Sancho 8 II stagione – Fulvio Grimaldi – Migrazioni: dal colonialismo alla globalizzazione

Per questa ottava puntata di Sancho II stagione, abbiamo deciso di affrontare con Fulvio Grimaldi un tema delicato, che da un po’ di tempo che non trattavamo: l’immigrazione.

Attraverso una lucida lettura degli eventi, appare chiaro come l’immigrazione non sia altro che una nuovo modo di perpetrare un vecchio vizio occidentale, il colonialismo, che oggi, nel mondo globalizzato, trova nuove forme di espressione. Gli immigrati sono i primi illusi di questo sogno europeo che mai si avvererà mentre, dentro la gabbia euro, il loro arrivo porta ad una grave conseguenza, il deprezzamento del lavoro, che altro non fa che alimentare la guerra tra poveri.

Ovviamente ad inizio puntata, ampio spazio per l’attualità, con tutte le notizie più importanti di questi giorni. Dal G20 senza Russia e Cina, all’inizio di una stagione influenzale che sicuramente ci riserverà nuove autoritarie decisioni del governo Draghi, fino alla geopolitica, con aggiornamenti sulla Palestina e il Libano.

Attualità

  • L’oscena parata dei “potenti burattini”
  • Il focolaio di Trieste segna la fine delle manifestazioni
  • Finirà prima (la) Speranza o l’emergenza?
  • Aumentano i vaccini, aumentano i contagi
  • Fridays for Future e sindacati a braccetto
  • Ddl Zan: anche un orologio rotto segna l’ora giusta
  • A Novara sfilano i nuovi ebrei
  • Draghi come Mussolini, a Predappio qualcuno ci spera
  • Non c’è pace per la Palestina
  • Distruggere il Libano per sconfiggere Hezbollah

Migrazioni: dal colonialismo alla globalizzazione

  • Il disegno globale della disidentificazione
  • Le migrazioni come continuazione del colonialismo
  • Le ONG sono intermediarie del globalismo
  • Casarini-Salvini: 2 storie a confronto
  • Così ci trasformeranno da poveri a schiavi
  • Adesso Soros ci protegge anche dalle fake news
  • Dobbiamo smascherare questo piano ad ogni costo!

“Sancho. Settimanale d’attualità con Fulvio Grimaldi” da un’idea di Giuseppe Russo.

Conduce Massimo Cascone. Regia e montaggio Giulio Bona.

Buona visione!

Notifica di
5 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Dante Bertello
Dante Bertello(@se4falo3)
Utente CDC
4 Novembre 2021 10:57

Per quanto riguarda Speranza, forse Fulvio può riuscire a scoprire il nome e cognome, della madre inglese, del ministro della Sanità.                                                                                                               Sembra essere uno dei segreti meglio custoditi, ma forse lui può farcela, dove tutti gli altri hanno fallito. Nei paesi lasciati vuoti dai migranti, oltre alle multinazionali, arriveranno i cinesi.       Ci sono città pronte, edificate dal paese del dragone, pronte ad accoglierli (link sotto). https://www.focus.it/comportamento/economia/cina-e-africa-la-citta-fantasma Sulla questione migranti vi è un altro aspetto negativo per il nostro Paese.                         Mi sto riferendo alle rimesse in denaro nei paesi di provenienza.                                                   Nel link in basso da un articolo del Corriere, viene svelato che dall’Italia vengono mandati all’estero più di 6 miliardi di euro ogni anno, esclusi i pagamenti digitali.                                                                      Quei 6 miliardi non gireranno più nel nostro Paese, e per riaverli (almeno in parte) dobbiamo esportare le nostre eccellenze.                                                                                        Mi viene in mente quando negli anni ’70, chi veniva sorpreso ad esportare valuta, era passibile di arresto e confisca del denaro, quanta acqua è passata sotto i ponti da allora… https://www.corriere.it/economia/lavoro/20_maggio_25/gli-immigrati-che-trasferiscono-soldi-all-estero-italia-le-prime-invio-commesse-7b2ab0de-9dc8-11ea-b9b6-8e4b7089692f.shtml Arrivo migranti:                                                                                                2016=180.000                                                                                        2017=119.000                                                                                                 nell’estate del 2017 vi fu la stretta da parte di Minniti, perché a marzo 2018 vi sarebbero state le elezioni nazionali… Soros, per le sue speculazioni alle valute… Leggi tutto »

Ultimo aggiornamento 1 mese fa effettuato da Dante Bertello
Maia
Maia(@maia)
Utente CDC
Risposta al commento di  Dante Bertello
4 Novembre 2021 11:33

Infatti, come nel caso di Schwab, certi dati nascosti promettono rivelazioni interessanti. Finora non ho trovato. Roberto Speranza nasce a Potenza il 4 gennaio 1979.  Suo padre proveniente è Michele Speranza, impiegato nella pubblica amministrazione e noto per le sue idee socialiste. Sua madre invece è inglese.

A tal proposito, Speranza ha raccotnato in un’intervista: “Mia madre è inglese, lì è nato mio fratello Peter, mio zio è un imprenditore del settore alberghiero, mio cugino Nick è stato collaboratore del premier laburista Gordon Brown”.

Dante Bertello
Dante Bertello(@se4falo3)
Utente CDC
Risposta al commento di  Maia
4 Novembre 2021 11:36

“Speriamo” (sic) che prima o poi venga svelato l’arcano, anche di Schwab…

Maia
Maia(@maia)
Utente CDC
Risposta al commento di  Dante Bertello
4 Novembre 2021 11:48

Die Schwab ormai molte cose sono state svelate. Madre ebrea fuggita poco dopo la sua nascita. La madre dichiarata non è la vera madre. Speranza ha una moglie interessante. Sposata a Gerusalem. La mamma invece resta un mistero.

danone
danone(@danone)
Utente CDC
Risposta al commento di  Maia
4 Novembre 2021 12:34

Io conosco solo il nome di battesimo della mamma di Speranza, si chiama Fabiana :-))
Forse di cognome fa Orwell.
Chissà, un figlia illegittima di Sir George.
Si giustificherebbe tutta la segretezza sulla vicenda.

Ultimo aggiornamento 1 mese fa effettuato da danone
5
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x