Home / Attualità / Le scelte di Trump. I militari russi sono giunti alla conclusione che Washington stia preparando un attacco nucleare a sorpresa sulla Russia

Le scelte di Trump. I militari russi sono giunti alla conclusione che Washington stia preparando un attacco nucleare a sorpresa sulla Russia

DI PAUL CRAIG ROBERTS

 globalresearch.ca

Donald Trump, il presidente degli Stati Uniti, è la speranza dell’umanità, o, meglio, la speranza di quella parte dell’umanità consapevole dei rischi conseguenti la provocazione di un conflitto tra potenze nucleari. Per due decenni i regimi di Clinton, George W. Bush e Obama hanno lanciato bastoni, pietre e parole minacciose all’orso russo. Gli Stati Uniti hanno fatto fallire e si sono ritirati dagli accordi sulla sicurezza che avevano stipulato e hanno aggravato le minacce alla Russia effettuando manovre militari alle sue frontiere, dopo aver messo in atto un colpo di stato in Ucraina, da secoli una provincia russa, e lanciato un continuo flusso di false accuse contro Russia.

Il risultato di questa politica irresponsabile, sconsiderata e avventata verso la Russia è stato l’annuncio da parte dell’alto comando russo, qualche settimana fa (ignorato dai media statunitensi), che i loro pianificatori militari hanno concluso che Washington stia preparando un attacco nucleare a sorpresa sulla Russia

Questo è l’evento più allarmante della mia vita. Ora che quel manicomio criminale di Washington ha convinto la Russia che il paese è nei piani di guerra di Washington, essa non ha altra alternativa che prepararsi a colpire per prima.

Durante la guerra fredda entrambe le parti hanno ricevuto numerosi falsi allarmi di ICBM in arrivo, ma poiché entrambe stavano lavorando per ridurre le tensioni, agli allarmi non è stato dato credito. Ma oggi, con Washington che ha portato a tensioni così elevate, entrambe le parti sono propense a credere ai falsi allarmi. Il prossimo falso allarme potrebbe portare la fine della vita sulla terra e per questo non c’è altri da biasimare che Washington.

L’enfasi di Trump sulla normalizzazione delle relazioni con la Russia era un grande sollievo per gente abbastanza intelligente da capire le conseguenze di una guerra nucleare. Ma di questo genere di persone non ce ne sono a Washington, nel partito democratico, in quello repubblicano, nel complesso militare e della sicurezza, o tra le presstitute che si fanno passare per media in America. Tutta questa gente vuole distruggere Trump perché vuole fare la pace con la Russia.

Dei 535 membri di Camera e Senato, 530 hanno votato a sostegno di un progetto di legge che viola la separazione dei poteri e impedisce la rimozione delle sanzioni alla Russia da parte del Presidente Trump. Poiché il voto è stato talmente preponderante da essere a prova di veto, la Casa Bianca ha annunciato che Trump firmerà il disegno di legge, quindi arrendendosi e rinunciando al suo obiettivo di ripristinare normali relazioni con la Russia.

La Casa Bianca ritiene che siccome il disegno di legge rende inutile il diritto di veto, tutto ciò che Trump potrebbe ottenere da un suo veto è di dimostrare vere le accuse di essere un agente russo che sta usando le sue prerogative per proteggere la Russia, e questo potrebbe essere facilmente trasformato in un procedimento di impeachment.

Tuttavia, ci sono cose che Trump potrebbe fare, e poiché per evitare la guerra è essenziale disinnescare la minaccia che la Russia vede, è assolutamente necessario che Trump faccia tutto il possibile per evitare che il complesso militare e della sicurezza e i suoi scagnozzi al Congresso e nei media americani portino a un conflitto mortale con la Russia.

Come ho scritto ieri Trump potrebbe rendere noto il suo problema al popolo americano in un importante discorso denunciando la violazione della separazione dei poteri da parte del Congresso, cosa che vanifica i poteri presidenziali facendo diventare illegale per lui ridurre le pericolose tensioni che le amministrazioni precedenti hanno creato con una grande potenza nucleare.

Trump potrebbe anche dire al Congresso che la legge è incostituzionale e che egli non intende firmare od opporre alla legge il veto, e che se il Congresso persiste egli porterà il caso alla Corte suprema.

Trump potrebbe anche parlare telefonicamente con i politici tedeschi e con gli amministratoti delle società che hanno denunciato le sanzioni come illegali e destinate a servire degli interessi commerciali a discapito della Germania. Dovrebbe indurli a forzare la Merkel ad annunciare che la Germania non accetterà le sanzioni. Anche la leadership dell’UE denuncia le sanzioni. Trump, con un minimo sforzo, potrebbe organizzare una opposizione europea sufficiente a poter dire al Congresso che come Presidente degli Stati Uniti non può permettere a una accolita di idioti senza cervello, quale è il Congresso, di distruggere l’impero di Washington alienandosi gli europei. Se Trump inducesse gli europei ad agire, potrebbe sconfiggere il disegno di legge, che è davvero nient’altro che un servigio del Congresso reso ai suoi contribuenti del complesso militare e della sicurezza e dell’industria dell’energia degli Stati Uniti.

Trump è un combattente. E questa è la battaglia di Trump. Ha tutto da guadagnare dall’intensificarsi della sfida e così è per tutti noi. Il mondo intero dovrebbe seguire Trump perché non c’è altri che lui che possa disinnescare le tensioni che stanno portando ad una guerra nucleare.

