Browsing Tag

CIA

Un vecchio documento della CIA pubblicato da WikiLeaks fa chiarezza sulla politica e sulle guerre imperialiste degli USA

Glenn Greenwald greenwald.substack.com La prima volta che avevo scritto qualcosa su WikiLeaks era stato all'inizio del 2010, quando il gruppo era ancora in gran parte sconosciuto. Quello che aveva attirato la mia attenzione era stato un breve articolo sul New York Times che iniziava così: Alla lista dei nemici che minacciano la sicurezza degli Stati Uniti, il Pentagono ha aggiunto WikiLeaks.org, una minuscola organizzazione online che divulga informazioni e documenti che i governi e le…

La storia segreta dell’Unione Europea/2

CDC STORIA: I DOCUMENTI Con questa nuova rubrica CDC vuole sfuggire all’eterno presente imposto dalla propaganda mainstream e guardarsi indietro, senza filtri: troverete sempre documenti storici e studi indipendenti, nella loro interezza, senza elaborazioni o commenti redazionali. Continua il nostro viaggio alla ricerca delle origini storiche, economiche, politiche e geopolitiche dell'Unione Europea (qui la prima parte). Per non dimenticare, ma per ricordare che Oggi è figlio di Ieri,…

La Cia spiava ogni mossa di Julian Assange nell’ambasciata dell’Ecuador a Londra – video

DI JOE LAURIA consortiumnews.com La CIA è "ossessionata" dall'ex ambasciatore britannico che testimonierà nel caso di spionaggio sul caso Assange.  Craig Murray dice infatti che gli è stato chiesto di testimoniare nel caso di spionaggio illegale contro Julian Assange.  L' ex ambasciatore britannico in Uzbekistan e stretto collaboratore di WikiLeaks, il sito di Julian Assange, afferma di essere stato il "bersaglio principale" della sorveglianza 24/7 di Assange presso l'ambasciata…

La rivoluzione colorata neoliberista in America per far eleggere Biden

DI KURT NIMMO kurtnimmo.blog I democratici neoliberisti sfruttano il BLM per far eleggere Biden. Le proteste, i disordini, le azioni violente e non violente che attraversano gli Stati Uniti dal 25 maggio, compreso un assalto alle porte della Casa Bianca, iniziano a dare un senso quando comprendiamo lo schema di gioco della Rivoluzione colorata della CIA", scrive un ricercatore economico, storico e giornalista freelance F. William Engdahl.  Engdahl viola quindi le connessioni tra…

La Cia manipolò le elezioni italiane del 1948

DI ROBERTO VIVALDELLI it.insideover.com Alla fine di dicembre, il Washington Post  annunciava che il cyber-commando degli Stati Uniti stava ipotizzando un possibile intervento preventivo contro gli ufficiali russi scoperti a interferire nelle prossime elezioni presidenziali di novembre. Come hanno riferito al Washington Post fonti dell’Intelligence, trattasi di un attacco contro alti funzionari russi a scopo di deterrenza. È la cyberwar, quella descritta nel 1993 dagli analisti della Rand…

Il Sudafrica sa chi assassinò Olof Palme

Olof Palme e Dag Hammarskjöld: entrambi uccisi perché restii ad essere controllati dai superpoteri globali? di Göran Björkdahl , riprodotto da Tlaxcala Traduzione dall'inglese di Leopoldo Salmaso Il caso Dag Hammarskjöld mi ha collegato a Olof Palme. Due leader svedesi, entrambi sostenitori di piccole nazioni sulla scena mondiale, entrambi restii ad essere controllati dai superpoteri globali, entrambi morti di morte violenta: su mandato dei medesimi superpoteri? Per 11 anni ho…

Che cosa sapeva l’intelligence USA del virus ‘cinese’?

Pepe Escobar strategic-culture.org La Guerra Ibrida 2.0 contro la Cina, un'operazione bipartisan statunitense, è arrivata al parossismo. Le forze armate mediatiche, al lavoro 24 ore su 24, 7 giorni su 7, incolpano la Cina per tutto ciò che riguarda il coronavirus, riducendo al ruolo di tattica diversiva qualsiasi critica reale alla penosa impreparazione americana. Come previsto, regna l’isteria. E questo è solo l'inizio. E’ in arrivo un vero e proprio diluvio di procedimenti…

