Il liberalismo fallito ci ha lasciato senza maschera”: la crisi Covid-19 ha rivelato la democrazia liberale occidentale, ha riportato gli ideali di “sovranità”

FONTE: RT.COM

La pandemia di Covid-19 ha sollevato il velo sui fallimenti delle democrazie occidentali, ma i media non hanno alcun interesse a mettere in evidenza come il liberalismo e le ideologie del libero mercato siano assassini silenziosi, ha detto il filosofo francese Michel Onfray a RT France.

RT Francia: forse qualche settimana in più di quarantena, non è davvero una sorpresa; Qual è la tua reazione a questo?

Onfray: è ovvio che il presidente della Repubblica incespica, sta remando a destra e sinistra, che è anche il suo slogan “allo stesso tempo” – allo stesso tempo a sinistra e a destra, a destra, a sinistra, ma non sappiamo davvero cosa stiamo facendo. C’erano altre politiche disponibili, altre politiche che non ha scelto. Sarebbe stato possibile mettere in quarantena molto rapidamente, individualmente, personalmente, al fine di testare individualmente le persone su vasta scala. Ovviamente avrebbe implicato la quarantena, ma non la quarantena di tutta la popolazione, dell’intera Francia. Guarda come è andata a Taiwan, guarda come è andata in Germania: i tedeschi hanno meno di cento morti – è ancora troppo, ma è lontano dalla situazione che conosciamo in Francia. [Al momento della pubblicazione, la Germania ha confermato 149 casi – nota dell’editore.]  Quindi sì, c’era un’altra politica disponibile, ma sappiamo che Macron ha solo una mentalità, quella di Maastricht, le regole del mercato. E vediamo che in una situazione del genere – essendo il virus ovunque sul pianeta – il mercato non può governare….ora lo riscopriamo.

RT Francia: Ma Michel Onfray, è davvero colpa di Emmanuel Macron? Perché chiaramente sembra che il problema risieda nella mancanza di test e maschere disponibili; non avevamo i mezzi per una tale politica. Non è una politica che avrebbe dovuto essere pensata e prevista molto prima? 

Onfray: certo. Ma sai che Macron era nel governo di Hollande, che Hollande andava d’accordo con Sarkozy, che Sarkozy andava d’accordo con Chirac e che alla fine Chirac andava d’accordo con Mitterrand. In altre parole: dalla partenza di de Gaulle nel 1969, c’è stata una sola politica in Francia. È la politica del liberalismo, è una politica che dà potere al mercato; il pacchetto regalo non è di per sé così importante. Ci sono alcuni politici vagamente di sinistra, alcuni politici vagamente di destra, ma sono liberali di Maastricht. Sto parlando della politica globale di tutte quelle persone.

Quindi qui, ovviamente, Macron non è responsabile di tutto ciò, ma è responsabile di seguire questa linea. E a causa di questa linea, non ci sono maschere – ed è per questo che dice che le maschere sono inutili. Non ha alcun test, ed è per questo che dice che i test sono inutili … mentre dovrebbe davvero dire che non ci sono maschere a causa dell’incapacità della Francia come parte dell’Europa; che non ci sono prove a causa dell’incapacità della Francia come parte di un’Europa federale che mira a creare uno stato globale in cui la capitale regna sovrana. Dato che nessuno è più interessato alla geopolitica, alla geostrategia o persino alla politica … beh, scopriamo che il re è nudo e che, quando c’è una situazione di pandemia, il liberalismo non può governare, perché le cose vecchie ritornano: sovranità, confini che devono essere chiusi, lo stato sovrano, la capacità del capo di stato di scegliere, il potere della polizia e dei militari … È fantastico. Per vent’anni ho detto che queste cose sono essenziali. A causa della situazione, gli ideali sovrani stanno tornando di moda.

RT Francia: il primo turno delle elezioni locali ha avuto luogo e la quarantena è stata implementata in ritardo anche se avevamo già i mezzi per farlo … Come lo interpretate? Era per evitare alcuni costi, o era semplicemente una sottovalutazione del pericolo?

Onfray: penso che la giovinezza di Emmanuel Macron e la sua innocenza (nel senso etimologico della parola) lo spieghino. Non è uno statista. È stato messo dove si trova dallo stato profondo: giornalisti, economisti, esperti fiscali, il mondo della finanza … È solo un uomo di paglia. Non conosce altro che la mentalità liberale, e alla fine non sa cosa scegliere. Cosa significa “politico”? Possiamo tornare a Carl Schmitt e altri: è l’arte di prendere decisioni. Possiamo tornare al ‘Edge of the Sword’ di De Gaulle: il leader deve essere in grado di scegliere cosa deve essere fatto, quale direzione deve essere presa.

Ma Macron non lo sa. È “allo stesso tempo”. Non è contro la sinistra, non è contro la destra. È felice di dire che devi metterti in quarantena, ma allo stesso tempo devi andare a votare; quello non dovrebbe uscire, ma va bene se è una partita di calcio tra Francia e Italia; che è vietato uscire, ma allo stesso tempo va bene prendere parte a un’attività sportiva … Emmanuel Macron non è un leader, ma al contrario: è un giovane che è salito al potere anche se non aveva nemmeno 40 anni aveva con sé l’assemblea nazionale, il senato, più o meno tutti i punti vendita dei giornali (tranne forse due o tre di loro, anche se non ne sono nemmeno sicuro). E ha fregato tutto, perché ora capiamo che questo giovane non sa cosa significhi “politico”. È l’uomo di paglia del capitale, del liberalismo, del vitello d’oro … Il coronavirus rivela all’improvviso come tutto questo funzioni. Questo è ciò che critico da anni: come funziona. Ora il sipario è stato alzato, e vediamo i meccanici e che il re è nudo.

