In Oregon una proposta di legge per vietare la carne

 

Dr. Joseph Mercola – 12 maggio 2021

 

Come avrete sentito, Bill Gates ha acquistato terreni agricoli in 18 stati degli Stati Uniti attraverso varie compagnie sussidiarie 1. In tutto, ora possiede circa 242.000 acri di terreno agricolo 2. È anche un promotore di lunga data degli OGM ed ha recentemente iniziato a chiedere una transizione completa dalla carne alla carne realizzata in laboratorio e ad altre fonti di cibo false e innaturali, come un microbo ricco di proteine trovato in un geyser di Yellowstone 3.

Vedendo come Gates promuove sempre soluzioni e industrie in cui ha investimenti finanziari, non sorprende che insista sul fatto che la carne sintetica sia una strategia necessaria per affrontare il cambiamento climatico, 4 avendo co-finanziato l’avvio dell’azienda di “carne imitazione” Impossible Foods. Altri investitori includono il fondatore di Google e di Amazon.com, Jeff Bezos 5.

L’appello a sostituire la carne bovina con la carne finta compare nel libro di Gates “Come evitare un disastro climatico: le soluzioni che abbiamo e le scoperte di cui abbiamo bisogno “, uscito nel febbraio 2021 6.

L’idea è che eliminando il bestiame, ridurremmo le emissioni di metano, un gas serra. Tuttavia, l’idea che il bestiame sia una fonte significativa di metano si applica solo agli animali allevati nelle operazioni di alimentazione intensiva di animali concentrati (CAFO), dove vengono nutriti con una dieta inappropriata di cereali OGM – non agli animali al pascolo libero allevati con una dieta di erbe adatta alla specie.

Quindi, in realtà, una risposta molto più sostenibile e salutare sarebbe quella di allontanarsi dai CAFO e tornare ai sistemi di gestione integrata delle mandrie, che sono una parte importante dell’agricoltura rigenerativa, poiché il bestiame al pascolo ottimizza la qualità del suolo e migliora la qualità e la quantità dei raccolti.

Una proposta di legge dell’Oregon mira a vietare la carne

Gates non sta suggerendo agli Stati Uniti di ridurre di poco il consumo di carne. Vuole che gli americani e le altre nazioni occidentali passino a una dieta a base di manzo sintetico al 100% 7. A metà febbraio 2021, ha detto a Technology Review: 8

Penso che tutti i paesi ricchi dovrebbero passare al 100% di manzo sintetico. Ci si può abituare alla differenza di gusto, e mi assicurano che con il tempo il gusto sarà ancora migliore. Alla fine, il risultato ambientale è giusto quanto basta per cambiare il [comportamento delle] persone o usare la regolamentazione per spostare totalmente la domanda“.

Gates non è nuovo a spingere per norme che modificano la domanda dei consumatori, così, è una curiosa coincidenza che uno stato americano – l’Oregon – stia ora proponendo un’iniziativa elettorale per le elezioni generali del 2022 che effettivamente vieterebbe del tutto la vendita e il consumo di carne nello stato 9.

Sulla scala della follia, è certificabile e suona come qualcosa uscito dal sito di satira “The Onion”. Ma se, come Gates, si sta cercando di forzare una transizione verso la carne sintetica e altre fonti alimentari brevettate, è un passo logico, se non necessario 9.

Come spiegato nel video di Ice Age Farmer qui sopra, l’Initiative Petition 13 10 (IP13) trasformerebbe l’Oregon in uno “stato santuario per gli animali” rimuovendo le esenzioni per le buone pratiche di allevamento, criminalizzando l’allevamento e la macellazione di animali per alimentazione nello stato, e riclassificando le tradizionali pratiche di allevamento come l’inseminazione artificiale e la castrazione come “aggressione sessuale”.

L’unico tipo di carne naturale che potrebbe essere lavorata e mangiata sarebbe un animale che ha vissuto almeno un quarto della sua vita naturale o che è morto per cause naturali, il che tipicamente significa che la carne non è commestibile a causa dell’età o di malattie. L’uccisione di un animale sarebbe legale solo in casi di “autodifesa umana”. Come riportato da Farm Progress: 11

I gruppi di allevatori dicono che l’iniziativa ha implicazioni pericolose per la loro industria. Notano che il linguaggio della proposta mira specificamente al trasporto del bestiame, alla produzione di pollame e ai metodi di macellazione comunemente accettati, così come alla pesca, alla caccia, alla cattura, alla gestione della fauna selvatica e ad altre attività legate agli animali…

