Home / Archivi etichette: Spagna

Archivi etichette: Spagna

Puigdemont è eversivo quanto De Mita e Rajoy sa che l’UE gli salverà il culo. Telenovela terminata?

DI MAURO BOTTARELLI rischiocalcolato.it Tanto tuonò che non solo non piovve ma uscì quasi il sole. Come era ovvio, Puigdemont ha dimostrato di non avere i coglioni e si è lanciato in un compromesso che nemmeno durante un congresso della DC di metà anni Ottanta: proclamo l’indipendenza ma la sospendo per trattare. Che cazzo tratti se Madrid ha già detto di no? E qui casca l’asino: il nostro Braveheart dalle palle mosce ha detto chiaro e tondo, nel corso del …

Leggi tutto »

Lombardo-veneti e catalani: trova tu la differenza

DI MASSIMO FINI ilfattoquotidiano.it Basterebbe ascoltare El Gato Montes, la musica che accompagna l’ingresso scalpitante del toro nell’arena, per capire che gli spagnoli, catalani e non, hanno un temperamento focoso. La partita fra Spagna e Catalogna, fra Madrid e Barcellona, fra Real e Barca, fra Sergio Ramos e Gerard Piqué, non si concluderà con un pareggio. L’indipendentismo catalano è stato bollato come un romanticismo puerile, fuor da ogni logica, ma nella vita degli uomini e dei popoli, a volte, emergono …

Leggi tutto »

Perché la NATO non sta bombardando Madrid da 78 giorni?

  FONTE: RT.COM È un po’ tardi perché l’Unione Europea ricordi la legge internazionale sul suo confine occidentale, quando l’ha ignorata su quello orientale. Così parla Marko Gasic, commentatore di affari internazionali. Il leader della Catalogna si è impegnato a dichiarare nei prossimi giorni l’indipendenza della regione dalla Spagna. Carles Puigdemont, presidente della regione scissionista, ha detto martedì alla BBC di esser pronto a dichiarare l’indipendenza “alla fine di questa settimana o all’inizio della prossima”. Le autorità spagnole continuano a …

Leggi tutto »

Catalogna ed altri disastri

  DI RAUL ILARGI MEIJER theautomaticearth.com Ho visto molti video sul referendum catalano e la cosa che più mi ha colpito, a parte l’insensata violenza della polizia, è stata la mancanza di violenza da parte dei manifestanti. Per cui quando sento il ministro degli interni affermare che 11 poliziotti sono stati feriti, è difficile prenderlo sul serio. Non che i catalani non avessero alcuna ragione per resistere o controbattere. Che centinaia di manifestanti, tra cui molte nonne, siano stati feriti …

Leggi tutto »

Catalogna for dummies: senza caos in UE, come può la BCE comprare questa merda a fine corsa?

DI MAURO BOTTARELLI rischiocalcolato.it E’ inutile che stia a farvi resoconti di quanto accaduto in Catalogna ieri, visto che tg e giornali non parlano d’altro. Sono quattro i numeri che contano: 42, 90, 800 e 40. Ovvero, avrebbe votato il 42% degli aventi diritto, il “Sì” avrebbe prevalso con il 90% circa, oltre 800 sarebbero i feriti negli scontri e una quarantina quelli che sarebbero ricorsi alle cure sanitarie, ovvero ospedalizzati. Insomma, quattro numeri che ci dicono tutto e il …

Leggi tutto »

Una visione libertaria spagnola sull’indipendenza catalana

DI MARTA HIDALGO mises.org [Nota dell’editore: settimana scorsa, il presidente dell’Istituto Mises Jeff Deist ha preso una posizione a favore del movimento secessionista in Catalogna. Vedasi Lasciate decidere la Catalogna” del 19 settembre. Molti dei nostri lettori pensano invece che debba essere fermato. Di seguito riportiamo un articolo non modificato di un nostro redattore, che, come tutti gli altri, non va interpretato come posizione ufficiale dell’Istituto Mises]. I nazionalisti purtroppo si avvicinano alla storia con un altro atteggiamento. Per loro …

Leggi tutto »

La stupidità di Rajoy ha trasformato un fallimento annunciato in uno spartiacque. Cui prodest, però?

DI MAURO BOTTARELLI rischiocalcolato.it Queste righe potrebbero diventare vecchie e inutili nel momento in cui le starete leggendo, sono i rischi di scrivere su argomenti in divenire come il voto catalano di oggi. Al netto della cronaca, sono due le notizie degne di nota: in tutto il Paese, i Mossos d’Esquadra non sono intervenuti per sgomberare i seggi, hanno fatto finta di niente e girato i tacchi tra gli applausi della gente. Secondo, a Girona, nel seggio in ci avrebbe …

Leggi tutto »

Referendum lombardo-veneto sull’autonomia: i poteri del 1992-1993 tornano all’attacco

DI FEDERICO DEZZANI federicodezzani.altervista.org Si respira una pessima aria in Spagna, dove la determinazione di Madrid di impedire il referendum sull’indipendenza della Catalogna si contrappone alla volontà dei secessionisti di svolgere comunque la consultazione. Benché Bruxelles sostenga formalmente il governo centrale iberico, sono molte le pressioni perché l’Unione Europea si proponga come “intermediario” tra le due parti, legittimando così i secessionisti: lo smembramento della Spagna e dell’Europa meridionale coincide, infatti, con l’ultimo stadio dell’eurocrisi. Collegati al voto catalano, sono i …

