Manifestazione per la libertà e la Costituzione

Si sono dati appuntamento sabato 9 gennaio a Milano all’insegna della Carta dei Diritti Universali dell’Uomo e della Costituzione italiana, centinaia di cittadini uniti sotto il nostro tricolore. Una testimonianza di consapevole, pacifica e legittima ribellione al progetto di dominio globale perpetrato ai danni dell’intera Umanità.

In Piazza XXV Aprile, si è svolto l’evento organizzato da una serie di associazioni, comitati e movimenti impegnati nella tutela dei diritti dei cittadini, tra cui: La Genesi, Comitato liberi cittadini – Milano, P.IVA insieme per cambiare, Federazione Popolo Sovrano, Commercianti in rivolta.

Tra i relatori:

  • Marina Assandri presidente associazione La Genesi;
  • Alicia Erazo, alto commissario internazionale dei diritti umani CIDHU che prima di cominciare il suo intervento ha raccolto la piazza ad un minuto di silenzio per il “dolore dell’Italia per i diritti calpestati”;
  • Maurizio Giordano, avvocato del comicost, impegnato nei ricorsi contro le disposizioni anticostituzionali.
  • Stefano Marazzano, imprenditore a sostegno dei prodotti italiani.
  • Tano Sigonato, chef stellato che ha annunciato l’iniziativa IOAPRO: dal 15 gennaio tutti gli esercenti che aderiranno all’iniziativa rimarranno aperti.

Infine è intervenuto anche un nostro redattore, Raffaele Varvara infermiere e attivista politico che ha riportato la sua esperienza da dentro gli ospedali dove l’emergenza sanitaria è regredita. Per le sue dichiarazioni, che qui riproponiamo, il dott. Varvara ha subito minacce di sanzioni dal suo ordine professionale. Inoltre, il giornale di informazione sanitaria NurseTimes, che ha espulso recentemente Raffaele per le sue riserve sul vaccino, ha riportato: “i contenuti esternati nel corso del comizio pubblico ed i comportamenti adottati dallo stesso ex redattore della nostra testata devono essere assolutamente demonizzati, in quanto in netto contrasto con quanto indicato dal codice deontologico dell’infermiere.” (1).

La redazione di CDC si stringe attorno al suo redattore ed esprime la massima solidarietà. A questa dittatura, che va affinando sempre più i suoi manganelli, noi ricordiamo che la libertà di espressione è garantita della nostra Costituzione, e CDC ne è e ne sarà sempre alfiere.

  1. https://www.nursetimes.org/nurse-times-prende-le-distanze-dalle-dichiarazioni-pubbliche-del-dott-varvara/111472?utm_source=dlvr.it&utm_medium=facebook

 

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notifica di
4 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
VincenzoS1955
VincenzoS1955
11 Gennaio 2021 , 16:31 16:31

E ancora (10! 100!! 1000!!!) tante altre manifestazioni senza mascherine o altre restrizioni, come quella che si è svolta a Praga.
E poi, e lo ripeto, quello che dovremmo fare è sbarazzarci di questa classe politica (maggioranza e opposizione), complice della farsa sulla COVID-19, e metterla sotto accusa per tradimento della Costituzione e del popolo e soprattutto il Presidente delle Repubblica, a mio avviso il maggiore responsabile di questi delitti il quale dovrebbe essere il garante della Costituzione (sic!)…

Annibal61
Annibal61
11 Gennaio 2021 , 20:39 20:39

Solidale per la libertà, non per la Costituzione. Da cambiare profondamente.

Rossi Mario
Rossi Mario
12 Gennaio 2021 , 6:31 6:31

Mi spiace dirlo, ma queste manifestazioni, non servono a niente. Sarebbe meglio fare come in U.S.A e andare al parlamento e però eliminare tutti i politici, ma questo è impossibile. In questa manifestazione chi ci ha rimesso è il signor Raffaele Varvara.Non ho capito,se è infermiere oppure dottore, comunque l’esito non cambia.

wahrheit
wahrheit
12 Gennaio 2021 , 8:41 8:41

discorso incisivo comunque

4
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x