“Il direttore esecutivo dell’Oregon Cattlemen’s Association, Tammy Dennee, ha detto a Farm Progress … ‘e davvero andiamo al nocciolo, stiamo parlando di produzione alimentare locale … C’è un alto grado di consapevolezza dei consumatori sull’acquisto locale e sulla comprensione dell’approvvigionamento alimentare locale, e non si ottiene una migliore produzione alimentare locale che con un produttore locale di carne bovina”

Sostituire la carne di manzo con cibo finto fa parte dell’agenda del clima

Se fosse approvata, la legge comporterebbe l’eliminazione di gran parte dei 12.000 produttori di carne bovina dell’Oregon, che allevano in media 1,3 milioni di capi di bestiame ogni anno. L’industria semplicemente non sopravvivrebbe alle regole proposte che richiederebbero che il bestiame venisse nutrito e curato per un minimo di cinque anni prima della macellazione. In breve, con poche eccezioni, l’allevamento verrebbe chiuso, lasciando la carne sintetica brevettata come unica opzione.

Come notato da Ice Age Farmer, questo rientra con gli obiettivi di emissioni nette zero annunciati dall’amministrazione Biden, 12 che mira a dimezzare le emissioni di gas serra entro il 2030, rispetto ai livelli del 2005, e raggiungere emissioni zero entro il 2050 al più tardi.

I media mainstream si sono affrettati a respingere le affermazioni secondo cui il piano di emissioni nette a zero ha qualcosa a che fare con, o avrà un impatto sulla disponibilità di carne, 13 per il semplice fatto che nessuno nell’amministrazione ha mai menzionato le parole “manzo” o “carne”.

Tuttavia, un’analisi del Daily Mail suggerisce che ridurre il consumo di carne a 4 libbre per persona all’anno (0,18 once al giorno, o un hamburger di medie dimensioni al mese) dovrebbe essere parte di quel piano, oltre a cambiare le auto che guidiamo e come riscaldiamo le nostre case 14.

Il fatto è che Biden non ha rilasciato alcun dettaglio su come i tagli alle emissioni debbano essere realizzati, quindi liquidare così su due piedi una riduzione del consumo di carne sembra prematuro. Senza dubbio, costringere la gente a ridurre o eliminare il consumo di carne fa parte dell’agenda del clima. Gates lo dice chiaramente nel suo libro, quindi non è certo una teoria del complotto senza fondamento.

Spinta globale per reinventare il sistema alimentare in peggio

Un’altra fonte ufficiale che dimostra che la carne sintetica ci sarà imposta, volenti o nolenti, è l’EAT Forum, autodefinito come il “Davos del cibo”. EAT Forum è co-fondato dal Wellcome Trust (un’organizzazione finanziata da, e strategicamente legata a, GlaxoSmithKline, un produttore di vaccini di cui Gates è finanziatore), e collabora con quasi 40 governi di città in Europa, Africa, Asia, Nord America, Sud America e Australia.

EAT Forum collabora anche il Fondo delle Nazioni Unite per l’infanzia (UNICEF), finanziato da Gates, per creare linee guida dietetiche aggiornate. La ristrutturazione delle politiche alimentari globali da parte del Forum è parte integrante del Grande Reset, che mira a “resettare” ogni concepibile aspetto della vita e della società 15.

La più grande iniziativa del Forum EAT si chiama FReSH, il cui obiettivo è trasformare il sistema alimentare nel suo complesso. I partner del progetto in questa impresa includono Bayer, Cargill, Syngenta, Unilever e Google. Come riportato da The Defender: 16

“Secondo Frederic Leroy, professore di scienze alimentari e biotecnologie all’Università di Bruxelles, la rete EAT sta lavorando a stretto contatto con alcune delle più grandi compagnie di carne d’imitazione, tra cui Impossible Foods e altre compagnie biotecnologiche, per sostituire cibi sani e nutrienti con gli intrugli da laboratorio geneticamente modificati di Gates”.

Allo stesso modo, il Dipartimento dell’Agricoltura irlandese ha annunciato di aver bisogno di “ridurre la dimensione della mandria nazionale per ridurre le emissioni di metano” 17. Come notato da Ice Age Farmer, non esiste una cosa come una “mandria nazionale”, o una mandria che appartiene alla nazione nel suo complesso, quindi quello che stanno davvero dicendo è “elimineremo allevatori e agricoltori per raggiungere i nostri obiettivi climatici”.