Leggi tutto »

Crisi in Spagna: la polizia catalana rifiuta la presa di Madrid, si impegna a “resistere”

DI TYLER  DURDEN Zerohedge.com Sabato, la Spagna si è trovata sull’orlo di una crisi di sovranità, dopo che la “regione ribelle” della Catalogna ha rifiutato di dare maggior controllo al governo centrale, sfidando le autorità di Madrid che stanno tentando di sopprimere il referendum sull’indipendenza dell’1 ottobre. Mentre le tensioni salgono in vista di quella data e dopo che Madrid ha inviato navi cargo pieni di poliziotti militari, peraltro respinti in due porti, sabato la Procura della Repubblica ha detto …

Leggi tutto »

“Lo Stato nazionale è superato”: perché Bruxelles tifa per la secessione della Catalogna

DI FEDERICO DEZZANI federicodezzani.altervista.org Si accende in Spagna lo scontro tra Madrid e Barcellona: la Guardia Civil ha arrestato una quindicina di esponenti politici e sequestrato milioni di schede relative al referendum sulla secessione della Catalogna, già proibito lo scorso febbraio dalla Corte Costituzionale. La consultazione costituisce un vero e proprio attacco all’integrità della Spagna. Le autorità di Bruxelles, possibiliste sull’indipendenza della Catalogna, al momento tacciono, ma già si alzano dalla stampa critiche per la deriva “autoritaria” del premier Mariano Rajoy. …

Leggi tutto »

Nessuno doveva sopravvivere (VIDEO)

DI MAURIZIO BLONDET maurizioblondet.it Era disarmato, aveva le mani alzate, urlava no. Non  opponeva resistenza. L’uccisione non sembrava affatto necessaria.  Ma evidentemente questi terroristi devono sempre morire. La  loro sopravivenza non è contemplata.  ” (Alba Giusi) http://www.altreinfo.org/terrorismo/11721/video-di-uno-dei-cinque-terroristi-uccisi-a-cambrils-era-disarmato-aveva-le-mani-alzate-e-urlava-no-alba-giusi/#comment-3688 Il video è stato pubblicato da El Pais e mostra l’uccisione del  “quinto terrorista” a Cambrils. Altri amici mi mandano questo: i vu’cumprà che di solito occupano lo spazio pedonale alla Rambla, quel giorno erano scomparsi prima.     Qualcuno  ha una spiegazione? …

Leggi tutto »

A Barcellona manca solo un idraulico moldavo, poi il cast è al completo. Ma il segnale è arrivato

DI MAURO BOTTARELLI rischiocalcolato.it C’è una sola cosa che mi sento di dirvi senza timore di smentita: anche dopo la peggior notte di bisboccia, il mattino dopo ho sempre fornito versioni dell’accaduto più lineari e credibili di quelle degli inquirenti spagnoli. Sempre. Magari sbiascicando ma mai inondando di cazzate il mio interlocutore come il fiume in piena di non-sense che arriva a getto continuo dalla Catalogna. Riassumo, per quanto sia riuscito a capirci qualcosa, per sommi capi. Attorno alle 5 …

Leggi tutto »

“Fate presto”: la trappola del lungo periodo

DI LUIGI PECCHIOLI asimmetrie.org Esiste un pericolo che dovrebbe spingere i sostenitori del recupero della sovranità nazionale e tutti coloro che vogliono ristabilire il sistema costituzionale, umiliato e piegato dai Trattati europei, a “fare presto”, come sollecitava un indimenticabile titolo del Sole24Ore della fine del 2011, un pericolo che definisco come “la trappola del lungo periodo”. Prendo spunto da uno dei tanti interessanti post che si trovano su Goofynomics, quello dal titolo “Anni buttati”, nel quale è presente questo grafico: Fonte: goofynomics.blogspot.it …

Leggi tutto »

La situazione è tragica, ma con le scomuniche non ce la caviamo…

FONTE: UNPEZZOUNCULO (BLOG) …anzi, facciamo il gioco del nemico. Tra pochi mesi oltralpe votano per l’elezione del prossimo presidente della Repubblica Francese. Questo importante avvenimento, per l’intera Europa oltre che per la sola Francia dato il notevole peso politico del governo di Parigi negli assetti europei, avviene in una fase critica; in un momento populista, in una fase di doppio movimento secondo Polanyi. I popoli si stanno ribellando alle proprie élite sociali ed economiche, ai propri governi, alle narrazioni imposte …

Leggi tutto »

L’impensabile è appena accaduto in Spagna

  DI QUIJONES wolfstreet.com Intoccabile. Inviolabile. Immunità. Impunità. Questo è il genere di parole ed espressioni che sono spesso associate ai banchieri centrali di alto livello, i quali sono, per legge, in grado di operare praticamente al di sopra della legge delle giurisdizioni in cui operano. Raramente sono a loro associate parole od espressioni come “imputato”, “accusato” o “sotto inchiesta”. Ma in Spagna, questa settimana, un tribunale ha prepotentemente rotto la tradizione. All’interno della pluriennale indagine sul condannato IPO della banca-mostro …

Leggi tutto »