Sono rimasto stupito dalla stupidità e falsità dei liberal-progressisti della sinistra americana, che si sono accodati allo sforzo del complesso militare e della sicurezza per distruggere Trump, perché la pace con la Russia annulla quel nemico precostituito così essenziale al bilancio e alla potenza del complesso militare e della sicurezza. Naturalmente, l’America non ha più una sinistra. La sinistra è stato rimpiazzata dalla politica di identità, una creazione sionista, come Gilad Atzmon spiega nei suoi libri, che si sta rivelando efficace nel distruggere i goyim insegnando loro a odiarsi l’un l’altro. Nella politica dell’identità, ognuno è vittima di uomini bianchi eterosessuali, la cui identità politica è definita come misogini, razzisti, omofobi e maniaci delle armi — i “deplorevoli di Trump” di Hillary. Come i “deplorevoli” hanno votato per Trump, così i liberal-progressisti della sinistra che odiano Trump stanno aiutando il complesso militare e della sicurezza a distruggerlo e anche questo significa guerra nucleare.

Come avevo previsto sarebbe accaduto, Trump non aveva alcuna idea di come nominare un governo che fosse al suo fianco e ovviamente ha sbagliato tutto. Egli è continuamente contraddetto dal suo ambasciatore alle Nazioni Unite, dal suo segretario di stato, dal suo consigliere alla sicurezza nazionale, dal suo segretario alla difesa. Trump nel suo governo è da solo.

Pertanto, egli potrebbe altrettanto combattere. Un discorso al popolo americano. Organizzare gli europei arrabbiati. Fare la guerra ai pazzi criminali di Washington prima che essi distruggano il mondo con la guerra.

Già nel XXI secolo Washington ha distrutto in tutto o in parte sette paesi, producendo milioni di rifugiati che, insieme agli immigrati che rivendicano lo status di rifugiato, stanno modificando le popolazioni dei paesi europei e spazzando via l’Europa dalla faccia della terra. http://www.paulcraigroberts.org/2017/07/30/Europe-is-History/

Questa è la ricompensa dell’Europa per essere stata un vassallo di Washington.

Trump dovrebbe dire all’Europa: “È il momento di dire a Washington che ne avete avuto abbastanza!”

Se Trump non combatte e viene portato dai deficienti che lo consigliano nel campo degli oligarchi dominanti, per poter svolgere il suo ruolo di leader dovrà condurre le guerre americane contro il mondo. Come leader di guerra egli verrà supportato dall’oligarchia dominante, e i pezzi di merda liberal-progressisti, che hanno aiutato il complesso militare e della sicurezza a sconfiggere l’iniziativa di Trump per una pace con la Russia, non avranno neppure una gamba su cui reggersi.

Ecco la mia previsione. La personalità di Trump lo costringe ad essere un leader. Trump, sconfitto nella sua iniziativa di pace dal complesso militare e della sicurezza, dai liberali-progressisti della sinistra, dai democratici corrotti, dai repubblicani corrotti e dalle presstitute che passano per media, riacquisterà la leadership tramite le guerre e l’aggressione contro nemici stranieri.

Trump ha già firmato sanzioni illegali al Venezuela, sperando di rovesciare la democrazia venezuelana e ripristinare il ruolo di Washington tramite il piccolo gruppo di spagnoli di destra che hanno tradizionalmente dominato il Venezuela.

Sia la Russia che la Cina hanno avuto la possibilità di venire in aiuto del Venezuela e impedire il rovesciamento del governo democraticamente eletto di Washington, ma ad entrambi i paesi mancava la visione necessaria. Quando Washington avrà rovesciato il governo venezuelano, poi rovescerà il governo dell’Ecuador che revocherà l’asilo diplomatico dato a Julian Assange. Una volta che Assange verrà torturato per affermare che Wikileaks è un’organizzazione russo/americana finanziata da Donald Trump e Vladimir Putin, Assange sarà messo a morte, e gli americani cretini ne saranno felici. Poi, Washington rovescerà la Bolivia ed effettuerà una purga in Brasile contro tutti i leader politici che non sono sul libro paga della CIA.

Quindi Washington dichiarerà Russia e Cina «nazioni fuorilegge» e circondate come saranno da missili nucleari USA e siti ABM, Washington chiederà arrendersi o li distruggerà.

Tutto questo sembra una fantasia, non lo è. Ma è molto reale.

 

Paul Craig Roberts

Fonte:  www.globalresearch.ca

Link: http://www.globalresearch.ca/trumps-choices-russian-military-has-concluded-that-washington-is-preparing-a-surprise-nuclear-attack-on-russia/5602202

2.08.2017

 

Scelto e tradotto per www.comedonchisciotte.org da OLDHUNTER

Pubblicato da Davide

  • clausneghe

    Credo che gli ammeri cani troveranno pane per i loro denti se intendono davvero attaccare la Russia.
    Saranno loro ad essere cancellati dalla faccia della Terra, assieme ai loro padroni sionisti.
    Si troveranno nel mirino di Russia, Cina, Korea e Iran.
    O posseggono un’arma segreta devastante oppure sono completamente pazzi oltre che idioti.
    Propendo per la seconda ipotesi.

    • virgilio

      “Propendo per la seconda ipotesi.”
      pure io!!

