navigazione Tag

Maduro

L’incredibile cifra che gli Usa ammettono di aver versato agli oppositori golpisti in Venezuela

lantidiplomatico.it di Fabrizio Verde Nel corso degli ultimi anni l’opposizione golpista venezuelana ha ricevuto fondi cospicui da Washington per destabilizzare il paese e provocare la caduta del governo guidato dal legittimo presidente Nicolas Maduro. Gli USA non hanno lesinato sforzi economici per raggiungere il risultato prefisso. Tuttavia i piani si sono rivelati fallimentari. E tra le fila dell’opposizioni sono sorte innumerevoli divisioni proprio a causa del lauto compenso…

Uno sguardo al Venezuela: Un ex berretto verde e un disertore volevano catturare Maduro

DI ANTHONY FAIOLA, SHAWN BOBURG e ANA VANESSA HERRERO washingtonpost.com Per chi si era messo al sicuro in Colombia, l'arrivo di una America che si presentava come muscolare è sembrava una liberazione. Avevano radunato un insieme disertori della polizia e delle forze armate venezuelane che vivevano in baraccopoli e accampamenti lungo le strade,  per una missione segreta che doveva liberare la loro patria dal governo socialista dell’autocratico Presidente Nicolás Maduro.  Era la fine della…

Le sanzioni Usa hanno ucciso 40.000 persone in Venezuela

FONTE: LIBREIDEE.ORG libreidee.org Potrebbe ammontare a 40.000 il numero delle persone morte in Venezuela a causa delle sanzioni imposte dagli Stati Uniti, che hanno reso più difficile per la gente comune avere accesso al cibo, ai medicinali e alle apparecchiature mediche, secondo quanto descritto da un nuovo report. Il rapporto, pubblicato dal Centre for Economic and Policy Research (Cepr), un centro studi di ispirazione progressista con sede a Washington, sostiene che queste…

Venezuela, né con Maduro né con Guaidó. A Caracas la fame, il caos, la corrente che va e viene

DI FRANCESCA BORRI ilfattoquotidiano.it Maduro o Guaidó? Chi ha ragione? Di chi è la colpa, qui? Dell’imperialismo o del socialismo? Degli americani, che hanno bloccato i conti correnti del Venezuela, o del welfare, di un governo che spende, e spende e spende, ed è finito sul lastrico? Cos’è stato Chávez? Cos’è davvero questa sua rivoluzione? Una sfida al pensiero unico, o alla matematica? Dopo tre giorni, penso una cosa sola: ho fame. Ho fame e basta. Il Venezuela ha 32 milioni di…

Il golpetto di Juan Guaidó. Un altro stress test (fallito?) per il Venezuela

DI GENNARO CAROTENUTO gennarocarotenuto.it Di nuovo tanto rumore per nulla nell’ennesima giornata decisiva in Venezuela? È stato un fallimento o una prova generale? Intorno all’autoproclamato Juan Guaidó è come se si svolgessero da mesi dei ripetuti “stress test”, dove quello che non si vede è ben maggiore di quello che è visibile in superficie. Se così non fosse, a cento giorni di distanza dalla giocata, vorrebbe dire che davvero l’opposizione non abbia la forza né politica né militare…

Gli Stati Uniti stanno imitando il Venezuela ?

DI JOHN PERKINS johnperkins.org Di recente, sono tornato al mio bar preferito di Città del Messico. Era metà pomeriggio e, a parte una coppia che amoreggiava in un tavolo all'angolo, ero l'unico avventore. Cercando di dimenticare tutte le orribili notizie provenienti dal mondo, alzo gli occhi sulla partita di calcio che veniva trasmessa alla tv sopra lo specchio. Ed ordino una birra. Improvvisamente, mi imbatto in un mio amico di vecchia data, che frequenta spesso questo locale. Mi…