Tavistock, l’Istituto del Controllo delle Masse

di Luciano Gianazza Le origini di Tavistock Pochi sanno quanto il Tavistock Institute ha influenzato e influenzi tuttora, sia direttamente che indirettamente e in quale profondità, la nostra vita. Fu istituito nel 1921 per studiare i disturbi mentali, derivati dall’esposizione al terrore che si genera in battaglia, sui soldati inglesi che sopravvissero alla I guerra mondiale. Il suo scopo era quello di stabilire, sotto il controllo dell’Ufficio della Guerra Psicologica dell’Esercito…

Il dislocamento geopolitico delle armi batteriologiche

DI LARRY ROMANOFF globalresearch.ca Seconda parte Dovrebbe essere evidente che l’avvio della guerra batteriologica, come nel caso della guerra convenzionale, è notevolmente facilitato dallo stabilire basi militari, armi offensive e sistemi di diffusione il più vicino possibile fisicamente ai potenziali nemici. Questo è uno dei motivi per cui gli Stati Uniti hanno stabilito all’estero le proprie pressoché 1.000 basi militari - per garantire la capacità di mettere un nemico sotto attacco…

L’epidemia di coronavirus inizia ad essere un’”infodemia”

DI DMITRIJ SEDOV fondsk.ru A chi importa tenere traccia delle iniziative di mobilitazione di Pechino per proteggere dall'epidemia e dai cambiamenti nella situazione politica interna nella Repubblica Popolare Cinese Il 30 gennaio, il Comitato di emergenza dell'Organizzazione Mondiale della Sanità ha tenuto una riunione, in cui la situazione intorno all'epidemia di coronavirus 2019-nCo è stata riconosciuta grave e la previsione di evoluzione sfavorevole. Il Direttore Generale dell'OMS…

Sull’Iran dilaga la disonestà intellettuale

DI ALBERTO NEGRI ilmanifesto.it Gli europei devono stare bene attenti. Ora Trump bastona arabi e iraniani, poi toccherà anche a noi. Anzi ha già iniziato, sciogliendo la vecchia Nato... Ma la propaganda dei media italiani fa sì che andremo al macello senza lamentarci Dilaga la disonestà intellettuale. Per avventura ho partecipato a una trasmissione televisiva dove un invitato e la conduttrice non sapevano niente di Iran e delle sanzioni imposte dagli Usa alla Repubblica islamica,…

Cos’è la verità? La questione curda

DI ANONIMO comedonchisciotte.org Riceviamo e volentieri pubblichiamo Premessa doverosa: non sono un articolista, né un giornalista. Ma un semplice scrittore, forse più addentrato di altri, su tale attualità. Non fosse altro solo per il fatto che vivo la Turchia da 20 anni, frequento i turchi, i curdi e quindi assorbo le notizie, ma anche l’humus, le sensazioni, decodificando interazioni personali, e quindi filtrando ciò che i media vogliono farci sapere e cosa non sapere, per veicolare…

Come la CIA, il Mossad e “la rete di Epstein” stanno sfruttando le sparatorie di massa per creare un incubo orwelliano

DI WHITNEY WEBB mintpressnews.com A seguito di un'altra catastrofica sparatoria di massa o un evento di crisi, le "soluzioni" orwelliane sono destinate a essere propinate a un pubblico americano spaventato, da parte della stessa rete connessa non solo a Jeffrey Epstein, ma a una litania di crimini e a una storia spaventosa di piani per annichilire il dissenso interno negli Stati Uniti. In seguito all'arresto e alla successiva morte in prigione del presunto trafficante di sesso minorile…

Il golpe anglo-americano che aveva messo fine all’indipendenza dell’Australia

John Pilger theguardian.com Nel 1975, il Primo Ministro Gough Whitlam, che è mancato questa settimana , aveva osato rivendicare l'autonomia del proprio paese. La CIA e il MI6 si erano assicurati che ne pagasse il prezzo. Sui media e nell'establishment politico australiano è calato il silenzio sulla memoria del grande Primo Ministro riformatore Gough Whitlam. I suoi successi sono riconosciuti, seppur a malincuore, i suoi errori vengono sottolineati con falso rincrescimento. Ma la…

L’11 settembre e Jeffrey Epstein: la scorrettezza dei media al massimo grado

KEVIN BARRETT unz.com Con l'avvicinarsi del 18° anniversario dell'11 settembre, l'arresto e il presunto suicidio di Jeffrey Epstein hanno fatto notizia, sollevando dubbi sulla credibilità delle narrazioni ufficiali. Come scrive Eric Rasmusen: "Sembra che tutti, nella società di New York, sapessero dal 2000 che Jeffrey Epstein e Ghislaine Maxwell stavano corrompendo ragazze adolescenti, ma che la stampa non ne avrebbe parlato." Allo stesso modo, tutti, nella società di New York,…