    • Maurizio Cruciani

      certo che se le armi americane sono quelle viste fin’ora non vedo come possano non venire distrutti in un paio d’ore…

    • 7stars

      il problema è che le basi più vicine sono le nostre…purtroppo siamo noi i primi a sparire…

      • clausneghe

        Diciamolo a quei coglioni che in cambio di quattro soldi hanno reso bersaglio posti come Aviano Vicenza Ghedi Sigonella e Niscemi con il suo terrifico Muos che siccome riesce a “operare” sino all’Artico, vera tana dell’Orso, sarà il primo ad essere colpito. Probabilmente.
        Ciao.

  • Enrico S.

    Francamente non saprei. Certo, le mire geopolitico-militari dell’apparato militare-industriale statunitense sono chiare, sono sempre state chiare, sono sempre state quelle. La differenza è che ora, tramite il web, è più facile parlarne.
    Ma se la realtà supera di solito di gran lunga la fantasia ora non so distinguere, fra le supposizioni di PGR, quanto possa essere realtà e quanto fantasia.
    So per certa una cosa, però: da quanto mi è dato vedere, PGR ripone in Trump delle aspettative, in ordine alla sua statura intellettiva e alla sua caratura politica, francamente e obiettivamente eccessive. Fare l’auspicato ‘discorso alla nazione’ e chiedere l’appoggio delle elites europee in chiave di contrasto al ‘Deep State’ guerrafondaio di casa sua: questa è fantasia.
    Non per altro, ma perché Trump non è un ‘campione delle libertà’, ma solo un affarista che si è fatto eleggere al grido di ‘l’America agli Americani’. Che abbia rischiato di mettere i bastoni fra le ruote all’apparato che comanda davvero è un fatto, che voglia rimetterci le penne o anche solo dei soldi suoi per questo è discutibile.
    Che scoppi o no una guerra, nucleare o meno, può darsi. L’uomo è l’animale più stupido e feroce che esista, dovunque viva e qualunque lingua parli, e sparirà per mano propria.
    Ma rimetterne le sorti nelle mani di Trump, come fa PGR, da la dimostrazione di quanto si possa essere disperati.

    • Tipheus

      Eppure il twit di oggi è coraggioso. Non lo facevo capace. Impallinato dal Russia Gate, trova il coraggio di denunciare l’irresponsabilità del Congresso per queste sanzioni. Anche a me pareva stupido. Ma forse non è quello che ci dipingono i media mainstream.

      • Enrico S.

        Non baso certo sul mainstream i miei giudizi, ma Trump non è uno statista, se le parole hanno ancora un preciso significato.
        Di sicuro concordo sul fatto che non sia certo uno stupido, e certamente è un combattente.
        Ecco: personalmente confido nella sua tempra di combattente, che non si lasci abbattere senza vendere cara la pelle. E spero che Putin, lui si uno statista, lo sia per entrambi.

        • Gino2

          se non basi sul mainstream i giudizi su Trump allora ti devi necessariamente fermare alle considerazioni che Trump è un multimiliardario affarista che nasce, vive, si nutre, scopa e respira con quell’establishment che molti credano lui combatta.
          Non esiste motivo per cui dovrebbe combattere un “sistema” in cui sguazza da quando è nato.

          Quindi forse le tue considerazioni su Trump vengono dal mainstream….? pò esse?

          • Enrico S.

            No, non po’ esse, come chiunque sappia leggere può dedurre dalla lettura del mio intervento.

    • Gino2

      ” non so distinguere, fra le supposizioni di PCR, quanto possa essere realtà e quanto fantasia. ”

      NON SAI DISTINGUERE?…………..
      come non distinguere tra “Alice nel paese delle meraviglie” e un pugno in faccia….
      BOH

      • Enrico S.

        Tutto è relativo. Quando ho visto ‘Alice nel paese delle meraviglie’ è stato come se mi avessero dato un pugno in faccia.

        • Gino2

          questa risposta mi piace molto! (non sono ironico)

  • Grandepuffo

    tranquilli……tanto le armi nucleari sono state messe al bando………

  • Tiziano De Simone

    Ma il testo originale è diverso nel punto più importante, o meglio, sembra manca un pezzo…

    “The
    result of this irresponsible, thoughtless, and reckless policy toward
    Russia was the announcement a few weeks ago (ignored by the US media) by
    the Russian high command that . “

  • mazzam

    In tutto questo è imbarazzante il silenzio dei soloni sotuttoio… Michael Moore il ciccione ad esempio che dice? Aaaaahhhh già… un altro sinistro che ha perso la lingua. Che gente signora mia…

  • Tonguessy

    “Naturalmente, l’America non ha più una sinistra.” Naturalmente.
    E naturalmente noi siamo la copia carbone. Quindi l’Italia non ha più una sinistra. Naturalmente, of course…..

  • DesEsseintes

    PCR sta nelle condizioni di PB.

    • AlbertoConti

      No, tu stai nelle condizioni di PB.

      • Gino2

        lungi da me dal supportare Descomesichiamalui
        ma PCG scrive un fiume di sciocchezze che non sono degne nemmeno di EmilioFede ai tempi d’oro.
        Purtroppo i commenti qui per essere moderati invecchiano…e ho scritto un commmmento ormai 2h fa che “sintetizza” (a dire il vero è piuttosto lungo :D) le cose superficiali, sbagliate, senza senso, contraddittorie, sciocche, inutili, fuorvianti, disinformanti di questo tizio che ancora gode di stima.

        E ricordo tempo fa qualcuno qui riempirmi di insulti perchè dicevo che questo fa disinformazione…
        vorrei sentirlo commentare questa accozzaglia dio idiozie………..