Venezuela, una nuova Siria

ISRAEL SHAMIR unz.com Pochi giorni fa, con un aereo da trasporto Ilyushin IL-62M oltre cento fra soldati e ufficiali russi sono arrivati a Caracas. Simbolicamente, avevano fatto scalo in Siria, come se avessero voluto ribadire che il Venezuela è il prossimo paese, dopo la Siria, che dovrà essere salvato dalla rovina e dallo smembramento. La missione militare era guidata dal Capo dello Stato Maggiore, il generale Tonkoshkurov ("permaloso", un nome che avrebbe fatto la felicità di…

“Guaidó è l’uomo più odiato del Venezuela” – reportage da Caracas

DI PAUL COCHRANE counterpunch.org Il fotoreporter britannico Alan Gignoux e la giornalista-regista venezuelana Carolina Graterol, entrambi di stanza a Londra, hanno passato un mese in Venezuela per girare un documentario per un importante canale televisivo globale. In un'intervista col giornalista Paul Cochrane, hanno confrontato il ritratto che i media mainstream danno del paese con quanto visto in prima persona. Paul Cochrane (PC): Perché siete andati in Venezuela, quanto tempo ci…

Il Venezuela e le guerre di nuova generazione

DI GENNARO CAROTENUTO gennarocarotenuto.it Le denunce del New York Times e di Forbes sui casi degli aiuti umanitari bruciati e sul blackout, che analizzo qui, attestano che in Venezuela la guerra sia già cominciata e le false notizie dominino incontrastate la costruzione dell’opinione pubblica. Le guerre di nuova generazione fanno morti come e più di quelle che si combatterono con la clava, la balestra o il fucile Chassepot. Rispetto alla gravità del blackout in Venezuela ai media…

Dal M5S alla Siria: gli intellettuali italiani non ne azzeccano una

DI ALBERTO NEGRI tpi.it Gli intellettuali italiani, che sciorinano da anni editoriali su Corsera, Repubblica e Stampa si pentono di avere votato i grillini e si accorgono che il Pd ha spianato loro la strada. Ora si svegliano improvvisamente e spalancano gli occhioni come sonnambuli. Ma loro in questi anni dov’erano? Diciamo che per quanto riguarda la politica estera sono degli incompetenti: hanno appoggiato tutte le più devastanti imprese degli americani, compresa la guerra in Iraq nel…

Venezuela: come stanno realmente le cose

DI PEPE ESCOBAR informationclearinghouse.info La Guerra Fredda 2.0 ha fatto scalo in Sudamerica. Gli Stati Uniti, ed i suoi soliti vassalli, si trovano di fronte ai quattro pilastri dell'integrazione eurasiatica in corso: Cina, Iran, Russia e Turchia. È sì una questione di petrolio, ma non solo. Caracas ha commesso un peccato capitale agli occhi dei neocon; scambiare petrolio bypassando il dollaro USA ed i mercati controllati dagli Stati Uniti. Ricordate cos'è successo…

Intellettuali contro il golpe in Venezuela

Pubblichiamo un appello firmato da storici, sociologi,  linguisti,  antropologi, filosofi, artisti, accademici, esperti di diritto e di scienze politiche e di educatori che si esprimono contro il colpo di stato in Venezuela. Siamo consapevoli del valore pressoché nullo che può avere, per chi decide le sorti degli uomini e del pianeta, una semplice dichiarazione fatta da intellettuali e umanisti che guardano più all'Uomo e alle più tristi esperienze del passato, che non al Grande Business o ai…

Venezuela, caso tipo di furto socialista organizzato

DI DANIEL LACALLE DLacalle.com Molto è stato scritto sul disastro economico perpetrato dal regime Maduro-Chávez in Venezuela. La sua grandezza è difficile da eguagliare. Un triste esempio globale di come distruggere un paese ricco. L'errore che molti fanno è pensare che questo disastro sia stato causato da una combinazione di follia ed incompetenza. Non è così. Il regime socialista venezuelano ha realizzato la più grande rapina organizzata della storia, e l'ha compiuta con un piano…

DA MONROE, A PAPA GIOVANNI XXIII, A KENNEDY, FINO A OBAMA. E ALLORA SI CAPISCE (il disastroso) MADURO

DI PAOLO BARNARD paolobarnard.info Che l’America Latina debba essere proprietà privata degli Stati Uniti fu deciso nel 1823 dal presidente americano James Monroe, che nella sua celebre “dottrina” già aveva definito le terre che vanno dal Messico alla Patagonia come proprietà naturale degli USA, cioè terre che per una ‘naturale legge di gravità politica’ sarebbero prima o poi cadute nel “giardino di casa” di Washington (citaz. Chomsky). L’unico ostacolo, prevedeva Monroe, erano…

Venezuela : la Fame o le Obbligazioni da Fame?

