Categoria

Nato

Ciò che vuole Putin

Mike Whitney unz.com "Sono convinto che abbiamo raggiunto il momento decisivo in cui dobbiamo pensare seriamente all'architettura della sicurezza globale. E dobbiamo procedere cercando un equilibrio ragionevole tra gli interessi di tutti i partecipanti al dialogo internazionale." Presidente russo Vladimir Putin, Conferenza sulla sicurezza di Monaco, 2007 Cosa  sapete della crisi ucraina? Cercate di rispondere a queste 7 domande. Domanda 1- La spinta dell'amministrazione Biden per portare…

Mosca a Washington: “Rimuovete le armi nucleari alle nostre porte e fermate la spinta verso est”

Mike Whitney unz.com "Arriva un momento della verità, in cui l'Occidente o accetta le nostre proposte o si troveranno altri modi per salvaguardare la sicurezza della Russia." Konstantin Gavrilov, capo della delegazione russa ai negoziati di Vienna Ecco un semplice modo per testare la vostra comprensione dell'attuale situazione di stallo USA-Russia. Tutto quello che dovete fare è rispondere ad una domanda molto semplice sulla natura del conflitto e quella risposta indicherà se avete capito o…

Una previsione geopolitica a breve termine

Dmitry Orlov thesaker.is Da quando Putin ha annunciato di volere garanzie di sicurezza da parte degli Stati Uniti e della NATO (in breve, fermare l'espansione della NATO verso est, far ritirare la NATO sulle posizioni del 1997 e rimuovere le armi offensive dalle immediate vicinanze della Russia) la stampa occidentale ha continuato a bombardarci con un fuoco di fila di totali assurdità. - Queste garanzie di sicurezza sono un ultimatum o uno strumento di negoziazione? - Gli Stati Uniti e…

Ecco come gli Stati Uniti concepiscono il “dialogo”

Pepe Escobar strategic-culture.org È stato il primo incontro ad alto livello tra Russia e NATO dal 2019, subito dopo il non sequitur del dialogo senza dialogo tra Stati Uniti e Russia sulla "garanzia di sicurezza" all'inizio della settimana scorsa a Ginevra. Quindi, cosa è successo a Bruxelles? Essenzialmente un altro dialogo senza dialogo, completo di  prefazione kafkiana da parte della NATO: siamo pronti al dialogo, ma le proposte del Cremlino sono inaccettabili. Questo è stato un…

Perchè i Paesi NATO stanno facendo harakiri sull’energia?

F. William Engdahl journal-neo.org C'è un enorme paradosso nell'atteggiamento militare sempre più aggressivo degli Stati Uniti e della NATO nei confronti della Russia e della Cina, soprattutto se messo a confronto con le politiche economiche chiaramente suicide dell'Agenda Verde nazionale degli Stati Uniti e dei Paesi NATO dell'UE. È in corso e sta guadagnando slancio una sorprendente trasformazione delle economie delle nazioni industriali più avanzate del mondo. Il cuore della…

Russia-USA-Ucraina: opinioni a confronto

Nei due articoli che seguono è facile notare un parallelismo, molto poco incoraggiante, con le promesse di Winston Churchill alla Polonia nella seconda metà degli anni '30 che, alla fine, furono la causa prima dell'atteggiamento intransigente di quest'ultima nei confronti della Germania sulla questione di Danzica. Auguriamoci maggior fortuna questa volta. L'amministrazione Biden sta cercando un’elegante marcia indietro dall'Ucraina? Ted Galen Carpenter – Antiwar.com – 21…

Tintinnar di sciabole, di nuovo…

Denys Pluvinage – associationfrancorusse.fr – 10 dicembre 2021 Nota: il titolo originale è “Bruits de bottes, encore…”, letteralmente “rumor di stivali, ancora…”, ma ho preferito adottare l’espressione usata per la prima volta dall'On. Pietro Nenni per definire, al tempo, il clima da possibile golpe militare durante la crisi del governo Moro I nell'estate del 1964, il famigerato “Piano Solo” del generale De Lorenzo. -*-*-*- Si sente sempre più spesso spiegare che gli…

Il NATOstan Clown Show

Pepe Escobar – Strategic Culture Foundation - 29 novembre 2021 L'isteria americana sull'"imminente" invasione russa dell'Ucraina ha fatto esplodere ogni stupidometro geopolitico in vista - e questo è un bel risultato. Che pasticcio. Sezioni del Deep State americano sono in aperta rivolta contro la conventicola che controlla a distanza il Manichino dei Crash Test, che impersona POTUS. L'asse neocon-neoliberale ha voglia di una guerra - ma non ha idea di come venderla a…

Chi vuole un po’ di Ucraina?

Dmitry Orlov thesaker.is Martedì 23 novembre, il generale russo più alto in grado, Valery Gerasimov, ha avuto una conversazione telefonica "deconflittuale" con il capo degli Stati Maggiori Riuniti dell'esercito americano, Mark Milley, nella telefonata i due hanno discusso di "questioni urgenti di sicurezza internazionale." I dettagli veri e propri degli argomenti trattati non sono disponibili; ciò che è disponibile è la speculazione dei media occidentali, compresa la falsa notizia dei giorni…

Alcune osservazioni sulle esercitazioni NATO nel Mar Nero

The Saker thesaker.is Si fanno molte ipotesi sulle attuali operazioni USA/NATO nella regione del Mar Nero. Ecco quali sono, seconde me, i punti salienti della situazione. Se sommiamo tutte le forze USA+NATO coinvolte in questa operazione, sono molto inferiori a quelle che sarebbero necessarie per un attacco alla Russia. Quindi, in termini puramente militari, questo è solo un teatro Kabuki, non una reale minaccia alla Russia. Sia i Russi che i comandanti statunitensi lo sanno. Il…