        PS: certo il paragone con PB non regge perchè Barnard cannando spesso le conclusioni almeno qualcosa di interessante l’ha scritta e la scrive ancora,
        Comunque mai a questo infimo basso disgustoso livello

      • DesEsseintes

        Hai ragione però scrivi “divide et impera”, non “dividi” sennò fai la figura del peracottaro.
        Il bello è che sta cosa del “dividi” l’hanno messa anche in un articolo in home, quello della risposta dell’africano alla lettera di Zanotelli.

        D’altronde è anche vero che adbondandis in adbondandum.

  • cedric

    un attacco atomico alla russia vuol dire fare subito un mllardo di morti fra russia, america ed europa e poi altri 500 milioni di morti in europa per il freddo e la fame visto che l’europa importa il 90% dell’energia per fare qualunque attività diversa dall’agricoltura.
    Stavolta PCR si è fatto una canna prima di mettersi al pc: dopo una tale guerra atomica si torna agli aratri tirati dai buoi per mangiare e questo vale per america, russia ed europa. In cina ed india sono messi meglio, abituati da sempre a lavorare manualmente come bestie. Ma ce la vedere hillary clinton nella parte di Aunty Entity? Non c’ha er fisico….

    • mazzam

      La terza guerra apre le porte all’aissem atteso da chi l’attende. Prima esploderà la terza guerra prima l’aissem farà suoi i suoi. Ma il suo regno sarà breve. Non prevalebunt!

  • Valter Polencic

    non credo che USA e suoi criminali di congresso e senato vano attaccare prima potenza nucleare dal mondo Russia.Perche spero che questi criminali sano che anche USA non ci sarà più,e anche famosi nascondili sotto montagne non ti possono aiutare,perche uno plutonio 239 o 241 ha la meta vita tra 30 000 ani fino 300 000 ani.E anche non credo che 8500 teste nucleari non raggiungano USA,e pura fantasia.

  • Mario Poillucci

    Ho particolarmente apprezzato la definizione che mr. Roberts propone circa washington definendola un ”manicomio criminale”!!! Sante parole e santo subito!! Così come risulta apprezzabile, e da applicare subito, quando afferma che sarebbe ora e passata di dire BASTA all’attività malsana, criminale, imperialista, spregevole, guerrafondaia, criminogena dei maledetti e malsani americanacci pazzoidi militaristi devastatori di popoli, nazioni, pianeta! E’ ora e passata di isolarli, attivare pesantissime sanzioni economiche nei loro confronti e ghettizzarli come giustizia e decenza impongono! E’ vero che la loro genetica follia criminale potrebbe scatenare una guerra nucleare perchè il loro genoma è tarato, malato, decadente e criminale ma è pur sempre vero che gli americanastri del menga vanno ghettizzati ed isolati altrimenti il pianeta sarà sempre in pericolo ed allo sbando! Voglio proprio vedere se i nostri squallidi politiconzi del cactus, inetti e schiavetti per natura ed interesse avranno, in un rigurgito di decenza nonchè onore, dire in faccia ai criminali folli americanacci. ”ora basta veramente poichè avete rotto il c..zo ed i te….li anche allo spirito santo”!! E meno male che Vladimiro c’è!!!!!!!!!!!!!!

    • Gino2

      Mario Poillucci FOR PRESI-DENT.
      Ecco..fateli scrivere a lui gli articoli e pubblicateli al posto di PCG.
      Faremo comunque un balzo in avanti!

      °_°

    • Jane “XD” Doe

      Ah Ah! Che top! Concordo pienamente ….

  • AlbertoConti

    “organizzare gli europei arrabbiati”

    ma quali “europei”, quel 15% di dementi che votano macron, o quei dabbenisti che gli va bene padoan, o i grassi tedeschi che girano in mercedes? Dividi et impera in europa è stato anche più facile che tra i gruppi tribali etnico-religiosi, e non sarà certo dagli USA il vaccino contro la peste che gli USA spargono per il mondo.

    Sembrerebbe che siamo fottuti, se non ci diamo una svegliata da noi stessi.

    • giuseppe glavina

      Il mondo gira, le cose evolvono e anche cambiano, l’immobilità è già segno di disgregazione, di certezza certezza che io sappia c’è ne una sola….

  • Wal78

    PCR da tempo ha perso qualsiasi capacità di analisi e ragiona sull’onnipotenza dell’ America come fossimo negli anni 80. E’ vittima della stessa propaganda imperialistica che dice di criticare

  • giuseppe glavina

    Questa non è fantasia ma immaginazione un tantino “deviata”

  • Primadellesabbie

    Che strane reazioni!

    La rete bellezza, come direbbe qualcuno…o l’overdose di fantasie progettuali economico-finanziarie.

    Facciamo tutte le tare che vogliamo, ma questo signore é stato seduto al tavolo, e non casualmente o in un tavolo qualunque, faccia a faccia, con il mondo di cui parla. Dopo averlo conosciuto e frequentato all’università, nella vita, nella politica…

    Cerchiamo almeno di leggere tra le righe le cose che ci riesce di sopportare, se temiamo di essere travolti dalle sue tesi.

    • Gino2

      non scrive nessuna tesi. Scrive sciocchezze belle e buone senza nessuna analisi, approfondimento, e nulla.
      Questa è la peggiore disinformazione esistente!

      • Primadellesabbie

        OK, Gino2.

        Devi scusarmi, ma io sospetto che ci sia più di un analista Russo o Cinese o Iraniano che, tra altre, esamina controluce le frasi di uno come PCR.

