Browsing Tag

Spagna

Adios, jogging al coperto! Gli spagnoli si affrettano ad allenarsi all’esterno dopo 49 giorni di serrata

Di Nathan Allen, Graham Keeley uk.reuters.com MADRID (Reuters) - Gli amanti del jogging, i ciclisti e i surfisti di tutta la Spagna sono usciti di corsa dalle loro case sabato, hanno avuto il permesso di allenarsi all'aperto per la prima volta in sette settimane, dopo che il governo ha iniziato ad allentare le dure restrizioni del coronavirus. A Madrid, i ciclisti e gli skater si riversano lungo gli ampi viali della città. La spiaggia di Barcellona era piena di corridori, mentre…

Il massimo che possiamo fare

  DI GEORGE MONBIOT Monbiot.com I target climatici sembrano sensati, ma l'aver fissato dei target non significa che si sta facendo il massimo che  possiamo fare. Facciamo qualcosa di completamente diverso. La crisi non è imminente. La crisi è arrivata. I recenti inferni che si sono scatenati in Australia, le tempeste e le inondazioni in Brasile, in Madagascar, in Spagna e negli USA,   il  collasso economico in Somalia provocato in parte da un devastante ciclo di siccità e di…

Dalla Grecia alla Spagna: non alzare la testa, non alzare i salari

Coniarerivolta.org Puntuale come le sciagure, cieca e premonitrice come Tiresia, è arrivata l’ammonizione della Banca Centrale Spagnola al neo insediato governo progressista di Spagna. Il nuovo esecutivo una settimana fa, circa, ha varato l’aumento del salario minimo e si appresta, nelle intenzioni, a modificare almeno in parte le contro-misure del lavoro varate dai precedenti governi dopo la drammatica crisi che ha coinvolto la Spagna e l’Europa intera. Noi stessi abbiamo appena fatto in…

Catalogna, l’unica soluzione è il referendum

DI NICOLA TANNO jacobinitalia.it Sulla situazione che si è venuta a creare attorno alla richiesta di indipendenza non bisogna fidarsi dei giudizi superficiali. La questione catalana, con tutte le sue contraddizioni, non può essere rimossa. La salma di Francisco Franco vola sul cielo di Madrid. Dopo quasi 45 anni dalla sua morte, 43 dalle prime elezioni democratiche e 23 anni di governi socialisti, finalmente lo stato spagnolo non si farà più carico della cura delle spoglie del…

Il PSOE di Pedro Sánchez vince ed è al centro del sistema; dovrà parlare con i repubblicani catalani

DI GENNARO CAROTENUTO gennarocarotenuto.it Un inascoltato studio di marzo accertava che il 70% degli spagnoli provassero orrore per Vox, un partito che usa il linguaggio della guerra civile, per millantare una Spagna rossa che non esiste. Eppure i media, quelli italiani in particolare, non hanno fatto altro che magnificare l’inarrestabile avanzata di una Forza Nuova iberica, con un discorso dai toni falangisti e nazional-cattolici, manifestamente maschilista, omofobo e razzista, che parla…

La Spagna è ripartita grazie a deficit e debito

DI PAOLO BECCHI E GIOVANNI ZIBORDI paolobecchi.wordpress.com Gli esperti del think tank tedesco Cep su “vincitori (Germania e Olanda) e i vinti (Italia e Francia)” della moneta unica“ hanno provato a quantificare quanto sarebbe stato alto il Pil se i Paesi non avessero introdotto l’euro. La Germania, dal 1999 al 2017 ha guadagnato complessivamente 1.893 miliardi di euro, pari a circa 23.116 euro per abitante. Anche i Paesi Bassi hanno guadagnato circa 346 miliardi, e cioè 21mila euro…

Catalogna un anno dopo: tra delusione e divisione

FONTE: RT.COM Un anno dopo il referendum sull'indipendenza della Catalogna e la proclamazione simbolica di una repubblica catalana, il 27 ottobre 2017, la popolazione resta divisa ed un sentimento di delusione predomina. L’analisi di Emanuel Razavi grande reporter. Basta attraversare i villaggi della Provincia di Girona, il feudo del leader separatista catalano Carles Puigdemont, attualmente rifugiato in Belgio, per constatare le stimmate di una crisi che non smette ancora di dividere la…

“L’Italia al collasso … e i 5 Stelle sono l’ultima speranza”