La NATO ha sviluppato nuovi metodi di guerra cognitiva

di Leonid Savin geopolitica.ru Un ruolo di primo piano in questa direzione è svolto dal Centro specializzato Innovation for Defense Excellence and Security (IDEaS), noto anche come Innovation Hub, situato in Canada. Tuttavia, questo centro non è incluso nell'elenco dei centri di eccellenza accreditati ufficiali della NATO , come il Centro per la Difesa Informatica Cooperativa di Tallinn o il Centro per la Sicurezza Energetica di Vilnius. Probabilmente, la NATO non ha voluto attirare…

La saga dei Bayraktar ed altri preparativi di guerra

The Saker thesaker.is Per cominciare, qualche notizia: Forbes ha appena pubblicato un articolo dal titolo "U.S. Air Force Bombers Are Rehearsing Their New Main Mission-Sinking Russian Ships", eccone un estratto (grassetto aggiunto): "Quattro B-1 del 7th Bomb Wing alla Dyess Air Force Base in Texas, all'inizio di ottobre sono stati schierati nella base della Royal Air Force a Fairford. Nell'oscurità prima dell'alba del 19 ottobre, due dei bombardieri sono decollati per quella che sarebbe…

Quanto costerà allargare la NATO?

di Leonid Savin L'8 Settembre, il Center for Strategic and International Studies, uno dei più importanti think tank americani in materia di sicurezza e politica estera, ha pubblicato uno studio sull'allargamento della NATO . La sua enfasi principale era sui requisiti delle forze armate della NATO e sui costi coinvolti. La stessa pubblicazione dello studio è abbastanza sintomatica. Mentre le discussioni ai vertici annuali si concentrano sulla possibile ammissione o rinvio di nuovi membri e i…

I Russi affonderanno una nave britannica la prossima volta?

The Saker thesaker.is Tanto per cominciare, ricapitoliamo quello che è appena successo nelle acque della Crimea. In primo luogo, la HMS Defender è entrata deliberatamente in acque territoriali russe in base al pretesto che gli Inglesi non riconoscono quella che chiamano l'"annessione" della Crimea. I Britannici lo negano, ma dopo aver visto esplodere quattro bombe davanti alla HMS Defender, avevano modificato la rotta come richiesto dai Russi. Poi, prima di approfondire la questione,…

L’impero americano d’Occidente schiera le truppe per la battaglia

di Manlio Dinucci, Rete Voltaire Si è svolto il 14 giugno, al quartier generale di Bruxelles, il Summit Nato: il Consiglio Nord Atlantico al massimo livello dei capi di stato e di governo. Esso è stato presieduto formalmente dal segretario generale Jens Stoltenberg, di fatto dal presidente degli Stati uniti Joseph Biden, venuto in Europa per chiamare alle armi gli Alleati nel conflitto globale contro Russia e Cina. Il Summit Nato è stato preceduto e preparato da due iniziative politiche…

Tensione crescente nello spazio aereo artico

La Russia sta rafforzando la sua presenza militare nell'Artico, in particolare nello spazio aereo. A seguito di varie incursioni condotte aggressivamente da aerei NATO sul confine settentrionale, Mosca sta inviando cacciabombardieri Su-34 nella regione e sta creando differenti strategie di pattugliamento. Mentre lo spazio aereo nell'Artico diventa scenario di audaci manovre militari, le tensioni aumentano notevolmente, sollevando preoccupazioni in tutto il mondo.

Flashpoint Ucraina – Non provocate l’orso

Mike Whitney intervista Israel Shamir unz.com Domanda 1- Negli ultimi 4 anni, i leader democratici hanno incolpato la Russia per la presunta ingerenza nelle elezioni del 2016. Ora, i Democratici (che controllano tutti e tre i rami del governo) hanno il potere di reimpostare la politica estera degli Stati Uniti e adottare un approccio più ostile nei confronti di Mosca. Ma lo faranno? Attualmente, ci sono circa 40.000 uomini USA-NATO ammassati lungo il confine russo che conducono…

Allora, chi vuole la guerra?

Pepe Escobar strategic-culture.org Non è un caso che l'egemone stia cercando, senza esclusione di colpi e con tutti i mezzi disponibili, di molestare e distruggere l'integrazione eurasiatica. È una battaglia di scorpioni dentro un vortice di specchi all'interno di un circo. Quindi, cominciamo con gli specchi nel circo. La non-entità che passa per essere il ministro degli esteri ucraino si è recata a Bruxelles per essere corteggiata dal Segretario di Stato americano, Blinken e dal…

La NATO per porre fine alla guerra in Ucraina?

È come dire assumiamo i piromani per spegnere gli incendi Finian Cunningham – strategic-culture.org – 8 aprile 2021 L'accondiscendenza e l'interferenza in Ucraina da parte degli Americani e dei loro alleati della NATO è stata criminalmente sconsiderata e sta portando ad un lento, straziante conflitto da terra bruciata. I piromani devono andarsene. O la Russia dovrà agire. Prima di entrare in politica per diventare Presidente dell'Ucraina, Volodymyr Zelensky era meglio…

Generali francesi contro la NATO

di Maurizio Blondet NATO 2030: “Fermare questo folle treno prima che sia troppo tardi!” In una lettera aperta a Jens Stoltenberg, Segretario generale della NATO, diversi alti ufficiali militari si sono raggruppati nella rivolta del Cercle de Réflexion Interarmées contro il progetto NATO 2030 che ci sta lanciando contro Cina e Russia. Lo riproduciamo qui: Giovedì 18 febbraio 2021 ci è stato presentato lo studio “NATO 2030”, prodotto su vostra richiesta. Indica quali dovrebbero essere le…