Home / Archivi etichette: Netflix

Archivi etichette: Netflix

Il bitcoin potrebbe diventare l’arma segreta dell’antipolitica

DI SCACCOMATTO -ALL-OCCIDENTE.COM lastampa.it Una tecnologia in grado di riuscire dove i sistemi tradizionali falliscono   L’anti-politica afferma di rappresentare la gente comune, contro il sistema. Le anti-valute sono definite (dalla Bce) monete accettate dalla gente comune, non emesse dal sistema. Due sfide convergenti, oppure due raggiri? Bitcoin, l’anti-valuta più nota, è l’arma segreta dell’anti-politica, oppure uno strumento di speculazione? Per giudicare, partiamo da lontano nel tempo e nello spazio – dalla Mesopotamia (odierno Iraq), cinquemila anni fa. Usando tavolette …

Leggi tutto »

Nel frattempo due applausi per lo Stato Nazione

DI ROSANNA SPADINI comedonchisciotte.org Il sistema capitalistico imperialista ha dominato il mondo per almeno due secoli e mezzo, oggi si  è ulteriormente trasformato da industriale in finanziario, un  sistema molto volatile e dinamico, che si adatta continuamente rispetto all’evolversi economico in maniera camaleontica, per cambiare pelle, rafforzarsi e impedire ai nemici di colpirlo. L’imperialismo del ‘900 infatti era espressione dei conflitti esistenti tra le diverse potenze occidentali, che sfociavano in una serie di guerre altamente distruttive. Però il periodo di rivalità …

Leggi tutto »

Le balle dei Caschi bianchi

DI PHILIP GIRALDI unz.com Mi sono costretto a guardare il documentario The White Helmets, disponibile su Netflix. È lungo 40 minuti, è tecnicamente ben fatto e racconta una storia molto convincente. È un gran bel pezzo di propaganda, tanto che ha vinto numerosi premi, tra cui l’Oscar per il Miglior Documentario Corto, e i Caschi bianchi stessi sono stati nominati al Nobel per la Pace. Racconta cosa sta accadendo in Siria: dipinge i “ribelli” come i buoni e Assad e …

Leggi tutto »

Ma l’Europa si è Macronizzata il cervello ?

DI ROSANNA SPADINI comedonchisciotte.org Grande festa nei palazzi dell’oligarchia francese, alla notizia della vittoria dell’ultra europeista Emmanuel Macron, un volto, una pattumiera.  Il miglior champagne è fluito a fiumi chez Bernard Arnault, proprietario del gruppo LVMH (Moët Hennessy Louis Vuitton), a capo del secondo patrimonio francese, undicesimo nel mondo, il terzo in Europa e il 13° a livello mondiale nel 2015, con una ricchezza stimata 37,2 miliardi di dollari. La messa in scena del drammone borghese del fascismo alle porte ha avuto …

Leggi tutto »