DI TYLER DURDEN ZeroHedge.com "Italia al collasso ... e i 5 Stelle sono l'ultima speranza": ecco come i giovani italiani hanno dato vita a una rivolta populista" A differenza degli Stati Uniti, dove il presidente Trump conta sulla classe degli anziani-americani per avere una base di sostegno, più della metà (53%) degli italiani under 35 ha votato per uno dei due partiti anti-establishment che hanno trionfato nelle elezioni di marzo. Questo loro sostegno ed il loro…

La guerra di Madrid per via giudiziaria

DI MARCO BASCETTA ilmanifesto.it Braccato, fermato, rinchiuso in un carcere tedesco in attesa di estradizione Carles Puigdemont, l’ex presidente della Generalitat catalana, è l’ultima vittima eccellente di una guerra non dichiarata, combattuta a colpi di atti giudiziari, incarcerazioni, rinvii a giudizio, mandati di cattura europei pensati a suo tempo per combattere il terrorismo. L’«ottobre catalano» non è stata una rivoluzione, un’insurrezione armata, una secessione, un colpo di…

La Catalogna in rivolta dentro un’Europa incapace. E con il fantasma di Franco

DI ALBERTO NEGRI notizie.tiscali.it L’Unione Europea avrebbe dovuto costituire il superamento dello stato nazione attraverso alcuni strumenti come una politica estera e di difesa comuni. Un esercito comune e un comune servizio civile avrebbero dovuto dare l'impressione ai cittadini europei che si stava superando la frammentazione statale per aderire ad un'entità più grande. Hanno invece prevalso gli egoismi. In questo senso, la crisi catalana è l'emblema della crisi…

Gli indipendentisti ottengono la maggioranza assoluta. “debacle” per Rajoy

FONTE: IMESI Le tre liste del fronte Indipendentista - Erc del vicepresidente Oriol Junqueras in carcere a Madrid, JxCat del President Carles Puigdemont 'in esilio' a Bruxelles e gli antisistema della Cup - riconquistano insieme la maggioranza assoluta con 70 seggi su 135 nel nuovo Parlamento di Barcellona. Buon risultato anche per il partito unionista Ciudadanos. Il grande sconfitto di questa tornata elettorale sembra essere proprio Mariano Rajoy che ha raggiunto uno scarso 3%.…

Igor catturato dagli spagnoli. Se ne vantano gli italiani

DI MASSIMO BORDIN micidial.it Igor il Russo - che però è serbo con cognome di origine ungherese e che si chiama Norbert Feher - è stato catturato in Spagna. La Procura di Bologna e il Ministro degli Interni italiani rilasciano commenti trionfalistici. Secondo il ministro Minniti la cattura sarebbe infatti il frutto di un'attività investigativa che è partita dall'attività di indagine dell'Arma dei carabinieri. Di recente in Spagna c'era stato un reparto del Ros che aveva segnalato alla…

Puigdemont, fino in fondo come Catilina?

DI MASSIMO FINI ilfattoquotidiano.it La fuga di Puigdemont ad Anversa per chiedere asilo politico sembra la cosa più intelligente, non è la più giusta. Sembra la più intelligente perché ad Anversa, città caposaldo dell’indipendentismo fiammingo, Puigdemont potrebbe presumibilmente costituire un governo in esilio, come fece De Gaulle dopo l’invasione tedesca nella Seconda guerra mondiale, rifugiandosi a Londra. Ma non è la più giusta perché restando in Spagna e facendosi incarcerare…

“Se Madrid interviene in Catalogna sarà un macello”: come NON gestire una richiesta di maggiore autonomia

DI MITT DOLCINO scenarieconomici.it Tranne pochissime eccezioni ormai non mi fido più dei media italiani, ventriloqui del potere, schiavi del dominus sia esso italiano o EUropeo. In tale contesto ho cercato in rete un riferimento di stampa che condensasse in poche parole la cupa realtà catalana e guarda caso ho trovato il miglior commento da un inviato in loco della RSI, Radio Televisione Svizzera Italiana, che ha saputo magistralmente tradurre la gravità del momento. Non…

Se volete capire i prossimi 10 anni, studiate la Spagna

DI MICHAEL KRIEGER libertyblitzkrieg.com Alcuni di voi potrebbero essere confusi sul perché un cittadino americano che vive in Colorado sia diventato così ossessionato da quel che sta accadendo in Spagna. Portate pazienza, c'è un motivo. Credo che ciò che sta succedendo in Spagna rappresenti un microcosmo cruciale di quel che vedremo in tutto il pianeta tra dieci anni. Non importa da che parte stiate, quel che conta è che Madrid vs Catalogna è un esempio delle forze di centralizzazione…

Avremo i tank a Barcellona, il franchismo non è mai morto

FONTE: LIBREIDEE.ORG L’Europa è stata sorpresa dalla brutalità della polizia spagnola contro il referendum catalano. Brutalità del tutto gratuita, peraltro: se il referendum era illegittimo ed inefficace giuridicamente e politicamente, tam quam non esset, come Rajoi ha sostenuto, perché darsi tanto da fare per impedirlo? In realtà Madrid temeva che andassero a votare più della metà dei catalani, il che, giuridicamente non avrebbe cambiato nulla, ma politicamente avrebbe dato ben più forza…

Puigdemont è eversivo quanto De Mita e Rajoy sa che l’UE gli salverà il culo. Telenovela terminata?