I dolori del giovane Matteo

FONTE: KEINPFUSCH.NET Nella tragedia del carabiniere ucciso a Roma c’e’ qualcosa che ancora sfugge, per la semplice ragione che la stampa italiana ha sempre scelto di non parlarne. E non mi riferisco agli ultimi anni: mi riferisco a “dopo il 1945”. Sto parlando di una consuetudine giuridica che riguarda i rapporti tra USA e Italia. Poiche’ gli USA avevano infiltrato la magistratura attraverso il vecchio SISDE (che era a sua volta in mano agli USA), riuscivano ad applicare alla giustizia…

Gli agenti di influenza di Israele

PHILIP GIRALDI unz.com Alcuni giornalisti dei media ebraici stanno iniziando a lamentarsi del fatto che il presidente Donald Trump stia "amando Israele" forse un po' troppo, dal momento che continua a descrivere la sua preoccupazione per lo stato ebraico come la forza trainante che sta dietro ad alcuni dei suoi comportamenti erratici. È un punto di vista che sicuramente condivido, anche se descriverei l'apparente innamoramento della Casa Bianca per Israele come "eccessivo." Quando…

L’Operazione Mockingbird è viva e vegeta in Asia Centrale

MARTIN BERGER journal-neo.org Le situazioni interne in quei paesi dove Washington ha sperimentato le sue tecniche delle "rivoluzione colorate" mostrano chiaramente che esiste una correlazione diretta tra il messaggio che i media locali potrebbero cercare di implementare e il livello di "predisposizione alla rivoluzione" che potrebbe, a sua volta, portare ad un colpo di stato, in gran parte dannoso per il paese preso di mira, ma vantaggioso per gli Stati Uniti. È chiaro che…

La CIA usa il Gay Pride della Georgia come un’arma

HENRY KAMENS journal-neo.org Chi ha detto che religione e politica non si mescolano? La religione è il salvavita di ogni politico: puoi mentire, imbrogliare e abusare della gente, ma se dici che i tuoi gesti sono motivati dalla religione, tutto ti sarà perdonato. Persino Trump è stato mandato da noi per salvare Israele! Gli stessi gruppi religiosi sono più che felici di assecondare i peggiori uomini politici, se pensano che potrebbero dare loro maggior rilevanza e facilitare il…

La TV russa manderà in onda la sua rivisitazione patriottica della vicenda di Chernobyl

DI ANDREW ROTH theguardian.com La versione russa graviterà attorno al ruolo di un agente della CIA prima dell'incidente nucleare  La TV di Stato russa si appresta a mandare in onda la sua sceneggiata sul fatale disastro di Chernobyl del 1986 - ma a differenza della serie di HBO, che ha incantato gli spettatori di tutto il mondo, questa versione sosterrà che, per il peggior incidente nucleare della storia, vi era la presenza di una spia della CIA. Chernobyl, che sarà mandato in onda…

I servizi segreti governano il mondo?

DI ISRAEL SHAMIR  unz.com I complottisti si sono sempre immaginati il governo mondiale ombra come composto da un gruppo di malvagi savi, circondati da finanzieri e magnati del cinema. La realtà è però ben peggiore. Non è infatti un governo; è una Rete, come la massoneria di una volta, e consta principalmente di ingannevoli pennivendoli e spie. Due categorie che di lavoro raccolgono dati altrui, e che, invece di servire lealmente i propri padroni, hanno deciso di guidare il mondo nella…

Il futuro dell’Impero Americano

DI NICK TURSE thenation.com Lo storico Alfred McCoy discute del suo nuovo libro, del deep state e delle minacce di Donald Trump alle politiche USA come potenza globale. Nei primi anni ‘70, prima di diventare un autore vincitore di prestigiosi premi e professore di Storia presso l’ University of Wisconsin–Madison, Alfred McCoy era un giovane accademico ribelle trasferitosi in una zona di guerra del Sudest asiatico per indagare sui rapporti tra CIA, bande criminali e signori della droga. Il…

Prendere per oro colato un modello apocalittico

DI DIMITRY ORLOV lesakerfrancophone.fr Mi è stato recentemente segnalato un certo sito web. Si tratta di un sito di informazione militare che contiene delle informazioni sugli armamenti di diversi paesi e che raccoglie anche delle informazioni a carattere militare. Non si tratta certamente dell'opera di un dilettante, anche se gli autori affermano che non ha fine di lucro, ed è costruito nel tempo libero. Una tale mole di informazioni adeguate e dettagliate su un argomento sensibile non…

L’intervento dell’FMI in Argentina è stato agevolato da HAARP?