Quindi, che il presidente Biden pronunci la parola “manzo” o meno in relazione alla sua agenda sul clima è irrilevante. È chiaro che c’è uno sforzo coordinato in corso per spingere verso una ristrutturazione globale del nostro sistema alimentare, con l’obiettivo di sbarazzarsi dell’indipendenza alimentare e costringere la gente a dipendere da fonti alimentari brevettate, compresi i prodotti animali sintetici brevettati come il “manzo” sintetizzato in laboratorio – tutto sotto la falsa bandiera della protezione del clima e della salvezza del pianeta.

La verità è che questo non è altro che una gigantesca presa di potere. Chi controlla il cibo controlla la nazione, e questa cosiddetta agenda climatica non ha nulla a che fare con la riduzione delle emissioni ed invece tutto a che fare con privare il popolo del potere, impedendoci di coltivare il cibo, e costringendoci in un sistema controllato dove dobbiamo dipendere da cibo brevettato per la sopravvivenza. È difficile immaginare un’agenda più nefasta.

Una legge della California potrebbe provocare una carenza di carne di maiale

I democratici californiani si stanno anche battendo per una legge che aumenti gli spazi vitali per i maiali da una media di 13-16 piedi quadrati a un minimo di 24 piedi quadrati per animale 18. La legge, se attuata, comporterebbe un aumento dei costi per i produttori di carne suina in tutto il paese.

Se gli allevatori non possono permettersi di espandere le loro strutture, potrebbe verificarsi una carenza di carne suina in California, poiché lo stato non permetterebbe agli allevatori non conformi di vendere all’interno dello stato. Se si adeguano allo standard californiano ed ampliano gli spazi, la carne di maiale diventerà più costosa in tutta la nazione.

Il National Pork Producers Council sta attualmente facendo causa nel tentativo di impedire l’entrata in vigore della legge. Una sentenza è attesa verso la metà dell’estate 2021. Se la corte si pronuncia a favore dei legislatori, la legge entrerà in vigore nel 2022. Come riportato da California Political Review: 19

“Gli abitanti della California mangiano circa il 15% della carne di maiale consumata negli Stati Uniti. Ma la maggior parte di quella carne proviene da produttori del Midwest e del Sud-Est. E in questo momento, solo circa il 4% dei maiali da allevamento degli Stati Uniti … vive in così tanto spazio, secondo Christine McCracken, un analista senior di proteine animali alla Rabobank.

La linea di fondo è che i produttori di maiali … dovranno cambiare il loro modo di allevare, o perdere la possibilità di vendere la carne su un mercato importante … In altre parole, i grandi Agri-business uccideranno il piccolo agricoltore in California – questo è in realtà ciò di cui si tratta”.

La produzione di cibo tradizionale è sempre più criminalizzata

Come notato da Ice Age Farmer, le leggi dell’Oregon e della California sono solo due esempi di una lista crescente di sforzi legislativi in tutto il mondo che stanno “spostando l’obiettivo su come è permesso creare cibo”.

Rendere l’agricoltura più difficile e costosa attraverso regolamenti aggiunti che sono difficili da rispettare è chiaramente una strategia efficace per eliminare i piccoli produttori di cibo, e c’è una chiara tendenza in questo senso.

La carne di manzo sintetica è un cibo ultra-trattato, e gli alimenti trattati hanno ripetutamente dimostrato di aumentare il rischio di malattie croniche e di morte precoce. Il cibo vero è una necessità per la salute, e deve essere protetto e difeso ad ogni costo.

Per fare solo un esempio, le norme britanniche sulla protezione dell’acqua per gli agricoltori, introdotte nel 2018, stanno per essere applicate, il che finirà per impedire a molti agricoltori di spargere il proprio letame nei propri terreni durante la stagione del maggese (autunno e inverno), 20 come è stato fatto per generazioni. Invece, ora devono trovare il modo di conservare il letame fino alla stagione della crescita, o pagare per liberarsene in qualche altro modo.

Contemporaneamente, l’Australia ha recentemente modificato la classificazione del letame da “nessuna classificazione specifica” a “rifiuto industriale pericoloso” 21. E nell’Unione Europea, una nuova legge sulle sementi criminalizza la tradizionale conservazione dei semi 22.

I regolamenti prendono di mira le pratiche di agricoltura rigenerativa

Nell’aprile 2021, la Food and Drug Administration degli Stati Uniti ha avvertito che le aziende agricole che coltivano verdure a foglia devono “attenersi alla scienza ed applicare misure preventive in base ai rischi” per prevenire la potenziale contaminazione da E. coli dai allevamenti di bestiame nelle vicinanze.

