tutto il pomeriggio, quello tra il presidente uscente e la sua rivale Le Pen, i due principali candidati in corsa per l'Eliseo. Alla fine i pronostici ci avevano visto giusto e, nonostante Macron abbia staccato la candidata di Rassemblement National di più di 4 punti, entrambi si sono aggiudicati il primo turno delle presidenziali, rimandando il tête-à-tête a domenica 24 aprile. I francesi sono quindi chiamati a scegliere il loro prossimo Presidente della…

Presidenziali Francia: Macron non può stare tranquillo

Domenica 10 aprile in Francia si terranno le elezioni presidenziali. A sfidarsi per il ruolo di Presidente della Repubblica ben dodici candidati, ma a pochi giorni di distanza dal voto è oramai chiaro che la vera sfida è a due, massimo a tre. Macron contro Le Pen, europeismo contro nazionalismo, uno scontro che si ripete dopo le presidenziali del 2017, e che attualmente vede vincitore ancora una volta Macron, almeno secondo i sondaggi. Terzo incomodo, pronto ad approfittare di qualsiasi…

Macron annuncia una “crisi alimentare senza precedenti”

Al termine del vertice NATO-G7 avvenuto ieri, giovedì 24 marzo, a Bruxelles, il Capo di Stato francese è intervenuto in conferenza stampa annunciando che l'Europa è vicina ad una "crisi alimentare senza precedenti" che, oltre al vecchio continente, renderà di difficile gestione la situazione in diverse regioni del mondo. La ragione di questa crisi la conosciamo tutti: la guerra. Ma, forse, è importante fare una distinzione più specifica tra la guerra in sé, che sicuramente ha sconvolto le…

Rivolte corse: schiaffo alla Francia dei Rothschild

Sulla soglia delle tre settimane, la ribellione degli indipendentisti corsi è ormai indomabile per l’Eliseo. Dopo aver sbaragliato più volte i gendarmi francesi e occupato tutte le università, dopo aver assaltato e incendiato prefetture e palazzi di giustizia, negli ultimi giorni giovani agricoltori hanno bloccato i depositi petroliferi di Lucciana e Ajaccio. Un affannato Macron, provata e fallita la repressione brutale – risposta caratteristica del suo governo alle proteste – si è giocato la…

Paura nucleare: Putin e Macron a colloquio telefonico

In un colloquio telefonico durato circa 45 minuti, il presidente russo Putin ha informato il suo corrispettivo francese Macron circa le provocazioni dei nazionalisti ucraini nell'area della centrale nucleare di Zaporižžja, nell’Ucraina sud-orientale, attualmente presidiata dall'esercito russo. Come riportato dal servizio stampa del Cremlino, secondo la dettagliata ricostruzione fatta da Putin a Macron, venerdì notte dei "sabotatori ucraini" hanno attaccato una pattuglia mobile della Guardia…

Macron in Russia in cerca di soluzioni

Ieri, con un ritardo sulla scaletta di poco più di un'ora, alle 16:30 circa sono iniziati i colloqui tra Vladimir Putin e il presidente francese Macron, volato appositamente a Mosca per l'occasione. Per i leader era il primo incontro di persona da oltre due anni. Tanta diplomazia tra i due politici durante i colloqui che sono durati ben 5 ore. Putin ha riconosciuto a Macron gli sforzi che sta facendo per risolvere la crisi ucraina, sostenendo che la Russia condivide le stesse preoccupazioni…

Macron a Mosca e Zelensky in Turchia

Secondo quanto annunciato ieri dall'Eliseo, Emmanuel Macron volerà a Mosca lunedì per incontrare il presidente Vladimir Putin. Successivamente martedì, secondo il programma di viaggio, si recherà invece a Kiev per incontrare Zelensky, nel tentativo diplomatico di innescare una de-escalation tra NATO e Russia. Secondo quanto riferisce Tass, già nella giornata di giovedì, i due presidenti hanno avuto una conversazione telefonica - la terza della settimana - affrontando questioni relative ai…

Eurodeputato croato: le vaccinazioni obbligatorie significano morte

Mislav Kolakušić, ex giudice croato ed europarlamentare dal 2019, in un discorso tenuto la settimana scorsa al Parlamento europeo ha espresso parole molto dure nei confronti delle posizioni che alcuni capi di Stato stanno prendendo sulla vaccinazione obbligatoria. In particolare ex giudice del tribunale commerciale di Zagabria ha accusato il presidente francese Emmanuel Macron di “aver ucciso i suoi cittadini per mezzo delle vaccinazioni obbligatorie” Ecco il suo discorso: Considerando le…

Repressione e violenze. Ma in Francia (Ue) non fa notizia

lantidiplomatico.it Siccome non erano proteste che riguardavano la Russia, l'eco mediatica è stata scarsa, siccome la repressione è stata fatta in Francia tutto cambia per i nostri media. I manifestanti diventano da "democratici" per una mutazione divina "facinorosi", "autonomi" o per esterofili "black Block". Passiamo ai fatti, questo sabato si sono verificati scontri tra manifestanti e Polizia a Parigi durante le proteste contro il Global Security Bill, proposto dal governo di…

L’accordo sulla brexit è un successo per il Regno Unito

In questo articolo, scritto originariamente da “Musso” per AtlanticoQuotidiano due giorni prima dell’annuncio ufficiale dell’accordo commerciale tra Regno Unito e Ue raggiunto in seguito alla “brexit”, l’autore aveva correttamente previsto quale tipo di conclusione avrebbe avuto la trattativa. Infatti, l'accordo è stato poi siglato davvero. Si tratta di un successo rilevante per la diplomazia britannica. Da oggi si stabilisce un precedente importante per qualsiasi nazione voglia uscire…

Boris Johnson: una scelta obbligata?

DI DEBORA BILLI facebook.com A differenza dei nostri nonni, e di tutti i nostri avi nei secoli, non abbiamo mai vissuto situazioni di drammatica emergenza: guerre, pestilenze, carestie. Lo sappiamo benissimo e, qualora ci sfuggisse, in questi giorni ci viene continuamente ripetuto. C’è anche un’altra enorme differenza con il passato, però: neppure ai governi dei nostri Paesi viene ormai più richiesto di prendere decisioni drammatiche di vita o di morte. Noi siamo da tempo abituati ad…

La decadenza della stampa italiana

DI PAOLO DESOGUS facebook.com La stampa italiana ha raggiunto un livello di bassezza e servilismo che nemmeno in epoca berlusconiana avevamo conosciuto. Soprattutto nelle sezioni dedicate alla politica estera è sempre più evidente la manipolazione generalizzata o addirittura la censura, come nel caso dei fatti cileni o del vergognoso colpo di stato in Bolivia. Anche per le elezioni inglesi la stampa è riuscita a dare il peggio di sé, prima raccontando per mesi la favola di un ravvedimento…