        Speriamo che legga anche i tuoi sicuri giudizi, e li tenga nel dovuto conto.

        • Gino2

          io sospetto che PCG non se li “in uli” nessuno viste le banalità che produce.

          Se gli “analisti” russi e cinesi prendono sul serio ciò che questo individuo scrive siamo veramente messi male.

          Vorrei capire (se possibile) cosa trovi di “interessante” in questa accozzaglia di banalità?

          • Primadellesabbie

            Volentieri, non credo siano banalità, é sicuramente informato e anche aggiornato, la considero una testimonianza.

            Che stimi in crescita, senza opposizione significativa, il peso della fazione militare, cosa che si può supporre da alcune notizie, ma che PCR é sicuramente in grado di stimare.

            Che veda la situazione talmente compromessa da doversi aggrappare alla speranza che uno come Trump faccia le cose giuste, e che queste, poi, abbiano gli esiti auspicati.

          • DesEsseintes

            PCR riferisce a un commento di Viktor Poznikhir rilasciato ad aprile.
            Solo che lo drammatizza in maniera esagerata.
            In realtà il generale ha solo detto che l’aumento delle difese antimissile contro la Russia potrebbe portare alla convinzione per gli americani che è possibile lanciare un attacco nucleare senza pagarne le conseguenze.

            A mio avviso è una frase generica che non vuole esprimere allarme per un attacco imminente.

            E pèer la verità leggo in trasparenza e anche al contrario PCR ma non ci trovo granché, salvo il fatto che condivido il suo appoggio a Trump visto come ultima speranza contro una oligarchia ormai in feeding frenzy.

          • Primadellesabbie

            Naturalmente é difficile capire bene come stiano le cose da qua, la cosa allarmante, a mio avviso, é la verosimile e generale caduta di “professionalità” (la possiamo definire così?) nell’ambiente politico e la conseguente inefficacia dell’azione di interposizione tra cittadini, guerrafondai e affaristi.

            Non liquiderei tanto alla leggera il monito di PCR.

          • Gino2

            ma è possibile che la sostanza del tuo discorso è PCG è affidabile?
            Ma da solo non sai pensare?
            BOH

          • Gino2

            Quindi tu ritieni fondate le cose che dice su Trump?
            Che lotta ma si arrede. Che è solo contro i guerrafondai.
            Che i guerrafondai vogliono, così perchè pazzi sadici, provocare una guerra termonucleareglobale contro la Russia e Trump è l’unico argine.

            Perchè?
            Cosa ti fa credere che Trump sia solo contro i “pazzi di washington”?
            Perchè riponi fiducia nel fatto che Trump non sia una ennesima pedina?
            Perchè non consideri il fatto che tutta questa sia manipolazione atta a fartelo credere, visto che alla fine Trump fa cose quantomeno contraddittorie, invece di spiegarle con doppicarpiatiavvitatimortali?
            Perchè ritieni che questi vogliano distruggere “la vita sulla terra”?
            E perchè non lo hanno ancora fatto?

            Perchè tutti questi sforzi per mantenere una teoria che chiaramente senza queste forzature da film della Asylum non regge affatto ad un’anlisi logica basata sulla realtà dei fatti, sugli interessi geopolitici strategici?

          • Primadellesabbie

            Gino 2, a volte mi era sembrato ti sapessi controllare.

          • DesEsseintes

            Scusa ma invece di ironizzare rifletti sulla profondità delle considerazioni di Gino:

            Ti sei mai accorto che dietro le guerre ci sono sempre interessi pazzeschi, soldi, affari e potere?

            Hai mai considerato che la guerra fredda fosse una “strategia della tensione” che conveniva a entrambe le parti?

            Hai mai sentito dire la storia che “un nemico” anche fittizio è utile a serrare i ranghi?”

          • Primadellesabbie

            Senza aver maturato nessun pregiudizio negativo nei confronti di Gino2, ho una lettura divergente dalla posizione da lui assunta su questo pezzo di PCR.

            Gino2 mi sottopone un questionario articolato (qui sopra) composto da sue discutibili interpretazioni di singole frasi del pezzo e tu mi inviti a riflettere sulla profondità di alcune affermazioni del nostro amico.

            Allora. Ritengo affidabile PCR per i motivi che ho citato, altri la pensano diversamente e io non voglio che cambino idea: aggiungo la mia.
            Se rileggiamo i commenti che mi hanno preceduto non é che ci trovi considerazioni tanto profonde, a sostegno.

            Le frasi sulle quali mi proponi di riflettere mi sembrano materiale corrente (senza offendere nessuno).

            Ognuno di noi sa quello che può e crede di capire dalle notizie che cerca o trova qui e là, le incrocia con l’esperienza che ha potuto e voluto racimolare e che la memoria gli rende disponibile, e ne trae un’opinione.

            Su Trump non so cosa pensare, credo sia una vittima dei tempi, o forse deve scontare la cattiveria che gli ha permesso di arricchirsi a quel modo.
            A volte mi sembra il più grosso spaccone del più grande Bar Sport del mondo che, per uno scherzo del destino, si ritrova dov’é.
            Inoltre ha suscitato tutto il vespaio e non sa come acquietarlo.

          • DesEsseintes

            Pronto? Buonasera signora, volevo parlare con Primadellesabbie.
            E’ al club? Allora per cortesia gli può lasciar detto che non ho dubbi che quelle “considerazioni di sorprendente profondità” siano materiale corrente?
            Come dice? Ah sì sì…in effetti ogni tanto ci arriva dopo…ma no signora, è ancora giovane vedrà che si riprende…magari un po’ di esercizio ogni tanto…giusto, anche il pesce…soprattutto il pesce azzurro che contiene tanto fosforo…la saluto, arrivederci.