“Non facciamo prendere in giro: il messaggio della FDA non è rivolto solo alle aziende agricole, ma a ogni attività coinvolta nella produzione commerciale, nella lavorazione e nella vendita di verdure a foglia provenienti dalla regione di coltivazione della costa centrale della California. Il messaggio è che, senza misure preventive efficaci, tali verdure a foglia sono in violazione degli standard federali di sicurezza alimentare”, scrive Food Safety News 23.

Siamo chiari: ovviamente tutti vogliamo ed abbiamo bisogno di una produzione alimentare pulita e sicura. Il problema è che questo scopo [apparentemente] benefico viene sfruttato per imporre ora delle regole che hanno un obiettivo completamente diverso, cioè l’eliminazione dei piccoli produttori di cibo e dei produttori di alimenti integrali naturali.

In sostanza, la FDA sta tracciando una linea che alla fine può impedire agli agricoltori di coltivare verdure a foglia e contemporaneamente allevare bestiame, che è il cuore stesso dell’agricoltura rigenerativa. C’è bisogno di colture e animali da pascolo insieme. È così che si ottimizza sia la produzione che la sicurezza. L’obiettivo è quello di spingerci verso un sistema alimentare di cibi falsi brevettati. Ne consegue che è di fondamentale importanza interpretare tutte le nuove regole tenendo questo in mente.

Appello all’azione

Come sottolineato da Ice Age Farmer, dobbiamo unirci e combattere contro questa tendenza ad ogni livello. Dobbiamo chiedere ai nostri rappresentanti politici di votare NO alle leggi che limitano la libertà alimentare, e rifiutare in modo nonviolento di conformarci a regole alimentari draconiane come il divieto di condividere i semi.

Se vivete in Oregon e potete votare alle elezioni generali del 2022, assicuratevi di votare NO all’IP13. Potete anche sostenere la sicurezza alimentare locale e un sistema alimentare sano e sicuro comprando cibo dai vostri agricoltori locali e incoraggiandoli a diventare biologici, biodinamici o rigenerativi se non lo sono già.

Permettere ai tecnocrati di prendere il controllo del sistema alimentare – che è quello che stanno cercando di fare criminalizzando e rendendo sempre più difficile coltivare il cibo e allevare il bestiame – è un colpo mortale da cui l’umanità potrebbe non essere in grado di riprendersi. La carne sintetica è cibo ultra-trattato, e i cibi trattati hanno ripetutamente dimostrato di aumentare il rischio di malattie croniche e di morte precoce.

Il cibo vero è una necessità per la salute, e deve essere protetto e difeso ad ogni costo.

 

Link: https://articles.mercola.com/sites/articles/archive/2021/05/12/new-oregon-law-seeks-to-ban-meat.aspx?ui=59ed2e7639939da92ff0e3fd8a4becd1e38e467e8312fec7760fac1ab9753aaf&sd=20210422&cid_source=dnl&cid_medium=email&cid_content=art1HL&cid=20210512_HL2&mid=DM882771&rid=1155808538

Scelto e tradotto (sia pure con la nausea) da Arrigo de Angeli

 

17 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
ducadiGrumello
Utente CDC
15 Maggio 2021 20:31

buon appetito.

Piero
Utente CDC
15 Maggio 2021 20:33

È vero l’esatto contrario: il metano viene sintetizzato da batteri metanigeni anaerobi che vivono nel rumine dei Ruminanti ed utilizzano la CO2, prodotta dalla decarbossilazione dell’acido piruvico ad acido acetico, come ossidante di vari composti organici, come gli zuccheri. Questa reazione avviene quando la dieta degli animali è ricca di cellulosa (un polisaccaride strutturale che si trova nelle pareti delle cellule vegetali), ossia quando gli Erbivori si nutrono di erba, fieno o di altri foraggi (come è naturale che sia).

gnorans
Utente CDC
15 Maggio 2021 21:26

Io spero nella diffusione esplosiva di un nuovo virus: l’idea che un privato non possa possedere più di – per esempio – cento milioni di dollari.

Maurizio
Utente CDC
Risposta al commento di  gnorans
16 Maggio 2021 0:50

Sarebbe la soluzione a tutti i problemi

alessandroparenti
Utente CDC
Risposta al commento di  Maurizio
16 Maggio 2021 7:35

Sì, ma con un milione, non cento.

gnorans
Utente CDC
Risposta al commento di  alessandroparenti
16 Maggio 2021 7:42

Si può trattare … 🙂
Comunque un Bill Gates ridotto a cento milioni di dollari si sentirebbe rovinato, magari si suiciderebbe.