RT Francia: oggi, in una svolta piuttosto ironica di eventi, la Cina viene in aiuto dell’Europa, anche della Russia … Anche Cuba, che aiuta l’Italia. Cosa pensi che implichi?

Onfray: significa che tutte quelle persone che sono state presentate come “illiberali”, come “dittatori”, come nuove forme di Adolf Hitler, ecc … fanno delle politiche. Non sto dicendo che sono d’accordo con le loro politiche. Non sto dicendo che sono d’accordo con la via di Erdogan, con la via di Trump o con quella di Putin; Sto solo dicendo che quelle persone capiscono cosa significa “politico” e che abbiamo dimenticato cosa significasse quando pensiamo che il capitalismo debba governare. Qual è l’obiettivo di Macron? L’obiettivo dell’Europa liberale? L’obiettivo dell’Europa sostenuto dalla CIA, dalla fine della seconda guerra mondiale? Uno “stato universale”, secondo la terminologia di Junger. Uno stato universale che è davvero uno stato globale, a capo del quale ci sono alcune persone che ritengono che il resto sia sacrificabile e che i tecnici, i tecnocrati, le persone che pensano di conoscere, debbano governare.

Improvvisamente, scopriamo che questa enorme macchina che attua le politiche capitaliste non è assolutamente in grado di far fronte a tali situazioni. Solo le persone che comprendono la nozione di politico possono farcela. Non sto difendendo il governo cinese; Sto solo dicendo che i cinesi hanno saputo risolvere il problema. Non sto dicendo che abbiamo bisogno di una dittatura, intendo dire che abbiamo bisogno di persone che possano decidere. C’è la bellissima frase di Nietzsche: “Un sì, un no, una linea retta”. In

In effetti, possiamo essere d’accordo con un leader, possiamo dire di sì a un leader se la sua linea è chiara. Il capo di stato di oggi non ha una linea chiara.

RT Francia: Emmanuel Macron afferma che le sue politiche cambieranno, comprese quelle che riguardano i vicini europei della Francia, come le regole UE sul deficit … Pensi che ci sarà un “prima” e un “dopo” …?

Onfray: mi piacerebbe, ma non la penso così. Pensa a François Fillon, quando era il primo ministro di Sarkozy. Ci stava dicendo che lo stato era in bancarotta e che era impossibile aumentare il salario minimo per i più poveri. Ma poi hanno trovato soldi per bombardare Gheddafi, che era il capo di uno stato secolare che conteneva il terrorismo islamico. Conosciamo la storia: niente soldi per i poveri, ma abbastanza per bombardare uno stato secolare islamico. Qui scopriamo che quando vogliamo trovare dei soldi, li troviamo. Quindi ora l’intera economia sta collassando, ma possiamo trovare soldi per le aziende, per le persone che non possono andare al lavoro, improvvisamente tutte quelle politiche sovrane …

RT Francia: Ma qui, è una questione di vita o di morte, è una questione di salute pubblica …

Onfray: E allora? Avevi l’impressione che quando un contadino si impiccava ogni giorno non fosse una questione di vita o di morte? Che quando le persone cadono in alcolismo, tossicodipendenza o depressione, perché sono senza lavoro, perché erano poveri non è una questione di vita o di morte? Quelle sono morti invisibili, quindi immagino che vada bene. È ovvio che il capitalismo uccide quotidianamente. Qui all’improvviso vediamo bare, quindi ovviamente c’è una reazione. Al giorno d’oggi, le persone hanno bisogno di immagini per pensare, è davvero problematico. Non riescono a pensare se non vedono un mucchio di bare. Se lo mostri, all’improvviso pensano che ci sia qualcosa da considerare in questa situazione. Se ogni giorno avessimo mostrato il volto di un contadino che si è ucciso, avremmo capito che c’era un’epidemia a causa del liberalismo, che il liberalismo stava uccidendo la gente.

Ma i media che riflettono l’ideologia capitalista non hanno alcun interesse a dimostrarlo. Al tempo delle immagini argentine, avevamo bisogno di sviluppatori fotografici. Bene, questo virus è una specie di sviluppatore fotografico che mostra la realtà dell’immagine di oggi.

Siamo in una “dittatura illiberale” quando seguiamo la logica di Schengen. L’Europa di Maastricht è illiberale. L’ideologia liberale, che avrebbe dovuto risolvere qualsiasi problema, non risolve nulla. Questo mostro che avrebbe dovuto renderci in grado di competere con la Russia, la Cina o gli Stati Uniti non è nemmeno in grado di produrre mascherine. Sta cadendo tutto a causa della sua incapacità di produrre mascherine per i medici che sta mandando alla morte.

 

Fonte: www.rt.com/

Link: https://www.rt.com/news/484094-michel-onfray-covid19-liberalism/

25.03.2020

 

Traduzione per comedonchisciotte.org a cura di FABIONE

 

Pubblicato da Davide

Precedente Preavviso di default a reti unificate?
Prossimo Capitalismo “classico” vs Capitalismo “tecnocratico”