Ucraina Aggiornamento #3

AVVISO PER I LETTORI: ComeDonChisciotte continua a subire la censura delle multinazionali del web: Facebook ha chiuso definitivamente la nostra pagina a dicembre 2021, Youtube ha sospeso il nostro canale per 4 volte nell'ultimo anno, Twitter ci ha sospeso il profilo una volta e mandato ulteriori avvertimenti di sospensione definitiva. Per adesso sembra che Telegram non segua le stesse logiche dei colossi Big Tech, per cui abbiamo deciso di aprire i nostri canali e gruppi. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale Telegram.

 

Paul Craig Roberts – Institute for Political Economy – 1 marzo 2022

 

Iniziate leggendo la spiegazione di Michael Hudson del fatto che le sanzioni in realtà ricadono sulla Germania e servono gli interessi dei tre gruppi di interesse che governano a Washington. https://www.unz.com/mhudson/america-defeats-germany-for-the-third-time-in-a-century/ Le sanzioni fanno molto più per servire gli interessi di Washington che per danneggiare quelli della Russia. Per la Russia il peso principale delle sanzioni è l’insulto.

La Russia è nella posizione di emettere sanzioni paralizzanti contro gli Stati Uniti e l’Europa, ma finora non l’ha fatto. I russi sembrano determinati a prevalere con la minor forza possibile. Il Cremlino non ha paralizzato la Germania chiudendo il gas. I russi non hanno nazionalizzato i beni statunitensi ed europei; non hanno interrotto le catene di approvvigionamento globale rifiutando di vendere minerali; non hanno bloccato l’esportazione di grano; non hanno emesso ordini di arresto internazionale per i criminali di guerra americani ed europei per i loro crimini contro l’umanità in Serbia, Afghanistan, Pakistan, Iraq, Libia, Siria e per i loro vari assassinii.

Sul fronte militare, le forze ucraine sono essenzialmente circondate e incapaci di contrattaccare o di opporre una resistenza efficace, ad eccezione di alcune milizie naziste che hanno posizionato le loro armi pesanti tra le concentrazioni di civili. Secondo le attuali regole di ingaggio del Cremlino, alle forze russe è proibito sparare con armi pesanti in aree civili. Di ciò, naturalmente, ai russi non viene riconosciuto alcun credito. Le presstitute occidentali continuano a ripetere false notizie di attacchi russi indiscriminati contro i civili.

Ciò dimostra la stupidità degli occidentali che credono che la Russia sprecherebbe risorse militari su obiettivi non militari. Come ha detto Putin, l’Occidente “è un impero di bugie”. Presto leggeremo sul New York Times e sentiremo su NPR e CNN che le truppe russe gettano i neonati prematuri fuori dalle incubatrici e infilzano i bambini con la baionetta.

L’Occidente grida e urla minacce ed accuse perché non può fare altro. Gli idioti occidentali minacciano di inviare jihadisti dell’ISIS in Ucraina per combattere i russi, di inviare veterani statunitensi come volontari, di raccogliere una forza mercenaria in Polonia. Allo stesso tempo sentiamo che l’Ucraina ha fermato l’avanzata russa e sta vincendo. Allora perché sono necessarie tutte queste fantasiose forze esterne?

Il ministro degli esteri ucraino, Dmytro Kuleba, chiede all’ONU di “disarmare la Russia”, un’impresa inimmaginabile. Ci si chiede come Kuleba sia un ministro degli esteri quando il governo ucraino non controlla l’Ucraina. Il ministro delle finanze francese, Bruno Le Maire, dichiara “guerra economica e finanziaria totale alla Russia”, e gli viene detto dal vice presidente del Consiglio di Sicurezza russo Dmitry Medvedev di “stare attento alle sue parole” o finirà con una vera guerra. L’idiota presidente della Commissione Europea, Ursula von der Leyen, ha annunciato che l’UE invierà agli ucraini dei jet da combattimento attraverso la Polonia, ed è stata prontamente contraddetta dal presidente della Polonia, Andrej Duda: “Non manderemo nessun jet in Ucraina perché questo aprirebbe un’interferenza militare nel conflitto ucraino. Non ci stiamo unendo a quel conflitto. La NATO non è una parte di quel conflitto”. https://www.rt.com/news/550955-poland-bulgaria-deny-warplanes-ukraine/

Putin ha avvertito i paesi della NATO sulla fornitura di armi. Qualsiasi spedizione di armi verrebbe distrutta in transito. La Russia controlla lo spazio aereo ucraino. Le forze ucraine sono circondate. Come possono raggiungere le armi? Perché gli idoti dell’Occidente stanno cercando di prolungare una guerra persa? Perché la Casa Bianca non ha detto a Zelensky di arrendersi e negoziare il miglior accordo possibile con la Russia?

Da nessuna parte nella spacconata impotente dell’Occidente si parla di accogliere l’Ucraina nella NATO. Invece, si parla di accoglierla nell’UE. L’UE è un’alleanza economica, non militare, e non è chiaro cosa significhi per un governo in esilio esserne membro. Il futuro dell’Ucraina dipende dal fatto che la Russia si ritiri dopo aver raggiunto i suoi obiettivi.

Per anni ho scritto che la pazienza della Russia con l’Occidente non sarebbe durata per sempre, e che se l’Occidente non avesse smesso di spingere, la Russia avrebbe spinto in senso opposto. Ho detto che più a lungo la Russia aspettava, più fortemente avrebbe dovuto spingere. Ho detto che considerando l’assoluta stupidità di tutto il mondo occidentale, la situazione sarebbe diventata pericolosa. Con la Russia e gli Stati Uniti in allarme nucleare, la situazione è pericolosa. Se i burattini statunitensi in Europa, che governano i loro paesi nell’interesse di Washington, ignorano l’avvertimento di Putin di non interferire nell’operazione di “pulizia della casa ucraina”, potrebbero trovarsi sotto attacco, e allora l’impotente NATO dovrebbe reagire o tacere. Guardate ora come la totale stupidità dell’Occidente – “l’impero della menzogna” – porta a quel punto.

 

Link: https://www.paulcraigroberts.org/2022/03/01/ukraine-update-3/

 

Traduzione di Arrigo de Angeli per ComeDonChisciotte

 

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
46 Commenti
vecchi
nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
46
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x