          • Primadellesabbie

            Si, francamente il sospetto lo ho avuto.

            Purtroppo in questo periodo é in vigore il fermo-pesca, ma provvederò appena possibile.

          • Gino2

            a volte mi era sembrato sapessi semplicemente rispondere, scambiare considerazioni e soprattutto riflessioni.

  • WM

    @disqus_Nb2rX2WmgO:disqus puoi argomentare anche senza usare insulti, vero?
    Ti sarei grato se lo facessi.
    Grazie

    • Gino2

      a PCG?

  • WM

    Ti ho bannato? Ti ho avvisato di un ban?

    No. Ti ho solo chiesto di evitare, visto che puoi.
    Non facciamone una polemica e chiudiamola qui.

    Grazie

    • 2fast4me

      Personalmente, non vedo nessun insulto da parte di Gino2 verso qualcuno. Gino2 si è espresso come dovrebbero esprimersi tutti quanti e cioè usando un linguaggio umano comprensibile a tutti gli umani e non in politichese/diplomatico grazie al quale la gente comune (come me) nob capirebbe un fico secco.
      Il fatto che un moderatore vada a “moderare” dei propositi, tutto sommato, non scritti seguendo linee “mainstream” mi dà da pensare..
      Nel limite della decenza, io credo che i forum devono essere come un libro nel quale si possono scrivere i propri pensieri anche se diversi di altre persone. Mi sbaglio ?

      • WM

        Si, ti sbagli.
        Ci sono delle regole, sono scritte, semplici e vanno rispettate, puoi leggerle nei links in cima alla pagina e servono per instaurare una civile discussione tra utenti che commentano.
        Se non hai intenzione di adeguarti alle regole che disciplinano la partecipazione a questo sito, astieniti dall’intervenire, è semplice.
        In ogni caso, questo intervento è del tutto fuori tema e sarà cancellato, se hai qualche problema sulla moderazione scrivi alla Redazione dall’apposita pagina dei contatti.
        Grazie.

        • 2fast4me

          Non riesco a capire perchè si rivolge a me (che non siamo ne parenti ne amici) con il “tu”. Lo trovo scortese.
          Anche i neocons, negli usa, hanno delle regole scritte e non scritte ma non significa che siano giuste/democratiche.
          “Se vogliamo che la legge venga rispettata, per prima cosa dobbiamo fare leggi rispettabili. (Louis Brandeis).
          Comunque lei ha ragione. Questo sito ha delle regole (che non ho mai letto visto che ho sempre creduto nel buonsenso). Lei mi dice che ho un problema con la moderazione. E sia. Le prometto di non importunarla mai più con i miei pensieri non dimenticando di informare i miei amici del comportamento di un moderatore di CDC.
          La Saluto Cordialmente,

  • rossi mario

    a questo punto, se non e’ ormai troppo tardi, dovremmo 1) uscire nato e euro
    2) statalizzare tutte le banche compreso la banca d’italia
    3)igienizzare tutto il parlamento
    4) nuove elezioni
    5) ripristino servizio militare (naja)
    6) tornare alla lira
    come “partenza” mi sembra gia’ un grosso lavoro….c’e’ qualcuno che interessa questo programma?

    • Gino2

      programma politico da portare alle elezioni?

  • Hamelin

    Roberts ha le idee chiare sulle trame ma sopravvaluta troppo Trump .
    Trump si sta rivelando l’utile idiota perfetto per il governo ombra per portare avanti la propria agenda di guerra Mondiale con la Russia collasso dell’America , delle Valute e delle Economie Mondiali , eliminazione di 3-4 Miliardi di individui col fine di stabile un unico ordine mondiale dalle ceneri del vecchio mondo .
    Perchè Trump è l’utile idiota perfetto ? Perchè il suo omicidio/sacrificio in una false flag con relativa colpa attribuita ai Russi sarebbe il miglior casus belli della piazza .
    Trump , l’Amico dei Russi assassinato da quei traditori e cattivoni . Gli Americani pompati dai media andrebbero in guerra immediatamente . Ho come l’impressione che il governo ombra abbia ritagliato per lui il ruolo di novello Francesco Ferdinando d’Asburgo .
    Le famiglie dinastiche non hanno molta fantasia .
    Se fossi in Trump mi dimetterei subito , perchè al momento è un dead man walking .

    • Gino2

      uuuuuh! idee chiarissime proprio! ^_^

    • Enrico S.

      «Perchè Trump è l’utile idiota perfetto ? Perchè il suo omicidio/sacrificio in una false flag con relativa colpa attribuita ai Russi sarebbe il miglior casus belli della piazza .
      Trump , l’Amico dei Russi assassinato da quei traditori e cattivoni .»

      Mi sfugge la ratio di una simile mossa.
      Perché i suoi ►amici◄ dovrebbero ►assassinarlo◄?
      Capirei meglio una ‘false flag’ di questo genere: la vittima è il procuratore che si appresta a procedere sul ‘Russia-Gate’. In un colpo solo si può dare addosso alla Russia e levarsi Trump dai piedi.