DI TYLER DURDEN ZeroHedge.com Mentre sempre un maggior numero di leader mondiali sta riconoscendo come legittimo presidente del  Venezuela,  il leader dell'opposizione Juan Guaido, i "bond da fame" di un Venezuela  fallito stanno raggiungendo il  livello più basso nell'ultimo anno da quando il brutale regime socialista di Nicolas Maduro - che ha appena prestato giuramento per un secondo mandato di sei anni - sta vacillando sull'orlo di un baratro definivo. Giovedì scorso le obbligazioni…

“Destra del denaro” e “Sinistra del capitale”

DI MARCO GIANNINI comedonchisciotte.org Stavo leggendo un eccellente intervento di Diego Fusaro su “Silenzi e Falsità” dove il filosofo per l’ennesima volta ha definito la cosiddetta sinistra come quella del “costume”. Non me ne voglia ma quando ho letto che definisce il PD come “Grande Partito Radicale” mi sono incazzato poiché io lo scrivo da anni seppur con meno eco di lui, tuttavia poi ho pensato che la sua voce è quanto di più opportuno ci sia oggi in Italia. Al contrario suo…

Usa scatenati in America Latina – UCCIDERE MADURO, DISTRUGGERE IL NICARAGUA – Sinistre sinistre fiancheggiano

DI FULVIO GRIMALDI Mondo cane Foto, filmati e commenti dell’attentato contro Maduro, presidente del Venezuela, nel corso di una parata militare, attuato da due droni che sono esplosi in successione tentando di colpire Maduro, rimasto illeso e immediatamente protetto e ferendo diversi militari sulla tribuna. Sono stati catturati alcuni degli autori materiali, mentre Maduro ha immediatamente puntato il dito contro l’ultradestra colombiana, il presidente Santos e gli ambienti reazionari di…

Dal progetto El Petro alla valuta digitale legata all’oro

DI VALENTIN KATASONOV fondsk.ru Il 20 febbraio, il Venezuela ha avviato l’emissione della valuta digitale El Petro. Il progetto ha attirato l'attenzione su di sé. E quando è iniziata l’emissione di El Petro, sono state rilasciate dichiarazioni sui piani per il lancio di valute digitali in Turchia e in Iran. Dapprima prendiamo in considerazione l'Iran. Questo Paese, come si presentava due anni fa, iniziava a uscire dal blocco economico, in cui Washington lo aveva detenuto dalla fine…

Genocidi Washington Style – tocca al Venezuela?

  DI PETER KOENIG Information Clearing House Ci sarà un motivo per cui nessuno osa parlare di "genocidio" quando si pensa alle atrocità commesse da Washington in tutto il mondo? - Se c'è una nazione che è colpevole di omicidio di massa, questa nazione è gli Stati Uniti d'America insieme ai suoi manipolatori sionisti. Ma sembra che nessuno ci faccia caso, o meglio che nessuno osi dirlo. È diventata una cosa normale che è ormai entrata nel cervello della gente. La nazione eccezionale può fare…

Il Bitcoin è una reazione all’egemonia del dollaro?

DI FEDERICO PIERACCINI La tecnologia blockchain e la nascita delle cosiddette criptovalute trovano radici in tre fattori: il progresso tecnologico; la manipolazione delle regole economiche e finanziarie globali; il persistente tentativo di indebolire le economie nazionali dei paesi che sfidano geopoliticamente il sistema americano. In questo primo articolo affronterò questi problemi da un punto di vista finanziario, nella prossima analisi intendo approfondire gli aspetti geopolitici ed…