Quattro alleati a tavola

AVVISO PER I LETTORI: ComeDonChisciotte continua a subire la censura delle multinazionali del web: Facebook ha chiuso definitivamente la nostra pagina a dicembre 2021, Youtube ha sospeso il nostro canale per 4 volte nell'ultimo anno, Twitter ci ha sospeso il profilo una volta e mandato ulteriori avvertimenti di sospensione definitiva. Per adesso sembra che Telegram non segua le stesse logiche dei colossi Big Tech, per cui abbiamo deciso di aprire i nostri canali e gruppi. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale Telegram.

Ecco 4 alimenti che puoi inserire nell’alimentazione per migliorarne gli aspetti nutrizionali:

GERME DI GRANO

È un concentrato di sostanze nutritive come aminoacidi, acidi grassi, sali minerali, vitamine del gruppo B e tocoferoli. Dà sapore e garantisce un discreto apporto di ferro. Ha anche un’azione riequilibrante sulla produzione di seboproprietà antiossidanti, quindi, aiuta a limitare tutti quei fenomeni connessi all’avanzare degli anni, dal cedimento della pelle alla caduta dei capelli. Grazie alla vitamina E contribuisce a migliorare la fertilità.
Si trova in erboristeria o nei negozi di alimentazione naturale sotto forma di piccoli fiocchi biancastri che possono essere aggiunti allo yogurt o ai cereali della prima colazione oppure alle zuppe o alle verdure. Ovviamente, come qualsiasi altro prodotto a base di frumento, l’assunzione è vietata in caso di celiachia. Limitare l’utilizzo anche in caso di ipertensione.

ALGHE

Contengono sali minerali nelle percentuali e nei rapporti ottimali. Notevole è anche il patrimonio vitaminico, oltre alla B1, B2 e la C apportano anche la B12 (che è invece assente nei vegetali di terra).  Sono preziose anche per l’acido alginico che contengono che ha proprietà chelanti ed è in grado di eliminare dall’organismo metalli pesanti e altre sostanze tossiche. Vanno utilizzate con parsimonia, ma regolarmente, per arricchire le pietanze tradizionali (sono sufficienti pochi grammi per conferire ai piatti un delicato sapore di mare e un maggiore potere nutrizionale).
Io le uso nelle zuppe e nelle minestre di legumi a fine cottura e anche nelle insalate. Si tritano grossolanamente con un macinacaffè e si spolverizzano sulle pietanze. Essendo saporite aiutano anche a limitare la quantità di sale.
Si trovano nei negozi di alimentazione naturale, nelle erboristerie e anche in alcuni reparti dietetici delle farmacie. Per ovvi motivi meglio scegliere quelle provenienti da coltivazioni biologiche, meglio se praticate in aree marine protette. Per il contenuto di iodio che stimola la tiroide sono controindicate in caso di ipertiroidismo.

ERBE AROMATICHE

Rosmarino, salvia, santoreggia, timo & C. andrebbero usate ampiamente in cucina perché facilitano la funzione digestiva e la circolazione del sangue.  L’origine del loro aroma deriva da una forte azione solare che serve a migliorare la qualità degli alimenti odierni molto spesso carenti di luce e di forze caloriche per la mancanza di cure al terreno nel corso della coltivazione delle piante o a seguito dell’invecchiamento degli alimenti o dell’inadeguata lavorazione nel corso del processo di conservazione. Molte di esse hanno attività antivirale, anti-batterica e antineoplastica. Per preservare le loro proprietà vanno unite ai cibi solo qualche minuto prima di spegnere la fiamma.

AGLIO

Insaporisce ottimamente i nostri cibi e ha molte proprietà curative, ad esempio rafforza l’energia di contrazione del cuore, esplica un’azione antisettica sull’apparato gastroenterico e respiratorio e fluidifica il sangue e la bile.
Ulteriori approfondimenti in questo mio precedente articolo.
__

VB

 

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x