  • Adriano Pilotto

    L’ansia che trasuda dall’articolo di PCR e che gli distorce la prospettiva, rischia di far passare in secondo piano l’oggetto della sua ansia: la follia del ceto dirigente americano.
    Le sanzioni alla Russia, che diventano sanzioni all’Europa, nel momento in cui l’Europa, riapre la discussione sulla sua forza militare, potrebbero coauglare il vero padrone economico e militare del mondo: l’Europa, come l’intendeva De Gaulle, dall’Atlantico agli Urali.

  • disqus_iUEFcL1eJR

    un certo gino2 ha scritto:”E qui, quegli imbecilli NOSTRANI che ancora non capiscono il motivo di Trump presidente.. e vedono lotte, complotti contro di lui che è solo a risolvere i conflitti del mondo come un CheGuevara multimiliardario in lotta con il sistema………..se non lo capiscono ora..non hanno proprio speranze! Non glielo spiegherò certo io! arrangiatevi babbei!”

    fai uno sforzo e spiega a uno dei babbei per quale motivo Trump è diventato presidente, per quale motivo gli stanno facendo la guerra (intendo tutto il vecchio ciarpame al potere con i Clinton e gli Obama) e probabilmente sarà dimesso.

    p.s. sia chiaro che non condivido neppure io l’illusione di PC che trump sia “l’ultima speranza”….per me, ammesso che fosse un “oppositore al vecchio sistema”, trump è stato totalmente annichilito e piegato ai voleri di quei poteri che diceva di voler combattere.
    Quanto al pericolo di guerra che nasce per errore non prenderei la cosa tanto alla leggera.
    Anni fa qualcuno in russia evitò di premere il bottone quando i computer sembravano segnalare un attacco nucleare americano…oggi non sarei tanto sicuro che non lo farebbero. Ma a parte questi possibili errori, credo che ci vorrà ancora un po’ di tempo prima che gli ammerecani decidano di giocarsi il tutto per tutti (magari nella convinzione di riuscire a vincere).

    • Gino2

      Personalmente vedo le cose da un certo “punto di vista”, riguardo queste faccende.

      Non riesco a credere che chi detiene il potere (e parlo di una èlite che ha potere su banche, finanza, media e politica,e tutto il resto a cascata, quindi non una Spectre fumosa..ma un gruppo di potere ben definito) nel 2017 con un potere e gradi di manipolazione mostruosi, si “cali le braghe” e subisca una elezione di un presidente USA che va contro i loro interessi.

      In effetti, come sempre dico, se vedi Trump per quello che è è un prodotto perfetto di quel potere, uno dei MEMBRI ( 🙂 ) di quel potere.
      Noto dunque intanto una prima grande manipolazione che è riuscita a far si che molta gggente un lupo, peloso, sbavoso, con canini aguzzi, che righia e ulula lo veda come un agnello.
      Questa è una cosa quasi magica, se ci pensi bene!
      È sorprendente! È uno degli “scherzi” del potere più riuscito.
      L’elezione di Obama in confronto era una banalità: buono, nero, bello, con una bella famiglia. Addirittura gli diedero il Nobel per la pace “alle intenzioni” per rimarcare quanto era buono. Classico, banale.

      Qui siamo al TOP. Come se avessero eletto David Rockfeller riuscendo a farlo osannare dalla gente (almeno una parte) che invece lo dovrebbe odiare.
      È bellissimo vedere queste cose, nel senso di quanto sia incredibile il loro potere di manipolare, e di quanto la gggente si faccia manipolare con due telegiornali!

      Quindi innanzitutto rima della campagna elettorale e delle belle parole dette da Trump e prima degli “attacchi” dei media, se avessero detto Tump avremmo certamente tutti pensato che un membro di quella èlite era scesa tra noi umani per sporcarsi le mani direttamente e avremmo detto peste e corna (molto peggio di Macron).

      Cosa ha fatto Trump? Trump si è mostrato in campagna elettorale più “bush” (nel senso di insulto) di G.W.Bush!
      Dopo il pio Obama ci vuole un Bush, duro, guerrafondaio, razzista, protezionista, sopra le righe costantemente, ,che sparla, sproloquia, spara twit (o come si dice) di cui si deve scusare in continuazione, uno che tocca il cu.lo alle donne, misogino.
      Che incarni la rabbia di quella parte di popolo che non vuole piu i messicani, che vuole chiudere le frontiere, che vuole tornare al sogno Ammmerigano etc.Un popoulista insomma! Ma di quelli DOC.

      Ci sono ovviamente delle contraddizioni mostruose come il suo rapporto con Putin.
      I sondaggi parlano chiaro e moltissimi americani che seguono quei programmacci urlati della tv che svelano cosa fa la CIA, cosa c’è sotto la guerra del Golfo per l’americano sottoacculturato ma che si informa, sanno quello che sappiamo “noi” utenti medi di CDC.

      Cosi Trump è un perfetto prodotto di quella èlite. Uno che non vuole spendere i soldi dei contribuenti in guerre in MedioOriente. Ma che però poi, caspiterina, è costretto dai “cattivi” dell’altro partito, quellli che quegli americani di prima odiano e non sopportano piu, a farle ste guerre!
      Vuole di nuovo l’AMERICA FIRST ma poi…..in nome di questo fa un mega condono per le multinazionalli!ù
      VUole chiudere le frontiere facendo dei muri cattici col filospinato…ma poi…continua solo l’opera gia iniziata da Obama.
      Vuole distruggere l’Obama care ma poi lo bloccano. (come se l’Obama care non fosse da distruggere…visto che favorisce le multinazionali e niente affatto il popolo bisognoso…doppoio carpiato….bellissimo!!!)