DI PETER KOENIG countercurrents.org HAARP - High Frequency Active Auroral Research Program - è un'installazione militare, nata come programma di ricerca ionosferico, nata nel 1993 a Gakona, in Alaska, e gestito dall'Università dell'Alaska Fairbanks. Era ed è finanziato dall'Aeronautica e dalla Marina statunitense, dall'Università di Alaska Fairbanks e da DARPA (Defense Advanced Research Projects Agency). Il suo presunto scopo era quello di "analizzare la ionosfera e studiare il potenziale…

AIUTARE JULIAN ASSANGE? PROVATECI…

DI PAOLO BARNARD paolobarnard.info Eravamo rimasti a un mio primo post del 27 dicembre. Poi tutto è cambiato... Ecco la storia completa. (Per chi non lo sa: Julian Assange è direttore della testata Wikileaks e gli USA da anni lo vogliono processare per aver pubblicato documenti segreti. Assange da 6 anni è rifugiato nell'ambasciata londinese dell'Equador per evitare l'estradizione in America). Dopo 107 giorni, cioè da inizio ottobre, di avvisi mandati ai maggiori giornalisti,…

Huawei di su e di giù. I gangster americani ve la raccontano, e di brutto

FONTE: KEINPFUSCH.NET Era ovvio che, per via dei miei trascorsi nell’industria delle TelCo, con la quale collaboro ancora sporadicamente, sarei finito per parlare della vicenda di Huawei. Perche’ effettivamente gli americani non la stanno raccontando giusta. Per niente. La vulgata americana e’ che i prodotti di Huawei (parliamo di prodotti di rete, non di cellulari: parliamo cioe’ dei dispositivi che servono per fare i backbones, oppure di quelli usati nella rete di accesso, sia cellulare…

Il ritorno dei caudillos latinoamericani

DI WAYNE MADSEN strategic-culture.org La "primavera del socialismo" dell'America Latina è al termine. Dopo oltre un decennio di Presidenti progressisti socialisti che anteponevano le persone al clientelismo, gli oligarchi dell'America latina, attraverso la prevaricazione dei tribunali, dei parlamenti e dei sistemi elettorali, hanno messo dei caudillos in carica in tutta la regione. A differenza del passato, quando i generali locali, con un cenno del capo dalla base locale della CIA,…

Gli Stati Uniti sono un morto che cammina

DI PAUL CRAIG ROBERTS paulcraigroberts.org C'è un feroce attacco alla verità. Se non usiamo bene il nostro sito web, ci troveremo nel buio più totale. Ieri mentre guidavo, ho acceso la radio in macchina per sentire se  i russo/siriani avessero cominciato la liberazione di Idlib, in Siria dai terroristi appoggiati da Washington. Tutto quello che ho sentito invece, su radio NPR, erano  due donne bianche che deploravano il razzismo bianco. Si sentivano tanto colpevoli per aver…

L’intelligence degli Stati Uniti è un fattore scatenante del collasso

DMITRY ORLOV http://cluborlov.blogspot.com Negli Stati Uniti odierni, il termine “spionaggio,” al di fuori di alcuni specifici contesti, non viene di solito molto utilizzato. Si parla sporadicamente di spionaggio industriale ma, quando si fa riferimento agli sforzi che l'America compie per capire ciò che accade nel mondo, oltre i propri confini, si preferisce usare il termine “intelligence.” Questa potrebbe essere una scelta intelligente, oppure no, dipende da come si vedono le…

Trump è un traditore perché vuole la pace con la Russia?

DI PAUL CRAIG ROBERTS paulcraigroberts.org Il Partito Democratico americano preferisce portare il mondo verso una guerra termo-nucleare piuttosto che ammettere che Hillary Clinton ha perso le elezioni in maniera equa. Il PD è stato completamente corrotto dal regime dei Clinton, ed ora è totalmente impazzito. I leader del partito, come Nancy Pelosi e Chuck Schumer, mio ex co-autore al New York Times, hanno risposto in modo non democratico al primo passo che Trump ha intrapreso per…