Mosca, uccisa in un attentato la figlia del filosofo Dugin

La donna guidava la propria auto che all'improvviso è saltata in aria.

AVVISO PER I LETTORI: Abbiamo cambiato il nostro indirizzo Telegram. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale ufficiale Telegram .

MOSCA – Una potente esplosione ha fatto a pezzi un Suv che viaggiava vicino Mosca, uccidendo all’istante la guidatrice: Darya Dugina Platonova, analista geopolitica, volto ormai conosciuto sui media russi, figlia del filosofo Alexandr Dugin. (1)

Secondo quanto riportato dai media locali, sia Darya che il padre stavano tornando dal festival “Tradizione” svoltosi al museo Pushkin a Bolshiye Vyazyomy, nell’oblast di Mosca. Dalle voci che si susseguono, via alcuni canali telegram, Alexandr Dugin avrebbe dovuto essere con Darya, ma all’ultimo avrebbe poi deciso di tornare con un’altra macchina, sfuggendo così all’esplosione.

(ore 00,30 del 21.08.2022)

AGGIORNAMENTO – 21.08.2022 ore 19,25

Mosca – La scienziata politica e giornalista Darya Dugina, figlia del famoso filosofo e sociologo Alexandr Dugin, è stata assassinata. Ieri sera, dopo le 21 ore locali, un ordigno è stato fatto esplodere nella Toyota Land Cruiser (di proprietà del padre) che stava guidando  verso il rientro a casa.

Secondo quanto riferito dalla Tass: gli investigatori hanno avviato un procedimento penale per “Omicidio commesso con un metodo pericoloso” (punto “f” della parte 2, articolo 105 del codice penale russo). “I progressi e i risultati delle indagini sul procedimento penale sono sotto il controllo dell’ufficio del procuratore della regione di Mosca“, ha aggiunto il servizio stampa (2).

Sul fatto è intervenuta la portavoce del ministro degli esteri Maria Zakharova: “Le forze dell’ordine russe stanno indagando sulla morte di Darya Dugina. Se la traccia ucraina è confermata, e questa versione è stata data dal capo della DPR Denis Pushilin, e deve essere verificata dalle autorità competenti, allora stiamo parlando della politica di terrorismo di stato messo in atto dal regime di Kiev“, ha scritto la diplomatica sul suo canale Telegram (3).

Kiev smentisce di essere coinvolta, come dichiarato dal consigliere dell’ufficio presidenziale ucraino Mikhail Podolyak (4).

Numerosi elementi lasciano pensare che l’attentato fosse destinato (anche) al padre della ragazza, Alexandr Dugin, che in quel momento si trovava casualmente in un’altra macchina dopo la serata passata insieme.

Alexandr Dugin sul luogo della tragedia

 


NOTE
(1) = https://www.rt.com/russia/561233-moscow-car-blast-dugin/

(2) = https://tass.com/emergencies/1496375

(3) = https://t.me/tassagency_en/2524

(4) = https://t.me/tassagency_en/2525

 

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
69 Commenti
vecchi
nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
69
0
È il momento di condividere le tue opinionix