IlContadino
Utente CDC
16 Maggio 2021 8:06

Sarebbe interessante conoscere l’opinione delle mucche. Sembra una situazione simile alle controversie da divorzio in cui i genitori (con rispettivi avvocati) litigano e nessuno chiede cosa ne pensano i figlioli, quando sono gli unici che dovrebbero avere voce in capitolo .

nicolass
Utente CDC
Risposta al commento di  IlContadino
16 Maggio 2021 10:41

se le mucche avessero voce in capitolo credo che riempirebbero gli allevatori di improperi e farebbero il tifo per l’hamburger vegetale 🙂

uparishutrachoal
Utente CDC
Risposta al commento di  IlContadino
16 Maggio 2021 16:30

Le mucche amano vivere come tutti..e sarebbero fiere di fare un lavoro utile al mondo..come noi..
Pascolare in libertà ..proteggersi in una comoda stalla..e produrre latte come legittimazione al mantenimento a una bella vita..
Tra l’altro le mucche così mantenute..avrebbero poco di cui lagnarsi..anzi..sono sicuro che ci metterebbero la firma..e produrrebbero un latte eccezionale..
Il problema è che la maggior parte parte stanno chiuse senza pascolare..imbottite di medicinali.. ammazzate nel fiore degli anni..o stroncate dal lavoro eccessivo..
Ottima l’idea poi l’idea di usare le carni solo quando muore di vecchiaia..o di un’eutanasia pietosa..
Il latte e formaggi prodotti da una mucca felice sarebbero ottimi..e le carni..poche..sarebbero costose e mangiate di rado..o mai..
Stesso discorso per le galline che fanno uova..
Il problema non è il latte e le uova in sé come sfruttamento..ma sono le condizioni in cui vengono tenute per sostenere una produzione enorme per una popolazione enorme..
La crescita demografica è nemica del mondo e delle mucche..e una decrescita si impone..magari fatta con cervello .. senza vaccini e false epidemie..

Cincinnato
Utente CDC
16 Maggio 2021 8:55

Gli americani hanno uno stile di vita che li fa essere i più grandi produttori di gas climalteranti del pianeta. Consumano mediamente più carne e questo articolo in modo confuso e reazionario mettendo insieme notizie inquietanti come la produzione di carne sintetica con altre come l’introduzione di normative per il benessere animale riafferma sostanzialmente il grande mantra di una potenza in disfacimento : “il nostro stile di vita non può essere messo in discussione”. Né da questioni ambientali, né da questioni morali.

nicolass
Utente CDC
16 Maggio 2021 10:36

La carne sintetica da laboratorio non è cibo vero… come non lo è nemmeno la carne degli allevamenti intensivi imbottita di antibiotici, di ormoni della crescita, di ogm, di pesticidi e costringendo gli animali a una vita d’inferno…. la soluzione?… Go Vegan!!!!

Ultimo aggiornamento 4 mesi fa effettuato da nicolass
fuffolo
Utente CDC
Risposta al commento di  nicolass
16 Maggio 2021 11:07

Una buona soluzione è anche produrre quello che consumi, se non tutto almeno la gran parte. Mangi meglio se usi il tuo lavoro e non il denaro

emilyever
Utente CDC
16 Maggio 2021 10:42

Mah, se gli abitanti dell’Oregon non sono ancora geneticamente mutati negli ultimi 30 anni da quando visitai il loro Stato, e sono rimasti quelli che, se due giovani donne, dopo aver viaggiato tutto il giorno senza incontrare un’anima in strade in mezzo a foreste a perdita d’occhio, entrano in un bar o si fermano al distributore, quegli omaccioni tacciono improvvisamente e si voltano verso le straniere come se fosse nel film ” Un tranquillo weekend di paura” (non a caso girato là)…beh, auguri a chi proporrà loro di cambiare le abitudini.

oldhunter
Utente CDC
16 Maggio 2021 14:05

Per quanto ne sò, non è mai stato pubblicamente ed annualmnte eletto chi sia il peggior nemico dell’umanità. Però effettuando la scelta solo tra gli esseri umani,
Credo che sarebbe opportuno farlo, se non altro per aiutare il prescelto a ravvedersi,

Per questi due ultimi anni propongo il sig. Bill Gates
Chi altri, se nò?