      È amico di Putin forse anche un “agente della Russia” (ahhaahahah) ma poi però continua con le sanzioni.
      Vorrebbe non firmare le sanzioni in Venezuela..ma poi, si “arrende” e le firma.

      posso continuare per ore…

      questo è il “ruolo” di Trump.
      È stato eletto perchè controverso Se farà le guerre vere, non sarà l’america a farle ma Trump. E quella gente che dovrebbe essere contro lo spreco di danaro in queste guerre sarà per Trump.
      Perchè se chiude le frontiere e fa protezionismo, in fondo è quel razzista di Trump, non certo Obama con gli occhi a cuore!

      Quindi a quest’uomo deve essere fatta una spietata guerra mediatica perchè serra i ranghi dei suoi sostenitori (e qui su CDC vediamo come il fatto di essere attaccato dai media è il principale motivo per cui gli si da credito) e perchè tutti gli altri che lo odiano vedranno lui personalmente responsabile di quelle politiche americane ritenute inaccettabili.

      Personalmente lo trovo evidente, ovvio, classico, solo un po’ piu “sofisticato” (ma neanche tanto) per via dei media che ricordo sempre MANIPOLANO non fanno i portavoce delle elite.

      • disqus_iUEFcL1eJR

        grazie per la risposta esauriente…credo di poter condividere tutto.
        La prima volta che avevo sentito parlare di Trump come una “speranza per il mondo” anch’io ebbi occasione di dire e scrivere che non c’era da farsi illusioni e che se davvero trump avrebbe fatto tutto quello che diceva, lo avrebbero eliminato anche fisicamente.
        Tuttavia confesso che avevo finito un po’ con lo sperare anch’io che avrebbe potuto cambiare qualcosa…purtroppo ho dovuto immediatamente ricredermi.
        Ora siamo almeno in due a sapere che Trump è nient’altro che un gran figlio di p….a che probabilmente di guerre ne farà più dei suoi predecessori.

  • AlbertoConti

    Al di là di tutto (ed in particolare delle opinioni basate su un “buon senso” necessariamente inadeguato in questo campo), i fatti in cronaca (per quel poco che passa dalla censura dei presstitute) ci dicono che gli USA si stanno pesantemente armando sempre più con le ultime diavolerie della tecnologia di distruzione di massa, l’unica strategia che hanno sempre saputo porre in atto contro popoli sparsi in tutto il mondo, che mai e poi mai hanno realmente rappresentato una minaccia militare contro gli USA.

    L’attuale accerchiamento della Russia, con tanto di stoltemberg a fare da trombone, è un fatto sotto gli occhi di tutti (tranne gli ipovedenti pseudoideologi dello status quo). Le minacce sono reali, ed i moventi pure (Washington dei neocon e New York dei bankster), primo tra tutti l’insostenibilità dell’impero rapinante fondato sul dollaro.

    Che ci sia una faida interna alle elite dominanti è altrettanto evidente, con pesanti tendenze sovversive istituzionali, per usare un eufemismo al posto del concetto di “stato profondo”, del quale poco si parla e ancor meno si sa (ma chi ha letto il libro appena uscito di Germana Leoni ?).

    In questo contesto il rischio di estinzione nucleare si fa sempre più concreto, con migliaia di miliardi di dollari spesi in questa direzione dagli USA in primis e dai suoi competitor per conseguente necessità militare, in una logica autodistruttiva che, lungi dall’essere “superata” dopo i tempi della prima guerra fredda, si sta radicalizzando apparentemente senza alternative.

    Di fronte a questa mortale eredità della storia contemporanea ben vengano gli articoli didascalici di PCR, dove invece qualcuno scambia la semplicità per ovvietà, insinuandone la mancanza di fondamento. Purtroppo noi non abbiamo un PRC locale, ma solo tromboni e tromboncini collusi col mainstream, ed anche i più intelligenti si avvitano in elucubrazioni tanto più raffinate quanto, alla fin fine, semplicemente “dotte”, nel senso più deteriore del termine. Costoro cosa farebbero quando il dito di cui sono tanto presi cederà l’attenzione ad una Luna ormai oscurata da un fungo mortale? Se lo metteranno in bocca, piangendo come bambini scemi, o se lo metteranno in qualche altro orifizio?

  • Manolis55

    Un altro punto di vista:
    consideriamo l’articolo per un attimo, coerente e corretto. Dimentichiamo che P.G. Roberts è stato per anni membro attivo del governo/establishment/sistema degli USA. E che una volta entrati, difficilmente si esca da vivi.
    Accettiamo l’idea che l’apparato industrial-militare-neoliberista e non, stia dietro tutto questo. Ovviamente per denaro. Che viene guadagnato dal persistere della necessità di uno stato di guerra “perenne”. Infinito.
    Ora, riescono a portare a termine il loro pregetto. Conquistano il sud America, circondano Russia e Cina più i loro vassalli e con un attacco a sorpresa o non, distruggono tutti, senza colpo ferire. Senza inquinare il pianeta. Dominio totale. Finita la guerra per sempre.
    Poi?
    Il giorno dopo, nessun apparato industrial-militare avrà senso di esistere. Fine della speculazione.
    Vi sembra possibile?

    P.S. Stesso ragionamento per la controparte Russa, Cinese, UE, etc…

    • Primadellesabbie

      La tua osservazione funziona se presupponi un comportamento razionale del mondo imprenditoriale, che é invece caotico, improvvisazione camuffata e caos, e nemmeno sistematico.

      Ne vuoi la prova? Guardati intorno.