DI MAURO BOTTARELLI rischiocalcolato.it Tanto tuonò che non solo non piovve ma uscì quasi il sole. Come era ovvio, Puigdemont ha dimostrato di non avere i coglioni e si è lanciato in un compromesso che nemmeno durante un congresso della DC di metà anni Ottanta: proclamo l’indipendenza ma la sospendo per trattare. Che cazzo tratti se Madrid ha già detto di no? E qui casca l’asino: il nostro Braveheart dalle palle mosce ha detto chiaro e tondo, nel corso del suo paraculesco discorso, che…

Lombardo-veneti e catalani: trova tu la differenza

DI MASSIMO FINI ilfattoquotidiano.it Basterebbe ascoltare El Gato Montes, la musica che accompagna l’ingresso scalpitante del toro nell’arena, per capire che gli spagnoli, catalani e non, hanno un temperamento focoso. La partita fra Spagna e Catalogna, fra Madrid e Barcellona, fra Real e Barca, fra Sergio Ramos e Gerard Piqué, non si concluderà con un pareggio. L’indipendentismo catalano è stato bollato come un romanticismo puerile, fuor da ogni logica, ma nella vita degli uomini e…

Perché la NATO non sta bombardando Madrid da 78 giorni?

FONTE: RT.COM È un po' tardi perché l'Unione Europea ricordi la legge internazionale sul suo confine occidentale, quando l'ha ignorata su quello orientale. Così parla Marko Gasic, commentatore di affari internazionali. Il leader della Catalogna si è impegnato a dichiarare nei prossimi giorni l'indipendenza della regione dalla Spagna. Carles Puigdemont, presidente della regione scissionista, ha detto martedì alla BBC di esser pronto a dichiarare l'indipendenza "alla fine di…

Catalogna ed altri disastri

DI RAUL ILARGI MEIJER theautomaticearth.com Ho visto molti video sul referendum catalano e la cosa che più mi ha colpito, a parte l'insensata violenza della polizia, è stata la mancanza di violenza da parte dei manifestanti. Per cui quando sento il ministro degli interni affermare che 11 poliziotti sono stati feriti, è difficile prenderlo sul serio. Non che i catalani non avessero alcuna ragione per resistere o controbattere. Che centinaia di manifestanti, tra cui molte nonne,…

Catalogna for dummies: senza caos in UE, come può la BCE comprare questa merda a fine corsa?

DI MAURO BOTTARELLI rischiocalcolato.it E’ inutile che stia a farvi resoconti di quanto accaduto in Catalogna ieri, visto che tg e giornali non parlano d’altro. Sono quattro i numeri che contano: 42, 90, 800 e 40. Ovvero, avrebbe votato il 42% degli aventi diritto, il “Sì” avrebbe prevalso con il 90% circa, oltre 800 sarebbero i feriti negli scontri e una quarantina quelli che sarebbero ricorsi alle cure sanitarie, ovvero ospedalizzati. Insomma, quattro numeri che ci dicono tutto e il…

Una visione libertaria spagnola sull’indipendenza catalana

DI MARTA HIDALGO mises.org . I nazionalisti purtroppo si avvicinano alla storia con un altro atteggiamento. Per loro il passato non è una fonte di informazione ed istruzione, ma un arsenale di armi per fare guerra. Cercano fatti che giustifichino le loro aggressione e oppressione. Anche se i documenti disponibili non forniscono dati a loro favore, non desistono dal distorcere la verità e falsificare i documenti. ~ Mises, 1944. Governo Onnipotente Il movimento nazionalista ed…

La stupidità di Rajoy ha trasformato un fallimento annunciato in uno spartiacque. Cui prodest, però?

DI MAURO BOTTARELLI rischiocalcolato.it Queste righe potrebbero diventare vecchie e inutili nel momento in cui le starete leggendo, sono i rischi di scrivere su argomenti in divenire come il voto catalano di oggi. Al netto della cronaca, sono due le notizie degne di nota: in tutto il Paese, i Mossos d’Esquadra non sono intervenuti per sgomberare i seggi, hanno fatto finta di niente e girato i tacchi tra gli applausi della gente. Secondo, a Girona, nel seggio in ci avrebbe dovuto votare il…

Referendum lombardo-veneto sull’autonomia: i poteri del 1992-1993 tornano all’attacco

DI FEDERICO DEZZANI federicodezzani.altervista.org Si respira una pessima aria in Spagna, dove la determinazione di Madrid di impedire il referendum sull’indipendenza della Catalogna si contrappone alla volontà dei secessionisti di svolgere comunque la consultazione. Benché Bruxelles sostenga formalmente il governo centrale iberico, sono molte le pressioni perché l’Unione Europea si proponga come “intermediario” tra le due parti, legittimando così i secessionisti: lo smembramento della…

Crisi in Spagna: la polizia catalana rifiuta la presa di Madrid, si impegna a “resistere”

DI TYLER  DURDEN Zerohedge.com Sabato, la Spagna si è trovata sull'orlo di una crisi di sovranità, dopo che la "regione ribelle" della Catalogna ha rifiutato di dare maggior controllo al governo centrale, sfidando le autorità di Madrid che stanno tentando di sopprimere il referendum sull'indipendenza dell'1 ottobre. Mentre le tensioni salgono in vista di quella data e dopo che Madrid ha inviato navi cargo pieni di poliziotti militari, peraltro respinti in due porti, sabato la Procura…

“Lo Stato nazionale è superato”: perché Bruxelles tifa per la secessione della Catalogna

DI FEDERICO DEZZANI federicodezzani.altervista.org Si accende in Spagna lo scontro tra Madrid e Barcellona: la Guardia Civil ha arrestato una quindicina di esponenti politici e sequestrato milioni di schede relative al referendum sulla secessione della Catalogna, già proibito lo scorso febbraio dalla Corte Costituzionale. La consultazione costituisce un vero e proprio attacco all’integrità della Spagna. Le autorità di Bruxelles, possibiliste sull’indipendenza della Catalogna, al momento…

Nessuno doveva sopravvivere (VIDEO)

DI MAURIZIO BLONDET maurizioblondet.it Era disarmato, aveva le mani alzate, urlava no. Non  opponeva resistenza. L’uccisione non sembrava affatto necessaria.  Ma evidentemente questi terroristi devono sempre morire. La  loro sopravivenza non è contemplata.  ” (Alba Giusi) http://www.altreinfo.org/terrorismo/11721/video-di-uno-dei-cinque-terroristi-uccisi-a-cambrils-era-disarmato-aveva-le-mani-alzate-e-urlava-no-alba-giusi/#comment-3688 https://www.youtube.com/watch?v=4mAXLWuhBMQ…

A Barcellona manca solo un idraulico moldavo, poi il cast è al completo. Ma il segnale è arrivato

DI MAURO BOTTARELLI rischiocalcolato.it C’è una sola cosa che mi sento di dirvi senza timore di smentita: anche dopo la peggior notte di bisboccia, il mattino dopo ho sempre fornito versioni dell’accaduto più lineari e credibili di quelle degli inquirenti spagnoli. Sempre. Magari sbiascicando ma mai inondando di cazzate il mio interlocutore come il fiume in piena di non-sense che arriva a getto continuo dalla Catalogna. Riassumo, per quanto sia riuscito a capirci qualcosa, per sommi capi.…

“Fate presto”: la trappola del lungo periodo

DI LUIGI PECCHIOLI asimmetrie.org Esiste un pericolo che dovrebbe spingere i sostenitori del recupero della sovranità nazionale e tutti coloro che vogliono ristabilire il sistema costituzionale, umiliato e piegato dai Trattati europei, a “fare presto”, come sollecitava un indimenticabile titolo del Sole24Ore della fine del 2011, un pericolo che definisco come “la trappola del lungo periodo”. Prendo spunto da uno dei tanti interessanti post che si trovano su Goofynomics, quello dal titolo…

La situazione è tragica, ma con le scomuniche non ce la caviamo…

FONTE: UNPEZZOUNCULO (BLOG) ...anzi, facciamo il gioco del nemico. Tra pochi mesi oltralpe votano per l'elezione del prossimo presidente della Repubblica Francese. Questo importante avvenimento, per l'intera Europa oltre che per la sola Francia dato il notevole peso politico del governo di Parigi negli assetti europei, avviene in una fase critica; in un momento populista, in una fase di doppio movimento secondo Polanyi. I popoli si stanno ribellando alle proprie élite sociali ed…